username: password:      forget password  register
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

Menù principale

Dove siamo

Gli Speciali
Mobilità
Utilizzazioni/Assegnazioni provvisorie
Contratti

Top News

Collegamenti


Federazione Gilda - Unams (FGU) di Forlì-Cesena e Rimini
Open in new window

La sede è aperta martedì e giovedì dalle 16:00 alle 18:30 in Via Uberti 56/F a CESENA - Tel. 054726145
mail: gildafc@virgilio.it - PEC: fgu@pec.gildafc.eu
Cookie & Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie & Privacy Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie o alla nostra Privacy Policy, consulta la Cookie & Privacy Policy. Ignorando questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie e accetti la Privacy Policy. MAGGIORI INFORMAZIONI
Gilda News
« 1 2 3 (4) 5 6 7 ... 782 »
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola.it"
Inviato da admin_CUSMA il 25/3/2021 13:25:01 (23 letture)

Riapertura scuole, c’è chi spinge anche per le superiori

di G. Zen - 25/03/2021

Oramai la pressione per la riapertura delle scuole d’infanzia e primarie, se non anche delle scuole medie, non conosce soste. Forse già da lunedì prossimo, comunque da dopo Pasqua. Anche nelle zone rosse.

Ma c’è una corrente che spinge per la riapertura anche delle scuole superiori: “questa attenzione, sacrosanta, ai bisogni dei bambini e delle loro famiglie non deve far dimenticare il sacrificio che è già stato chiesto alle loro sorelle e ai loro fratelli maggiori. Sono loro ad aver pagato il prezzo maggiore”.
A parlare è Gianna Fregonara, in un intervento (firmato con Orsola Riva) apparso sul Corriere.

Ricordo che la Fregonara è moglie di Enrico Letta, nuovo segretario del PD.
Dalle sue parole facile immaginare la discussione in casa Letta, visti i tre figli adolescenti impegnati in Dad, per una spinta alla riapertura.
Ricordo che la giornalista si occupa da anni, sempre per il Corriere, dei problemi legati al mondo della scuola, quindi non è l’ultima arrivata.
In un articolo intitolato “Appello per gli adolescenti”, ultimo di una serie di interventi tutti sulla stessa lunghezza d’onda, la Fregonara ha di fatto schierato il Corriere tra coloro che chiedono con forza la riapertura delle scuole.

segue in leggi tutto ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3599 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola.it"
Inviato da admin_CUSMA il 24/3/2021 18:04:38 (11 letture)

La scienza dice di aprire le scuole. Il Governo se ne accorge?

di C. Berretta - 24/03/2021

Il 22 marzo è uscito sul Corriere della Sera un articolo relativo ad una ricerca scientifica di enormi dimensioni che dimostrerebbe che la chiusura delle scuole non incide in alcun modo sulla riduzione del contagio.

In molti organi di informazione la notizia ha ottenuto scarsa considerazione. In alcuni telegiornali del 23 marzo si parlava degli hacker delle videolezioni, senza dire una parola sui risultati di questa ricerca.

Si parla della scuola quasi solo quando avvengono vicende deprecabili, ma quasi nulla si sa del lavoro quotidiano svolto da centinaia di migliaia di insegnanti, dirigenti e altro personale della scuola, che si prendono cura dei bambini e degli adolescenti che vivono in questo paese.

Come sempre fa più rumore un albero che cade di una foresta che cresce.

Il Corriere della Sera riporta la seguente dichiarazione della prof.ssa Sara Gandini: «In mancanza di evidenze scientifiche dei vantaggi della chiusura delle scuole, il principio di precauzione dovrebbe essere quello di mantenere le scuole aperte per contenere i danni gravi, ancora non misurabili scientificamente in tutta la loro portata e senz’altro irreversibili sulla salute psicofisica dei ragazzi e delle loro famiglie. La scuola dovrebbe essere l’ultima a chiudere e la prima a riaprire»

Bambini e adolescenti hanno bisogno di scuola, non di andare a votare a 16 anni, tanto più in un momento in cui è stata negata loro un’istruzione adeguata a comprendere la realtà.

Hanno bisogno di costruire una propria identità e di formarsi delle opinioni derivanti da un corretto processo di raccolta e comprensione delle informazioni.

