username: password:      forget password  register
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

Menù principale

Gli Speciali
Mobilità
Utilizzazioni/Assegnazioni provvisorie
Contratti

Top News

Collegamenti


Federazione Gilda - Unams (FGU) di Forlì-Cesena e Rimini
Open in new window

La sede è aperta lunedì, mercoledì e venerdì dalle 16.30 alle 18.30 in Via Uberti 56/F a CESENA - Tel. 054726145
mail: gildafc@virgilio.it - PEC: fgu@pec.gildafc.eu
Cookie Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Ignorando questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
« 1 ... 616 617 618 (619) 620 621 622 ... 650 »
Stampa : da Repubblica - Disabili, taglio netto agli insegnanti di sostegno pioggia di ricorsi: "Torna la classe differenziale"
Inviato da admin_CUSMA il 18/11/2009 12:41:12 (623 letture)

Disabili, taglio netto agli insegnanti di sostegno pioggia di ricorsi: "Torna la classe differenziale"

di M.N. De Luca

ROMA - Ogni ora tagliata è un salto all´indietro. Ogni insegnante che se ne va un trauma psicologico difficile da ricostruire. Come una barriera architettonica che non si riesce mai ad abbattere, perché per loro, i bambini e i ragazzi H (così la scuola ancora li definisce) la vita in Italia si è fatta davvero dura. Si chiamano Valerio, Giulia, Martina, Claudia, Adele, hanno dai 4 ai 18 anni, hanno disabilità diverse, e abitano in ogni luogo d´Italia. Da quest´anno, con i tagli della riforma Gelmini, hanno perso la metà dei loro diritti: ore di sostegno dimezzate, assistenza inesistente, accesso allo studio, di fatto, negato. Parliamo di studenti disabili, vittime del taglio degli insegnanti di sostegno, la faccia più oscura e dolorosa della scuola senza più fondi, dove spesso non c´è più nessuno che accompagni al bagno il piccolo con handicap, nessuno che lo sorvegli, e dove anche 5 o 6 alunni disabili vengono concentrati in un sola classe. Dove, denuncia Alessandra Corradi, una mamma di Verona con un bimbo di 4 anni, cieco e con una grave tetraparesi, «sono tornati gli stanzini H». «Spesso mio figlio, con la scusa di proteggerlo dalla confusione, veniva portato in una classe a parte, lui da solo, senza gli altri bambini... Vi sembra integrazione questa?».
segue.......

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 5211 bytes | Commenti?
Normativa : Ennesima esibizione del ministro Brunetta, che continua a mostrare il bastone ai dipendenti pubblici
Inviato da admin_CUSMA il 18/11/2009 0:23:49 (459 letture)

Ennesima esibizione del ministro Brunetta, che continua a mostrare il bastone ai dipendenti pubblici

La Circolare n. 7/2009 datata 12 novembre dell’Ufficio del Personale Pubbliche Amministrazioni del Ministero per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione annuncia l’entrata in vigore del Decreto Legislativo 150 del 27 ottobre 2009 e minaccia di sanzioni, come è ormai consuetudine, ai dirigenti delle pubbliche amministrazioni. Confermato l’allargamento delle fasce di reperibilità che passano da quattro a sette ore giornaliere.La circolare, richiama la validità delle indicazioni contenute nelle circolari n.7 del 17 luglio 2008, n.8 del 5 settembre 2008 e n.1 del 30 aprile 2009, e come avevamo anticipato alcuni giorni fa, conferma l’allargamento delle fasce orarie di reperibilità per la visita fiscale. Questo avverrà tramite la delega contenuta nel comma 5 dell’art. 69 del d.lgs n.150/2009. La circolare rimanda inoltre a successive “analisi dei vari aspetti innovativi della disciplina”.
Restano così da definire i chiarimenti necessari ad affrontare negli uffici ed anche nelle scuole le questioni rimaste aperte sulle assenze per malattia.
Nell’ultima parte della circolare il Ministro segnala l’obbligo per i dirigenti responsabili delle strutture di curare l’osservanza delle disposizioni relative alle assenze per malattia al fine di “prevenire o contrastare, nell’interesse della funzionalità dell’ufficio, le condotte assenteistiche” ricordando che, in caso di colposo inadempimento sull’osservanza delle disposizioni relative alle assenze per malattia, sono previste a loro carico sanzioni e che, in caso di omissioni nell’attivazione del procedimento disciplinare a carico del dipendente, sono previste la decurtazione della retribuzione di risultato e la sospensione dal servizio con privazione della retribuzione.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | 1 commento
Stampa : dal Jornal da Manhã - Ensino Superior: Estudantes concentram-se em Lisboa para exigir mais apoio social e investimento
Inviato da admin_CUSMA il 17/11/2009 18:28:33 (400 letture)

