username: password:      forget password  register
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

Menù principale

Gli Speciali
Mobilità
Utilizzazioni/Assegnazioni provvisorie
Contratti

Top News

Collegamenti


Federazione Gilda - Unams (FGU) di Forlì-Cesena e Rimini
Open in new window

La sede è aperta lunedì, mercoledì e venerdì dalle 16.30 alle 18.30 in Via Uberti 56/F a CESENA - Tel. 054726145
mail: gildafc@virgilio.it - PEC: fgu@pec.gildafc.eu
Cookie Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Ignorando questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
« 1 ... 3 4 5 (6) 7 8 9 ... 642 »
Stampa : da "La tecnicadellascuola.it" del 20 settembre 2017
Inviato da admin_CUSMA il 20/9/2017 0:00:00 (47 letture)

Open in new window

news ... Concorso dirigenti scolastici, Regolamento in Gazzetta Ufficiale: previste tre fasi


"Concorso dirigenti scolastici, tempi lunghi: bando tra un mese, preselezione non prima di febbraio
Si prevedono tempi ancora lunghi per il concorso da dirigenti scolastici: i test preliminari non si svolgeranno prima di febbraio 2018
C’è molto interesse sulle nuove modalità di reclutamento per i nuovi dirigenti scolastici, il cui Regolamento è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale" il 20 settembre.



Alessandro Giuliani - Mercoledì, 20 Settembre 2017


È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Regolamento che definisce le nuove modalità di selezione per il reclutamento delle e dei dirigenti scolastici.

Lo comunica il Miur, nella serata del 20 settembre, indicando anche il link per rintracciare il documento in G.U..
Si tratta di un atto preliminare al bando di concorso che sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale e sul sito del Ministero dell’Istruzione: su prevede un corso-concorso in tre fasi, che ha come obiettivo la copertura dei posti disponibili per il prossimo triennio, il 2018-2021.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 6635 bytes | Commenti?
Reclutamento : da Uat di Forlì-Cesena e Rimini sede di Forlì - 19.09.2017
Inviato da admin_CUSMA il 19/9/2017 19:00:38 (64 letture)

Uat di Forlì-Cesena e Rimini sede di Forlì - 19.09.2017

DOCENTI ULTIMI NOMINATI SCUOLA MEDIA DI I° E II° GRADO DELLA 1° CONVOCAZIONE C.T.D. 2017/18 - situazione al 7/9/2017.


______________________________________________________

U.S.R. EMILIA-ROMAGNA
Ambito territoriale per la provincia di Forlì-Cesena
DOCENTI ULTIMI NOMINATI I° E II° GR. DELLA 1° CONVOCAZIONE
C.T.D. A.S. 2017/18 - situazione al 7/9/2017


CLASSE DI CONC. - COGNOME E NOME - PUNTI

AD01 PS-VS-UD ESAURITA
AD02 PS-VS-UD ESAURITA
AD03 PS-VS-UD ESAURITA
A002 NO POSTI
A009 ZANZANI RAFFAELLA 53
A011 ESAURITA
A013 ESAURITA
A017 ESAURITA
A018 ESAURITA
A019 ESAURITA
A020 ESAURITA
A026 ESAURITA
A027 ESAURITA
A029 ESAURITA

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 1704 bytes | Commenti?
Pensioni : da "www.miuristruzione.it" - settembre 2017
Inviato da admin_CUSMA il 18/9/2017 14:20:00 (114 letture)

Open in new window
Pensioni Docenti: a che età vanno in pensione, novità pensioni insegnanti - settembre 2017

Secondo quanto stabilito dal Decreto Ministeriale, un insegnante, per poter andare in pensione è necessario presentare la domanda a inizio anno per potersi considerare pensionati a tutti gli effetti a partire dal primo di settembre.

Fatta esclusione per alcune eccezioni specifiche e motivate, la domanda di pensione, come quella di prepensionamento e part-time, va presentata sul sito istanze online. In primo luogo occorre effettuare l’accesso al sito, dopo di che si può entrare nella sezione apposita (Cessazione On-line – Personale Docente e ATA). Si aprirà una schermata correlata anche delle dovute direttive per compilare la domanda.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 4664 bytes | Commenti?
Stampa : da "La tecnicadellascuola.it" del 16 settembre 2017
Inviato da admin_CUSMA il 17/9/2017 17:47:20 (47 letture)

Open in new window M. Lazzarini D.S.

