username: password:      forget password  register
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

Menù principale

Dove siamo

Gli Speciali
Mobilità
Utilizzazioni/Assegnazioni provvisorie
Contratti

Top News

Collegamenti


Federazione Gilda - Unams (FGU) di Forlì-Cesena e Rimini
Open in new window

La sede è aperta martedì e giovedì dalle 16:00 alle 18:00 in Via Uberti 56/F a CESENA - Tel. 054726145
mail: gildafc@virgilio.it - PEC: fgu@pec.gildafc.eu
Cookie & Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie & Privacy Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie o alla nostra Privacy Policy, consulta la Cookie & Privacy Policy. Ignorando questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie e accetti la Privacy Policy. MAGGIORI INFORMAZIONI
Gilda ringrazia
Open in new window
Scuola News
« 1 (2) 3 4 5 ... 742 »
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola.it"
Inviato da admin_CUSMA il 26/5/2020 23:20:00 (17 letture)

Open in new window
Classi pollaio over 30 alunni, il paradosso: a settembre potrebbero aumentare in barba al Covid

di A. Giuliani - 25/05/2020

Le classi pollaio non mancheranno nemmeno nell’anno del Coronavirus. Anzi, se non si metterà mano alla prima stesura degli Uffici scolastici territoriali, a settembre potrebbero addirittura aumentare. Il motivo è legato alla nota n. 487 del 10 aprile scorso, con la quale il ministero dell’Istruzione ha comunicato agli Uffici scolastici che gli organici 2020/21 delle classi intermedie della scuola secondaria di secondo grado dovranno essere costituite con un numero medio di alunni non inferiore a 22. Il problema è che alcuni dirigenti ministeriali stanno prendendo alla lettera il limite imposto dal dicastero di viale Trastevere. Dimenticando che vi sono anche dei “tetti” numerici oltre i quali per legge non si può andare: oltre 29 allievi per classe nella scuola all’infanzia, 27 alla primaria, 28 alle medie e 30 alle superiori.

Ora, quello che sta succedendo è che per rispettare alla lettera la nota ministeriale n. 487, in non pochi casi gli Uffici scolastici non hanno tenuto conto di questi “tetti”, peraltro pure innalzati con il dimensionamento scolastico imposto a partire dalla L. 133 del 2008.

Le classi “mostro”

A Roma, ad esempio, si è arrivati ad accorpare due classi intermedie di un istituto superiore, una da 16 e la seconda da 18 alunni: solo che in questo modo si è andata a creare una classe “mostro” da 34 alunni, tra l’altro con diversi casi di alunni con problemi di apprendimento, certificati a vari livelli. Una situazione simile si è verificata al Liceo Scientifico Statale Luciano Laurana di Urbino, dove vi sarebbe “una classe con ben 32 ragazzi, tra cui un portatore di handicap”.

segue su "leggi tutto" ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 4035 bytes | Commenti?
Reclutamento : da UST di Forlì-Cesena e Rimini
Inviato da admin_CUSMA il 26/5/2020 22:37:52 (13 letture)

UST di Forlì-Cesena e Rimini sede di Rimini, 26 maggio 2020

Convocazione video-conferenza di servizio: 28/5/2020

Si allega comunicazione in oggetto.
___________________________________________

Rimini, 26/05/2020

Alle OO.SS. Provinciali
Comparto Scuola – Loro Sedi
All e U.O. 3 (dott.ssa Nanni)
U.O. 4 (dott.ssa Fortini)
U.O. 9 (prof.ssa Selvi) - Sede


Oggetto: Convocazione incontro.

Le SS.LL. sono invitate ad un incontro in videoconferenza, secondo le modalità che verranno comunicate a mezzo e-mail, il giorno
28 maggio p.v. alle ore 11 per esaminare e trattare i seguenti punti all’ordine del giorno:

1) Informativa immissioni in ruolo personale docente su posti “quota 100” a.s. 2019/2020;
2) Informativa organici personale docente a.s. 2020/2021;
2 ) Varie ed eventuali.