Hanno bisogno di incontrarsi e confrontarsi, guidati da adulti in grado di aiutarli a crescere culturalmente, in condizioni di benessere psicofisico. Così come la scuola ha bisogno di essere supportata e ascoltata, per dare a bambini e adolescenti una possibilità di crescita indispensabile per il loro futuro.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Attività sindacale : dalla delegazione GILDA al MI
Inviato da admin_CUSMA il 22/3/2021 22:00:00 (34 letture)

dalla delegazione GILDA/FGU al MI

RESOCONTO INCONTRO M.I. – OO.SS

o.d.g.: Protocollo sicurezza Esame Stato 2021


22 marzo 2021

In data odierna si è svolto un incontro telematico tra il M.I. (dott.ssa Boda, dott. Greco) e le OO.SS. del comparto scuola avente per oggetto il protocollo di sicurezza per gli Esami di Stato 2021.

La dott.ssa Boda, in apertura dell’incontro, comunica l’imminente programmazione di un’ulteriore riunione dedicata alla presentazione di una bozza di Nota sulla ripartizione e destinazione d’uso dei
fondi previsti per la scuola nel nuovo Decreto ristori, finalizzati all’acquisto di dispositivi sanitari e di protezione e prevenzione, quali, ad esempio, i purificatori d’aria.
Per quanto riguarda le misure inerenti la sicurezza dell’Esame di Stato, la Boda propone di avviare la discussione a partire dal protocollo di sicurezza sottoscritto dalle OO.SS. lo scorso anno (non dalla Gilda, ndr).
Il dott. Greco comunica che lo stanziamento per l’Esame di Stato, paritarie incluse, sarà pari, anche quest’anno, a circa 30 mln di euro.
Le organizzazioni sindacali concordano tutte sulla mancanza del tassello fondamentale, al fine della definizione di un protocollo condiviso, ossia il documento del CTS. Appare molto grave, in effetti,
l’assenza di dati disponibili e di informazioni ufficiali, per esempio sull’effettivo impatto della variante inglese sui contagi in ambito scolastico. Una delle ragioni che avevano indotto la Gilda a
non sottoscrivere il protocollo dello scorso anno era stata proprio la carenza di informazioni e adeguato approfondimento sui profili di rischio e sulle conseguenti misure da intraprendere.
Quest’anno, visto anche il maggiore tempo a disposizione per far fronte alle problematiche, si richiede una precisa informazione e un’attenta valutazione di tutti i dati disponibili.
La Gilda, inoltre, giudica le risorse stanziate per l’Esame (30 mln, come l’anno scorso) insufficienti, considerando che, rispetto allo scorso anno, saranno impegnati negli esami molti più alunni dello
scorso anno, dal momento che quest’anno sosterranno l’esame anche i giovani studenti di terza media, che lo scorso anno erano stati esentati.
Altra tematica proposta dalla nostra delegazione e ampiamente condivisa da tutte le OO.SS. è quella riguardante le mascherine. Alle scuole, infatti, arrivano dispositivi di qualità estremamente
scadente, tanto che la maggior parte dell’utenza, alunni e personale, preferisce attrezzarsi con dispositivi propri. Sarebbe alquanto opportuno provvedere all’acquisto di FFP2.
Emerge, diffusamente, anche l’esigenza di avere certezze riguardanti il richiamo vaccinale, in quanto in molte regioni risulterà concomitante con lo svolgimento dell’esame e deve essere chiaro quali misure saranno prese per garantire la regolarità delle prove nel caso che il quadro di sintomi post-vaccino impedisca ai commissari di proseguire l’esame.
Si ritiene, inoltre, opportuno, organizzare un tracciamento, tramite tamponi, alla vigilia delle operazioni di esame.

La delegazione Gilda chiede, inoltre:
 l’acquisto di adeguati dispositivi di purificazione d’aria che, oltretutto, avendo anche funzione di climatizzazione, renderebbero molto più sereno lo svolgimento dell’esame nelle aule che a giugno/luglio divengono autentiche fornaci;
 la sanificazione delle aule a conclusione di ciascun colloquio e a fine giornata;
 l’acquisto di mascherine adeguate e veramente sicure (FFP2): valga, a maggior ragione, per gli esami di stato, quanto già detto in termini generali;
 l’avvio tempestivo di un tavolo per la sicurezza dell’a.s. 2021/22, in modo particolare sui mq per allievo e sul tema dei trasporti che, come è noto, sono stati il vero ostacolo alla ripartenza della didattica in presenza.