Jornal da Manhã 17/11/2009
Ensino Superior: Estudantes concentram-se em Lisboa para exigir mais apoio social e investimento

Lisboa, 17 Nov (Lusa) - Estudantes universitários de Norte a Sul do país concentram-se hoje, em Lisboa, para exigir o alargamento da Acção Social e mais investimento no Ensino Superior, nomeadamente o reforço da rede de cantinas e do alojamento.

A iniciativa "Juntos pelo Ensino Superior" envolve associações de Coimbra, Aveiro, Évora, Lisboa, Minho e Trás-os-Montes e Alto Douro.

Os estudantes concentram-se na Alameda da Cidade Universitária e depois marcham até ao Palácio das Laranjeiras, sede do Ministério da Ciência, Tecnologia e Ensino Superior.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : daItalia Oggi - La Gelmini punta alla carriera
Inviato da admin_CUSMA il 17/11/2009 16:40:00 (394 letture)

La Gelmini punta alla carriera

di A. Ricciardi

Troppo lungo il percorso del disegno di legge di riforma Aprea. E invece c'è la strada del decreto interministeriale, quel decreto a cui apre la riforma Brunetta sulla valorizzazione del merito e la conseguente suddivisione dei dipendenti in fasce reddituali. Una strada che, secondo quanto risulta a ItaliaOggi, il ministro dell'istruzione, Mariastella Gelmini, pare intenzionato a percorrere per fare in tempi brevi, al massimo un anno, la riforma della carriera degli insegnanti. Già domani il ministro dovrebbe illustrare per sommi capi ai sindacati la sua proposta. E chiedere che sulla vicenda non facciano le barricate. In questa direzione si muove anche l'offerta di aprire un tavolo tecnico con le parti sociali già lanciata la scorsa settimana nel corso del faccia a faccia sulla riforma delle superiori. Perché decreto o no, comunque la Gelmini sa, memore l'esperienza del concorsone di Luigi Berlinguer, che non può andare da nessuna parte senza l'appoggio almeno di una parte sindacale.

Questa volta la Gelmini ha due fattori a favore: la riforma Brunetta, che impone una diversificazione salariale anche se con criteri ad hoc nella scuola che devono essere ancora tutti decisi (e su questo può giocare la carta dell'interlocuzione sindacale); e poi, e non è per niente secondario, la possibilità di avere risorse fresche incamerando quel 30% di tagli alla spesa ottenuti con la riforma della scuola imposta dal dl 112/2008. La Ragioneria generale dello stato, infatti, è alle prese con la certificazione dei risparmi frutto dell'applicazione della riforma nell'ultimo anno. E pare che il monitoraggio sia positivo. A differenza di quando accaduto in altri anni, quando i tagli imposti dalla Finanziaria non si traducevano mai in realtà, il tandem Gelmini-Tremonti dovrebbe aver centrato l'obiettivo. Così, il ministro dell'istruzione si troverebbe nella circostanza di poter spendere circa 300 milioni per la valorizzazione professionale. segue....