Il Dirigente
Mario Maria Nanni
____________________________________________

Personale docente: sedi disponibili per le immissioni in ruolo su posti "quota 100" a.s. 2019/2020 ai sensi del Decreto Ministeriale n. 12 del 18 maggio 2020

Si allega, per la massima divulgazione, comunicazione in oggetto e relativi allegati pubblicati anche sul sito internet di questo Ufficio www.rn.istruzioneer.gov.it

segue su "leggi tutto" ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 8789 bytes | Commenti?
Stampa : da TPI.it
Inviato da admin_CUSMA il 26/5/2020 19:40:00 (11 letture)

Open in new window
Il far west delle università telematiche: così i docenti si comprano master e certificazioni in tempi record per salire in graduatoria e accedere al concorsone


Da nord a sud migliaia di docenti italiani si stanno organizzando per collezionare nel minor tempo possibile il maggior numero di crediti formativi per accedere al "concorsone". Molti scelgono di farlo attraverso università online, ma alcune di loro riducono i corsi a un "supermercato dei crediti formativi" consentendo, ad esempio, di sostenere un esame a soli cinque giorni dall’iscrizione, all'interno di un corso per cui sono previsti 150 giorni di formazione

di Giulia Cerino - 25 maggio 2020

“Nell’attestato d’iscrizione hanno scritto ‘corso di psicologia dell’apprendimento’ ma un corso vero e proprio non c’è mai stato. Per preparare l’esame ho dovuto leggere qualche dispensa e studiarmi dei quiz, da autodidatta. Che poi tu sia formato davvero o no a loro non interessa”. Li chiamano master telematici, corsi e formazione professionale online. Tutti riconosciuti e accreditati dal Ministero dell’Istruzione. Formalmente è sempre tutto a posto, tutto legale e secondo normativa. In realtà, dicono alcuni insegnanti che le hanno frequentate, spesso si tratta di un vero e proprio supermercato dei titoli perché di fatto i crediti formativi te li compri a 200, 500 o 700 euro, la formazione è blanda e l’esame è “impossibile non passarlo”.

segue su "leggi tutto" ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3774 bytes | Commenti?
Concorsi : sa GILDA Insegnanti/FGU Nazionale
Inviato da admin_CUSMA il 25/5/2020 12:56:02 (12 letture)

Gilda degli Insegnanti/FGU sede Nazionale

COMUNICATO STAMPA

Concorso, Gilda: a settembre precari in aumento

Rino Di Meglio commenta la notizia dell´accordo raggiunto questa notte a Palazzo Chigi

Roma, lunedì 25 maggio 2020

“Per poter esprimere le nostre valutazioni sull’accordo raggiunto questa notte a Palazzo Chigi, aspettiamo di leggerne il testo e di esaminare i dettagli della nuova procedura riservata. Due questioni importanti sulle quali è necessario fare chiarezza riguardano il numero effettivo di posti disponibili e le graduatorie dalle quali verrebbero chiamati i candidati a sostenere le prove”. Così Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, commenta la notizia dell’intesa sui concorsi, frutto della mediazione operata dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, tra le diverse posizioni all’interno della maggioranza di governo.

“L’unica certezza, al momento, è che a settembre non verrà immesso in ruolo nessun vincitore di concorso e, dunque, il prossimo anno scolastico inizierà con un numero altissimo di docenti precari in cattedra”.

“Unica nota positiva è la decisione di aver rinunciato allo svolgimento del concorso straordinario in piena estate con l’emergenza sanitaria ancora in corso”.

La cautela è d’obbligo: “Se si trattasse di un semplice rinvio della situazione attuale, - avverte Di Meglio - la nostra posizione rimarrebbe di forte critica e continueremmo la nostra azione di contrasto. Ribadiamo la nostra proposta: avviare tutti i docenti con i requisiti previsti per la partecipazione al concorso straordinario ad un percorso formativo di qualità al termine del quale i candidati saranno valutati in base al percorso formativo, alla prova e ai titoli. In questo modo – conclude il coordinatore nazionale della Gilda – sarà possibile stabilire chi rientra nel contingente e chi, invece, potrà acquisire soltanto l’abilitazione”.

