username: password:      forget password  register
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

Menù principale

Gli Speciali
Mobilità
Utilizzazioni/Assegnazioni provvisorie
Contratti

Top News

Collegamenti


Federazione Gilda - Unams (FGU) di Forlì-Cesena e Rimini
Open in new window

La sede è aperta lunedì, mercoledì e venerdì dalle 16.30 alle 18.30 in Via Uberti 56/F a CESENA - Tel. 054726145
mail: gildafc@virgilio.it - PEC: fgu@pec.gildafc.eu
Cookie Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Ignorando questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
« 1 ... 619 620 621 (622) 623 624 625 ... 655 »
Precari : Ricorso cautelativo rivolto agli iscritti alla Gilda degli Insegnanti di Forlì-Cesena e Rimini
Inviato da admin_CUSMA il 2/12/2009 14:40:12 (542 letture)

Ricorso cautelativo rivolto agli iscritti alla Gilda degli Insegnanti di Forlì-Cesena e di Rimini

Anche nelle nostre province di Forlì-Cesena e di Rimini cominciano ad arrivare le notifiche dei docenti inseriti in coda alle graduatorie provinciali ad esaurimento per il loro inserimento a pettine.

Pertanto, la nostra Associazione, per cautelare i propri iscritti, ha organizzato un ricorso per tutti i precari controinteressati dagli inserimenti a pettine nelle GaE provinciali.

Le adesioni si raccolgono fino a lunedì 7 dicembre.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : da ItaliaOggi - Gli stipendi dei prof restano statali
Inviato da admin_CUSMA il 2/12/2009 0:15:31 (421 letture)

Pronta l'intesa che mette in atto il federalismo nella scuola: si parte da settembre 2010

di A. Ricciardi

I soldi e le norme su docenti e Ata allo stato; l'assegnazione del personale alle scuole alle regioni. E poi, le norme generali sui livelli essenziali dell'istruzione allo stato; la programmazione dell'offerta di istruzione e formazione alle regioni...è lungo l'elenco della ripartizione delle competenze a seguito del federalismo. La proposta di intesa stato e regioni è quasi pronta e sarà presentata a uno dei prossimi consigli dei ministri. ItaliaOggi l'ha letta. Si tratta dell'attuazione del nuovo titolo V della Costituzione, che rivede l'assetto delle funzioni su istruzione e formazione. Un iter lungo, quello attuativo, che è stato avviato nella passata legislatura e che dovrebbe andare in porto a breve: la data fissata dall'accordo è il primo settembre 2010. La novità più attesa è quella che riguarda il personale. Per i dipendenti ministeriali degli uffici periferici, gli ex provveditorati, è prevista la possibilità che siano trasferiti alle regioni «nella misura necessaria al raggiungimento dell'idoneità operativa e gestionale relativa all'esercizio io delle funzioni oggetto di trasferimento, fatto salvo il mantenimento di un presidio per funzioni proprie dello stato». Alle regioni passa certamentela gestione del personale delle scuole, ovvero docenti, ausiliari, tecnici e amministrativi: sarà una dipendenza funzionale, precisa l'intesa. Insomma, solo gestionale, perché dal punto di vista organico la dipendenza resta allo stato, che continuerà a dettare le norme che regolamentano la professione e gli aumenti contrattuali. Il trattamento economico, dunque, non sarà territoriale, ma resterà fissato dalla contrattazione nazionale. Sembrerebbe così sventato il rischio paventato da molti di una regionalizzazione degli stipendi.
segue.....

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3735 bytes | Commenti?
Reclutamento : dall'USP di Forlì-Cesena - POSTI NON ASSEGNATI PER ESAURIMENTO GRAD. PROV. AD ESAURIM. DOCENTI II° A.S. 2009-10.
Inviato da admin_CUSMA il 30/11/2009 12:40:00 (535 letture)

POSTI NON ASSEGNATI PER ESAURIMENTO GRADUATORIE PROVINCIALI AD ESAURIM. DOCENTI SCUOLA MEDIA DI II° A.S. 2009-10.

