username: password:      forget password  register
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

Menù principale

Gli Speciali
Mobilità
Utilizzazioni/Assegnazioni provvisorie
Contratti

Top News

Collegamenti


Federazione Gilda - Unams (FGU) di Forlì-Cesena e Rimini
Open in new window

La sede è aperta lunedì, mercoledì e venerdì dalle 16.30 alle 18.30 in Via Uberti 56/F a CESENA - Tel. 054726145
mail: gildafc@virgilio.it - PEC: fgu@pec.gildafc.eu
Cookie Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Ignorando questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
(1) 2 3 4 ... 593 »
Stampa : da "aldodomenicoficara.blogspot.it" - 1 dicembre 2016
Inviato da admin_CUSMA il 3/12/2016 20:19:14 (11 letture)

Open in new window
L’aumento stipendiale medio dei docenti è di solo 15 euro netti all’anno

Per la categoria degli insegnanti i tanto sbandierati 85 euro rappresentano un aumento stipendiale medio lordo che può essere così analizzato:
· sono in generale 45 euro netti medi spalmati su un triennio ( 2016 -18 ), quindi l’aumento sarà al 100% solo a fine 2018,
· 25 euro netti per gli ATA (direttore dei servizi escluso),
· 35 euro netti per Infanzia e Primaria,
· 45 euro netti per i docenti di scuola Media,
· 55 euro netti per la scuola Superiore di secondo grado.

Considerando una distribuzione lineare sui tre anni dell’aumento stipendiale avremo i seguenti importi annuali ( valori numerici che devono poi essere moltiplicati per le 12 mensilità ):
· 8.33 euro netti per gli ATA (direttore dei servizi escluso),
· 11.66 euro netti per Infanzia e Primaria,
· 15 euro netti per i docenti di scuola Media,
· 18.33 euro netti per la scuola Superiore di secondo grado.



Aldo Domenico Ficara

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : da "La tecnica della scuola" del 2 dicembre 2016
Inviato da admin_CUSMA il 2/12/2016 21:53:49 (28 letture)

Open in new window
TFA sostegno, nel bando per l’a.a. 2016/2017 le indicazioni su prove e candidati ammessi

Lara La Gatta - Venerdì, 02 Dicembre 2016

Vista la carenza diffusa di docenti specializzati per le attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità, il Miur ritiene necessario avviare, nell’a.a. 2016/2017, i percorsi di formazione per il conseguimento della specializzazione.
Le indicazioni per l’attuazione dei percorsi sono contenute nel D.M. 948 del 1° dicembre 2016.
L’ammissione alle prove di accesso e ai relativi percorsi è riservata ai candidati in possesso del titolo di abilitazione all’insegnamento per il grado di scuola per il quale si intende conseguire la specializzazione su sostegno.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2456 bytes | Commenti?
Stampa : da "OggiScuola.com" del 1 dic. 2016
Inviato da admin_CUSMA il 1/12/2016 19:23:43 (46 letture)

TFA e maxi concorso sempre più lontani, il Governo pensa ad altre soluzioni

Dopo i vari incontri saltati tra governo e sindacati sulla questione del terzo ciclo TFA, si fanno ancora più insistenti le voci sull’annullamento del Tirocinio Formativo Attivo (TFA) e del maxi-concorso per la stabilizzazione di migliaia di precari.
Nei progetti del Governo si starebbe pensando a un colloquio orale per gli oltre 200mila insegnanti precari della seconda fascia, ossia già abilitati e in attesa di immissione in ruolo, e a una serie di test e valutazioni non meglio specificati per l’abilitazione degli oltre 80mila presenti nella terza fascia. Decisione quest’ultima che taglierebbe fuori ogni ipotesi di Tirocinio Formativo Attivo.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 1772 bytes | Commenti?
Comunicati : docenti neoassunti - anno di prova
Inviato da admin_CUSMA il 1/12/2016 19:10:00 (22 letture)

Open in new window
Docenti neo assunti: Periodo di formazione e prova. La piattaforma Indire sarà disponibile da lunedì 5 dicembre

