username: password:      forget password  register
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

Menù principale

Gli Speciali
Mobilità
Utilizzazioni/Assegnazioni provvisorie
Contratti

Top News

Collegamenti


Federazione Gilda - Unams (FGU) di Forlì-Cesena e Rimini
Open in new window

La sede è aperta lunedì, mercoledì e venerdì dalle 16.30 alle 18.30 in Via Uberti 56/F a CESENA - Tel. 054726145
mail: gildafc@virgilio.it - PEC: fgu@pec.gildafc.eu
Cookie Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Ignorando questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
« 1 ... 636 637 638 (639) 640 641 642 ... 676 »
Formazione : da USP di Forlì-Cesena: permessi diritto allo studio anno 2010 - graduatorie
Inviato da admin_CUSMA il 19/12/2009 17:10:00 (533 letture)

USP di Forlì-Cesena 17 dicembre 2009

GRADUATORIA DEL PERSONALE DELLA SCUOLA AVENTE DIRITTO ALLA CONCESSIONE DEI PERMESSI STRAORDINARI RETRIBUITI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO -ANNO SOLARE 2010

PERIODO 1° GENNAIO 2010 - 31 DICEMBRE 2010



DOCENTI SCUOLA INFANZIA PERMESSI CONC. N. 16
DOCENTI SCUOLA PRIMARIA PERMESSI CONC. N. 45
DOCENTI SCUOLA 1° GRADO PERMESSI CONC. N. 23
DOCENTI SCUOLA 2° GRADO PERMESSI CONC. N. 41
PERSONALE EDUCATIVO PERMESSI CONCEDIBILI N. 1
PERSONALE ATA PERMESSI CONCEDIBILI N. 43



http://www.istruzionefc.it/categorie03.asp?id=1406

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 1671 bytes | Commenti?
Stampa : da Tecnica della Scuola - Dietrofront assunzioni, erano del 2009
Inviato da admin_CUSMA il 19/12/2009 13:01:52 (442 letture)

di A.G.

Le 16.700 immissioni in ruolo approvate il 17 dicembre scorso rappresentavano una ratifica del contingente della scorsa estate. L’equivoco, in cui è caduta parte della stampa, anche nazionale, è stato chiarito dal segretario della Cisl Scuola: solo una formalizzazione a posteriori. Rimane un dubbio: perché il Miur non lo ha detto con chiarezza?
Si tinge di giallo la notizia dell’assunzione di 16.700 immissioni in ruolo nella scuola approvate il 17 dicembre dal Consiglio dei ministri e riportata da diversi organi della stampa, anche nazionale: alla prima interpretazione, che indicava le immissioni in ruolo accordate dal Governo come una sorta di anteprima della tornata di assunzioni estive, è seguita una giornata fatta di strani silenzi.
Una comunicazione così rilevante, con effetti diretti per quasi 17.000 precari e le relative famiglie, avrebbe infatti meritato un fiume di commenti. Oltre che di anteprime (aspetto che avevamo anche noi evidenziato meravigliandoci dell’assenza totale di annunci preliminari).
Soprattutto da parte dal ministero dell’Istruzione, che avrebbe avuto tutto l’interesse a “reclamizzare” l’evento ed invece è rimasto fermo alla stringatissima ed equivoca dichiarazione (“un ulteriore e già previsto passo avanti nella riorganizzazione del sistema scolastico”) rilasciata dal ministro Gelmini pochi minuti dopo l’avvenuta approvazione in Cdm.
Il silenzio del Miur è diventato ancora più imbarazzante dopo che a metà giornata, del 18 dicembre, il segretario della Uil Scuola, Massimo Di Menna, ha riportato parlato delle immissioni in ruolo da attuare nel 2010 dipingendole come “un fatto positivo. Occorre - ha sottolineato il sindacalista - che dopo la definizione degli organici, e una volta acquisito il numero delle domande di pensionamento, verificare il numero dei posti disponibili per garantire un ulteriore numero di assunzioni che copra il turn over”.
L’isolato l’auspicio di Di Menna ha avuto il merito di smuovere leggermente le acque: poco dopo la Cisl Scuola, tramite il proprio segretario generale, Francesco Scrima, ha tenuto a chiarire che il contingente di assunzioni approvato dal Cdm si riferisce in realtà a quello già realizzato nella scorsa estate: "lo potremmo considerare un bel regalo di Natale - ha dichiarato Scrima - se non fosse che si tratta di assunzioni già avvenute da qualche mese: come quasi sempre avviene, si formalizza infatti ‘a posteriori’ un provvedimento già attuato in precedenza".
I 647 posti per dirigente scolastico, gli 8.000 come docente ed altrettanti come Ata, a cui si sono aggiunti i 70 in qualità di docenti operanti in Accademie e Conservatori di musica, in meno di 24 ore si sono così smaterializzati. O meglio, hanno trovato la loro collocazione originaria (non a caso i numeri sono gli stessi approvati dal Governo a fine luglio). E rilanciato le istanze degli stessi sindacati, che già masticavano amaro per un numero di assunzioni inferiori alle aspettative.