Prot.n. 6986/C7 Forlì, 30 novembre 2009

OGGETTO: Posti non assegnati per esaurimento graduatorie provinciali ad esaurimento a.s. 2009/2010 docenti II° grado.
Per il seguito di competenza, si restituisce, causa esaurimento della relativa graduatoria provinciale ad esaurimento, il posto di seguito indicato.
La durata della supplenza si intende fino al termine delle attività didattiche.

ISTITUTI DI II° GRADO
CL.CONC. A025
L.SC. CESENA – sede BAGNO 10 ore

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Salute : Visite fiscali: una delle tante grida manzoniane ?
Inviato da admin_CUSMA il 29/11/2009 19:28:47 (550 letture)


Malattia - Visite fiscali: una delle tante grida manzoniane ?

di R.P.

La Corte dei Conti ha chiarito che le scuole non devono pagarle. D'altronde le Asl sono in difficoltà sia per mancanza di soldi ma anche per carenza di personale. C'è l'obbligo di richedere le visite ma le Asl non hanno l'obbligo di effettuarle.
La Sezione delle Autonomie della Corte dei Conti ha esaminato nelle scorse settimane la questione del pagamento delle visite fiscali e ha chiarito che le scuole non sono tenute a liquidare le fatture emesse dalle Asl.
In effetti già l’articolo 17 (comma 23) del decreto legge n. 78 del 1° luglio 2009, convertito poi nella legge 102 del 3.08.2009, aveva stabilito che le visite fiscali rientrano nei compiti istituzionali delle Asl e quindi nulla è dovuto dalle Amministrazioni pubbliche per tale attività.
Ma il problema ancora irrisolto riguardava le visite effettuate prima dell’entrata in vigore del decreto 78 e legate all’applicazione dell’articolo 71 del decreto legge n. 112/2008 con il quale era stata introdotta l’obbligatorietà delle visite anche per assenze di un solo giorno.
La sentenza della Corte dei Conti fa chiarezza: la disposizione contenuta nel decreto 78 - sostiene la Corte - deve essere intesa come interpretazione autentica di norme già esistenti che - seppure in modo non esplicito - non avevano mai inteso porre a carico di scuole e altre amministrazioni pubbliche il costo delle visite fiscali.
D’altronde lo stesso decreto 78 prevede anche un apposito finanziamento da trasferire alle regioni: 14 milioni per il 2009 e 9 milioni a regime dal 2010 in poi.
La cifra è ampiamente sottostimata, se si considera che solo le istituzioni scolastiche sono circa 10mila e calcolando una spesa di 4mila euro per ciascuna di esse (ipotesi peraltro minimale, dato che una visita fiscale costa in media 40 euro) si arriva già a 40milioni di euro (ma il personale della scuola rappresenta un terzo rispetto al totale dei dipendenti pubblici).
Come faranno dunque le Asl a coprire le spese ?
Il decreto 78 lo chiarisce in modo inequivocabile: “gli accertamenti ….sono effettuati nei limiti delle ordinarie risorse disponibili a tale scopo”.
In altre parole quando le risorse finanziarie destinate a tale scopo sono esaurite, l’Asl non ha più l’obbligo di effettuare le visite.
Resta tuttavia l’obbligo per le scuole (e per tutte le Pubbliche amministrazioni) di disporre le visite fiscali anche per un solo giorno.
Basta fare quattro conti per rendersi conto che - di fatto - le Pubbliche amministrazioni dovranno continuare a disporre visite e controlli sapendo già a priori che solamente il 20% di essi andranno a buon fine.
Come dire: ogni giorno gli uffici dovranno dedicare una certa quantità di tempo ad una attività che, già in partenza, si sa essere inutile per un buon 80% dei casi.
In una qualunque impresa privata un amministratore delegato che impartisse una simile direttiva verrebbe sfiduciato in breve tempo.
Ma la scuola - per fortuna - non è un’impresa privata.
29/11/2009

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : da La Tecnica della Scuola - Il decreto sul precariato entra nel Guinness dei primati
Inviato da admin_CUSMA il 28/11/2009 13:43:11 (405 letture)

Il decreto sul precariato entra nel Guinness dei primati

di R.P.