Roma, 25 maggio 2020

Ufficio stampa Gilda Insegnanti

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola.it"
Inviato da admin_CUSMA il 25/5/2020 12:33:36 (14 letture)

News ...Concorso docenti, Conte mette tutti d’accordo: ma con la prova a quiz saltano pure le assunzioni a settembre

di Alessandro Giuliani - 25/05/2020

Ci voleva il premier Conte per trovare l’intesa all’interno nella maggioranza sulla “patata bollente” dei concorsi per assumere 32 mila nuovi docenti della secondaria con un concorso straordinario: il vertice notturno di Palazzo Chigi, alla presenza della ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina e dei capigruppo dei partiti di maggioranza al Senato, collegati in videocall, è servito per stabilire che per i precari la procedura riservata ci sarà, solo che si svolgerà dopo l’estate, con l’unica verifica non più a risposta multipla (le cosiddette ‘crocette’) ma con una prova scritta.

Assunzioni solo da GaE?

La copertura dell’alto numero di cattedre libere, quindi, si realizzerà quasi interamente con le supplenze, le quali potranno contare sul rinnovo delle graduatorie d’istituto che prenderanno la sembianza di provinciali.

Le paventate assunzioni direttamente da graduatoria continueranno a farsi dalle GaE, con la novità, però già prevista, delle ‘call veloce’, la quale darà possibilità ai precari di scegliere una provincia con maggiori possibilità di arrivare all’agognato contratto a tempo indeterminato.

Per le graduatorie d’istituto, invece, dovrebbe averla spuntata la ministra: la porta che dà accesso al ruolo rimarrà chiusa.

segue su "leggi tutto" ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 4679 bytes | Commenti?
Mobilità : da Gilda Insegnanti di Forlì-Cesena e Rimini
Inviato da admin_CUSMA il 22/5/2020 18:10:18 (13 letture)

Mobilità annuale: Utilizzazioni e Assegnazioni provvisorie ci saranno anche per il 2020/2021.

La mobilità annuale 2020/2021, ovvero la possibilità di fare domanda di utilizzazione e/o assegnazione provvisoria, ci sarà come ogni anno. Le domande per questa tipologia di mobilità, che è temporanea e vale solo per l’anno scolastico per cui si fa richiesta, si dovranno presentare presumibilmente nel mese di luglio 2020 e gli esiti dovranno essere pubblicati negli ultimi giorni del mese di agosto. Si tratta di domande che si presenteranno per via telematica tramite istanze online del Ministero dell’Istruzione.

La domanda di utilizzazione la potranno fare i docenti in esubero in provincia o appartenenti a una classe di concorso che è in esubero, la potranno fare anche i docenti titolari su disciplina che chiedono cambio di tipologia di posto, per esempio di insegnare sostegno avendone titolo.

L’assegnazione provvisoria la potranno chiedere i docenti che vogliono ricongiungersi ad un famigliare, come il coniuge, i figli o i genitori. Per l’assegnazione provvisoria valgono esclusivamente le esigenze familiari e le eventuali precedenze che il docente possiede.

C’è una categoria di docenti che non ha potuto presentare la domanda di mobilità volontaria territoriale perché bloccata per un quinquennio nella scuola a cui è stata assegnata dal primo settembre 2019. Questi docenti sono i FIT 2018 che stanno svolgendo l’anno di prova.
C’è l’intenzione da parte del Ministero, fortemente osteggiata dai sindacati scuola, di impedire a questi docenti anche la possibilità di richiedere l’assegnazione provvisoria 2020/2021.