segue in leggi tutto ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 5916 bytes | Commenti?
Comunicati : da USR Emilia Romagna
Inviato da admin_CUSMA il 22/3/2021 14:30:00 (21 letture)

USR Emilia Romagna - 22 marzo 2021

Assegnazione di assistenti di lingua straniera per l’a.s. 2021/22

Bologna, 22 Marzo 2021

Si pubblica il dispositivo inerente l’assegnazione di assistenti di lingua straniera per l’a.s. 2021/22 (elenco scuole beneficiarie del nostro territorio FC/RN).
___________________________________________________

Assegnazione di assistenti di lingua straniera per l’a.s. 2021/22

IL VICE DIRETTORE GENERALE


VISTA la nota del Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione – Direzione Generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione, prot. n. 2869 del 10/02/2021, riguardante la procedura di assegnazione degli assistenti di lingua straniera per l’a.s. 2021/22;
VISTA la tabella riportata nella suddetta nota, che assegna alla regione Emilia Romagna 14 assistenti di lingua straniera, così suddivisi: 3 di lingua inglese, 7 di lingua francese, 3 di lingua tedesca e 1 di lingua spagnola;
VISTA la nota prot. n. 3470 del 23.2.2021, con la quale questo Ufficio ha richiesto ai Dirigenti degli Uffici di Ambito Territoriale per la regione Emilia-Romagna di diffondere la sopra menzionata nota ministeriale presso le istituzioni scolastiche di competenza e di invitare i Dirigenti Scolastici delle scuole in possesso dei requisiti minimi, interessati a ricevere l’assistente di lingua straniera, a presentare la relativa candidatura tramite apposito form disponibile
sul servizio checkpoint;
CONSIDERATI i criteri specificati nella nota ministeriale ai fini della selezione degli istituti assegnatari;
VISTO il modello di candidatura predisposto dallo scrivente e reso disponibile su checkpoint, in cui sono delineate le informazioni di cui alla nota ministeriale in ordine ai criteri per l’individuazione degli istituti;
ESAMINATE le richieste presentate dai Dirigenti delle istituzioni scolastiche della regione Emilia-Romagna attraverso il suddetto modello e corredate delle informazioni necessarie;
VISTO il D.D.G. n. 453 del 01 marzo 2018 registrato alla Corte dei Conti sezione regionale di controllo di Bologna, reg.1 fg. 40 in data 20 aprile 2018, con cui è stato conferito allo scrivente l’incarico di dirigenza dell’Ufficio I “Funzione vicaria. Affari generali, Personale docente, educativo ed ata. Legale, contenzioso e disciplinare” con competenze di cui all’art. 2 del citato D.M. 18 dicembre 2014 e il “potere di firma sugli atti riservati alla firma del Direttore
Generale nei periodi di assenza o impedimento dello stesso”;
DISPONE
Per l’a.s. 2021/22, sono individuate come assegnatarie di assistenti della lingua straniera specificata tra le assegnazioni le istituzioni scolastiche di cui all’elenco allegato, che costituisce parte integrante del presente dispositivo.
Sono individuate come riserviste le istituzioni scolastiche, di cui all’elenco allegato, che riportano la dicitura “RIS” accanto alla lingua di assegnazione.
Sono individuate come assegnatarie di assistenti di lingua straniera in condivisione con altro istituto le istituzioni scolastiche evidenziate, che riportano nella colonna dedicata il codice meccanografico dell’istituto con cui condivideranno l’assistente di lingua straniera.
La possibilità di accogliere l’assistente della lingua straniera assegnata è subordinata all’effettuazione, da parte dei soli istituti individuati, dell’apposita procedura on-line disponibile sul sito del MIUR, non oltre il 31 marzo 2021.

Il Vice Direttore Generale

Bruno E. Di Palma

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 4761 bytes | Commenti?
Aggiornamento professionale : da "Edscuola.eu"
Inviato da admin_CUSMA il 20/3/2021 21:44:03 (23 letture)

INCLUSIONE E DISABILITÀ: IN ARRIVO LA CIRCOLARE SULLA FORMAZIONE OBBLIGATORIA PER TUTTI I DOCENTI

di R. Palermo - 19 marzo 2021

Abbiamo notizia da fonte riservata, ma assolutamente attendibile, che sarebbe ormai pronta una circolare ministeriale contenente disposizioni in materia dei percorsi di formazione sui temi della disabilità rivolti ai docenti curricolari.