Una delle sue disposizioni è durata esattamente 48 ore: si tratta della "sanatoria" sul concorso per dirigenti scolastici della Sicilia, abrogata con il decreto legge 170 approvata il 27 novembre dal Governo è immediatamente pubblicato nella GU
E’ probabile che legge 167 con cui è stato convertito il decreto 134 passerà alla storia per aver battuto un incredibile record: una delle sue disposizioni è rimasta in vigore esattamente 48 ore ! Per quanto se ne sa è la prima volta che una norma di legge viene cancellata in un tempo così breve.
Sulla Gazzetta Ufficiale del 27 novembre, infatti, è stato pubblicato il decreto legge n. 170 approvato nella mattinata dello stesso giorno dal Consiglio dei Ministri.
La norma in questione è quella, contestatissima, sul concorso per dirigenti scolastici della Sicilia. I motivi di questa incredibile “marcia indietro” del Governo sono ormai noti: al momento di convertire in legge il decreto 134 sul precariato il Parlamento aveva accolto un emendamento che consentiva di fatto di ignorare una sentenza del Consiglio di Giustizia Amministrativa della Sicilia che aveva a sua volta dichiarato la nullità dell’intera procedura concorsuale per dirigenti scolastici, conclusasi ormai da tempo (i dirigenti vincitori del concorso sono già al loro secondo anno di incarico).
Secondo voci ufficiose ma più che attendibili, al momento della firma del provvedimento la Presidenza della Repubblica aveva manifestato forti perplessità accettando infine di sottoscrivere la legge in cambio della “promessa” che quanto prima il Governo avrebbe provveduto a correggere la norma.
La promessa è stata mantenuta a tempo di record: la legge 167 era stata pubblicata nella GU del 24 novembre con l’indicazione che sarebbe entrata in vigore il giorno successivo; ma, nella mattinata del 27, il Governo - come avevamo già anticipato - ha approvato un decreto che recita testualmente: “E' abrogato l'articolo 1, comma 4-quinquiesdecies, del decreto-legge 25 settembre 2009, n. 134, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 novembre 2009, 167”.
Con questo nuovo decreto la questione, però, non è affatto risolta poiché a questo punto l’Amministrazione scolastica dovrà dare esecuzione alla sentenza del CGA della Sicilia e quindi ripetere dal principio l’intera procedura concorsuale.
Con quali conseguenze non è facile prevedere.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : da Tuttoscuola - docenti di ruolo cancellati dalle graduatorie ad esaurimento
Inviato da admin_CUSMA il 26/11/2009 10:48:19 (555 letture)

Legge 167/2009 salva-precari
I docenti di ruolo cancellati dalle graduatorie ad esaurimento


La legge 167/2009 che ha convertito il decreto-legge salva precari, oltre alle disposizioni che annullano definitivamente possibili inserimenti "a pettine", anziché in coda, nelle graduatorie di altre province da parte dei docenti precari, ha anche previsto ulteriori disposizioni nei confronti del personale scolastico.

Le disposizioni di tutela nei confronti dei docenti che nell'anno scolastico 2008-09 hanno fruito di nomina annua o fino al termine delle attività didattiche sono estese anche ai docenti che abbiano conseguito, nel corso del medesimo anno scolastico 2008-09, attraverso le graduatorie di istituto, una supplenza di almeno 180 giorni.

Un'altra disposizione, di segno negativo per i diretti interessati, riguarda invece i docenti di ruolo che attualmente risultano ancora iscritti nelle graduatorie ad esaurimento, in attesa di nomina più favorevole (due anni fa erano circa 55 mila).