L’Ufficio scolastico regionale della Lombardia ha emesso la nota prot. n. 22866 del 29/11/2016 con la quale riepiloga le regole per il periodo di formazione e prova per il personale docente ed educativo neoassunto.
Sono tenuti al periodo di formazione e di prova docenti e personale educativo con incarico a tempo indeterminato che:
- prestano il primo anno di servizio;
- non abbiano potuto completare il periodo di formazione e di prova negli anni precedenti;
- debbano ripetere il periodo di formazione e di prova per effetto di valutazione negativa (in tal caso il periodo di formazione e di prova non è ulteriormente rinnovabile);
- hanno ottenuto il passaggio di ruolo.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 4662 bytes | Commenti?
Stampa : da "La tecnica della scuola" del 30 novembre 2016
Inviato da admin_CUSMA il 30/11/2016 22:10:00 (139 letture)

Rinnovo contratto, arriva l'intesa su aumenti personalizzati e incentivi legati alle presenze

A. Giuliani - Mercoledì, 30 Novembre 2016


Alla fine ha vinto il Governo: niente aumento minimo per tutti da 85 euro. Il rinnovo del contratto del pubblico impiego sarà personalizzato: ogni lavoratore avrà il suo.
Come annunciato, alla fine ha prevalso la logica è quella della “piramide rovesciata”: i maggiori aumenti andranno a chi ha stipendi più bassi.
L’entità degli aumenti si deciderà però a livello di singoli comparti: sarà la contrattazione a decidere come meglio valorizzare i "livelli retributivi che maggiormente hanno sofferto la crisi economica e il blocco della contrattazione".
Per questo, nella bozza sottoscritta nella serata dell’ultimo giorno di novembre, si parla di aumenti "non inferiori a 85 euro mensili medi" e di "riduzione della forbice" retributiva.
Su un punto, però, hanno vinto i sindacati: quello degli 80 euro introdotti dal Governo Renzi, il cosiddetto bonus Irpef, rivolto a coloro che hanno un imponibile inferiore ai 25-26mila euro annui. Per loro, infatti, non scatteranno "penalizzazioni indirette".

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3629 bytes | Commenti?
Stampa : da "TuttoScuolaNews" n. 794 del 28 nov. 2016
Inviato da admin_CUSMA il 30/11/2016 16:58:43 (24 letture)

Alternanza scuola-lavoro: l’Inail fornisce chiarimenti sull’assicurazione degli studenti

Il Miur ha pubblicato la circolare n. 44 con la quale l’INAIL ha fornito chiarimenti sulla copertura assicurativa degli studenti impegnati in attività di alternanza scuola-lavoro.
L’Inail precisa innanzitutto che gli studenti delle scuole o istituti di istruzione di qualsiasi ordine e grado, anche privati, comprese le Università, sono assicurati obbligatoriamente presso l'Inail contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali, esclusivamente per gli infortuni che accadono nel corso delle suddette attività, in quanto la loro assicurazione, a differenza di quella propria dei lavoratori dipendenti e retribuiti, è limitata allo specifico rischio per il quale sono assicurati.

In particolare, gli studenti sono assicurati soltanto se svolgono esperienze tecnico – scientifiche, esercitazioni pratiche e di lavoro; attività di educazione fisica nella scuola secondaria; attività di scienze motorie e sportive, nonché attività di alfabetizzazione informatica e di apprendimento di lingue straniere con l’ausilio di laboratori nella scuola primaria e secondaria; viaggi di integrazione della preparazione di indirizzo.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3142 bytes | Commenti?
Stampa : da "La Tecnica della Scuola " del 30 nov. 2016
Inviato da admin_CUSMA il 30/11/2016 16:20:28 (113 letture)

Open in new window
Rinnovo del contratto, è ufficiale: riguarda anche la Scuola, aumenti in arrivo

A. Giuliani - Mercoledì, 30 Novembre 2016


Ora è ufficiale: l’accordo che stanno raggiungendo a Palazzo Vidoni la parte pubblica e i sindacale sul rinnovo del contratto pubblico, varrà anche per il comparto Scuola.

