username: password:      forget password  register
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

Menù principale

Dove siamo

Gli Speciali
Mobilità
Utilizzazioni/Assegnazioni provvisorie
Contratti

Top News

Collegamenti


Federazione Gilda - Unams (FGU) di Forlì-Cesena e Rimini
Open in new window

La sede è aperta martedì e giovedì dalle 16:00 alle 18:30 in Via Uberti 56/F a CESENA - Tel. 054726145
mail: gildafc@virgilio.it - PEC: fgu@pec.gildafc.eu
Cookie & Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie & Privacy Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie o alla nostra Privacy Policy, consulta la Cookie & Privacy Policy. Ignorando questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie e accetti la Privacy Policy. MAGGIORI INFORMAZIONI
Gilda News
(1) 2 3 4 ... 754 »
Pensioni : da "quifinanza.it"
Inviato da admin_CUSMA il 18/9/2020 21:13:47 (5 letture)

Pensioni, scattano i tagli: assegni più bassi dal 2021

Chi si pensionerà nel 2021 vedrà un calo della quota dell’assegno calcolata col sistema contributivo, rispetto ai pensionati 2019-2020. I motivi

18 Settembre 2020

Chi andrà in pensione nel 2021 perderà una piccola quota di assegno perché il calcolo col sistema contributivo sarà fatto con i nuovi coefficienti di trasformazione che saranno più bassi rispetto ai pensionati 2019-2020.

Cos’è il coefficiente di trasformazione

Il coefficiente di trasformazione è un valore, espresso in percentuale, che si applica alla somma dei contributi accantonati dal lavoratore per trasformarli in assegno di pensione.
Il valore cresce con l’età pensionabile, ma è diminuito periodicamente, se si riscontrano aumenti della speranza di vita media.
Gli ultimi incrementi rilevati dall’Istat hanno determinato un calo dei coefficienti sino allo 0,04%: in pratica su un montante contributivo pari a 300mila euro l’applicazione dei nuovi coefficienti comporta una perdita di 120 euro l’anno, che diventano 500 euro se confrontati coi coefficienti utilizzati sino al 2018 e ben mille euro al confronto dei valori utilizzati sino al 2015. Un impoverimento notevole dei nuovi pensionati che sembra non avere fine, così come pare aumentare all’infinito la speranza di vita media.


segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3909 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola.it"
Inviato da admin_CUSMA il 18/9/2020 15:28:28 (7 letture)

News ... Bonus carta docente, ecco i 500 euro. Hardware per la DaD fino al 31 dicembre 2020

di Redazione - 18/09/2020

Sono stati accreditati i 500 euro del bonus carta del docente agli insegnanti di ruolo. Seppur con qualche giorno di ritardo, il bonus può essere usufruito l’anno scolastico 2020/21, eventualmente cumulabile con il residuo 2019/20 se non andato perduto.

E’ importante sottolineare che dall’11 marzo 2020 al 31 dicembre 2020 è ammesso l’acquisto di dispositivi hardware finalizzati all’aggiornamento professionale allo scopo di organizzare una didattica a distanza.
Si tratta di strumenti come webcam e microfoni, penne touch screen, scanner e hotspot portatili.

Per accedere al bonus dei 500 euro previsti per l’anno scolastico 2020-2021 e agli importi dei buoni non validati relativi all’a.s. 2019/20 si utilizza lo SPID.
Gli insegnanti possono consultare la composizione del proprio borsellino elettronico attraverso la specifica funzione di “storico portafoglio”.

Fino al 31 agosto 2020 era ammesso l’acquisto, con la Carta docente, di dispositivi hardware finalizzati all’aggiornamento professionale anche per organizzare la didattica a distanza come webcam e microfoni, penne touch screen, scanner e hotspot portatili. Al momento non si sa se questa possibilità sarà estesa anche all’a.s. 2020/21.

segue ....