Cari ragazzi, copiate, non studiate e usate lo smartphone in classe


F. De Angelis - Sabato, 16 Settembre 2017

L’ironia, si sa, a volte può fare la differenza. Ma quando questa si fa provocazione, può diventare uno strumento di polemica molto elegante. Ma al contempo, può essere utile per comunicare con gli studenti.
E Maurizio Lazzarini, dirigente del liceo scientifico Fermi di Bologna, sembra avere le idee chiare sulla provocazione, sull’ironia e sulla polemica. Lo scorso anno scrisse le 10 mosse per mettere ko la scuola, riservato ai genitori, un escamotage letterario per sollevare il problema del rapporto sempre più conflittuale con le famiglie, si legge su Repubblica.it.

Quest’anno, il preside ha scritto un decalogo per gli studenti, pieno di sarcasmo con un avvertimento: “Se lo seguirete non farete fallire la scuola. Sarà peggio: Fallirete voi”.

“Cari ragazzi, considerate sempre i vostri docenti come nemici, copiate, evitate di fare i compiti a casa, tanto fior di pedagogisti vi dicono che sono inutili”, si legge sul fantasioso decalogo al contrario. E usate lo smartphone “durante le noiose ore di lezione, persino la ministra Fedeli ha detto che è consentito”.
La chiave di lettura è quella dello scorso anno, ovvero l’idea di una scuola vissuta come un campo di battaglia. Padri e madri contro i presidi. I loro figli contro i prof. Su tutto: voti, troppi o pochi compiti, bocciature.
“Ma se questo è l’atteggiamento sono i ragazzi a farne le spese, più che la scuola. Per questo ho pensato stavolta di rivolgermi a loro”, osserva il preside, che ha accolto le matricole consegnando loro la Costituzione e insieme ha anticipato, recitandole davanti a 320 facce adolescenti e attonite, le dieci mosse, postate poi nel sito del liceo per tutti i 1500 studenti, per vivere l’esperienza tra i banchi.

Prof come nemici

segue ...

Rango: 10.00 (4 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 4470 bytes | Commenti?
Editoria : letture suggerite ...
Inviato da admin_CUSMA il 16/9/2017 14:12:07 (17 letture)

Letture suggerite da noi:
Open in new window

ISTRUZIONE/CHRISTIANO RAIMO

QUESTA SCUOLA E' DA BOCCIARE "EDUCA" SOLO ALL'INGIUSTIZIA

Per la Costituzione dovrebbe essere un "ascensore sociale" invece di formare persone libere addestra alla passività.


Ad essere favorita nella nostra società è una trasmissione quasi ereditaria dell'ignoranza.

Il "voto" ridotto a mero risultato, insegnanti prigionieri di asfissianti regole burocratiche.

Christian Raimo, "Tutti i banchi sono uguali" - Einaudi, pag. 142 , 16 euro.

Cesena, 16 settembre 2017

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : da "La tecnicadellascuola.it" del 15 settembre 2017
Inviato da admin_CUSMA il 15/9/2017 22:58:24 (29 letture)

Open in new window
Da oggi 15 settembre - 608 parlamentari hanno diritto a una pensione integrativa di 1000 euro. E la scuola?

P. Almirante Venerdì, 15 Settembre 2017


Dal 15 settembre 608 parlamentari avranno diritto ad una pensione di circa 1000 euro e che potranno incassare, se non saranno rieletti, a 65 anni.
La pensione aggiuntiva viene calcolata con il sistema contributivo, scatta dopo 4 anni e sei mesi di legislatura e riguarda tutti i deputati e senatori neoeletti nell'attuale legislatura.

