username: password:      forget password  register
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

Menù principale

Gli Speciali
Mobilità
Utilizzazioni/Assegnazioni provvisorie
Contratti

Top News

Collegamenti


Federazione Gilda - Unams (FGU) di Forlì-Cesena e Rimini
Open in new window

La sede è aperta lunedì, mercoledì e venerdì dalle 16.30 alle 18.30 in Via Uberti 56/F a CESENA - Tel. 054726145
mail: gildafc@virgilio.it - PEC: fgu@pec.gildafc.eu
Cookie Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Ignorando questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
« 1 (2) 3 4 5 ... 650 »
Stampa : da "Latecnicadellascuola.it" del 5 dicembre 2017
Inviato da admin_CUSMA il 5/12/2017 19:50:00 (55 letture)

Sanzioni disciplinari, le novità per il personale della scuola

di Fabrizio De Angelis - 05/12/2017


Il decreto legislativo 75/2017, ovvero “il decreto Madia”, ha portato alcune novità in merito alle sanzioni disciplinari per docenti, dirigenti scolastici e personale ATA.

Le novità


– il procedimento disciplinare avviato dal dirigente è valido anche se attivato in violazione della procedura e dei termini previsti dalla norma. Le modifiche introdotte dal DLgs 75/17 prevedono infatti che il mancato rispetto dei termini relativi all’avvio e alla conclusione della procedura disciplinare comporta una mera sanzione nei confronti del dirigente inosservante, senza determinare, come avveniva nel DLgs 150/09, la decadenza dell’azione disciplinare intrapresa.

segue ...

Rango: 7.00 (1 voto) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3116 bytes | Commenti?
Stampa : da "Repubblica.it/scuola" 4 dic. 2017
Inviato da admin_CUSMA il 4/12/2017 22:10:00 (51 letture)

Open in new window
Stress da cattedra, allarme in tutta Europa. Ma l'Italia fa finta che non esista

Dopo Francia e Regno Unito, ora un nuovo studio agita il mondo della scuola tedesco: "I prof sono fisicamente più sani della media ma hanno molte più patologie psichiatriche". Preoccupante il dilagare dei casi nel nostro Paese. Lo specialista Lodolo D'Oria denuncia: "I dati ci sono, ma non vengono elaborati". E lancia una proposta


di S. Intravaia - 28.11.2017

Docenti tedeschi "scoppiati". Dopo Francia e Regno Unito, anche la Germania "scopre" lo stress degli insegnanti. Mentre in Italia siamo fermi ad una generica tutela dallo "stress da lavoro correlato" che nelle scuole non è mai sbarcata. E i pochi dati disponibili sono addirittura più preoccupanti. Qualche mese fa, tre medici tedeschi - il professore Klaus Scheuc, Eva Haufe e Reingard Seibt - si sono occupati di maestri e prof del proprio paese pubblicando sulla rivista di medicina sociale del lavoro Deutsches Arzteblatt International un articolo sulla "salute degli insegnanti". In Europa, il fenomeno è stato studiato per prima dalla Francia nel 2006 che ha messo a disposizione dei propri docenti, oltre al medico generico di base, anche lo psichiatra di base. E che, per fronteggiare la situazione ha perfino aperto un ospedale - il Marcel Riviere - dove vengono ricoverati i docenti transalpini affetti da patologia psichiatria. E sono tanti.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 5807 bytes | Commenti?
Stampa : da "Latecnicadellascuola.it" del 4 dicembre 2017
Inviato da admin_CUSMA il 4/12/2017 21:06:17 (36 letture)

Carta del docente, ancora niente accredito somme residue dello scorso anno

di Fabrizio De Angelis - 04/12/2017


Per quanto riguarda la carta del docente, ancora (ad oggi) non vi è nessuna novità in merito agli accrediti delle somme spettanti dell’anno scolastico 2016/2017.
A questo punto, se dovessero passare ulteriori giorni, diventa urgente un comunicato Miur per spiegare la situazione.