La circolare porta così in applicazione la norma contenuta nella legge di bilancio che prevede 25 ore di formazione obbligatoria per tutti i docenti che operano in classi che accolgono alunni con disabilità.
Al momento il testo definitivo non è ancora noto ma già si sa che si parla di 25 ore obbligatorie ripartite in 8 ore su temi normativi e 17 ore di non meglio precisate “esercitazioni individuali”.
Le Associazioni che si occupano di disabilità hanno già fatto sapere che di non essere per nulla d’accordo su una impostazione del genere.
Sotto accusa sarebbero soprattutto le 17 ore di esercitazioni che si dovrebbe effettuare utilizzando materiali di studio prodotti dal Ministero stesso. Non piace soprattutto il fatto che l’attività possa essere svolta in modo individuale, in aperta contraddizione con la regola base dei processi di inclusione che richiede sempre il massimo della condivisione e della cooperazione fra i diversi soggetti coinvolti (docenti, operatori socio-sanitari, famiglie, …)
Tanto che le stesse Associazioni hanno anche annunciato che, per protesta, non saranno presenti alla prossima riunione dell’Osservatorio.
A queste proteste si aggiungeranno quasi certamente anche quelle delle organizzazioni sindacali che già a suo tempo avevano detto di essere nettamente contrarie a forme di aggiornamento obbligatorio.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Mobilità : da "LaTecnicadellaScuola"
Inviato da admin_CUSMA il 20/3/2021 21:25:36 (32 letture)

Vincolo quinquennale confermato, nei prossimi giorni sarà emanata l’OM sulla mobilità

di R. Palermo - 19/03/2021

C’è molta delusione nel mondo della scuola per la mancata soluzione del problema del vincolo quinquennale previsto dalla legge 159 del 2019.
In molti speravano che nel Decreto Sostegni approvato oggi dal Consiglio del Ministri ci fosse una norma in tal senso, ma nonostante il pressing dei sindacati e anche di una parte della maggioranza di Governo, alla fine non è successo nulla.

Almeno per ora la norma resta e quindi nei prossimi giorni il Ministro dovrebbe firmare l’ordinanza che darà il via alle procedure per la mobilità.
Caduta la possibilità di consentire la presentazione della domanda di trasferimento anche al personale soggetto a vincolo, si apre però una ipotesi diversa.
Durante il passaggio parlamentare il decreto potrebbe subire qualche modifica; una soluzione potrebbe quindi essere quella di prevedere che per quest’anno, in relazione alla situazione pandemica e in via del tutto eccezionale, il personale sottoposto a vincolo possa presentare almeno domande di utilizzazione o di assegnazione provvisoria.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2227 bytes | Commenti?
Esami : da USR Emilia Romagna
Inviato da admin_CUSMA il 19/3/2021 18:39:42 (17 letture)

Esami di Stato 20-21. Conferenza di servizio per i Dirigenti Scolastici 2°ciclo

Bologna, 19 Marzo 2021

Si pubblica nota prot. 5170 del 19.03.21 relativa all’oggetto.
___________________________________________________

- Ai Dirigenti delle Istituzioni scolastiche di Istruzione secondaria di 2° grado statali e paritarie Emilia - Romagna
- Ai Dirigenti Uffici di Ambito territoriale dell’USR Emilia-Romagna
- Ai Dirigenti Tecnici dell’USR Emilia- Romagna


OGGETTO: Esami di Stato a.s. 2020/2021 - Conferenza di servizio su O.M. 53/2021.

In relazione alla recente Ordinanza Ministeriale n. 53 del 3 marzo 2021 relativa alle modalità di svolgimento degli esami di Stato per il corrente anno scolastico, le SS.LL. sono convocate per una Conferenza di Servizio che si terrà il giorno 30 marzo 2021 dalle ore 15.00 alle ore 17.00.
La conferenza sarà tramite piattaforma GoToWebinar. Occorre iscriversi con le consuete modalità utilizzando il seguente link
https://attendee.gotowebinar.com/register/2340430760224572683

E’ possibile far pervenire, entro e non oltre il 24 marzo p.v., i propri quesiti alla casella di posta elettronica drer.ufficio4@istruzione.it , con l’accortezza di indicare in oggetto “OM 53”.