Questa possibilità, già a decorrere dal prossimo anno scolastico verrà del tutto cancellata, perché, infatti, non sarà più consentita "la permanenza nelle graduatorie ad esaurimento dei docenti che hanno già stipulato un contratto a tempo indeterminato per qualsiasi tipologia di posti di insegnamento o classi di concorso".

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Reclutamento : dall'USP di Forlì-Cesena: Calendario ed elenco convocati per Contratti a T.D.
Inviato da admin_CUSMA il 25/11/2009 19:40:00 (576 letture)

USP di Forlì-Cesena - Calendario ed elenco convocati per Contratti a Tempo Determinato- 4^ convocazione

Si trasmette, in allegato. il calendario di cui all’oggetto unitamente all’elenco dei convocati ed alla disponibilità dei posti

Prot. n 6157/C7 Forlì, 26 ottobre 2009


OGGETTO: Pubblicazione calendario ed elenco convocati per conferimento di contratti a tempo DETERMINATO docenti I e II grado a.s. 2009/2010.
GRADUATORIA AD ESAURIMENTO.

Si comunica che in data odierna è stato pubblicato il calendario delle convocazioni per il conferimento di contratti a tempo determinato con i relativi elenchi dei convocati.
Si trascrive di seguito il Piano di individuazione dei destinatari delle proposte di assunzione con preghiera di massima diffusione.
I docenti sono convocati presso Liceo Scientifico “F. Paolucci di Calboli” Via Aldo Moro n. 13 Forlì - il giorno:
martedì 3 novembre alle ore 9.00

e possono conferire delega, oltre che a persona di propria fiducia, anche allo scrivente.

Si fa presente che le deleghe conferite al Dirigente dell’ U.S.P. di Forlì-Cesena si intendono ugualmente valide per il Dirigente Scolastico che ha assunto la gestione delle procedure. La delega deve pervenire almeno 2 giorni prima della data di convocazione.

Si fa presente che in materia di conferimento delle supplenze, vigono al riguardo le disposizioni contenute nel nuovo Regolamento adottato con - D.M. del 13.6.2007.

La mancata presentazione alla convocazione comporta, la rinuncia alla nomina.

Sono esclusi dalla convocazione tutti coloro che sono inclusi nelle graduatorie ad esaurimento con riserva ai sensi del 7° comma, art. 8 del D.M. n. 42/2009.

Le proposte sono subordinate all’esperimento degli adeguati controlli sulle dichiarazioni rese dagli aspiranti.

Il prossimo calendario, per eventuali ulteriori disponibilità sarà pubblicato in data 20 novembre 2009.
segue..........

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3039 bytes | Commenti?
Comunicati : dalla Regione Enilia-Romagna - Valorizzazione dell'autonomia scolastica
Inviato da admin_CUSMA il 25/11/2009 12:50:00 (447 letture)

Regione E.R. - Valorizzazione dell'autonomia scolastica

Approvato dalla Giunta il progetto regionale. Le istituzioni scolastiche possono presentare le proposte di attività alla propria provincia. Gli accordi territoriali vanno trasmessi alla Regione Emilia-Romagna entro il 15 dicembre 2009
Approvati, con Delibera di Giunta Regionale 1790/2009, i criteri per il riparto alle Province (vedi Tabella in allegato ) delle risorse regionali dell’esercizio 2009, per 5.500.000,00 Euro complessivi per la valorizzazione dell’autonomia scolastica e la qualificazione dell’offerta formativa.

Le scuole si trovano in grave difficoltà sia per la riduzione di personale sia per la profonda rivisitazione dell’organizzazione del tempo scuola, con particolare riferimento al tempo pieno che, se assicurato in termini quantitativi – di ore di permanenza a scuola –, risulta tuttavia snaturato nella sua qualità didattico-educativa.