Oltre alle nuove norme, quindi, i dipendenti avranno anche gli aumenti. Sulla cui entità ancora non è dato sapersi, poiché il confronto è ancora in corso. Di sicuro, saranno conferiti i maggiori aumenti ai Docenti e ata con meno anzianità. Inoltre, una parte degli incrementi stipendiali sarà legato al merito, legato probabilmente anche alla presenza sul lavoro, ma su questo punto si sta ancora trattando.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2142 bytes | Commenti?
Stampa : da "La tecnica della scuola" del 26 nov. 2016
Inviato da admin_CUSMA il 26/11/2016 14:24:18 (71 letture)

Coding, Giannini: 60 ore alla primaria dal 2017, ogni alunno imparerà a programmare

A. Giuliani - Sabato, 26 Novembre 2016


“Dal prossimo anno tutte le scuole primarie avranno la possibilità di fare 60 ore all'anno di coding”.

L’annuncio arriva dal ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Stefania Giannini, in visita, il 25 novembre alla Reggia di Caserta, in occasione della tre giorni di attività ed eventi organizzata dal Miur sulla scuola digitale.
Nel realizzare un bilancio del primo anno di Piano Nazionale Scuola Digitale, il responsabile del Miur ha detto che in corrispondenza del secondo anno di attuazione del piano, è previsto lo stanziamento di "100 milioni per il rafforzamento delle competenze digitali degli studenti". A partire dal pensiero computazionale. In tal modo, “ogni studente imparerà a programmare”, ha sottolineato Giannini.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3481 bytes | Commenti?
Stampa : da "OggiScuola.it" del 2 dicembre 2016
Inviato da admin_CUSMA il 2/12/2016 22:10:00 (22 letture)

Open in new window
Contratto, nel 2017 gli 85 euro non arriveranno. Tutte le luci e le (molte) ombre dell’accordo

A poche ore dalla sottoscrizione del contratto della Pubblica Amministrazione, cominciano a serpeggiare le prime preoccupazioni.

L’analisi di quanto avverrà dopo la firma è abbastanza chiara, anche se nascosta sotto un mare di dichiarazioni di facciata. In sintesi: il contratto parla di un aumento medio di 85 euro, ma le risorse non si ritrovano nel bilancio appena varato pe ril 2017. Come spiega Rino di Meglio della Gilda ” Le risorse stanziate fino ad oggi dalle leggi di Stabilità 2016 e 2017 ammontano a 1 miliardo e 250 milioni di euro, equivalenti a circa 30 euro lordi pro capite. Una cifra ben lontana dai 5 miliardi necessari per raggiungere gli 85 euro sbandierati dal Governo. La differenza andrà evidentemente reperita nella legge di Bilancio 2018″. Quindi non ci si potrà attendere emolto per il prossimo anno. Lo stesso contratto è imperniato su di una serie di variabili, come quella legata al numero di presenze. In breve una sorta di premio di produttività, che gli insegnanti già subiscono attraverso il famoso Bonus merito. Bonus, tra l’altro, che non è stato ancora distribuito nella sua interezza, anche per mancanza di fondi presso il Miur. Di positivo c’è che l’aumento, che andrà a regime forse entro tre anni, non penalizza gli stipendi più bassi che, anzi, dovrebbero ottenere i rialzi più significativi e si sommerà al Bonus Renzi senza intaccare la busta paga.In poche parole, contratto firmato: dal prossimo anno pochi euro di aumento e più potere ai dirigenti scolastici.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Comunicati : Stipendi, NoiPA comunica le emissioni di dicembre 2016
Inviato da admin_CUSMA il 1/12/2016 21:57:22 (41 letture)

Open in new window
Stipendi, NoiPA comunica le emissioni di dicembre 2016

Giovedì, 01 Dicembre 2016

Con avviso pubblicato sul proprio sito, Noipa ha comunicato le date previste per le emissioni del mese di dicembre 2016.
Si parte martedì 13 dicembre con l'emissione pagamenti urgenti.
A seguire, mercoledì 14 dicembre ci sarà l'emissione speciale competenze accessorie e l'emissione speciale compensi personale MIUR e volontari VV.FF.
Infine, giovedì 29 dicembre, il MEF effettuerà l'emissione ordinaria della rata di gennaio 2017.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Attività sindacale : freniamo gli entusiami ...
Inviato da admin_CUSMA il 1/12/2016 19:16:19 (25 letture)

Open in new window
CONTRATTO: DIFFICILE IL RINNOVO SENZA IL SUPERAMENTO DELLA LEGGE BRUNETTA

"Fino a quando non verrà approntata una legge apposita che dia la possibilità di superare i vincoli imposti dalla riforma Brunetta, sarà estremamente difficile aprire concretamente il tavolo negoziale per il nuovo contratto del pubblico impiego scuola compresa.