Dov’è il residuo dello scorso anno scolastico?

Infatti, il 1° dicembre, i docenti che aspettavano l’accredito delle somme della carta del docente non spese l’anno scolastico scorso, stanno ancora aspettando appunto.

Il messaggio presente sul portale della carta del docente infatti riportava le seguenti parole: “si comunica che, per consentire il completamento delle procedure informatiche ancora in corso per il controllo dei dati amministrativi e contabili delle somme non spese nei precedenti anni scolastici, sarà possibile visualizzare tali importi (o i bonus non validati) a partire dai primi giorni del mese di dicembre, ed utilizzarli durante il corrente anno scolastico”.
È vero che dicembre è appena iniziato, per cui già nelle prossime ore magari la situazione verrà sbloccata, ma resta il fatto che delle tempistiche, di questi tempi, i docenti non si fidano molto, visti i precedenti.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2274 bytes | Commenti?
Attività sindacale : da USR Emilia Romagna - 4 dic. 2017
Inviato da admin_CUSMA il 4/12/2017 14:50:00 (16 letture)

USR EMILIA ROMAGNA - Bologna, 4 dicembre 2017

CONVOCAZIONE: Commissione bilaterale regionale incaricata dell’assistenza, supporto e monitoraggio delle relazioni sindacali

Ai Componenti della Commissione Bilaterale
sulle relazioni sindacali
Parte Pubblica
Parte Sindacale
LORO SEDI

Oggetto: Convocazione per il giorno 6 dicembre 2017.

Le SS.LL. sono invitate a partecipare all’incontro fissato per il giorno mercoledì 6 dicembre 2017 alle ore 11,30 presso la sala tonda dell’Ufficio Scolastico Regionale Emilia Romagna con il seguente
o.d.g.:

- Richieste di intervento della Commissione Bilaterale;
- varie ed eventuali.

Il Presidente della Commissione
Stefano Versari

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : da "gildafc" del 3 dic 2017
Inviato da admin_CUSMA il 3/12/2017 20:20:00 (48 letture)

Statali 2017 assenze fine settimana: sospensione senza stipendio e licenziamento
News di oggi, 3 dicembre 2017, sulla riforma Pa e sul rinnovo dei contratti degli statali (scuola compresa) 2017: ecco le sanzioni per chi si assenta di lunedì, venerdì e nei ponti. Licenziamento anche per chi commette molestie sessuali


Dalla sospensione senza stipendio al licenziamento per i furbetti delle assenze del fine settimana: è questo il provvedimento previsto nella bozza di riforma della Pubblica amministrazione 2017 in vista del rinnovo dei contratti statali. Rischiano tanto, dunque, i dipendenti statali che dovessero assentarsi ingiustificatamente nelle giornate del lunedì e del venerdì e in quelle a ridosso delle festività e dei ponti per prolungare l'assenza da lavoro. E' quanto scrive l'agenzia giornalistica Ansa che ha potuto visionare il contenuto della bozza di riforma della Pubblica amministrazione della Madia che sarà sottoposta alle trattative all'Aran per il rinnovo dei contratti degli statali di fine 2017.

La Pubblica Amministrazione in prima fila contro i molestatori sessuali che saranno dunque licenziati se denunciati.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2567 bytes | Commenti?
Stampa : da "Latecnicadellascuola.it" del 01 dicembre 2017
Inviato da admin_CUSMA il 1/12/2017 21:30:00 (54 letture)

Mobilità 2018/2019, quali saranno i vincoli territoriali per i docenti?

di Lucio Ficara - 01/12/2017


Una cosa sembra ormai scontata per la mobilità 2018/2019, è il fatto che nessun docente resterà vincolato alla scuola o alla provincia di titolarità o di incarico triennale.

In buona sostanza dall’incontro avuto sulla mobilità il 28 novembre 2017, tra i tecnici del Miur e i sindacati, è emerso, come anticipato dalla nostra testata tre giorni prima dell’incontro, che si potrebbe realizzare la proposta del Miur di prorogare il CCNI dell’11 aprile 2017 sulla mobilità 2017/2018, anche per l’anno scolastico 2018/2019.