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3555 bytes | Commenti?
Graduatorie : da UST di Forlì-Cesena e Rimini sede di Forlì
Inviato da admin_CUSMA il 16/9/2020 16:40:00 (32 letture)

UST di Forlì-Cesena e Rimini sede di Forlì, 16 settembre 2020 - Dott.sa Simona Suraci

News ...Pubblicazione graduatorie di istituto di prima seconda e terza Fascia a.s. 2020/2021
---------------------------------------------------------------------

- Ai Dirigenti scolastici delle Istituzioni Scolastiche
Statali di ogni ordine e grado della provincia - LL.SS.
- Al Sito Web istituzionale dell’Ufficio - SEDE
e p.c.
- Ai Direttori Coordinatori delle Istituzioni Scolastiche
Paritarie di ogni ordine e grado della provincia - LL.SS.
- Alle OO.SS. del Comparto Scuola - LL.SS.


OGGETTO: Personale docente ed educativo – Pubblicazione graduatorie di istituto di prima, seconda e terza fascia - a.s. 2020/2021.

Si comunica che sono disponibili sul SIDI le funzioni per scaricare (file formato exel) graduatorie di istituto di prima, seconda e terza fascia di ogni ordine e grado del personale docente
ed educativo di ogni ordine e grado per l’ a.s. 2020/2021.
- Le graduatorie di istituto di prima fascia sono reperibili sul SIDI – area reclutamento – diffusioni telematiche.
Si precisa che i dati presenti nelle graduatorie di istituto di prima fascia vanno depurati dai risultati delle operazioni di immissione in ruolo/rinunce ai ruoli GaE a.s. 2020/2021 come da allegato elenco.
- Le graduatorie di istituto di seconda e terza fascia sono reperibili sul SIDI – area reclutamento – Graduatorie provinciali per le supplenze – visualizzazione graduatoria.
Considerato che, in attuazione delle disposizioni di cui all’art. 9 dell’OM 60/2020 la pubblicazione delle graduatorie di Istituto deve avvenire contestualmente in tutte le istituzioni
scolastiche della provincia, si fissa come termine unico di pubblicazione all’ albo e al sito di ogni istituzione scolastica, il giorno giovedì, 17 settembre 2020.
Si precisa che le suddette graduatorie di circolo e di istituto dovranno, a decorrere dalla data di pubblicazione (17/09/2020), essere utilizzate per l’assegnazione di supplenze brevi e saltuarie.

Si ringrazia per l’attenzione e si porgono cordiali saluti.

Il Dirigente
Mario M. Nanni

vedi allegati:

Rango: 1.00 (1 voto) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3337 bytes | Commenti?
Comunicati : da sigle sindacali unite
Inviato da admin_CUSMA il 16/9/2020 15:30:00 (11 letture)

Open in new window - Scuola: quale ripartenza? Conferenza stampa, 16 settembre 2020





Le scuole

8.094 istituzioni scolastiche
(di cui 5.410 di primo ciclo)
40.749 sedi scolastiche
(di cui 35.410 di primo ciclo)

Personale scolastico

Circa 1.070.000 posti tra
850.000 DOCENTI
220.000 ATA

Sette le regioni in cui le lezioni riprendono dopo la data del 14 settembre:
Friuli (il 16), Sardegna (il 22), Puglia, Campania, Abruzzo, Basilicata, Calabria (il 24)
Dove la scuola è ripresa il 14 molte le difficoltà: nel Lazio 1/3 di scuole chiuse, in Sicilia chiuse le scuole del primo ciclo

Le risorse stanziate dal Governo per la scuola statale

per affrontare la prima emergenza e programmare la ripresa delle attività didattiche:
2,5 MLD di euro per interventi a.s. 2019/20 e nuovo a.s. 2020/21 (DL n.18/2020-DL n.34/2020-DL n.104/2020)

Organico aggiuntivo


per l’emergenza Covid-19 + 70.000 unità circa (tra docenti e ata)
Per un incremento dell’organico scolastico inferiore al 10%

Banchi monoposto: disponibili 400.000 banchi su un fabbisogno delle scuole di 2.000.000 unità (16,6%) + 400.000 sedie.

Posti DOCENTI disponibili al 1° settembre 2020

- 84.808 posti di docenti da assumere in ruolo (assunti meno di 30.000)
- 14.142 posti di docenti per l’adeguamento dell’organico di fatto
- circa 80.000 posti di docenti di sostegno in deroga
- circa 60.000 docenti organico covid
- circa 210.000 posti da coprire con supplenze.