Il Vice Direttore Generale
Bruno E. Di Palma

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Comunicati : da "LaTecnicadellaScuola.it"
Inviato da admin_CUSMA il 18/3/2021 17:44:36 (19 letture)

Open in new window
Decisione Ema su AstraZeneca: via libera al vaccino della scuola

di Redazione - 18/03/2021

A seguito della riunione del Comitato per la farmacovigilanza (Prac) dell’Agenzia europea del farmaco (EMA) sul vaccino anti Covid AstraZeneca, in conferenza stampa viene confermato l’ok al vaccino che in Italia è destinato al mondo della scuola.

All’ok dell’Ema seguiranno le decisioni informate e consapevoli delle agenzie nazionali, come auspica la direttrice esecutiva dell’Ema, Emer Cooke, che ha affermato: il vaccino Covid di AstraZeneca, sospeso in Italia e in altri Paesi, “è sicuro ed efficace nella protezione dal Coronavirus, non è associato all’aumento del rischio di eventi trombotici”.

[segue ...]

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2262 bytes | Commenti?
Stampa : da "Il Sole 24 Ore"
Inviato da admin_CUSMA il 24/3/2021 18:11:03 (16 letture)

COVID, TRA LE IPOTESI DEL GOVERNO MINI-PROROGA FINO ALL’11 APRILE, ALLENTAMENTO SU SCUOLE INFANZIA E PRIMARIE

di Redazione Scuola - 24 marzo 2021

A quanto apprende l’Adnkronos, una delle ipotesi a cui lavora il governo – alle prese, tra le altre cose, con le misure anti-Covid che scadranno il prossimo 6 aprile – è quella di una ‘mini-proroga’ della stretta anti contagio in atto di una sola settimana, ovvero dal 6 all’11 aprile.

Parallelamente, si spingerà sull’acceleratore del piano vaccinale, per avanzare con la copertura il più possibile. Una possibile eccezione, spiegano fonti di governo all’Adnkronos, la riaperture della scuola dell’infanzia e delle primarie nelle zone rosse. Proprio ieri sul tema c’è stata una riunione a Palazzo Chigi tra il premier Mario Draghi, il ministro della Salute Roberto Speranza e i vertici del Cts.

Comunque, tra palazzo Chigi e i ministeri competenti – in primis, quello dell’Istruzione retto da Patrizio Bianchi e quello della Famiglia di Elena Bonetti – si lavora su come riprendere le lezioni in presenza fino alla quinta elementare o alla prima media. «Lavoriamo giorno e notte per poter riaprire», ha assicurato Bianchi in una videoconferenza con Anci e Upi.

I due ministri lo hanno ripetuto più volte anche al premier Mario Draghi e ai colleghi di governo, l’ultima volta nel Consiglio dei ministri di venerdì: le scuole devono essere le prime a riaprire, al più presto, in condizioni di sicurezza, «a partire dai più piccoli che devono essere i primi a poter tornare».

segue in leggi tutto

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3529 bytes | Commenti?
Stampa : da "Corriere Romagna.it"
Inviato da admin_CUSMA il 23/3/2021 15:20:00 (12 letture)

Open in new window
EMILIA ROMAGNA: GIA' VACCINATA LA META' DEL PERSONALE SCOLASTICO.

23 MARZO 2021

Rimini. In Emilia Romagna si è già vaccinato contro il Covid circa la metà degli insegnanti e del resto del personale scolastico (DS e Ata).

"Allo stato attuale le vaccinazioni sono arrivate ad oltre 58.000, quasi 59.000", spiega l'assessore regionale all'Istruzione Paola Salomoni. Siamo a circa metà del personale, composto da circa 120.000 persone - dettaglia Salomoni, dai nidi fino alle scuole secondarie di secondo grado e alla formazione professionale.

Il presidente della regione Bonaccini, comunque, non invoca misure per sollecitare i docenti a fare il vaccino. A differenza di quanto fatto per i sanitari no vax. Il personale scolastico non è il personale sanitario. Possiamo permetterci di obbligare le persone a vaccinarsi se c'è una legge dello Stato. In ogni caso, la ripresa della campagna vaccinale sta andando bene, vedo poche rinunce sul vaccino di Astrazeneca da parte di chi si era prenotato, fa sapere il presidente che anticipa una ulteriore accelerazione sulla campagna vaccinale.