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2971 bytes | Commenti?
Stampa : da Italia Oggi - Il primo round alla Gelmini
Inviato da admin_CUSMA il 17/11/2009 16:29:15 (450 letture)

Il primo round alla Gelmini

di C. Forte

La Gelmini vince il primo round nel match con i docenti precari sull'inserimento a pettine nelle graduatorie a esaurimento. Ma la partita resta aperta e sono già pronti altri ricorsi che potrebbero capovolgere la situazione. Dopo le pronunce favorevoli del giudice amministrativo, che ha stabilito l'esecuzione delle ordinanze cautelari che dispongono l'inserimento a pettine dei ricorrenti, il governo ha emanato un decreto legge (131/2009) che ha introdotto nuove disposizioni che vietano tale inserimento. L'iter di conversione in legge del decreto 131, peraltro, è giunto ormai alle battute finali. La discussione del disegno di legge (S1835) è prevista per oggi in aula al senato e dovrebbe concludersi entro il 19 novembre prossimo, senza ulteriori modifiche. Ciò determinerà una sorta di sbarramento alle conseguenze degli inserimenti a pettine che sono stati effettuati o che stanno per compiersi. Perché le eventuali ulteriori azioni giudiziali per costringere l'amministrazione ad applicare le nuove posizioni così acquisite dovranno fare i conti con il mutato quadro normativo. E dunque, qualora si giungesse in decisione, il giudice dovrebbe applicare le nuove disposizioni rigettando i ricorsi nella fase di merito. I ricorrenti, però, potrebbero sollevare una questione di legittimità costituzionale, eccependo che il divieto di stabilimento e di locomozione all'interno del territorio nazionale potrebbe essere incostituzionale. Oppure potrebbero eccepire che il contrasto sussisterebbe con la normativa sopranazionale, anche chiedendo al giudice di sollevare una questione pregiudiziale davanti alla Corte di giustizia europea. Nel frattempo, però, si fa strada anche un'altra tesi, che è quella del regolamento preventivo di giurisdizione. Il giudice amministrativo, infatti, secondo il consolidato orientamento delle Sezioni unite della Corte di cassazione, non è competente a pronunciarsi sulle questioni che riguardano le graduatorie a esaurimento. E dunque, se eventuali controinteressati si costituissero e sollevassero la questione, il procedimento potrebbe giungere al suo completo azzeramento. A quel punto i ricorrenti avrebbero 6 mesi per riassumere il giudizio davanti al giudice del lavoro. Fermo restando che ciò dovrebbe avvenire non più presso un'unica sede, ma davanti ai giudici del lavoro competenti nel territorio dei singoli ricorrenti (giudice naturale). E in più bisognerebbe anche istruire i tentativi di conciliazione che preludono al rito del lavoro.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : TuttoscuolaNEWS n. 416 del 16 novembre
Inviato da admin_CUSMA il 16/11/2009 15:47:41 (459 letture)

TuttoscuolaNEWS n. 416

N. 416, 16 novembre 2009

SOMMARIO

1. Il riscatto degli insegnanti davanti al bullo di turno

2. Orientagiovani 2009 rilancia l’istruzione tecnica

3. Miur: prove di recupero della funzione ispettiva

4. Partecipa al sondaggio sull’educazione finanziaria


le altre notizie in esclusiva su TuttoscuolaFOCUS n. 309/416:

- Una Finanziaria “light”

- Il giallo dei fondi per i ricercatori

- Quasi certamente la riforma delle superiori procederà di anno in anno

- L’impegno degli ispettori per la formazione dei docenti

- Cittadinanza e costituzione senza voto

- “Cittadinanza e Costituzione”: che fare?

- La libertà dei docenti nel libro di Antonio Augenti

segue.....


Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 1792 bytes | Commenti?
Stampa : Professione docente - novembre 2009
Inviato da admin_CUSMA il 15/11/2009 19:04:20 (464 letture)

Professione docente - novembre 2009

SOMMARIO

Pag 1- Perchè insistere. Di Renza Bertuzzi. - La nostra proposta è già emendamento. - Pag 2 - Decreto Brunetta: con il rinvio di un anno delle RSU, una rivoluzione contro i sindacati e i dipendenti pubblici. (F.R.). - Pag 3 – Notizie legislative. A cura di Gina Spadaccino. - Pag 4 – Il management del ministro. Di Renza Bertuzzi. - Pag 5 - Scuola: si parte dalla Costituzione Di Manuela Marchegiani. - Pag. 6 - L’istruzione non è un pranzo di gala. Di Stefano Battilana.- Pag. 7 - La Costituzione costituisce la base del nostro stare insieme, nel comune rispetto di principi e regole fondamentali. Di Piero Morpurgo. - Pag. 8-9 - Bullismo oggi (3a parte). Di Fernando Buonomo. - Pag. 10 - “Videocracy”: basta apparire. Di Vittorio Vandelli. - Pag. 11 - Chieti: “Tecnologie multimediali e processi cognitivi: quali benefici per i nostri studenti?” Di Massimo Pasqualone. - Pag. 12 - Vicenza: no ai balzelli sull’istruzione.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : da Tuttoscuola - Riforma delle superiori. Gilda insiste nella richiesta di rinvio
Inviato da admin_CUSMA il 14/11/2009 22:13:00 (369 letture)

Riforma delle superiori. Gilda insiste nella richiesta di rinvio

Dopo che due settimane fa la Conferenza unificata ha espresso i prescritti pareri sui tre schemi di regolamento per la riforma delle superiori (riordino dei licei, riforma degli istituti tecnici e degli istituti professionali), tra pochi giorni anche le Commissioni parlamentari faranno altrettanto, concludendo in questo modo la procedura consultiva prevista.

A quel punto mancherà soltanto il parere del Consiglio di Stato, poi il Consiglio dei ministri potrà varare definitivamente i regolamenti per la riforma.

A quel punto (prima decade di dicembre?), secondo le intenzioni del Miur, si potrà procedere alla informativa alle scuole e alle famiglie, in vista della scadenza delle iscrizioni per il prossimo anno scolastico, il cui termine è già stato fissato al 27 febbraio 2010.

Saranno sufficienti i tempi a disposizione per preparare la riforma?

Secondo Gilda degli insegnanti, no.

Durante l'incontro con i sindacati, tenutosi nei giorni scorsi presso il ministero, è stata formalmente ribadita questa posizione.

"Al ministro Gelmini - ha dichiarato il coordinatore nazionale, Rino Di Meglio - abbiamo ribadito la forte preoccupazione per la tempistica della riforma della scuola superiore e la conseguente impossibilità di informare le famiglie e aggiornare gli insegnanti".

Alla richiesta della Gilda tuttavia il ministro ha già risposto in termini negativi, confermando la sua intenzione di procedere all'avvio della rifroma dal 2010-11.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | 1 commento
Precari : New dal Senato - Decreto precari, rinvio
Inviato da admin_CUSMA il 18/11/2009 0:55:48 (510 letture)

17.11.2009 - La Presidenza, ha rinviato ad altra seduta, in attesa della conclusione dell'esame in Commissione, la trattazione del ddl n. 1835 di conversione in legge, con modificazioni, del decreto legge 25 settembre 2009, n.134, recante disposizioni urgenti per garantire la continuità del servizio scolastico ed educativo per l'anno 2009-2010. La seduta è stata a lungo sospesa per lo svolgimento della Conferenza dei Capigruppo le cui determinazioni saranno comunicate nella seduta antimeridiana di domani.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Innovazione : Editoriale - Il giuramento di Brunetta.
Inviato da admin_CUSMA il 18/11/2009 0:10:00 (618 letture)

Editoriale
Il giuramento di Brunetta.
da Forum PA.IT

Il recente disegno di legge, collegato alla finanziaria, proposto dal ministro Brunetta prevede tra le tante cose il ripristino del giuramento di fedeltà alla Repubblica e di leale osservanza della Costituzione e della legge. Come era prevedibile il provvedimento ha acceso un ampio dibattito, tanto acceso quanto, a mio parere, abbastanza povero di contenuti e di riflessioni sia da parte dei suoi sostenitori, sia da parte dei suoi oppositori. Il tema è di quelli, infatti, che favoriscono reazioni emotive e preconcette. Visto che a me invece piace argomentare, ci entrerò un po’ dentro riportando fatti, commenti e infine anche la mia opinione con una proposta. continua......

