username: password:      forget password  register
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

Menù principale

Federazione Gilda - Unams (FGU) di Forlì-Cesena e Rimini
Open in new window

La sede è aperta martedì e giovedì dalle 16:00 alle 18:00 in Via Uberti 56/F a CESENA - Tel. 054726145
mail: gildafc@virgilio.it - PEC: fgu@pec.gildafc.eu
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola.it
Inviato da admin_CUSMA il 21/6/2020 18:39:50 (43 letture)

Come si tornerà in classe: ecco le ultime ipotesi con le possibile date

di Redazione - 21/06/2020

Sono più di 8 milioni gli studenti che dovranno tornare sui banchi di scuola a settembre per seguire le lezioni. Ad attendere notizie non solo gli alunni, ma anche docenti e ata.

Tra le ipotesi al vaglio degli esperti per far fronte all’emergenza del Coronavirus, ci sono gruppi di lavoro separati, assembramenti limitati nelle aree comuni, la mascherina obbligatoria dai 6 anni in su.

Come si tornerà, dunque, in aula? Ancora non si sa con certezza, ci sono solo ipotesi al vaglio dei rappresentanti ministeriali.

Probabile che si ritorni in classe con i banchi distanziati di almeno un metro, entrate e uscite scaglionate, classi divise in gruppi e l’utilizzo di palestre e aule di laboratorio.

Per la riapertura dovrà arrivare un documento redatto dal Comitato Tecnico Scientifico, che sta lavorando su questi temi: distanziamento di almeno un metro in aula, di due in palestra e anche durante i pasti, l’ipotesi di un lunch box e assembramenti limitati nelle aree comuni.

Altre misure di sicurezza che sono in fase di valutazione dal CTS riguardano gli orari di entrate e uscite scaglionati, l’ingresso negato a chi ha più di 37,5 gradi di temperatura, la pulizia approfondita degli spazi e la mascherina obbligatoria dai 6 anni.

segue su "leggi tutto" ...

Tra le linee guida presentate dal Comitato Tecnico Scientifico ci sono: il distanziamento di due metri dai compagni, la possibilità di non indossare la mascherina in aula ma, al contrario, l’obbligo fuori dalla classe.

Anche le Regioni hanno presentato le loro linee guida: merenda consumata al banco, percorsi distinti di entrata e uscita, bidelli e docenti con il compito di sanificare gli ambienti.

Tra le incognite ci sono gli edifici scolastici non adeguati, le “classi pollaio”, il numero di docenti e il dubbio tra didattica a distanza o in presenza.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia -


Altri Articoli
9/7/2020 11:35:11 - da "LaTecnicadellaScuola.it"
8/7/2020 22:24:07 - da UST di Forlì-Cesena e Rimini sede di Forlì
3/7/2020 11:25:14 - da usr Emilia Romagna
3/7/2020 11:10:00 - da "LaTecnicadellaScuola.it"
2/7/2020 12:20:00 - da usr Emilia Romagna
2/7/2020 11:15:42 - da "agenzianova.com"
2/7/2020 9:01:39 - da "LaTecnicadellaScuola.it"
1/7/2020 21:50:00 - dal MI
1/7/2020 10:10:00 - dal Ministero Istruzione
1/7/2020 9:20:00 - da "LaTecnicadellaScuola.it"
1/7/2020 8:28:43 - da "LaTecnicadellaScuola.it"
30/6/2020 11:48:06 - da "LaTecnicadellaScuola.it"
29/6/2020 19:21:02 - da GildaFC/RN
29/6/2020 19:10:00 - da "LaTecnicadellaScuola.it"
29/6/2020 11:20:00 - da Gilda FC/RN

I commenti sono di proprietà degli autori. Si declina ogni responsibilità sul loro contenuto.

Cerca

Ricerca avanzata

Informazioni sul sito
Webmasters

admin_CUSMA

gioacolo

giustim


Visite

da Giugno 2009

 

Gilda-Unams  |  Sito nazionale