In effetti, in settimana, con l'arrivo di nuove scorte di vaccini ci avvicineremo alle 20.000 dosi somministrate al giorno.

Nelle ultime 24 ore nelle nostra Regione sono 2.100 i nuovi contagi (erano 2.800 una settimana fa). Nelle settimane scorse l'RT della regione era andato sopra l'1,30 ben al di là della zona rossa, adesso siamo sotto l'1,20. Le scuole riapriranno non appena ci saranno le condizioni, ci sono regole nazionali da rispettare.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Organici : da "LaTecnicadellaScuola.it"
Inviato da admin_CUSMA il 22/3/2021 14:50:00 (31 letture)

Scuola 1° settembre, stesso organico carente del 2020: 620 mila docenti

di Carla Virzì - 22/03/2021

L’anno scolastico 2021-22 dovrebbe ripartire già l’1 settembre, come da intenzioni del ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi e del Premier Mario Draghi, e dovrebbe farlo con gli stessi numeri dell’anno corrente.

Sarebbe infatti di 620.623 unità la dotazione organica del personale docente a inizio anno scolastico prossimo. Dunque nessuna misura espansiva o strutturale, come invece ci si attendeva, da cui l’ampia insoddisfazione dei sindacati.

L’organico di diritto
Anche le quote regionali sembrano essere riconfermate. Infatti l’organico di diritto (ovvero i posti stabili) sarà distribuito tra le regioni italiane come segue: in Lombardia 92.650 unità, in Campania 72.981, in Sicilia 58.973 nel Lazio 57.515 e 41.806 in Emilia Romagna.

L’organico di fatto e l’organico Covid
L’organico di fatto ammonterebbe a 14.142 unità, mentre riguardo al famoso organico Covid-19, le circa 80 mila unità in scadenza a giugno, non si sa bene se anche in questo caso assisteremo a una replica dell’anno precedente.

L’unica riduzione riguarda, anche per il prossimo anno, i posti di organico sui nuovi istituti professionali. Invece, nel 2022/2023, anno in cui andrà a regime la riforma, l’organico sarà finalmente stabilizzato, con un incremento finale di circa 400 posti di ITP.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2744 bytes | Commenti?
Esami : da "LaTecnicadellaScuola.it"
Inviato da admin_CUSMA il 21/3/2021 21:49:06 (37 letture)

Maturità 2021, attenzione a come deve essere redatto il documento del 15 maggio

di L. Ficara - 21/03/2021

Nell’ordinanza ministeriale n. 53 per gli esami di Stato del II ciclo del 3 marzo 2021, si fa espressamente riferimento, riguardo alla redazione del documento del 15 maggio del Consiglio di classe, alla nota del Garante per la protezione dei dati personali con nota del 21 marzo 2017, prot. 10719.

Tutela dati personali dei candidati

Nel comma 2 dell’art. 10 dell’OM 53/2021 è specificato che nella redazione del documento i consigli di classe tengono conto, altresì, delle indicazioni fornite dal Garante per la protezione dei dati personali con nota del 21 marzo 2017.

Al documento possono essere allegati atti e certificazioni relativi alle prove effettuate e alle iniziative realizzate durante l’anno in preparazione dell’esame di Stato, ai PCTO, agli stage e ai tirocini eventualmente effettuati, alle attività, i percorsi e i progetti svolti nell’ambito del previgente insegnamento di Cittadinanza e Costituzione e dell’insegnamento dell’Educazione Civica riferito all’a.s. 2020/21, nonché alla partecipazione studentesca ai sensi dello Statuto.

segue su leggi tutto ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3887 bytes | Commenti?
Stampa : I lettori ci scrivono ...
Inviato da admin_CUSMA il 20/3/2021 21:29:18 (22 letture)

Scuola ostaggio dei genitori e docenti oltraggiati

I lettori ci scrivono - 20/03/2021

La scuola è ormai ostaggio dei genitori, mentre i docenti sono quotidianamente oltraggiati, derisi e la loro dignità calpestata. Si parla di accoglienza ed inclusione, ma sul burnout degli insegnanti, con alunni “piccoli buddha” ai quali “i no che aiutano a crescere” sono stati vietati dalle normative e dai decreti che si susseguono, è calato un silenzio assordante.