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 11415 bytes | Commenti?
Genitori : Filma la prof, il video su YouTube: ai genitori multa da 20 mila euro
Inviato da admin_CUSMA il 17/11/2009 18:24:24 (535 letture)

Il giudice: ha offeso l'onore della sua insegnante

MONZA - Bastava accen­dere il computer e cliccare su YouTube. C’era la prof di ita­liano. Girata di spalle. Che scriveva alla lavagna. Ignara di quello che accadeva alle spalle ma che poteva immagi­nare. I gesti osceni, le boccac­ce, gli sbadigli e i colpi di son­no improvvisi. Ma quello pro­prio no. Che qualcuno, uno studente, riprendesse tutto con il suo cellulare. E poi, tor­nato a casa, ci facesse un «film» da mettere in Rete. Per­sino con i sottotitoli ironici. Una bravata che è costata ven­timila euro ai genitori del ra­gazzo. Il risarcimento stabili­to dal giudice che ha accolto l’istanza della docente. Lo stu­dente è stato giudicato colpe­vole di aver «pubblicato im­magini lesive del decoro e del­la reputazione dell’insegnan­te », ha scritto il giudice civile di Monza, Luisa Berti.
segue........

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2332 bytes | Commenti?
ATA : dall'USP di Forlì-Cesena PERSONALE ATA - PROCEDURA PER L'ATTRIBUZIONE DELLA 2^ POSIZIONE ECONOMICA - ASSEGNAZIONE SESSIONE PARTECIPANTI PROVE SELETTIVE
Inviato da admin_CUSMA il 17/11/2009 16:30:00 (443 letture)

Prot.n.13460/C.02.c FORLI’, 17 novembre 2009

Si comunica che, in data odierna, sono pubblicate all’Albo di quest’Ufficio le sessioni
delle prove selettive con l’elenco dei partecipanti a ciascuna sessione per l’attribuzione della 2^
posizione economica di cui all’art.2, comma 3 della sequenza contrattuale 25 luglio 2008.
Le SS.LL. avranno cura di comunicare agli interessati l’avvenuta assegnazione alla
specifica sessione, nonchè la sede e gli orari dello svolgimento della prova stessa secondo le tabelle
allegate alla presente comunicazione.
Con l’occasione, si rammenta ai candidati che, come da circolare MIUR n°16434 del 30/10/2009:
- dovranno presentarsi un’ora prima dello svolgimento della prova indicata, muniti di
documento di riconoscimento valido, per lo svolgimento delle attività preliminari ;
- per nessun motivo, potranno chiedere di essere assegnati ad altra sessione di comodo.

NB - per tutti i canditati:
Data della prova 1/12/2009
in orari diversi e sedi diverse

Pubblichiamo la nota n. 17301 del 17 novembre 2009 riguardante le prove selettive per l’attribuzione della seconda posizione economica al personale amministrativo e tecnico, che dovranno effettuarsi nel periodo compreso tra il 23 novembre ed il 4 dicembre prossimo.

Si tratta di una nota molto dettagliata, che spiega quali sono le procedure da attuare e le modalità di svolgimento della prova. Importante il fatto che l'esito della prova venga subito consegnato ai candidati.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Reclutamento : dall'USP di Rimini - calendario c.t.d. a.s. 2009/10 - scuola primaria e dell'infanzia.
Inviato da admin_CUSMA il 17/11/2009 16:09:31 (453 letture)

Calendario contratti a tempo determinato a.s. 2009/10 - scuola primaria e dell'infanzia.