Consapevole della criticità della situazione, la Regione intende pertanto intervenire per il consolidamento di un sistema di relazioni che aiuti la scuola a mantenere buoni standard di performances. Non si tratta di attivare interventi surrogatori di ciò che lo Stato non fa, bensì di creare condizioni organizzative e di servizio che servano a sostenere e promuovere l’autonomia delle scuole nel compiere le scelte per la qualificazione del servizio.

segue.......

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 5506 bytes | Commenti?
Riforme : Riforma delle superiori, verso l'adozione solo per il primo anno
Inviato da admin_CUSMA il 2/12/2009 0:20:00 (474 letture)

Conferme da più fonti parlamentari, ma l'ultima parola spetta al Ministero dell'Economia e delle Finanze

ROMA
Le commissioni parlamentari che stanno valutando la fattibilità degli schemi di regolamento della nuova scuola secondaria superiore, da adottare a partire dal settembre 2010, starebbero seriamente valutando la possibilità di applicare la riforma solamente al primo anno e non sul biennio (come indicato nella prima bozza approvata dal Consiglio dei ministri): dopo l’annuncio fatto dal presidente della commissione cultura della Camera, Valentina Aprea (Pdl), intervenuto nella giornata conclusiva di Job&Orienta 2009 a Verona, conferme in questa direzione arrivano anche da altre fonti in seno al Parlamento.

Se il Consiglio dei ministri, in sede di approvazione definitiva, dovesse accettare questa soluzione, ciò rappresenterebbe un piccolo successo per la GILDA e altri sindacati: per evitare impatti traumatici su corsi già avviati con l’attuale ordinamento, nelle audizioni svolte nelle scorse settimane praticamente tutte le OO.SS avevano chiesto un’introduzione il più possibile “soft”, quindi graduale della riforma.

Ed in questa direzione si era espresso anche il CNPI. Durante il confronto pure il ministro dell’Istruzione, Mariastella Gelmini, aveva dato disponibilità a verificare l’introduzione della riforma - da applicare su licei, tecnici ed istituti professionali - solo alla prime classi.

Rimane però l’ultimo scoglio: quello di Tremonti, Ministro dell'Economia e delle Finanze. L’adozione della riforma dimezzata produrrà, infatti, un ridimensionamento minore dei posti in organico rispetto a quelli previsti nella finanziaria 2008. E questo potrebbe creare problemi ai programmi di risparmio imposti proprio dal dicastero di via XX settembre.
_________________

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : TuttoscuolaNEWS n. 418 del 30 novembre 2009
Inviato da admin_CUSMA il 30/11/2009 12:44:28 (409 letture)

TuttoscuolaNEWS n. 418 di lunedì 30 novembre 2009


SOMMARIO

1. Rapporto Isfol. 126 mila adolescenti “dispersi”

2. Allarme rosso per il bullismo

3. La parità non può più attendere. Presa di posizione delle associazioni


le altre notizie in esclusiva su TuttoscuolaFOCUS n. 311/418:


- Quei laureati e diplomati che le aziende non trovano

- Concorsi taroccati ed etica pubblica

- Già abrogata la norma salva-dirigenti, ma Anp contesta l’Amministrazione scolastica

- Benedetto XVI. I ragazzi stranieri aprono la strada alla ricchezza dell’incontro di culture

- Riforma delle superiori. Quando la camicia è troppo stretta

- La scuola in Puglia/1: “tra presente e futuro”

- La scuola in Puglia/2: rischi ed opportunità del federalismo scolastico
segue......

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 1354 bytes | Commenti?
Uffici Scolastici : USR Emilia-Romagna: Assunzioni con contratto a tempo indeterminato di personale docente a.s. 2009/2010
Inviato da admin_CUSMA il 29/11/2009 19:40:00 (527 letture)

Assunzioni con contratto a tempo indeterminato di personale docente a.s. 2009/2010 (da C.O.)
Situazione nomine alla data del 9 ottobre 2009