PROBABILE PROROGA DEI VINCOLI TERRITORIALI SULLA MOBILITA’ 2018/2019

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3109 bytes | Commenti?
Stampa : da "Latecnicadellascuola.it" del 29 novembre 2017
Inviato da admin_CUSMA il 30/11/2017 22:00:00 (75 letture)

Open in new window



Basta progetti, torniamo alla didattica che ha formato intere generazioni di studenti!

di M. Bocola - 29/11/2017

Progetti, progetti, progetti solo e sempre progetti.

Un tempo esisteva la programmazione educativo didattica ora si stilano schede di progetti con una miriade di obiettivi e finalità da far girare la testa.

È ora di tornare alla didattica tradizionale, quella che ha funzionato per oltre settanta anni e che poi è stata cestinata perché vecchia ed obsoleta. La scuola italiana è distrutta, vilipesa, annientata, sbeffeggiata, torturata, ridotta a brandelli, avendo persino perso persino i suoi connotati di istituzione e di formazione navigando in un immenso mare di progetti. Progetti di tutte le specie e le fatture che sottraggono tempo alla didattica “vera”, quella cioè che deve formare il futuro cittadino, l’uomo competente e preparato ad affrontare le sfide del complesso mondo dell’esistenza.

segue ...

Rango: 9.00 (3 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 4475 bytes | Commenti?
Stampa : da "Latecnicadellascuola.it" del 29 novembre 2017
Inviato da admin_CUSMA il 29/11/2017 14:29:35 (101 letture)

Contratto scuola, a rischio i permessi per motivi personali?

di Fabrizio De Angelis - 29/11/2017


Il nuovo contratto scuola, che come abbiamo visto avrà una trattativa lunga, potrebbe riservare anche sorprese negative per i docenti e tutto il personale scolastico, come quelle riguardanti i permessi e i congedi, anche nell’ottica di armonizzare le regole per il personale della scuola con il resto dei lavoratori del pubblico impiego.

Permessi per motivi personali: non sono previsti dalla legge, solo dal contratto

La possibilità intervenire sui permessi in occasione del rinnovo contrattuale, potrebbe senz’altro portare peggioramenti ai lavoratori della scuola.
Nello specifico, come fa notare Italia Oggi, i permessi per motivi personali sono previsti solo dal CCNL, e non dalla legge, motivo per cui molte volte i lavoratori della scuola hanno dovuto rivolgersi alla magistratura, anche in seguito a sanzioni da parte di dirigenti scolastici.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3838 bytes | Commenti?
Stampa : da "Latecnicadellascuola.it" del 5 dicembre 2017
Inviato da admin_CUSMA il 5/12/2017 19:36:13 (27 letture)

La protesta sarda: caro Renzi, gli insegnanti voteranno in massa altri partiti

di Alessandro Giuliani - 05/12/2017


“Gli insegnanti voteranno in massa altri partiti”: è il messaggio, chiarissimo, che un gruppo di insegnanti sardi, in servizio lontano dall’Isola, tenteranno di consegnare oggi martedì 5 dicembre all’ex premier e segretario del Pd Matteo Renzi in visita a Cagliari.

Il tentativo verrà fatto in serata, all’aeroporto di Cagliari Elmas e vuole essere un avvertimento in vista delle prossime elezioni, indirizzato anche al segretario Pd regionale Giuseppe Cucca.