Appaiono dunque eccessivamente trionfalistici i toni con cui i vertici confederali commentano l'intesa siglata ieri a Palazzo Vidoni".
È quanto dichiara Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Fgu-Gilda degli Insegnanti, all'indomani dell'accordo raggiunto tra confederali e il ministro Madia sul rinnovo del contratto del pubblico impiego.
"L'intesa sottoscritta con il Governo - puntualizza Di Meglio - non è il contratto di lavoro ma semplicemente un impegno di carattere politico e la strada per arrivare al rinnovo risulta ancora lunga e piena di ostacoli.
Le risorse stanziate fino ad oggi dalle leggi di Stabilità 2016 e 2017 ammontano a 1 miliardo e 250 milioni di euro, equivalenti - spiega il coordinatore nazionale della Gilda - a circa 30 euro lordi pro capite.
Una cifra ben lontana dai 5 miliardi necessari per raggiungere gli 85 euro sbandierati dal Governo. La differenza andrà evidentemente reperita nella legge di Bilancio 2018".
Riguardo l'aspetto normativo, Di Meglio sottolinea che "l'articolo 17 della legge delega 124 del 2015 non fa alcun riferimento alla possibilità di modifica delle norme sulla contrattazione.
Servirà dunque una legge ad hoc - conclude il leader della Gilda - per aprire il vero e proprio contratto che, a sua volta, sarà reso difficile dalla necessità di uniformare la parte normativa dei quattro precedenti comparti confluiti nel settore scuola dopo l'approvazione della riforma della pubblica amministrazione".

Roma, 1 dicembre 2016

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : da "OggiScuola.it" nov. 2016
Inviato da admin_CUSMA il 30/11/2016 23:30:03 (112 letture)

Open in new window
Docenti, formazione obbligatoria con retribuzione? Cosa prevede la legge

La formazione obbligatoria va pagata oppure no? Un quesito che molti docenti si sono posti e al quale ha dato risposta il quotidiano economico ‘Italia Oggi’.
Sul quotidiano infatti un docente formulava questa domanda: ‘Nella mia scuola il dirigente scolastico ha detto in collegio dei docenti che adesso la formazione e l’aggiornamento sono obbligatori e dobbiamo svolgere almeno 20 ore l’anno di questa particolare attività senza ricevere alcun compenso aggiuntivo. Vorrei sapere cosa dice la normativa in proposito.’ La risposta è a firma del giornalista Antimo Di Geronimo: ‘Il comma 124 della legge 107/2015 dispone che “nell’ambito degli adempimenti connessi alla funzione docente, la formazione in servizio dei docenti di ruolo è obbligatoria, permanente e strutturale”. Inoltre nell’articolo si cita il ‘successivo comma 125 che stanzia 40 milioni di euro per l’attuazione del comma precedente.’

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2756 bytes | Commenti?
Comunicati : da TuttoscuolaNews - nov. 2016
Inviato da admin_CUSMA il 30/11/2016 17:06:10 (55 letture)

Parte la card del docente: come funzionerà

Ai nastri di partenza la nuova card del docente. La piattaforma cartadeldocente.istruzione.it, attesa per le prossime ore, sarà il punto di riferimento per la gestione della carta 2017 con la quale 740 mila docenti statali di ruolo potranno spendere, come l’anno scorso, 500 euro per il proprio aggiornamento.

Nell’incontro dei giorni scorsi con le rappresentanze sindacali il Miur ha fornito una serie di chiarimenti importanti che con tutta probabilità accompagneranno l’attivazione del sito dedicato e che il sindacato Gilda ha anticipato nel resoconto dell’informativa sindacale.

Confermati tutti i contenuti della spendibilità della carta già noti l’anno scorso, sono state precisate tempistica e modalità sia dell’offerta dei servizi da parte di enti e privati sia la relativa modalità di accesso da parte degli insegnanti.

Per quanto riguarda l’offerta, il Miur ha precisato che, a partire dal 28 novembre:

- sarà attiva l’apertura agli esercenti e agli enti (anche online) per la registrazione gratuita sulla piattaforma con l´indicazione degli ambiti nei quali intendono fornire i loro beni e servizi;

- per quanto riguarda scuole, università, conservatori e accademie non occorrerà alcuna registrazione in quanto l’accreditamento viene effettuato direttamente dal MIUR;

- relativamente ai musei e ai cinema sarà utilizzata la banca dati del MIBAC; la piattaforma sarà aggiornabile in progress per tutto l´anno scolastico.

segue ...