Il CCNI sulle utilizzazioni non prevede blocchi di questo genere, ma anche il CCNI sulla mobilità non li prevedeva ma il Ministero nell’OM 182/2020 ha impedito di fatto a questa categoria di docenti di presentare domanda di mobilità per l'a.s. 2020/2021.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Concorsi : da "LaTecnicadellaScuola.it"
Inviato da admin_CUSMA il 22/5/2020 17:13:49 (12 letture)

Open in new window
Concorso straordinario, il merito si misura con le crocette? Il fronte largo dei “No” alla prova in estate

di Fabrizio De Angelis - 22/05/2020

Non si placa il dibattito sul concorso straordinario, che ancora, nonostante le domande partiranno la prossima settimana, non ha trovato la definitiva soluzione. Ci sarà la prova oppure si opterà, come voluto dagli emendamenti previsti al DL 22, per una assunzione per titoli?

Da un lato il Movimento Cinque Stelle, stretto attorno alla ministra Azzolina, che spinge per una prova computer based, come previsto dal bando pubblicato il 28 aprile scorso.

Dall’altro lato, gli alleati di Governo, Partito democratico e LeU, che propongono un concorso per titoli e servizio, esattamente come la Lega e le altre forze politiche dell’opposizione.

I pentastellati hanno anche aperto alla possibilità di un’assunzione per titoli ma solo in caso di un ritorno in forma allarmante della pandemia.

Fratoianni (Sinistra Italiana): “Il merito si stabilisce con le crocette?”
Come detto il fronte dei No alla prova concorsuale è piuttosto ampio e variegato. Basti pensare che Lega e Sinistra Italiana si trovano sulla stessa lunghezza d’onda sul tema concorso straordinario.

Proprio il deputato di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni, in un post sulla propria pagina, scrive: “Gli esponenti del M5S insistono sul voler fare i concorsi a crocette in piena pandemia, puntando sul concetto della meritocrazia. Il merito si stabilisce con le crocette? E soprattutto, secondo loro non vale il principio per cui se utilizzi una persona per tanti anni, per coprire i buchi di organico nelle scuole, dare una prospettiva definitiva a quelle persone sia un fatto di semplice giustizia?”

Fratoianni promette comunque battaglia: “In queste ore si sta discutendo nella maggioranza sul percorso al Senato. Sia chiaro che noi non molliamo. Nessuno pensi che la Camera, in assenza di un accordo giusto che comprenda anche insegnanti e sindacati, sia chiamata ad un passaggio di mera ratifica“, conclude il parlamentare facente parte del gruppo parlamentare di Leu.

segue su "leggi tutto" ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 5324 bytes | Commenti?
Comunicati : Uat di Forlì-Cesena e Rimini sede di Rimini
Inviato da admin_CUSMA il 22/5/2020 12:20:00 (8 letture)

Uat di Forlì-Cesena e Rimini sede di Rimini, 22 maggio 2020

Personale docente: O.M. n. 182/2020 Mobilità a.s. 2020/2021 Scuola Infanzia, Primaria e Secondaria di 1° e 2° grado. Notifica punteggio.

Si trasmette in allegato, per la massima diffusione, comunicazione relativa all'oggetto pubblicata anche sul sito internet di questo Ufficio www.rn.istruzioneer.gov.it
---------------------------------------------------------------

Ai Dirigenti Scolastici
delle Istituzioni Scolastiche Statali
della provincia di Rimini - LL. SS.
Al C.P.I.A. - SEDE
Alle OO.SS. Comparto Scuola - LL. SS.
All’Albo/Sito


Oggetto: O.M. n. 182 del 23.03.202 0 Mobilità a.s. 2020 /2021 Scuola dell’infanzia, Primaria e Secondaria di 1° e 2° grado. Notifica punteggio.