Di sicuro serve un numero ben più consistente di assunzioni per affrontare alla radice il problema del precariato attraverso la copertura dei posti vacanti e disponibili in organico.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Comunicati : Ricorsi contro inserimenti a pettine.
Inviato da admin_CUSMA il 19/12/2009 0:10:40 (554 letture)

New....Il nazionale della nostra Associazione Professionale Sindacale ci ha comunicato in data odierna, che visto il rilevante numero di richieste di adesione al ricorso da parte dei docenti precari "contro l'inserimento a pettine" da noi patrocinato, è probabile che i termini di adesione al ricorso possano essere riaperti, si parla di nuova data di chiusura della raccolta delle adesioni al 20 gennaio 2010.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
ATA : dall'USP di Rimini - Personale ATA - Pubblicazione Graduatoria Prioritaria Provvisoria a.s. 2009/10.
Inviato da admin_CUSMA il 18/12/2009 23:45:36 (525 letture)

dall'USP di Rimini
Prot. n. 12750/C4 Rimini, 18 dicembre 2009


Oggetto: D.M. n. 82 del 29 settembre 2009 - Elenchi personale destinatario di precedenza assoluta nell’assegnazione delle supplenze per assenza temporanea del personale ATA in servizio nelle scuole. PUBBLICAZIONE.

Si comunica, per opportuna conoscenza e perché ne sia data ampia diffusione, che in data odierna sono pubblicati all’Albo e consultabili sul sito di questo Ufficio gli elenchi “prioritari” provvisori per distretto del personale ATA avente diritto, per l’a.s. 2009/2010, al conferimento delle supplenze brevi e temporanee in sostituzione del personale assente, con priorità ai sensi del D.M. n. 82 del 29 settembre 2009.
Contestualmente viene pubblicato anche l’elenco degli aspiranti ATA esclusi.

Eventuali reclami, per errori materiali, dovranno essere presentati a questo Ufficio improrogabilmente entro cinque giorni dalla pubblicazione (23.12.2009).

L’Amministrazione può procedere, anche in autotutela, alle correzioni necessarie.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Pensioni : Potere unilaterale di competenza dell' Amministrazione di collocare in pensione il personale
Inviato da admin_CUSMA il 18/12/2009 1:13:08 (9992 letture)

L' allegata Direttiva n. 94 del 4.12.09 conferma anche per gli anni 2010/11 e 2011/12 il potere unilaterale di competenza dell' Amministrazione di collocare in pensione il personale