USP di Rimini
In relazione all’oggetto, si trasmette la nota prot n. 11722 del 17/11/2009.


Si trasmette, in allegato, il calendario della convocazione dei docenti di scuola primaria e dell’infanzia per l’affissione all’Albo e con preghiera della più ampia diffusione tra il personale interessato, facendo presente che lo stesso verrà pubblicato sul sito internet: http://www.usprimini.it .

Il prossimo calendario sarà pubblicato nella seguente data: martedì 24 novembre 2009.

seguono disponibilità......

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 4164 bytes | Commenti?
Attività sindacale : Assemblee sindacali territoriali GILDA-UNAMS 23/24 Novembre
Inviato da admin_CUSMA il 16/11/2009 15:20:00 (494 letture)

Chiediamo ai colleghi di tutte le scuole di ogni ordine e grado delle province di Forlì-Cesena e di Rimini di informarci se in questi giorni nelle loro istituzioni scolastiche è girata la circolare informativa delle Assemblee Sindacali Territoriali riservate a tutti i docenti - che la nostra Associazione terrà nei giorni di lunedì 23 (a Forlì e a Cesena) e martedì 24 a Rimini (vedesi informazione sul lato destro del nostro sito), in quanto tale comunicazione è stata regolarmente inoltrata in tempo utile a tutte le istituzioni scolastiche (via mail e/o via fax) e la mancata comunicazione al personale docente interessato - ai sensi delle norme vigenti, lede un diritto dei lavoratori e si configura come attività antisindacale.

Federazione Gilda-Unams Forlì-Cesena e Rimini
gildafc@virgilio.it

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Graduatorie : Corsi universitari - nelle graduatorie si valuta un solo diploma universitario per anno accademico.
Inviato da admin_CUSMA il 15/11/2009 19:00:00 (469 letture)

Corsi universitari: nelle graduatorie si valuta un solo diploma universitario per anno accademico.

Non è consentita la contemporanea iscrizione a due corsi universitari e il conseguimento di due titoli accademici. E’ ammessa esclusivamente la contemporanea frequenza di un corso di studi universitario ed un corso di perfezionamento di impegno inferiore a 1500 ore per complessivi 60 crediti.
Pertanto, considerato che i Master universitari di I e II livello comportano sempre un impegno complessivo di 1500 ore e 60 crediti, non è consentito frequentarli contemporaneamente ad altro corso universitario, a conclusione del quale si consegue un titolo accademico.
Ne consegue che per ciascun anno accademico può essere valutato nelle graduatorie ad esaurimento e d’istituto un solo diploma universitario.

Lo ha chiarito il MIUR con la nota prot. n. 17188 datata 13 novembre.


Nota ministeriale 13 novembre 2009, prot. n. 17188. Corsi universitari.

http://www.gildains.it/speciali/grad_es0911/nota17188_131109.pdf

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
« 1 ... 616 617 618 (619) 620 621 622 ... 650 »

Cerca

Ricerca avanzata

Convenzioni Istituzioni
Convenzioni Istituzioni

Prossimi eventi
Nessun evento

Calendario
Mese PrecedenteDic 2017Mese Successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
Oggi

Videonews

Informazioni sul sito
Webmasters

admin_CUSMA

gioacolo

giustim


Iscrizione
Open in new window



Newsletter
Iscrivetevi sulla nostra
Newsletter !
La vostra e-mail :

Formato 

Iscrizione avanzata.

Galleria

Nuovi utenti
CharleyBat 12/12/2017
TaneshaPea 12/12/2017
ChetYbt803 12/12/2017
GIULIOGRN 26/11/2017
dolcefranc 5/5/2017
mineanto 28/4/2017
frpche 25/4/2017
Albinoturc 15/3/2017
RenzettiB 14/11/2016
teruccia 22/10/2016

Visite

da Giugno 2009

 

Gilda-Unams  |  Sito nazionale