Si rende noto che questo Ufficio ha concluso le operazioni di convalida delle domande di trasferimento, di passaggio di cattedra e/o di passaggio di ruolo per la scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di 1° e 2° grado.
L’eventuale motivato reclamo dovrà pervenire all’Ufficio VII – Ambito territoriale per la provincia di Forlì - Cesena e Rimini (sede di Rimini) via e - mail all’indirizzo usp.rn@istruzione.it - entro e non oltre mercoledì 3 giugno 2020 ore 10.00.
Si invitano le SS.LL. a dare la massima diffusione alla presente nota.
Cordiali saluti

Il Funzionario
Claudia Nanni

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola.it"
Inviato da admin_CUSMA il 26/5/2020 22:58:49 (9 letture)

Concorso docenti precari, colpo di scena: il Pd ci ripensa e rilancia le assunzioni per soli titoli

di A. Giuliani - 26/05/2020

È durato meno di due giorni l’assenso del Partito democratico alla proposta di mediazione del premier Giuseppe Conte sul concorso per assumere i 32 mila docenti precari della secondaria, con un concorso da svolgere a contagio azzerato e con una prova scritta più meritocratica dei “quiz a crocette”. Ad esprimersi in modo categoricamente negativo è stato il senatore Pd Francesco Verducci, vice presidente Commissione Cultura e primo firmatario dell’emendamento sul precariato al decreto Scuola attraverso il quale si vorrebbero assumere i precari con concorso per soli titoli e servizi.

Insoddisfacente la proposta Conte


“Ritengo assolutamente insoddisfacente la riformulazione proposta dal Governo sul concorso riservato ai docenti precari – ha detto il senatore dem dopo avere letto il testo dell’emendamento -: mi sembra un modo sbagliato e controproducente di tradurre l’incontro di maggioranza avvenuto alla presenza del Presidente del Consiglio”.

“Per quel che mi riguarda – ha continuato -, allo stato attuale, rimangono più che mai valide le ragioni del nostro emendamento 2.19 (che prevede l’immissione in ruolo tramite l’individuazione del supplente, lo svolgimento dell’anno di prova e verifica finale delle competenze acquisite ndr)”, il quale “dà una risposta molto seria al problema ineludibile (non solo per i lavoratori, ma per gli studenti, per le famiglie e per l’intero sistema dell’istruzione) del precariato nella scuola”, ha concluso Verducci.

segue su "leggi tutto" ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2693 bytes | Commenti?
Attività sindacale : dalla delegazione GILDA/FGU al MI
Inviato da admin_CUSMA il 26/5/2020 20:13:19 (14 letture)

dalla delegazione Gilda/FGU al Ministero Istruzione

Resoconto dell’incontro con il Ministero per informativa sulla chiamata veloce.

Oggi martedì 26 maggio, nel pomeriggio alle ore 15:30 si è svolta una riunione per via telematica con il Ministero dell’Istruzione ai
fini di ricevere l’informativa in relazione alle modalità e alle tempistiche con le quali si procederà al conferimento delle nomine in ruolo per “chiamata veloce” che si effettueranno al termine delle usuali nomine in ruolo.

Per l’amministrazione erano presenti Il Dott. Bruschi e la Dott.ssa Alonzo che hanno brevemente illustrato il DM in questione. Si riporta di seguito una sintesi dei vari punti esaminati:

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 4403 bytes | Commenti?
Reclutamento : da UST di Forlì-Cesena e Rimini
Inviato da admin_CUSMA il 26/5/2020 19:20:00 (8 letture)

Ufficio Scolastico Territoriale di Forlì-Cesena e Rimini, sede di Forlì 26 maggio 2020

Invito: OOSS - Forlì dalle 10.00 alle 11.00 - immissioni in ruolo... - gio 28 mag 2020 10:00 - 13:15
____________________________________________

PUBBLICAZIONE SEDI PER IMMISSIONE IN RUOLO SU POSTI QUOTA 100 A.S. 2019/20

Provincia - Grado - Codice scuola - Denominazione scuola - Tipo Posto - CLC - N.ro POSTI


*FO I Grado FOMM09400T Sc. Sec. di I grado via Anna Frank Cesena Comune AA25 Lingua inglese e seconda lingua comunitaria nella scuola secondaria di primo grado (FRANCESE)
- 1posto