DIRETTIVA n. 94 Roma, 4 dicembre 2009

IL MINISTRO

Visto il decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, di approvazione del testo unico delle disposizioni legislative vigenti in materia di istruzione, relative alle scuole di ogni ordine e grado;
Visto il decreto legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito in legge, con modificazioni, dall’art. 1, comma 1, della legge 6 agosto 2008, n. 133;
Visto, in particolare, l’art. 72 del decreto legge 25 giugno 2008, n. 112, come sostituito dall’art. 17, comma 35-novies, del decreto legge 1° luglio 2009, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 3 agosto 2009, n. 102, che limitatamente al triennio 2009, 2010, 2011, consente alle amministrazioni di cui all’art. 1 c. 2 del decreto legislativo n. 165 del 30 marzo 2001 , nell’esercizio dei poteri datoriali previsti dall’art.5 del medesimo decreto legislativo, di risolvere unilateralmente il rapporto di lavoro e il contratto individuale del personale dipendente, anche dirigenziale, che abbia raggiunto 40 anni di anzianità contributiva;
Vista la circolare n. 4 del 16 settembre 2009 della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Funzione Pubblica, che evidenzia, tra l’altro, il carattere eccezionale dell’intervento in materia di risoluzione unilaterale del rapporto di lavoro che opera limitatamente agli anni scolastici 2009-2010, 2010-2011, 2011-2012;
Visto l’art. 64 della legge n. 133 del 2008, che nell’ambito degli interventi per il contenimento della spesa per il pubblico impiego ed al fine di assicurare una migliore qualificazione dei servizi, ha previsto la revisione dell’assetto ordinamentale, organizzativo e didattico del sistema scolastico vigente;
Considerato che, l’attuazione del citato art. 64 comporterà, nel triennio 2009-2011, la riduzione di un rilevante numero di posti di docenti e di personale ATA e che pertanto dovrà essere evitata ogni forma di aggravio erariale connesso al formarsi di ruoli in esubero;
Considerato che, ai sensi della medesima disposizione di legge, le suddette modifiche ordinamentali richiedono l’impiego di nuove professionalità per le quali dovranno essere programmati interventi, di formazione e di riqualificazione professionale, che comporteranno una spesa aggiuntiva a carico del bilancio del Ministero dell’istruzione, da indirizzare con priorità al personale in servizio che abbia prospettive di continuità lavorativa;
Vista la direttiva n. 13 del 2 febbraio 2009 del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca, emanata per dare attuazione al disposto di cui al citato articolo 72, del decreto legge n. 112 del 2008 nella formulazione precedente alla novella recata dal decreto legge n. 78 del 2009;
Ritenuto che la diversa formulazione della norma richiede l’emanazione di un’altra direttiva con la quale sono fissati nuovi criteri in materia di trattenimento in servizio del personale dipendente, al fine di assicurare condotte uniformi e coerenti con le esigenze organizzative e funzionali dell’Amministrazione scolastica;
segue.....

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 13474 bytes | Commenti?
Precari : Chiarimenti INPS per fruire dell'indennità di disoccupazione con procedura semplificata
Inviato da admin_CUSMA il 18/12/2009 0:57:41 (1543 letture)

Chiarimenti INPS per fruire dell'indennità di disoccupazione con procedura semplificata

La circolare INPS n. 125 del 16 dicembre spiega la Convenzione del 5 agosto 2009 volta ad agevolare il personale docente e ATA che, già destinatario nell’anno scolastico 2008/2009 di contratto di supplenza annuale o fino al termine delle attività didattiche, non ha avuto, nel corrente anno scolastico, la possibilità di stipulare analogo contratto, a causa del taglio di cattedre.

segue......

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 9832 bytes | Commenti?
Reclutamento : dall'USP di Rimini - 17-dic-2009 16.26Scuola priamria e dell'infanzia - Contratti a Tempo Determinato a.s. 2009/10
Inviato da admin_CUSMA il 17/12/2009 18:35:33 (476 letture)

Ufficio Scolastico Provinciale di Rimini

Unità Operativa 2

Prot. n. 12756/C7 Rimini, 17 dicembre 2009

Oggetto: Sc. primaria e dell’infanzia- c.t.d. a.s. 2009/2010 - Pubblicazione calendario di convocazione per l’assunzione con contratto a tempo determinato
del personale docente di scuola primaria.