L’ingiustizia senza fine…

I docenti continuano a vivere come un’ingiustizia, in particolare, le assunzioni fuori regioni, volute dal Partito Democratico attraverso la Legge 107/2015. Tranne alcune sporadiche sentenze, emesse ad esempio dai tribunali di Pisa e Como, i docenti contestatori ricordano che la grande maggioranza continua a lavorare fuori regione.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2523 bytes | Commenti?
Comunicati : da E-R scuola 4 dic. 2017
Inviato da admin_CUSMA il 4/12/2017 21:20:00 (13 letture)

Regione Emilia-Romagna – Portale Scuola

Contributi regionali per progetti a valenza internazionale realizzati da Istituti scolastici di II grado con sede in Emilia-Romagna
Presentazione delle domande entro il 22 gennaio 2018


Il bando approvato dalla Regione Emilia-Romagna intende contribuire al consolidamento e all'ulteriore sviluppo delle attività internazionali per rispondere alle crescenti esigenze di un'educazione che riesca a guardare oltre i confini nazionali e a una più ampia concezione di cittadinanza, nella prospettiva di una crescente internazionalizzazione della scuola volta alla promozione personale e culturale degli allievi.

Potranno accedere ai contributi le Istituzioni scolastiche di II grado aventi sede in Emilia-Romagna per la realizzazione di progetti che coinvolgano, senza scopo di lucro, almeno un partner di uno degli stati membri dell'UE o di uno dei Paesi candidati.

I progetti che possono essere presentati riguardano lo scambio tra studenti, le visite di studio e l'alternanza scuola-lavoro all'estero e dovranno essere realizzati tra l'1 gennaio e il 31 dicembre 2018.

I progetti ammissibili a contributo andranno a costituire una graduatoria in ordine di punteggio sulla base della quale saranno finanziati i progetti fino a esaurimento delle risorse disponibili.

I contributi di cofinanziamento potranno variare da un minimo di € 2.000 a un massimo di € 7.500 e comunque non potranno essere superiori al 70% del costo del progetto, saranno inoltre erogati in un'unica soluzione al termine del progetto.

Per accedere ai contributi la domanda dovrà essere presentata, con le modalità previste dal bando, entro le ore 20 del 22 gennaio 2018. Entro il 28 febbraio 2018 sarà approvata la graduatoria dei progetti sulla base delle valutazioni effettuate dall'apposito Nucleo di Valutazione e ne sarà data comunicazione a tutti gli enti che abbiano presentato domanda di contributo.

Per saperne di più

Per approfondimenti e ulteriori informazioni consultare il sito:
http://europamondo.regione.emilia-romagna.it/

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : dalla delegazione Gilda al Miur - 04 dic. 2017
Inviato da admin_CUSMA il 4/12/2017 21:00:00 (12 letture)

dalla delegazione Gilda al Miur - 04 dic. 2017
MOBILITA' 2018/19- INCONTRO MIUR/OO.SS

Si e’ svolto oggi pomeriggio (4 dicembre) l'incontro al Miur sulla mobilità per il prossimo anno scolastico fra le OO SS. e l’Amministrazione presieduta dal Capo Dipartimento Dott.ssa De Pasquale ed il DG del Personale Dott.ssa Novelli.
La Dott.ssa Novelli ha preso in esame alcune proposte – semplici richieste di chiarimenti che non intaccano il contenuto del Contratto – formulate da alcune OO.SS.
La nostra Delegazione ha ribadito con forza la contrarietà alla proroga del Contratto ed ha chiesto all'Amministrazione di riconsiderare gli aspetti negativi del CCNI, fra cui gli Ambiti territoriali con la chiamata diretta, la soppressione della fase comunale, l'esiguo numero di preferenze di scuole esprimibili e l'insufficiente percentuale di posti destinati alla mobilità territoriale interprovinciale
Il Capo Dipartimento ha ribadito che la proroga del contratto non consente alcuna modifica e che, pertanto, sono accettabili solo dei chiarimenti.
E’ stato fissato il prossimo incontro per la firma che si terrà giovedì 7 dicembre, ma la Delegazione della Gilda degli Insegnanti ha confermato l'indisponibilità a firmare la proroga del Contratto precedente.