*FO I Grado FOMM82501B I.C. 7 Forlì - Scuola Zangheri Comune A030 Musica nella scuola secondaria di I grado - 1posto

*FO II Grado FOIS00900L I.I.S. "Baracca" Forlì Comune AB24 Lingue e culture straniere negli istituti di istruzione secondaria di II grado (INGLESE) - 1 posto

*FO II Grado FOPC030008 Liceo Classico "Monti" Cesena Comune A046 Scienze giuridico-economiche - 1 posto

*FO II Grado FOPS040002 Liceo Scientifico "Calboli" Forlì Comune A050 Scienze naturali, chimiche e biologiche - 1 posto

*FO II Grado FOTA03000R Istituto tecnico "Garibaldi/Da Vinci" Cesena Comune A048 Scienze motorie e sportive negli istituti di istruzione secondaria di II grado - 1 posto

*FO II Grado FOTA03000R Istituto tecnico "Garibaldi/Da Vinci" Cesena Comune A050 Scienze naturali, chimiche e biologiche - 1 posto

*FO Primaria FOEE02302V D.D. Cesena 7 - Comune - 1 posto

*FO Primaria FOEE806013 I.C. San Piero in Bagno - Comune - 1
posto

*FO Primaria FOEE818019 I.C. Gatteo - Comune - 1 posto.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Esami : da "IlSole24ore.it"
Inviato da admin_CUSMA il 25/5/2020 12:39:39 (21 letture)

UN COLLOQUIO IN CINQUE FASI: 60/100 PER ESSERE «MATURI»

di Eugenio Bruno e Claudio Tucci - 25 maggio 2020

La preparazione accumulata in cinque anni di scuola superiore verrà valutata in un’ora. Tanto durerà la maturità 2020 dopo lo snellimento voluto dalla ministra Lucia Azzolina per fronteggiare la pandemia di Covid-19. Sulla base di un colloquio articolato in cinque step. Vediamoli nel dettaglio.

Lo scritto concordato

Punto di partenza sarà la materia di indirizzo che, senza il contagio, avrebbe dovuto rappresentare il secondo scritto. Al liceo scientifico si partirà dunque da Matematica/Fisica mentre al Classico da Greco/Latino. Ogni studente, entro il 1° giugno, riceverà via mail dai suoi professori uno spunto da sviluppare con un elaborato scritto, che dovrà a sua volta inviare (sempre per posta elettronica) alla commissione d’esame entro il 13 giugno. Per poi discuterne, in classe e di persona, il giorno dell’esame.

Per gli studenti dei licei musicali e coreutici, la discussione andrà integrata con una performance individuale, a scelta del candidato, della durata massima di 10 minuti. Per i licei coreutici, il consiglio di classe, sentito lo studente, valuterà l’opportunità di far svolgere la prova performativa individuale, ove ricorrano le condizioni di sicurezza e di forma fisica dei maturandi.

segue su "leggi tutto" ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 5773 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola.it"
Inviato da admin_CUSMA il 24/5/2020 20:46:44 (40 letture)

Scuole aperte a settembre, entrate scaglionate, orari ridotti

di R. Palermo - 24/05/2020


Le scuole potranno riaprire a settembre, ma le regole saranno molto stringenti al punto che è difficile calcolare con precisione in quale percentuale sarà davvero possibile garantire il “servizio scolastico”.