Si trasmette, in allegato, il calendario della convocazione dei docenti di scuola primaria per l’affissione all’Albo e con preghiera della più ampia diffusione tra il personale interessato, facendo presente che lo stesso verrà pubblicato sul sito internet: http://www.usprimini.it .

Il calendario relativo a:

 personale docente di scuola dell’infanzia

non viene pubblicato in quanto, alla data odierna, non risultano posti disponibili per la stipula di c.t.d..


Il prossimo ed ultimo calendario sarà pubblicato in data: martedì 12 gennaio 2010.

Per la copertura di posti disponibili - per qualsiasi causa - dopo il 31/12/2009, i Dirigenti delle Istituzioni Scolastiche interessate utilizzeranno le rispettive graduatorie di circolo e di istituto (art. 7, comma 1 lettera b).

segue calendario.....

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 5017 bytes | Commenti?
Stampa : da Tutttoscuola - La riforma partirà dal 2010. Parola di ministro
Inviato da admin_CUSMA il 17/12/2009 10:16:04 (460 letture)

La riforma partirà dal 2010. Parola di ministro

Le dichiarazioni dell'on. Ghizzoni, capogruppo del PD nella commissione cultura della Camera, a proposito del possibile rinvio delle iscrizioni o del rinvio della riforma delle superiori, non sono piaciute al ministro Gelmini.

In un comunicato stampa del Miur viene, infatti, precisato che "le parole dell'On. Manuela Ghizzoni e del On. Giovanni Bachelet sul rinvio della riforma dell'istruzione superiore, che rimane confermata per l'anno scolastico 2010-2011, e sull'utilizzo delle risorse ricavate dallo scudo fiscale sono destituite di qualsiasi fondamento".

A dir la verità i parlamentari del PD non avevano parlato di rinvio della riforma, ma di proposta di rinvio, visto il quadro complessivo di incertezze che sta accompagnando in questi giorni l'iter di approvazione dei regolamenti.

Ricordiamo, in proposito, che mancano ancora i pareri definitivi delle commissioni parlamentari e del Consiglio di Stato per passare all'adozione dei regolamenti da parte del Consiglio dei ministri: pareri che, pur avendo rilevanza politica, non sono, comunque, vincolanti.

I primi sono attesi per il 13 gennaio prossimo; quello del Consiglio di Stato potrebbe esserci prima di Natale (21 dicembre).

I regolamenti, quindi, saranno definitivamente approvati non prima della metà di gennaio.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Comunicati : da ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE "G.Saffi"
Inviato da admin_CUSMA il 19/12/2009 15:56:47 (506 letture)

ISTITUTI TECNICI “G. SAFFI” E “L. B. ALBERTI”
FORLI’



Natale 2009


EVENTO
L’evento che ogni anno, a Natale, si rinnova
accende nell’anima una speranza nuova
e tutti, uomini e donne di buona volontà
ritrovano nel loro spirito l’innata bontà.
Se provassimo a perpetuare questo sentimento
la nostra vita muterebbe in un sol momento
ed il mondo rinuncerebbe al buio ed all’orrore
mosso da un’umanità che si riconosce nell’amore.


Con i migliori auguri

Il dirigente scolastico
Luigi Ascanio

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Normativa : Brunetta: la reperibilità da 4 a 7 ore entro fine dicembre
Inviato da admin_CUSMA il 19/12/2009 12:56:18 (504 letture)

Brunetta: la reperibilità da 4 a 7 ore entro fine mese

di A.G.