LA DELEGAZIONE GILDA/UNAMS

PS: Si trasmette il CCNQ (Contratto collettivo nazionale quadro sulle modalità di utilizzo dei distacchi, aspettative e permessi, nonché delle altre prerogative sindacali), definitivamente sottoscritto in data odierna. Il testo è in via di pubblicazione nell’apposita sezione della Contrattazione del sito internet dell’A.Ra.N.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : da "Latecnicadellascuola.it" del 3 dicembre 2017
Inviato da admin_CUSMA il 4/12/2017 14:05:03 (23 letture)

Alunni disabili, nel piano Miur formazione docenti e linee guida alternanza scuola lavoro

di Alessandro Giuliani - 03/12/2017

Nella giornata internazionale delle persone con disabilità, il Miur fa il punto sui progetti avviati per migliorare il sostegno agli alunni disabili e favorirne l’integrazione: da viale Trastevere, a questo scopo sono stati messo in campo una serie di interventi prevedendo anche la semplificazione delle procedure per la certificazione della disabilità. Tra le misure da attuare, figurano la formazione docenti e nuove linee guida per l’alternanza scuola lavoro.

Novità per i docenti


Per quanto riguarda gli insegnanti, oltre alle innovazioni che riguardano la formazione iniziale (il percorso che porta alla specializzazione prevede 150 Cfu sull’inclusione che si traducono in 2 anni e mezzo di studio), la novità più forte è l’introduzione della formazione permanente in servizio, prevista dalla legge 107: il piano prevede un investimento di 325 milioni di euro e uno specifico asse è dedicato proprio all’inclusione scolastica.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3880 bytes | Commenti?
Stampa : da "Latecnicadellascuola.it" del 3 dicembre 2017
Inviato da admin_CUSMA il 3/12/2017 17:57:18 (110 letture)

Open in new window
Contratto: come stanno le cose, secondo la Gilda degli Insegnanti

di Reginaldo Palermo - 03/12/2017


Con un post pubblicato poche ore fa sulla sua bacheca, il coordinatore nazionale della Gilda, Rino Di Meglio, racconta come stanno le cose sul contratto scuola.

TRATTATIVA: COME PROCEDE?


“Sul web – dice Di Meglio – circolano notizie sui contenuti del contratto scuola e sulle nefandezze in esso contenute ed è quindi opportuno fare un po’ di chiarezza”.
Questi i fatti, secondo Di Meglio.
“Il tavolo del comparto Istruzione, Università e ricerca non è stato ancora neppure avviato. Ha avuto luogo una prima riunione limitata alla semplice esposizione dell’atto di indirizzo, peraltro del tutto generico. Le risorse: sono gli 85 euro medi, lordi pro-capite concordati l’anno scorso tra CGIL,CISL e UIL ed il governo, somme che diverranno disponibili con la legge finanziaria in corso di approvazione alle Camere”.
“Sono cifre bassissime – aggiunge Di Meglio – ma l’Aran non disporrà, salvo emendamenti dell’ultima ora, di altro e quindi sarà impossibile cavare sangue dalle pietre”.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 4526 bytes | Commenti?
Stampa : da "Latecnicadellascuola.it" del 01 dicembre 2017
Inviato da admin_CUSMA il 1/12/2017 21:28:54 (43 letture)

Open in new window
L’Italia non pensa alla salute dei docenti: l’80% dei non idonei all’insegnamento soffre di malessere psichico

di Fabrizio De Angelis - 01/12/2017


L’Europa pensa alla salute dei docenti, che stanno davvero collassando a causa degli impegni e delle responsabilità sempre maggiori. E l’Italia? Si gira dall’altra parte. O quasi.

La Germania, ad esempio, sa che gli oltre 800mila docenti in servizio fanno meno assenze per malattia dal lavoro rispetto ai lavoratori iscritti allo stesso sistema mutualistico sanitario. Ma, sono i lavoratori che si ammalano maggiormente di patologie psicologiche e psichiatriche. Lo stesso studio ha evidenziato che gli insegnanti risultano la categoria professionale più soggetta a patologie del sistema nervoso, con una netta prevalenza delle forme nevrotiche. Manifestando sintomi come esaurimento psicofisico, perdita di concentrazione, amnesie, insonnia, mal di testa, irritabilità, aggressività.