Il Comitato tecnico scientifico della Protezione civile sta mettendo a punto il testo definitivo del protocollo che nella giornata di martedì dovrebbe arrivare sul tavolo della ministra Azzolina.
Queste le misure che più di altre incideranno sul funzionamento delle scuole: i banchi dovranno essere distanziati di almeno un metro fra di loro, ci sarà obbligo di mascherine per tutti (alunni, docenti e personale Ata), ad eccezione forse dei bambini della scuola dell’infanzia.
Ma il problema maggiore potrebbe essere un altro: le entrate saranno scaglionate in modo da distribuire gli ingressi a scuola fra le ore 8 e le ore 10: in pratica il genitore con un figlio in una classe e uno in un’altra potrebbe trovarsi nella condizione di dover dedicare l’intera mattinata alle operazioni di accompagnamento.
L’atro tema riguarda le mense scolastiche: potranno funzionare, ma con regole simili a quelle previste per i ristoranti e altri locali pubblici.
A conti fatti sarà molto difficile garantire a tutti il consueto orario scolastico, soprattutto sembra molto improbabile che nella scuola primaria e nell’infanzia si possano tenere i bambini in classe per più di 3-4 ore al giorno.

segue su "leggi tutto" ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2542 bytes | Commenti?
Comunicati : da Gilda Insegnanti di Forlì-Cesena e Rimini
Inviato da admin_CUSMA il 22/5/2020 18:00:00 (12 letture)

Open in new window



Gilda degli Insegnanti di Forlì-Cesena e Rimini

NEI GIORNI DI MARTEDI' E GIOVEDI' DALLE 16.00 ALLE 18.00

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Reclutamento : da "LaTcnicadellaScuola.it"
Inviato da admin_CUSMA il 22/5/2020 17:04:51 (18 letture)

Assunzioni sui posti di quota 100: priorità su mobilità e nuove assunzioni

di Dino Caudullo - 22/05/2020

Pubblicato il DM 12 del 18 maggio 2020 di attuazione del “mini” piano di assunzioni sui posti resisi vacati in seguito ai pensionamenti sulla c.d. quota 100.

Il decreto legge 126/2019, come modificato dalla legge 159/2019, ha infatti previsto che, in via straordinaria, nei posti dell’organico del personale docente vacanti e disponibili al 31 agosto 2019, per i quali non è stato possibile procedere alle immissioni in ruolo, si procederà alla nomina in ruolo dei soggetti inseriti a pieno titolo e collocati in posizione utile nelle graduatorie valide ai fini dell’assunzione in ruolo.

Il decreto scuola ha altresì precisato, che la predetta nomina avrà decorrenza giuridica dal 1° settembre 2019 e decorrenza economica dalla presa di servizio, ossia nell’anno scolastico 2020/2021.

Per dette nomine, il Legislatore ha previsto la facoltà di scelta della provincia e della sede di assegnazione con priorità rispetto alle operazioni di mobilità e di immissione in ruolo da disporsi per l’anno scolastico 2020/2021.

Sulla scorta di dette previsioni di carattere generale, con il decreto ministeriale n.12 del 18 maggio il Ministero dell’Istruzione ha autorizzato il contingente pari a 4500 posti per le assunzioni a tempo indeterminato per le scuole di ogni ordine e grado, da effettuarsi per l’anno scolastico 2019/20.

Le immissioni in ruolo, ascrivibili ai pensionamenti intervenuti dopo le operazioni di mobilità relative all’anno scolastico 2019/2020, saranno disposte con decorrenza giuridica dal 1° settembre 2019 ed economica dalla presa di servizio dall’1 settembre 2020.

segue su "leggi tutto" ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3262 bytes | Commenti?
« 1 (2) 3 4 5 ... 742 »

Cerca

Ricerca avanzata

Convenzioni Istituzioni
Convenzioni Istituzioni

Prossimi eventi
Nessun evento

Calendario
Mese PrecedenteGiu 2020Mese Successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30
Oggi

Informazioni sul sito
Webmasters

admin_CUSMA

gioacolo

giustim


Iscrizione
Open in new window



Newsletter
Iscrivetevi sulla nostra
Newsletter !
La vostra e-mail :

Formato 

Iscrizione avanzata.

Galleria

Nuovi utenti
FELICE 29/12/2019
MARTACOCCO 10/6/2019
SALVATORE 12/4/2019
giova1959 26/3/2019
Angelarosa 16/1/2019

Visite

da Giugno 2009

 

Gilda-Unams  |  Sito nazionale