Diamo la notizia, non già per fare demagogia o populismo o additare colpevoli e responsabili, più semplicemente per sottolineare che i soldi per i vitalizi si trovano e passano senza colpo ferire. Quando invece si tratta di investire in istruzione, pagare meglio i prof, trovare docenti di sostegno, aggiustare (si fa per dire) le aule, accelerare coi concorsi, le nomine, le immissioni in ruolo, non tagliare le ore, come è stato fatto con l'ora scippata allo “Strumento musicale” nei Licei, allora si piange miseria e si lascia che la scuola si arrangi costringendo anche a portare la carta igienica da casa.
Ma tant’è.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : da "La tecnicadellascuola.it" del 15 settembre 2017
Inviato da admin_CUSMA il 15/9/2017 22:40:00 (30 letture)

Open in new window
Smartphone in classe? I lettori della Tecnica della Scuola bocciano la Fedeli

Venerdì, 15 Settembre 2017


Ben 445 voti contrari contro 93 voti a favore. Gli utenti della pagina Facebook de La Tecnica della Scuola si sono espressi senza alcun dubbio: lo smartphone in classe non deve restare acceso.

In Francia intanto il ministro dell'Istruzione vieta gli smartphone in classe, motivazione: "basta distrazioni".

Un dibattito che ha animato la prima campanella e che farà sicuramente discutere quando le norme, preannunciate dalla ministra dell’Istruzione Valeria Fedeli, avranno il via libera.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : da "La tecnicadellascuola.it" del 14 settembre 2017
Inviato da admin_CUSMA il 14/9/2017 22:22:29 (45 letture)

Carta docente, disponibili i 500 euro del nuovo anno: i residui del 2016/17 a fine ottobre

A. Giuliani - Giovedì, 14 Settembre 2017


Torna ad essere attiva la piattaforma dedicata alla carta docente, i 500 euro annuali forniti dal Miur per l’aggiornamento professionale di tutti i docenti di ruolo.

Oggi 14 settembre, come preannunciato, il ministero dell’Istruzione ha comunicato, tramite il portale creato a questo scopo, che “ciascun insegnante in possesso di una utenza SPID potrà accedere da subito al bonus dei 500 euro previsti per questo anno scolastico 2017-2018”.
Per sommare la somma del presente anno scolastico a quelle eventuali non spese del passato, bisognerà attendere per un mese e mezzo: “entro la fine di ottobre nell'area personale del docente – scrive il Miur - sarà possibile visualizzare ed utilizzare anche le somme non spese (o i bonus non validati) precedentemente”.
Il disallineamento delle quote annuali, è probabile che sia legato alla necessità di attuare delle verifiche più analitiche e approfondite relative a quelle non effettivamente utilizzate nell'anno scolastico passato.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3353 bytes | Commenti?
Stampa : da "La tecnicadellascuola.it" del 18 settembre 2017
Inviato da admin_CUSMA il 19/9/2017 21:07:15 (85 letture)

Open in new window
Vaccini: i docenti possono dichiarare di non ricordare nulla

Reginaldo Palermo, La Tecnica della scuola 18.9.2017


– L’obbligo di vaccinazione continua ad essere un argomento di discussione nei social, nelle scuole e anche negli organi collegiali.

Una delle questioni più delicate è certamente quella che riguarda la dichiarazione che devono sottoscrivere gli stessi insegnanti. Sul tema siamo già intervenuti, ma forse è opportuno ritornarci.
Sul punto la legge contiene una disposizione chiara, scritta nell’articolo 3-bis del decreto legge 73 così come è stato modificato dalla legge di conversione: “Entro tre mesi dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, gli operatori scolastici, sanitari e socio-sanitari presentano agli istituti scolastici e alle aziende sanitarie nei quali prestano servizio una dichiarazione, resa ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, comprovante la propria situazione vaccinale”.

segue ...

Rango: 9.00 (1 voto) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3261 bytes | Commenti?
Comunicati : da Gilda Forlì-Cesena e Rimini
Inviato da admin_CUSMA il 19/9/2017 19:00:00 (21 letture)

Open in new window




CARTA DEL DOCENTE - SOMME NON SPESE LO SCORSO ANNO


Cari colleghi,


dato le numerose telefonate di colleghi che lamentano di non aver trovato nel borsellino elettronico le somme non spese dell'a.s. 2016/17 pubblico a seguire l'avviso comparso sul sito:
http://cartadeldocente.istruzione.it
con il quale si comunica che il ricarico delle somme non spese dell'a.s. 2016/17 avverrà entro la fine di ottobre (molto probabilmente già nella seconda metà del mese).