ASSUNZIONI A TEMPO INDETERMINATO PERSONALE DOCENTE A.S. 2009/10

CLASSE A047 POSTI N.1

PROVINCIA POSTI P.GRAD. NOMINATO

MODENA 1 345 BAGNOLI SILVIA

CLASSE A050 POSTI N. 4
PROVINCIA POSTI P.GRAD. NOMINATO

MODENA 1 1015 PIANTANIDA FLORA

RAVENNA 1 1025 VALZANIA MANUELA (RINUNCIA) surroga 1026 FABBRI BARBARA

REGGIO E 1 1001 GIRELLI NATASCIA
REGGIO E 2 1003 BERTONELLI SILVIA

CLASSE A060 POSTI N. 3

PROVINCIA POSTI P.GRAD. NOMINATO

MODENA 1 103 OGHERI ELENA

RAVENNA 1 108 CANTONI LUCIA

REGGIO E 1 105 RE MARIA LAURA

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Orientamento : INFORMAZIONI, CONSIGLI E OFFERTE PER STUDENTI E FAMIGLIE
Inviato da admin_CUSMA il 28/11/2009 13:50:00 (532 letture)

SCUOLA - ORIENTAMENTO: INFORMAZIONI, CONSIGLI E OFFERTE

Le guide su Internet: un nuovo punto di riferimento

Dieci milioni e duecentomila euro. È la risorsa che la Regione Piemonte ha stanziato nel triennio 2007-2009 per mettere a punto il programma di orientamento scolastico. Una spesa importante per un progetto importante, un investimento per il futuro di migliaia di giovani e delle loro famiglie. L’obiettivo è fornire loro, attraverso oltre 200 enti accreditati (una ventina dei quali esclusivamente), uno strumento per muoversi con sicurezza all’interno della giungla del sistema scolastico e professionale, aiutandoli a scegliere il percorso più adatto alle proprie capacità e caratteristiche.

Le guide su Internet
Nel weekend in cui comincia il progetto «Scuole aperte», gestito dai singoli istituti per farsi conoscere da coloro che saranno chiamati alla scelta, conviene, prima di analizzare obiettivi e strategie dell’imponente macchina organizzativa, dare un’occhiata al sito web della Regione. In un momento di transizione come questo, in cui regna ancora l’incertezza per via di una riforma che attende di essere definita anche se la scadenza delle iscrizioni si avvicina a grandi passi (27 febbraio 2010 per le superiori), le nuove guide online diventano un punto di riferimento per seguire in tempo reale tutto ciò che cambia (e come cambia) nel panorama dell’universo formativo. «Quest’anno - commenta l’assessore all’Istruzione e alla Formazione professionale, Giovanna Pentenero - arriviamo al consueto appuntamento con le guide all’orientamento regionale su Internet, attraverso un sito che permette di accedere alle informazioni in modo diversificato e personalizzabile». Adattabile, proprio come si vorrebbe la propria scuola, alle esigenze particolari di ciascuno studente.

Il sito web
Cliccando su www.regione.piemonte.it/orientamento si trovano, tra le altre cose, due sezioni: la prima dedicata agli allievi delle medie - per scegliere un percorso di istruzione di 5 anni o uno di istruzione e formazione professionale di 3 -, nella quale le informazioni contemplano i cambiamenti dettati dalla riforma e contengono una prima bozza di ipotesi regionale sulla confluenza delle scuole; la seconda dedicata agli studenti delle superiori in vista dell’università. Dopo la descrizione di come cambierà l’offerta scolastica il prossimo anno, riassunta in modo dettagliato anche in questo speciale, si parte con alcuni consigli su come affrontare la scelta, sulle domande da porsi e sulle cose da fare prima di decidere. Molto importante è il confronto diretto con le singole scuole, perché d’ora in poi ciascun istituto potrà gestire autonomamente una parte ancora più consistente dei piani di studi. Pertanto, scuole con lo stesso indirizzo potranno in realtà proporre e fornire un’offerta formativa molto diversa.
segue.......