Per salvare la società bisogna salvare la scuola e, come dice Galimberti, i genitori vanno “espulsi” e noi docenti dobbiamo riprenderci quel ruolo di “magistri” che, insieme alla famiglia, aiutano i ragazzi nell’exducĕre, evitando così la possibilità di rifugiarsi in comode confort zone, privi di qualsiasi forma di resilienza.

Rango: 10.00 (1 voto) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola"
Inviato da admin_CUSMA il 20/3/2021 21:18:43 (25 letture)

Alunni con disabilità a scuola da soli durante la DaD: il CIIS e altre associazioni scrivono ai Ministri

di R. Palermo - 20/03/2021

Insieme con altre associazioni il CIIS (Coordinamento Italiano Insegnanti di Sostegno) interviene con una lettera aperta indirizzata al ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi e alla ministra per le Disabilità Erika Stefani sul problema della frequenza degli alunni con disabilità
“Dopo mesi di differenti disposizioni territoriali, sono tornate per la maggior parte degli alunni le attività scolastiche offerte tramite canali telematici e, “in ragione di mantenere una relazione educativa che realizzi l’effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali”, la possibilità, solo per costoro, di svolgere attività in presenza (art. 43 del DPCM 2 marzo 2021)”.

“Al DPCM – sottolinea il CIIS – hanno fatto seguito più Note Ministeriali (la n. 343, la n. 10005, la n. 662) per precisare o chiarire alcuni passaggi, ponendo particolare attenzione alla “possibile frequenza degli alunni con disabilità” cui ormai si associano, inseparabili, gli alunni con BES, che la scuola riconosce come soggetti con particolari difficoltà scolastiche”.

Violate le norme delle leggi 517 e 104

segue in leggi tutto ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3698 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola.it"
Inviato da admin_CUSMA il 19/3/2021 18:20:00 (35 letture)

Open in new window
Covid, “il docente che rifiuta il vaccino cambi mestiere e non entri più a scuola”: per il prof Garattini diffonde il virus

di A. Giuliani - 19/03/2021

“Tu sei medico, non ti vuoi vaccinare? Allora non puoi più entrare in ospedale”. Lo stesso vale per gli insegnanti: “Tu, insegnante, non ti vuoi vaccinare? Benissimo, vai a fare un altro mestiere, non puoi andare a scuola”. È drastico Silvio Garattini, il farmacologo fondatore e presidente dell’Istituto Mario Negri di Milano.

La Costituzione rispetta le scelte di tutti, ma…

A una domanda posta nel corso dell’incontro ‘Zoom-Covid’ organizzato dai giornalisti dell’Unamsi, l’Unione Nazionale Medico Scientifica di Informazione, Garattini ha detto di avere idee “molto drastiche. La Costituzione dice che non possiamo obbligare nessuno a sottoporsi a un intervento terapeutico se non vuole”.

“Se sei medico e non ti vuoi vaccinare, allora non puoi più entrare in ospedale, non puoi più fare il mestiere del medico, fai un altro mestiere”.

Chi ha molti contatti con le persone pone più rischi

Secondo il farmacologo “non si può accettare l’idea che uno che ha molti contatti con persone che sono a grande rischio possa fare da diffusore della malattia perché non si vuol vaccinare”.

Per Garattini la stessa cosa vale anche per gli insegnanti: un docente che non si vaccina, per il professore non dovrebbe più mettere piede nemmeno a scuola.

segue in leggi tutto ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3592 bytes | Commenti?
« 1 2 3 (4) 5 6 7 ... 782 »

Cerca

Ricerca avanzata

Convenzioni Istituzioni
Convenzioni Istituzioni

Prossimi eventi
Nessun evento

Calendario
Mese PrecedenteApr 2021Mese Successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30
Oggi

Informazioni sul sito
Webmasters

admin_CUSMA

gioacolo

giustim


Iscrizione
Open in new window



Newsletter
Iscrivetevi sulla nostra
Newsletter !
La vostra e-mail :

Formato 

Iscrizione avanzata.

Galleria

Nuovi utenti
antonio78 5/9/2020
FELICE 29/12/2019
MARTACOCCO 10/6/2019
SALVATORE 12/4/2019
giova1959 26/3/2019

Visite

da Giugno 2009

 

Gilda-Unams  |  Sito nazionale