Il Ministro ha firmato il decreto subito dopo aver appreso delle assenze di novembre in aumento: spera che già da gennaio il numero possa ridursi. Poi precisa: non è accanimento, mi fermerò solo quando ci saranno dati simili tra i settori pubblico e privato.
Ancora pochi giorni e l’annunciato passaggio della reperibilità dei dipendenti in malattia della Pubblica amministrazione, quindi anche della Scuola, passerà dalle attuali 4 a 7 ore. Tutti i dipendenti della Pa, tranne i militari ed i vigili del fuoco, dovranno rimanere nel domicilio dichiarato alla propria amministrazione dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18. Del resto la decisione era nell’aria e se ne attendeva solo l’ufficialità.
L’annuncio è stato fatto direttamente dal ministro della Funzione Pubblica, Renato Brunetta, dopo aver avuto conferma dalle rilevazioni del mese di novembre del sensibile aumento (oltre il 40%, solo per metà giustificato con il picco dell’influenza A) di giornate non lavorate per motivi di salute rispetto allo stesso mese dello scorso anno quando i dipendenti erano “inchiodati” a casa per 11 ore al giorno.
In pratica a partire da agosto 2009, mese in cui la reperibilità è tornata alle tradizionali 4 ore, il fenomeno dell'assenteismo per malattia ha registrato un trend crescente; che secondo Brunetta è stato principalmente determinato da una ripresa dei "comportamenti opportunistici" dovuta anche al taglio delle fasce di reperibilità da 11 a 4 ore.
Il Ministro ha così reso noto di aver "firmato la versione definitiva del decreto che stabilizza le fasce di reperibilità a sette ore. Sarà operativo a fine mese. Conto – ha sottolineato - che già da gennaio le assenze per malattia possano cominciare a ridursi".
Poi la conferma, per chi ne avesse bisogno, che stavolta il responsabile della Funzione Pubblica non tornerà sui suoi passi. Ancora prima di entrare a regime le 7 ore di reperibilità sembrano destinate a durare a lungo. Anche oltre, Governo permettendo, ai circa 12 mesi che hanno resistito le 11. "La battaglia continua - ha concluso Brunetta – non è accanimento: mi fermerò solo quando ci saranno dati simili tra i settori pubblico e privato e, dunque, quando i comportamenti opportunistici diminuiranno". Dati che al momento, come noto, continuano invece a far registrare un gap a due cifre.

da Tecnica della Scuola

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Graduatorie : dall'USP di Forlì-Cesena - Integrazione Elenco destinatari inclusione a pettine con riserva in esecuzione ordinanze cautelari
Inviato da admin_CUSMA il 18/12/2009 23:50:00 (1318 letture)

USP di Forlì-Cesena - Si trasmettono in allegato i file concernenti l’oggetto.

Prot.n. 14456 /C7 Forlì, 17 dicembre 2009

Oggetto: D.M. 42/09 - Ricorsi al TAR per inserimento a pettine in graduatorie ad esaurimento.
Integrazione elenco destinatari inclusione a pettine “con riserva”
Si fa seguito alla comunicazione di questo ufficio prot. 13773 del 24 novembre u.s. di pubblicazione
dell’elenco degli aspiranti nei cui confronti, nelle more delle pronunce di merito, questo Ufficio stava
procedendo all’inserimento manuale con RISERVA “a pettine” nelle graduatorie ad esaurimento 2009/2011
di questa provincia.
Tenuto conto delle segnalazioni pervenute da parte degli interessati, si procede alla pubblicazione di
un ulteriore elenco, integrativo del precedente, contenente i nominativi di aspiranti nei cui confronti, nelle more delle pronunce di merito, questo Ufficio sta procedendo all’inserimento manuale con RISERVA “a
pettine” nelle graduatorie ad esaurimento 2009/2011, posizionandoli secondo il rispettivo punteggio e le
relative precedenze.
Si ritiene inoltre opportuno precisare che negli elenchi sono inclusi esclusivamente gli aspiranti nei cui confronti sono già state emesse ordinanze cautelari.
La presente vale quale comunicazione di avvio del procedimento ai sensi degli artt. 7 e 8 – c.3 - della
Legge 241/1990 per tutti gli aspiranti inclusi nelle graduatorie ad esaurimento e di coda di questa provincia e come formale risposta alle diffide degli stessi ricorrenti, anche per il tramite dei propri avvocati.
Sono fatte salve eventuali ulteriori determinazioni conseguenti a modifiche giurisprudenziali o
normative.
La presente è pubblicata all’indirizzo Internet www.istruzionefc.it