“Dal 14 di settembre è stata riattivata la piattaforma per la carta docente. Ciascun insegnante in possesso di una utenza SPID (chi ne è a tutt’oggi ancora sprovvisto può richiederla qui: Come richiedere SPID ) potrà accedere da subito al bonus dei 500 euro previsti per questo anno scolastico 2017-2018. Inoltre, entro la fine di ottobre nell’area personale del docente sarà possibile visualizzare ed utilizzare anche le somme non spese (o i bonus non validati) precedentemente. Si sottolinea l’importanza di utilizzare i numeri del contact center solo dopo aver consultato le domande frequenti e le istruzioni . A partire dal 14 di settembre anche gli esercenti potranno validare i buoni e procedere, come di consueto, alla successiva fatturazione.”


Cesena, 19 sett. 2017

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : da "La tecnicadellascuola.it" del 17 settembre 2017
Inviato da admin_CUSMA il 17/9/2017 18:00:00 (18 letture)

Open in new window
Riforma contestata, Fedeli: abbiamo sbagliato a non coinvolgere i docenti

A. Giuliani - Domenica, 17 Settembre 2017

"Non si può avere investito risorse e assunto 100mila persone e avere tutto il mondo della scuola contro: evidentemente qualcosa (molto) dobbiamo avere sbagliato".
La ministra dell'Istruzione, Valeria Fedeli, ripercorre un concetto espresso più volte dall’ex premiere Matteo Renzi. La responsabile del Miur lo fa alla Festa del Pd di Reggio Emilia rispondendo alla domanda se il Governo avesse sbagliato nel metodo con cui è stata approcciata la riforma della scuola.

"Io penso - ha tenuto a dire la ministra - che una delle ragioni è che quando si vogliono fare dei cambiamenti, bisogna coinvolgere gli interlocutori con un confronto vero sugli obiettivi e sulla qualità della proposta. Nel momento in cui tu condividi l'obiettivo è molto più facile trovare i punti di sintesi".
Nessun riferimento è stato fatto, come nel caso di Renzi, ai contenuti della riforma. Per entrambi, quindi, si è tratto più di un problema di comunicazione che di provvedimenti sbagliati.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Innovazione : da OrizzonteScuola.it - sett. 2017
Inviato da admin_CUSMA il 16/9/2017 14:30:00 (44 letture)

Open in new window
FIT - Riforma formazione e reclutamento docenti: cosa sono i FIT (formazione iniziale e tirocinio), quali attività, quali prove da svolgere

– Il nuovo sistema di formazione e reclutamento, delineato dal decreto legislativo n. 59/2017, prevede che gli aspiranti docenti della scuola secondaria di I e II grado debbano partecipare al concorso, superato il quale si accede ad un percorso triennale di formazione iniziale e di tirocinio.

Al termine del predetto percorso, previo superamento del medesimo, si accede al ruolo.

Illustriamo in questa scheda in cosa consiste il percorso FIT, le attività e le prove da svolgere nel corso del medesimo.

Una volta vinto il concorso, dunque, gli aspiranti docenti stipulano un contratto triennale retribuito di formazione iniziale e di tirocinio con l’USR di competenza, ossia quello di cui fa parte l’ambito territoriale scelto dal docente in seguito alla vittoria del concorso.

Le condizioni normative ed economiche dei primi due anni, verranno stabilite in sede di contrattazione collettiva nazionale, mentre per il terzo anno la retribuzione è equiparata a quella dei supplenti annuali, in base al grado di istruzione e al tipo di posto coperto.

Alla contrattazione collettiva, di cui sopra, sono destinati 117 milioni annui e le risorse corrispondenti alle supplenze brevi effettivamente svolte.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 10487 bytes | Commenti?
Comunicati : da Uat di Forlì-Cesena e Rimini sede di Rimini
Inviato da admin_CUSMA il 16/9/2017 0:18:31 (50 letture)

Uat di Forlì-Cesena e Rimini sede di Rimini, 14 settembre 2017

Part Time - Personale Docente a.s. 2017/18. Trasmissione nota ed elenchi aggiornati.

Facendo seguito alla nota trasmessa in data 11.08.2017, relativa all’oggetto, si trasmette, per gli adempimenti di competenza la nota prot. n. 3760 del 14.09.2017, ed il relativo elenco dei docenti aggiornato.
__________________________________________________

Ai Dirigenti Scolastici delle scuole statali
della provincia di Rimini
Loro Sedi
Al Sito Sede
e, p.c. Alle OO.SS. Comparto Scuola Loro Sedi


Oggetto: Rapporto di lavoro a tempo parziale del personale docente di ogni ordine e grado - a.s. 2017/2018.