Reclutamento docenti:

effettuate 30.000 immissioni in ruolo su un contingente di 85 mila
(il 35,3 %) dato peggiore del 2019/20, quando a fronte di un contingente pari a 53.627 posti sono state effettuate 21.236 assunzioni (il 39,6%).
Per il sostegno, su oltre 21.000 posti assunti meno di 2.000 docenti.

Solo 2.500 assunzioni per «chiamata veloce» Complice del Flop il D.L. 126/2019 che ha istituto il blocco quinquennale per tutti
i docenti neoassunti dall’a.s. 2020/21.

Posti ATA disponibili il 1° settembre2020

3.378 posti di DSGA
5.075 posti di assistenti amministrativi
2.137 posti di assistenti tecnici
13.952 posti di collaboratori scolastici
112 posti di addetti alle aziende agrarie
26 infermieri
143 cuochi
97 guardarobieri.

DSGA (ex segretari)

Immissioni in ruolo: 1.100 su 3.378; Posti vacanti: 2.278
Assunzioni autorizzate 11.323 su circa 25.000 posti vacanti.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola.it"
Inviato da admin_CUSMA il 12/9/2020 16:10:00 (35 letture)

Potenziamenti utilizzati contra legem da alcuni Dirigenti scolastici

di L. Ficara - 12/09/2020

I posti dell’organico dell’autonomia sono assegnati con precisione su classi di concorso ben definite e per codici meccanografici riferiti a distinte Istituzioni scolastiche. Purtroppo esistono dei casi di violazione delle norme che è utile conoscere.

Potenziamenti assegnati al diurno e al serale

Esistono casi in cui il Dirigente scolastico gestisce sia l’Istituto scolastico del diurno, sia il relativo corso serale con altro codice meccanografico.

Facciamo l’esempio di un Liceo Artistico che oltre al corso diurno possiede, con codice meccanografico distinto, anche il corso serale del Liceo Artistico. Tale Liceo Artistico ha, sia per il corso diurno che per il corso serale lo stesso Dirigente scolastico. In tal caso gli organici dell’autonomia sono separati e distinti in modo che ci saranno anche i potenziamenti destinati al diurno e, molto più raramente, quelli assegnati al serale.

Il docente titolare del corso diurno a cui viene assegnato il potenziamento assegnato al diurno, non può essere assegnato al serale e viceversa il titolare del serale non può essere utilizzato al diurno.

Un docente per essere utilizzato sia al serale che al diurno, anche se fosse assegnato su potenziamento, dovrebbe essere titolare di una cattedra oraria esterna sullo stesso comune e, solo in questo particolare caso, dovrebbe completare o al diurno oppure al serale, a seconda della titolarità.

I Dirigenti scolastici che utilizzano i docenti titolari su cattedra interna del diurno sul corso serale, con la scusa del potenziamento, agiscono palesemente contra legem.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3133 bytes | Commenti?
Reclutamento : da UST di Forlì-Cesena e Rimini sede di Forlì
Inviato da admin_CUSMA il 12/9/2020 14:36:34 (17 letture)

UST di Forlì-Cesena e Rimini sede di Forlì, 12 settembre 2020

Disponibilità nomine a t.d. su posto sostegno candidati privi di titolo

Forlì, 12 Settembre 2020

Si pubblicano le sedi disponibili per le nomine a tempo determinato a.s. 2020/21 su posti di sostegno per i candidati privi del titolo di specializzazione presenti in GaE.

CLICCA QUI: http://fc.istruzioneer.gov.it/2020/09 ... andidati-privi-di-titolo/

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola.it"
Inviato da admin_CUSMA il 10/9/2020 22:26:40 (74 letture)

Graduatorie provinciali GPS: errori nella valutazione dei titoli. Cosa fare?

di Redazione - 09/09/2020

Non sono ancora uscite in tutte le province le graduatorie provinciali GPS e sono già numerosissimi gli errori riscontrati dai docenti.

Non si sono ancora concluse le operazioni da parte degli Uffici Scolastici Provinciali per la pubblicazione delle graduatorie provinciali GPS, eppure sono già tantissimi gli errori presenti nella valutazione dei titoli culturali e di servizio.

A riguardo, l’ordinanza ministeriale non prevede la possibilità di fare un reclamo e richiedere una conciliazione immediata, ma recita testualmente “è ammesso ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni oppure ricorso giurisdizionale al competente T.A.R., entro 60 giorni”.