Il Direttore Coordinatore Reggente

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 5056 bytes | Commenti?
Reclutamento : Miur - nota prot. n. 19232 del 17-12-09 convocazione docenti da elenchi prioritari
Inviato da admin_CUSMA il 18/12/2009 1:19:12 (974 letture)

dal Miur
nota prot. n 19232 del 17-12-09 convocazione docenti da elenchi prioritari

Prot. n. AOODGPER 19232 Roma, 17 novembre 2009


Oggetto: D.M. 82 del 29/09/2009 - Priorità nell'assegnazione delle supplenze in sostituzione del personale assente: convocazione degli aspiranti docenti dagli elenchi prioritari.

Con riferimento alla nota prot. 18638 del 4 dicembre 2009, si comunica che la funzione in oggetto è attualmente disponibile alle istituzioni scolastiche.

La funzione consente, oltre all’accettazione della nomina, per la quale è previsto che la scuola comunichi il servizio tramite le apposite funzioni presenti nell’area dei contratti a tempo determinato, di comunicare le seguenti operazioni:
1. rinuncia;
2. mancata presa di servizio;
3. abbandono.

Le situazioni di cui ai punti 1, 2 e 3 producono effetti sanzionatori (impossibilità di stipulare ulteriori contratti dalla fascia prioritaria per tutte le graduatorie comprese nell’elenco prioritario), mentre sono senza effetti e quindi la sanzione non si applica, nei casi previsti dall’art. 5, commi 3 e 4 del DM 82/09, o dall’art. 8 commi 2 e 3 del Regolamento sul conferimento delle supplenze (D.M. 131/07), ovvero nei casi specificati dall’ultimo capoverso del punto 4) della nota prot. n. 19212 del 17 dicembre 2009.

Qualora l’aspirante, al momento della convocazione, dichiari di aver accettato un corso attivato con fondi regionali, la scuola dovrà comunicare una rinuncia senza effetti, che potrà essere consultata dall’interrogazione storico al fine di evitare la successiva convocazione da parte di altre scuole. Pertanto in caso di convocazione di un nuovo aspirante ciascuna scuola dovrà, in assenza di un servizio attivo, consultare anche gli eventi associati all’aspirante docente per assicurarsi che questi non abbia già accettato un corso attivato con fondi regionali.

Si ricorda infatti che il DM 82/09 prevede l’incompatibilità fra le due procedure.

La funzione è stata realizzata del tutto disgiunta da quella già realizzata ai fini della convocazione dalla graduatorie di prima, seconda e terza fascia, in quanto i meccanismi delle sanzioni sono diverse nei due casi. Per quest’ultima continuano ad essere valide le regole previste dal citato Regolamento sul conferimento supplenze e dal D.M. 56 del 28 maggio 2009.

Si ricorda che il manuale utente è, come di consueto, disponibile sul portale SIDI nell’ambito del Reclutamento.


IL DIRETTORE GENERALE
f.to Luciano Chiappetta

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Esami : Esami di Stato. Criteri per l’attribuzione della lode
Inviato da admin_CUSMA il 18/12/2009 1:00:57 (1344 letture)

Esami di Stato 2010. Criteri per l’attribuzione della lode

Il MIUR ha emanato il Decreto Ministeriale n. 99 del 16 dicembre 2009 concernente i criteri per l’attribuzione della lode nei corsi di studio di istruzione secondaria superiore e tabelle di attribuzione del credito scolastico.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Reclutamento : Scuola - 17mila assunzioni per l'a.s. 2009/10, quanti saranno nel prossimo anno scolastico?
Inviato da admin_CUSMA il 18/12/2009 0:40:00 (522 letture)

NEW Scuola - 17mila assunzioni per l'a.s. 2009/10 e per il 2010/2011?