Facendo seguito alla nota di questo Ufficio prot. n. 3320 dell’11.08.2017, si invia in allegato l’elenco aggiornato dei docenti che hanno richiesto ed ottenuto la trasformazione da tempo pieno a tempo parziale, che rientrano ad orario intero e che variano il carico orario del part-time per l’a.s. 2017/18.
Le SS.LL. sono invitate a stipulare i relativi contratti e ad inviarli alla Ragioneria Territoriale dello Stato per la prevista registrazione.
L’allegato elenco sostituisce quello trasmesso con nota prot. n. 3320 dell’11.08.2017.
Cordiali saluti

Il Dirigente
Giuseppe Pedrielli


segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 6985 bytes | Commenti?
Stampa : da "La tecnicadellascuola.it" del 15 settembre 2017
Inviato da admin_CUSMA il 15/9/2017 22:46:59 (54 letture)

Open in new window
Il Governo ammette: la scuola ha troppi problemi, dateci altri anni per rimediare

Alessandro Giuliani, La Tecnica della scuola 15.9.2017

– La scuola è piena di problemi, dovuti alla trascuratezza perdurata per decenni: il Governo non può fare miracoli, servono ancora degli anni per rimettere le cose a posto.

È un’ammissione fuori dai denti quella fatta dal sottosegretario all’istruzione Gabriele Toccafondi (Nuovo Centrodestra), durante un’iniziativa svolta il 15 settembre in un istituto scolastico alla periferia di Firenze.

Nelle scuole italiane “ci sono ancora diversi problemi su fronte edilizia, soprattutto, e anche – ha sottolineato il sottosegretario – sul personale: in particolare dirigenti scolastici che mancano. Non sarà un lavoro di due o tre anni, ne serviranno diversi per rimettere a posto un’edilizia scolastica rimasta agli anni 70-80. Servono anche scuole nuove”.

Toccafondi ha aggiunto che “per 40 anni sulla scuola italiana non si è investito un granché, né su personale, nè su didattica, né sulle strutture”.

Per il sottosegretario, però, l’inversione di tendenza sarebbe in atto: “da 3 anni e mezzo a questa parte, a partire dal governo Renzi, si è invertita la rotta; in quasi 4 anni, sono stati investiti 8 miliardi di euro, 4,2 su edilizia e altrettanti su didattica e assunzioni a tempo indeterminato. E in 3 anni abbiamo assunto più di 150mila docenti a tempo indeterminato”.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3226 bytes | Commenti?
Comunicati : Avviso
Inviato da admin_CUSMA il 15/9/2017 18:12:20 (34 letture)

COMUNICATO PER I DOCENTI PRECARI DELLA PROVINCIA DI RIMINI CHE AVEVANO ADERITO AL RICORSO PER LA STABILIZZAZIONE.

I docenti precari della provincia di Rimini nostri associati (compresi coloro che nel frattempo hanno conseguito il ruolo) che avevano aderito al ricorso per la stabilizzazione, sono pregati di contattarci per comunicazioni relative al predetto ricorso, anche attraverso mail: gildafc@virgilio.it

Cesena, 15 settembre 2017

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
« 1 ... 3 4 5 (6) 7 8 9 ... 642 »

Cerca

Ricerca avanzata

Convenzioni Istituzioni
Convenzioni Istituzioni

Prossimi eventi
Nessun evento

Calendario
Mese PrecedenteOtt 2017Mese Successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31
Oggi

Videonews

Informazioni sul sito
Webmasters

admin_CUSMA

gioacolo

giustim


Iscrizione
Open in new window



Newsletter
Iscrivetevi sulla nostra
Newsletter !
La vostra e-mail :

Formato 

Iscrizione avanzata.

Galleria

Nuovi utenti
dolcefranc 5/5/2017
mineanto 28/4/2017
frpche 25/4/2017
Albinoturc 15/3/2017
RenzettiB 14/11/2016
teruccia 22/10/2016
alberto 13/9/2016
fortunata 3/8/2016
PaolaS 29/6/2016
Matilde_00 28/6/2016

Visite

da Giugno 2009

 

Gilda-Unams  |  Sito nazionale