In altre parole, l’unico modo per correggere gli errori e sistemare la propria posizione in graduatoria è avviare un ricorso.

Cosa deve fare, quindi, il docente che ha riscontrato errori nel proprio punteggio?

L’iter da seguire è questo:

- innanzi tutto inviare il modello di diffida di accesso agli atti nei confronti dell’Amministrazione al MIUR e all’USP (Ufficio Scolastico Provinciale) in cui si è iscritto in graduatoria;

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2779 bytes | Commenti?
Aggiornamento professionale : da "OrizzonteScuola.it"
Inviato da admin_CUSMA il 10/9/2020 22:03:10 (21 letture)

GPS Graduatorie provinciali: si va verso le convocazioni, anche con i punteggi non aggiornati

di redazione - 10.09.2020

Graduatorie provinciali e di istituto per le supplenze: gli Uffici Scolastici hanno pubblicato gli elenchi. La valutazione è stata a cura degli Uffici Scolastici stessi con l’ausilio delle scuole polo. Le graduatorie saranno valide per il biennio 2020/21 e 2021/22.

Il Ministero ha inviato ai Dirigenti USR e Uffici Scolastici chiarimenti in merito all’Ordinanza 10 luglio 2020, n. 60 per la pubblicazione delle graduatorie provinciali per le supplenze.

Vantaggi del sistema informatizzato per aggiornamento graduatorie supplenze

In premessa il Capo Dipartimento dott. Marco Bruschi ringrazia tutti coloro i quali in queste settimane hanno garantito, e stanno continuando a garantire, un risultato organizzativo straordinario, trattando complessivamente quasi 2.000.000 di pratiche e illustra i vantaggi del nuovo sistema informatizzato
- abbatte i tempi di lavorazione
- elimina le difformità delle valutazioni nelle singole graduatorie, assicurando imparzialità e oggettività;
- permette di avere le graduatorie in tempo utile, evitando l’effetto domino in base al quale il rallentamento di una singola istituzione scolastica comportava il blocco di intere province.

Anagrafe docente

I titoli presentati, una volta convalidati dalle singole istituzioni scolastiche, entreranno in anagrafe docente, consentendo il loro utilizzo per la successiva presentazione di istanze senza la necessità di ulteriori controlli e adempimenti da parte dei docenti e dell’amministrazione.

I controlli su titoli e servizi presentati

Quello dei controlli è un lavoro ancora in corso per le diverse fasi previste. Un lavoro che sarà definitivo. Le graduatorie eventualmente modificate in accoglimento dei reclami saranno ripubblicate prima delle convocazioni relative.

Il Ministero segnala l’opportunità, secondo le normali regole che disciplinano ogni procedimento amministrativo, di procedere in autotutela alla rettifica dei punteggi palesemente erronei e all’accoglimento dei reclami manifestamente fondati, fermo restando che ai fini dell’inserimento in graduatoria si deve tenere conto esclusivamente di quanto effettivamente dichiarato dall’aspirante nell’istanza di partecipazione e oggetto delle rigorose verifiche previste.

Punteggio per il servizio

Il Ministero ribadisce quanto già indicato nella nota 22 luglio 2020, n. 1290: il punteggio complessivo di servizio valutabile per ogni graduatoria, nel caso di più servizi e per ciascun anno scolastico, è pari al massimo a 12 punti.

Il punteggio può essere raggiunto anche in virtù della somma di più servizi “aspecifici”, tali da raggiungere il punteggio comunque massimo di 12 punti.

Nel caso di punteggi superiori ai 12 punti il sistema informativo ha previsto in automatico la relativa decurtazione, riportandolo al massimo di 12 punti previsti.

L’incremento dei punteggi previsti sul servizio, che pure ha destato stupore e fatto supporre errori, è invece l’effetto della normativa sopravvenuta, che ha mutato i criteri di calcolo ed è stata
puntualmente recepita dal sistema informatico.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 6273 bytes | Commenti?
Normativa : da "LaTecnicadellaScuola.it"
Inviato da admin_CUSMA il 18/9/2020 15:36:27 (6 letture)

Open in new window
Piano annuale delle attività: viene ancora deliberato dal Collegio Docenti?

di Francesco Orecchioni - 17/09/2020

Riceviamo spesso in Redazione richieste di chiarimenti da parte dei lettori, in ordine alle competenze dei Dirigente Scolastici.