Il fenomeno è stato studiato inizialmente dalla Francia nel 2006 che ha messo a disposizione dei propri docenti, oltre al medico generico di base, anche lo psichiatra di base. Poi è toccato al Regno Unito, effettuando un’indagine per scoprire quanto siano malati i docenti, sempre di patologie che riguardano la psiche e lo stress.

segue ...

Rango: 10.00 (1 voto) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 4492 bytes | Commenti?
Attività sindacale : dalla delegazione Gilda al Miur - 29.11.2017
Inviato da admin_CUSMA il 30/11/2017 21:20:00 (38 letture)

dalla delegazione GILDA al Miur:

RESOCONTO INCONTRO MIUR 29/11/2017


Si è svolto martedì 29 novembre presso il Miur un incontro tra l’Amministrazione scolastica e le OO.SS. avente per oggetto:

Protocollo d’intesa tra il Miur e l’Anpal (Agenzia nazionale politiche attive del lavoro) sull’Alternanza Scuola-Lavoro.

La dottoressa Di Pasquale, capo dipartimento Miur, ha aperto la riunione sottolineando la positività di tale protocollo e lasciandone l’illustrazione al dottor Proietti. Questi ha evidenziato che il Miur e l’Anpal intendono con tale intesa favorire i percorsi di transizione dei giovani studenti e quindi l’Anpal collaborerà con il Miur per offrire ai Dirigenti scolastici e alle imprese coinvolte nell’ASL attività di supporto e di assistenza tecnica. A tal fine saranno introdotte nelle scuole delle nuove figure: i tutor Anpal. Tali figure avranno il compito di facilitare il rapporto tra le scuole e il mondo del lavoro del proprio territorio. I tutor Anpal saranno formati professionalmente e favoriranno la co-progettazione dei percorsi ASL tra le scuole e le strutture ospitanti. Inoltre promuoveranno attività di monitoraggio degli obiettivi di apprendimento.

Il dottor Proietti ha assicurato che tali figure non andranno ad invadere l’autonomia delle istituzioni scolastiche, ma si porranno come mediatori tra queste ultime e le imprese.

La delegazione Gilda-Unams ha evidenziato innanzitutto la propria contrarietà all’Alternanza Scuola-Lavoro così come concepita dalla Legge 107 che ha imposto un numero esorbitante di ore, costringendo le scuole ad una vera e propria caccia all’impresa per realizzare tali percorsi. Dal canto loro gli studenti, nella maggior parte dei casi, sono stati utilizzati in sostituzione delle maestranze, in quanto le imprese non hanno voluto comprendere quale fosse il vero ruolo dello studente in Alternanza. La nostra delegazione ha manifestato, inoltre, perplessità in merito al ruolo dei tutor Anpal temendo nuove ingerenze nell’autonomia delle scuole. Infine ha chiesto come saranno reclutati e retribuiti.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3386 bytes | Commenti?
« 1 (2) 3 4 5 ... 650 »

Cerca

Ricerca avanzata

Convenzioni Istituzioni
Convenzioni Istituzioni

Prossimi eventi
Nessun evento

Calendario
Mese PrecedenteDic 2017Mese Successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
Oggi

Videonews

Informazioni sul sito
Webmasters

admin_CUSMA

gioacolo

giustim


Iscrizione
Open in new window



Newsletter
Iscrivetevi sulla nostra
Newsletter !
La vostra e-mail :

Formato 

Iscrizione avanzata.

Galleria

Nuovi utenti
GIULIOGRN 26/11/2017
dolcefranc 5/5/2017
mineanto 28/4/2017
frpche 25/4/2017
Albinoturc 15/3/2017
RenzettiB 14/11/2016
teruccia 22/10/2016
alberto 13/9/2016
fortunata 3/8/2016
PaolaS 29/6/2016

Visite

da Giugno 2009

 

Gilda-Unams  |  Sito nazionale