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 6535 bytes | Commenti?
Riforme : LA NUOVA IDENTITA' DELL'ISTRUZIONE PROFESSIONALE: JOB&Orienta - VERONA
Inviato da gioacolo il 27/11/2009 18:40:00 (761 letture)

La registrazione dell'evento trasmesso in diretta web questa mattina sul sito dell'IPS Iris Versari di Cesena:
http://www.delfo.fc.it/irisversari/art_visualizza.asp?ID=2381


Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2716 bytes | Commenti?
Comunicati : Avviso ai colleghi sulle fasce di reperibilità
Inviato da admin_CUSMA il 26/11/2009 0:40:00 (987 letture)

Cesena 26.11.2009

Onde evitare errate interpretazioni vi rammento che, secondo il D.Lgs. 150/09 relativo alle modalità di controllo delle assenze per motivi di salute ed alle fasce di reperibilità, attualmente in vigore restano quelle classiche previste dal CCNL ovvero:
dalle ore 10,00 alle ore 12,00 e dalle ore 17,00 alle ore 19,00
- in attesa delle modifiche preannunciate, ma non ancora attuate, dal ministro Brunetta (ore 9,00/13,00 e 15,00/18,00).

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 8471 bytes | Commenti?
Comunicati : dall'USP di Rimini - Direttiva 113/2007. Trasmissione dispositivo ripartizione fondi.
Inviato da admin_CUSMA il 25/11/2009 13:10:00 (613 letture)

Direttiva 113/2007. Trasmissione dispositivo ripartizione fondi.

Prot. n. 11092/A6 Rimini, 20 novembre 2009

IL DIRETTORE COORDINATORE REGGENTE

VISTA la Direttiva Ministeriale n. 113 del 19.12.2007 ; VIST0 I Dispositivi Direzione Generale USR – ER prot. n. 8683 del 16 luglio 2009 e prot.n. 11250 del 21 settembre 2009 con i quali vengono assegnate le risorse finanziarie per contrastare l’insuccesso scolastico potenziando gli apprendimenti in italiano e matematica nella scuola secondaria di I grado per un totale di € 12.526,00;

DISPONE

 I finanziamenti di cui ai Dispositivi Direzione Generale USR – ER prot. n. 8683 del 16 luglio 2009 e prot.n. 11250 del 21 settembre 2009 pari a € 12.526,0
vengono assegnati secondo il prospetto riportato nell’allegato A, che costituisce parte integrante del presente decreto;
 Il finanziamento viene assegnato in base al numero delle classi prime a.s. 2009/10 ed è finalizzato a contrastare l’insuccesso scolastico nella scuola secondaria di I grado potenziando gli apprendimenti in italiano e matematica.
 Per poter analizzare l’efficacia degli interventi connessi con la Direttiva 113/2007 verrà elaborato a livello regionale un monitoraggio per verificare gli esiti di apprendimento (in italiano e matematica) raggiunti a seguito degli interventi attivati con le risorse erogate con il presente dispositivo.
segue ripartizione........

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2473 bytes | Commenti?
« 1 ... 619 620 621 (622) 623 624 625 ... 655 »

Cerca

Ricerca avanzata

Convenzioni Istituzioni
Convenzioni Istituzioni

Prossimi eventi
Nessun evento

Calendario
Mese PrecedenteGen 2018Mese Successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31
Oggi

Videonews

Informazioni sul sito
Webmasters

admin_CUSMA

gioacolo

giustim


Iscrizione
Open in new window



Newsletter
Iscrivetevi sulla nostra
Newsletter !
La vostra e-mail :

Formato 

Iscrizione avanzata.

Galleria

Nuovi utenti
GIULIOGRN 26/11/2017
dolcefranc 5/5/2017
mineanto 28/4/2017
frpche 25/4/2017
Albinoturc 15/3/2017
RenzettiB 14/11/2016
teruccia 22/10/2016
alberto 13/9/2016
fortunata 3/8/2016
PaolaS 29/6/2016

Visite

da Giugno 2009

 

Gilda-Unams  |  Sito nazionale