Qualche lettore ci chiede se sono ancora vigenti le disposizioni contrattuali e del D. Lgs. n. 297/1994 (Testo Unico della Scuola) o se tali disposizioni siano state implicitamente abrogate a seguito dell’introduzione dell’autonomia scolastica e alla conseguente istituzione della figura del Dirigente Scolastico.

Qualcuno è arrivato a ipotizzare un potere del Dirigente di scegliere personalmente i docenti cui affidare le funzioni strumentali o di predisporre il piano annuale delle attività senza sottoporlo all’approvazione del Collegio docenti.

Il Piano annuale delle attività deve essere approvato dal Collegio dei docenti?

Sul punto, l’art. 28, comma 4, del Contratto è molto chiaro, in quanto stabilisce: “prima dell’inizio delle lezioni, il dirigente scolastico predispone, sulla base delle eventuali proposte degli organi collegiali, il piano annuale delle attività e i conseguenti impegni del personale docente, che sono conferiti in forma scritta e che possono prevedere attività aggiuntive. Il piano, comprensivo degli impegni di lavoro, è approvato dal collegio dei docenti”.

segue su leggi tutto ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 4076 bytes | Commenti?
Reclutamento : da UST di Forlì-Cesena e Rimini sede di Forlì
Inviato da admin_CUSMA il 18/9/2020 14:30:00 (13 letture)

UST di Forlì-Cesena e Rimini sede di Forlì, 18 sett 2020 - da G. Farina

Restituzione alle scuole delle ore da spezzone fino a 6 - medie di I e II grado a.s. 2020-21
--------------------------------------------------------------------

- AI DIRIGENTI SCOLASTICI ISTITUTI I° e II°
GRADO DELLA PROVINCIA LORO SEDI
- ALLE OO.SS. DELLA SCUOLA LORO SEDI


OGGETTO: Restituzione ore residue fino a 6 ore - a.s. 2020/2021 docenti I° e II° grado. In base alla normativa vigente, si restituiscono, per le successive operazioni di competenza delle SS.LL., le ore residue fino a 6 come indicate nella tabella allegata, parte integrante della presente nota, relative all’a.s. 2020/21.

IL DIRIGENTE
Mario M. Nanni

************************************************

NB: come vanno attribuite queste ore dai ds

L’Ordinanza Ministeriale N. 60/2020 ha apportato un’importante modifica in merito al Regolamento delle Supplenze (D.M. N. 131/2007) per quanto riguarda le ore di insegnamento pari o inferiori alle sei ore settimanali. Vediamo nello specifico.
Il comma 3 dell’Articolo 2 dell’OM 60/20 recita quanto segue: ‘Nella scuola secondaria di primo e di secondo grado, il dirigente scolastico attribuisce, come ore aggiuntive oltre l’orario d’obbligo, fino a un orario complessivo massimo di ventiquattro ore settimanali, con il consenso degli interessati, le ore di insegnamento pari o inferiori a sei ore settimanali, che non concorrono a costituire cattedre o posti orario, ai docenti dell’organico dell’autonomia, in possesso di specifica abilitazione o specializzazione sul sostegno o, in subordine, del titolo di studio valido per l’insegnamento della disciplina’.

Il Regolamento delle Supplenze (D.M. n. 131 del 13 giugno 2007), invece, aveva stabilito che ‘per le ore di insegnamento pari o inferiori a 6 ore settimanali che non concorrono a costituire cattedre o posti orario, si dà luogo, in applicazione del comma 4 dell’articolo 22 della legge finanziaria 28 dicembre 2001, n. 448, all’attribuzione, con il consenso degli interessati, dei citati spezzoni ai docenti in servizio nella scuola, in possesso di specifica abilitazione, come ore aggiuntive oltre l’orario d’obbligo, fino ad un massimo di 24 ore settimanali’.