Il Consiglio dei ministri ha autorizzato il ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca ad assumere per il corrente anno scolastico 2009/2010 647 dirigenti scolastici, 8.000 unità di personale docente, 8.000 Ata. Quanti saranno nel prossimo anno scolastico 2010/2011?

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Concorsi : Bando Autonomia Scolastica
Inviato da admin_CUSMA il 17/12/2009 18:23:54 (694 letture)

Ufficio Scolastico Provinciale di Forlì – Cesena

Prot.n. 14424 Forlì, 17 dicembre 2009

IL DIRIGENTE
VISTO l’art. 26, comma 8, della legge 23.12.1998, n. 448, il quale prevede che l’Amministrazione Scolastica Centrale e Periferica possa avvalersi, per i compiti connessi all’attuazione dell’autonomia scolastica, dell’opera di dirigenti scolastici e di docenti forniti di adeguati titoli culturali, scientifici e professionali nei limiti di un contingente non superiore a 500 unità,
determinato con D.I. n. 30 del 9.2.1999;
VISTA la C.M. n. 24, prot. n. 508/dip. del 02.03.2009, che nel dettare disposizioni applicative della
suddetta norma, conferma l’assegnazione all’Ufficio Scolastico Regionale dell’Emilia Romagna di 25 unità di personale per lo svolgimento dei compiti summenzionati;
VISTO il decreto n.486 del 8 ottobre 2009 con il quale il Direttore Generale dell’USR Emilia Romagna delega il Dirigente dell’USP di Forlì - Cesena all’indizione del bando e allo svolgimento di tutte le attività connesse , per la copertura di un posto nell’area 1 – sostegno e supporto alla ricerca educativa e alla didattica in relazione all’attuazione dell’autonomia scolastica, rimasto vacante in questa provincia per mancanza di aspiranti inclusi nella graduatoria regionale
pubblicata il 23 giugno 2009;
CONSIDERATO che, per espressa indicazione contenuta nel decreto USR 486 del 8.10.2009, le OO.SS del Comparto Scuola e dell’Area V della dirigenza scolastica aventi titolo alla contrattazione decentrata, sono già state informate;
RENDE NOTO
l’avvio della procedura di selezione finalizzata all’assegnazione presso l’Ufficio Scolastico Provinciale di Forlì - Cesena di un posto di area 1- sostegno e supporto alla ricerca educativa e
alla didattica, in relazione all’attuazione dell’autonomia, per il biennio 2009/10 e 2010/2011
segue.....

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 6700 bytes | Commenti?
« 1 ... 636 637 638 (639) 640 641 642 ... 676 »

Cerca

Ricerca avanzata

Convenzioni Istituzioni
Convenzioni Istituzioni

Prossimi eventi
Nessun evento

Calendario
Mese PrecedenteGiu 2018Mese Successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30
Oggi

Videonews

Informazioni sul sito
Webmasters

admin_CUSMA

gioacolo

giustim


Iscrizione
Open in new window



Newsletter
Iscrivetevi sulla nostra
Newsletter !
La vostra e-mail :

Formato 

Iscrizione avanzata.

Galleria

Nuovi utenti
syd73 24/3/2018
montemaggi 7/2/2018
GIULIOGRN 26/11/2017
dolcefranc 5/5/2017
mineanto 28/4/2017
frpche 25/4/2017
Albinoturc 15/3/2017
RenzettiB 14/11/2016
teruccia 22/10/2016
alberto 13/9/2016

Visite

da Giugno 2009

 

Gilda-Unams  |  Sito nazionale