Rango: 10.00 (1 voto) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3373 bytes | Commenti?
Attività sindacale : USR Emilia Romagna - Riunione Organismo di conciliazione
Inviato da admin_CUSMA il 30/11/2016 16:50:00 (10 letture)

USR Emilia Romagna
Ufficio 1 - Funzione vicaria. Affari Generali. Personale docente, educativo, ata. Legale, contenzioso e disciplinare.
_____________________________________________
MIUR.AOODRER.REGISTRO UFFICIALE(U).0018854.24-11-2016
_____________________________________________

Ai componenti
l’Organismo di conciliazione per il raffreddamento di eventuale conflittualità contrattuale
Loro Sedi.

Oggetto: Convocazione incontro del 7 dicembre 2016.

Le SS.LL. sono invitate a partecipare all’incontro fissato per il giorno 7 dicembre 2016 alle ore 14:30 presso la Sala tonda dell’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia Romagna con il seguente o.d.g.:

Richiesta pervenuta dalla O.S. GILDA- UNAMS


IL DIRETTORE GENERALE

Stefano Versari

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : da Gilda - Centro studi - 14 nov. 2016
Inviato da admin_CUSMA il 27/11/2016 17:20:00 (40 letture)

Open in new window
Una modesta proposta. Di Montesquieu

La struttura di progressione salariale va lasciata intatta, perché l’esperienza a scuola è sempre crescita professionale. Possono invece divenire leva contrattuale le risorse aggiuntive.

14 Novembre 2016 | di Stefano Battilana


Spiace quasi chiamare in causa, a partire dal titolo, il crudo libello satirico, scritto nel 1729 da Jonathan Swift, l’autore de I Viaggi di Gulliver, quella “modesta proposta”, che suggeriva ai contadini in miseria un rimedio surreale e sconcertante per vincere la cronica e bestiale carestia delle campagne irlandesi del ‘700: dar da mangiare i propri figli, a partire dai primogeniti, in genere i più nutriti e nutrienti, per superare la penuria di risorse.
Ora, tornando al presente, proviamo ad immaginare le nostre combattive delegazioni sindacali, che vanno al Ministero per ottenere risorse, in seguito e in ottemperanza delle numerosissime deleghe della L. 107/2015. Ebbene, immaginiamo pure la litania dei vari capi di dipartimento del MIUR, i quali, vincolati alla dazione per legge, rispondono ormai meccanicamente che NO, i soldi non ci sono, che sono tutti fondi vincolati, ma che, in mancanza d'altro e a gradimento delle controparti, misure amministrative quante ne vogliono: moratorie, eccezioni, salvaguardie, ma soldi, proprio no ... E allora, si prende quel che c’è, ottenendo deroghe sulle spalle di un’amministrazione territoriale già ansimante per il carico di lavoro pregresso (i provveditorati hanno passato un mese a fare conciliazioni, per non rifare i trasferimenti) ingolfando una macchina complessa che ancora fatica ad andare a regime, a quasi due mesi dall’inizio delle lezioni, nel primo anno “normale” di buona scuola.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 5950 bytes | Commenti?
(1) 2 3 4 ... 593 »

Cerca

Ricerca avanzata

Prossimi eventi
Nessun evento

Calendario
Mese PrecedenteDic 2016Mese Successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31
Oggi

Videonews

Informazioni sul sito
Webmasters

admin_CUSMA

gioacolo

giustim


Iscrizione
Open in new window



Newsletter
Iscrivetevi sulla nostra
Newsletter !
La vostra e-mail :

Formato 

Iscrizione avanzata.

Galleria

Nuovi utenti
castronuov 21/11/2016
RenzettiB 14/11/2016
teruccia 22/10/2016
alberto 13/9/2016
fortunata 3/8/2016
PaolaS 29/6/2016
Matilde_00 28/6/2016
carlasulm 20/6/2016
peppe 28/2/2016
Alessio 30/1/2016

Visite

da Giugno 2009

 

Gilda-Unams  |  Sito nazionale