Fino allo scorso anno, in sostanza, l’ordine di attribuzione degli spezzoni pari o inferiori a 6 ore si rivolgeva, in primis, ai docenti con contratto a tempo determinato avente titolo al completamento dell’orario in servizio nella scuola medesima, forniti di specifica abilitazione per l’insegnamento; poi venivano i docenti con contratto a tempo indeterminato in servizio nella scuola medesima, sempre forniti di specifica abilitazione per l’insegnamento; in terza fase, ai docenti con contratto a tempo determinato in servizio nella scuola medesima, forniti di specifica abilitazione per l’insegnamento. Infine, il dirigente scolastico, terminato quest’ordine, poteva ricorrere alle graduatorie di istituto, partendo dalla prima fascia..
Ai fini del completamento dell’orario, invece, il comma 3 dell’articolo 2 dell’OM 60/2020 fa riferimento al docente di ruolo non abilitato invece che al docente abilitato assunto con contratto determinato in servizio presso quella determinata istituzione scolastica.

Questa importante modifica nella normativa, operata dal Ministero dell’Istruzione nell’ambito della nuova Ordinanza che introduce le Graduatorie Provinciali per le supplenze, potrebbe produrre un danno per i docenti precari per quanto riguarda l’aspetto del completamento orario nella stessa scuola.

segue elenco restituzioni ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 37715 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola.it"
Inviato da admin_CUSMA il 16/9/2020 16:04:43 (10 letture)

Open in new window
La Lega presenta la mozione di sfiducia contro Azzolina

di P. Almirante - 16/09/2020

La mozione di sfiducia, annunciata da tempo, è stata presentata oggi al Senato da parte della Lega di Matteo Salvini nei confronti della ministra dell’istruzione.

Con la richiesta di sfiducia individuale, la Lega chiede le dimissioni di Lucia Azzolina sulla base “dell’articolo 94 della Costituzione e dell’articolo 161 del Regolamento”.

Nel testo della mozione, primo firmatario Matteo Salvini, si fa riferimento a “un clima di esasperante incertezza sugli aspetti principali inerenti la riapertura delle scuole”.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2847 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola.it"
Inviato da admin_CUSMA il 16/9/2020 15:05:11 (10 letture)

Inizio scuola, per i sindacati è una falsa partenza. Ma aprono al dialogo con Azzolina

di F. De Angelis - 16/09/2020

Si è svolta nella mattinata di mercoledì 16 settembre la conferenza stampa dei sindacati per commentare la riapertura delle scuole. Con l’occasione, le sigle hanno comunicato che parteciperanno alla manifestazione del 26 settembre Priorità alla scuola

L’intervento di Rino di Meglio, coordinatore della Gilda degli Insegnanti, parla di “numeri non trasparenti. Ma i dati non vengono dati dal Ministero né sulle cattedre vuote né sui banchi. Noi siamo pronti per riprendere il dialogo“. “Se va bene i concorsi si svolgeranno avremo gli insegnanti nuovi il prossimo anno“, ha aggiunto Di Meglio. “Vorrei porre attenzione sulle scuole superiori che stanno facendo poca didattica in presenza. Serve intervenire sulle strutture e poi sull’organico“, conclude Di Meglio.

Il segretario della Uil Scuola parte dai numeri: “Sono impietosi. abbiamo calcolato oltre 220 mila precari. La scuola ha mostrato una grande flessibilità e resilienza. E’ riuscita a mettere insieme dirigenti, docenti, personale, studenti e genitori. Basta con le vecchie ricette neoliberiste. Per le supplenze non si applicano le regole di tutela dei diritti. Essendo in gravidanza una docente non può essere nominata, ci hanno detto. Ma stiamo scherzando? “

Noi avevamo chiesto di ridurre il numero di alunni per classe. Non era importante investire sulle cose, quindi sui banchi. Bisognava investire diversamente. No banchi ma più personale. Anche il sindacalista Uil Scuola ha aperto al dialogo, pur riconoscendo che la Ministra soffre il dialogo.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 4454 bytes | Commenti?
Reclutamento : da UST di Forlì-Cesena e Rimini sede di Forlì
Inviato da admin_CUSMA il 12/9/2020 14:50:00 (19 letture)

UST di Forlì-Cesena e Rimini sede di Forlì, 12 settembre 2020 - Dott. ssa Enrica Calabrò - Uff. 3 “ Organici, movimento e reclutamento personale docente Infanzia, Primaria e Educativo”

Assunzione di personale docente a Tempo Determinato per l’a.s. 2020/2021 da Gps.

Forlì, 12 Settembre 2020

Si pubblica l’elenco dei docenti individuati quali destinatari di proposta di assunzione a tempo determinato a.s. 2020/21 mediante scorrimento delle Graduatorie Provinciali per le Supplenze (GPS) con decorrenza giuridica ed economica dalla data di effettiva assunzione in servizio, con assegnazione alle sedi scolastiche, come da allegato elenco.

CLICCA QUI: http://fc.istruzioneer.gov.it/2020/09 ... er-la-s-2020-2021-da-gps/

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Reclutamento : da GildaFC/RN
Inviato da admin_CUSMA il 12/9/2020 12:10:00 (21 letture)

dal delegato Gilda:

SI AVVIA ALLA CONCLUSIONE LA PRIMA FASE DI NOMINE DA GPS DEI DOCENTI DELLE PROVINCE DI FORLI'-CESENA E DI RIMINI.

Apprendiamo durante l'incontro pomeridiano odierno all'UAT di Forlì che si avvia alla conclusione la prima fase di nomine annuali da GPS attraverso il portale Scuole In Rete che per la provincia di Forlì-Cesena è una novità assoluta, procedura invece già sperimentata in provincia di Rimini.
Nella serata di oggi venerdì 11 settembre, i candidati che hanno espresso e ottenuto una supplenza annuale su cattedra o su spezzone orario verranno contattati tramite mail, per la comunicazione della sede assegnata e saranno invitati ad assumere servizio già da lunedì 14 settembre.
Presumibilmente domattina sabato 12 l'Ufficio Scolastico Provinciale di Forlì (http://fc.istruzioneer.gov.it/) pubblicherà sul proprio sito i risultati di tutte le nomine.

In questa prima fase di operazioni non tutte le cattedre di sostegno nei vari ordini di scuola verranno occupate, pertanto in settimana entrante si procederà con l'attribuzione delle cattedre avanzate partendo dalle graduatorie incrociate prima dalle GaE poi dalle Gps.

Sabato mattina 12 settembre ore 12, riunione all'UST di Rimini.

Cesena, 11 settembre 2020

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : da "OrizzonteScuola.it"
Inviato da admin_CUSMA il 10/9/2020 22:10:57 (34 letture)

Supplenze sostegno senza titolo da graduatorie incrociate: la nuova normativa

di redazione - 10 settembre 2020

Supplenze sostegno: l’OM n. 60/2020 ha introdotto delle modifiche all’assegnazione dei contratti assegnati a docenti privi della relativa specializzazione, dalle cosiddette “graduatorie incrociate”.

GPS sostegno II fascia

L’attribuzione delle supplenze su sostegno a docenti privi di specializzazione, individuati tramite l’incrocio delle graduatorie, è quella che ha portato alla costituzione della II fascia GPS sostegno, alla quale si accede con tre anni di servizio relativi al grado di scuola richiesto. Le supplenze sono state conferite dai Dirigenti Scolastici.

Le supplenze da GPS sostegno vengono assegnate, se hanno termine 31 agosto o 30 giugno, dall’ufficio Scolastico (sono in corso le convocazioni) scorrendo:

1. elenchi aggiuntivi GaE
2. prima fascia GPS sostegno
3. seconda fascia GPS sostegno

seguono su leggi tutto ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 4079 bytes | Commenti?
(1) 2 3 4 ... 754 »

Cerca

Ricerca avanzata

Convenzioni Istituzioni
Convenzioni Istituzioni

Prossimi eventi
  17 Ott
ASSEMBLEA NAZIONALE

Calendario
Mese PrecedenteSet 2020Mese Successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30
Oggi

Informazioni sul sito
Webmasters

admin_CUSMA

gioacolo

giustim


Iscrizione
Open in new window



Newsletter
Iscrivetevi sulla nostra
Newsletter !
La vostra e-mail :

Formato 

Iscrizione avanzata.

Galleria

Nuovi utenti
antonio78 5/9/2020
FELICE 29/12/2019
MARTACOCCO 10/6/2019
SALVATORE 12/4/2019
giova1959 26/3/2019

Visite

da Giugno 2009

 

Gilda-Unams  |  Sito nazionale