username: password:      forget password  register
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

Menù principale

Federazione Gilda - Unams (FGU) di Forlì-Cesena e Rimini
Open in new window

La sede è aperta martedì e giovedì dalle 16:00 alle 18:30 in Via Uberti 56/F a CESENA - Tel. 054726145
mail: gildafc@virgilio.it - PEC: fgu@pec.gildafc.eu
Comunicati : da "OrizzonteScuola.it"
Inviato da admin_CUSMA il 25/11/2021 23:09:37 (8 letture)

OBBLIGO VACCINALE DOCENTI E ATA, ECCO COSA ACCADE PER CHI NON SI VACCINA

da OrizzonteScuola - giovedì 25 novembre 2021

Il governo spinge la campagna sulla terza dose del vaccino anti-Covid per evitare un nuovo aumento dei ricoveri e delle terapie intensive, visto anche il rialzo del numero dei contagi.

Per chi non si vaccina cosa accade?

Previsto l’obbligo vaccinale per il personale scolastico e le forze dell’ordine.

Come sostiene l’articolo 2 comma 3 del decreto super green pass, l’atto di accertamento dell’inadempimento determina l’immediata la sospensione dal diritto di svolgere l’attività lavorativa, senza conseguenze disciplinari e con diritto alla conservazione del rapporto di lavoro. Per il periodo di sospensione, non sono dovuti la retribuzione né altro compenso o emolumento, comunque denominati. La sospensione è efficace fino alla comunicazione da parte dell’interessato al datore di lavoro dell’avvio e del successivo completamento del ciclo vaccinale primario o della somministrazione della dose di richiamo, entro i termini previsti dall’articolo 9, comma 3 del decreto-legge n. 52 del 2021, e comunque non oltre sei mesi dalla data di entrata in vigore del presente decreto.

Poi si legge: “Nei casi in cui non risulta l’effettuazione della vaccinazione anti SARS-CoV-2 o la presentazione della richiesta di vaccinazione nelle modalità stabilite nell’ambito della campagna vaccinale in atto, i soggetti di cui al comma 2 invitano, senza indugio, l’interessato a produrre, entro cinque giorni dalla ricezione dell’invito, la documentazione comprovante l’effettuazione della vaccinazione o il differimento o l’esenzione della stessa ai sensi dell’articolo 4, comma 2, ovvero la presentazione della richiesta di da eseguirsi in un termine non superiore a venti giorni dall’invito, o comunque l’insussistenza dei presupposti per l’obbligo vaccinale di cui al comma 1″.

“In caso di presentazione di documentazione attestante la richiesta di vaccinazione, i soggetti di cui al comma 2 invitano l’interessato a trasmettere immediatamente e comunque non oltre tre giorni dalla somministrazione, la certificazione attestante l’adempimento all’obbligo vaccinale. In caso di mancata presentazione della documentazione di cui al terzo e quarto periodo i soggetti di cui al comma 2 accertano l’inosservanza dell’obbligo vaccinale e ne danno immediata comunicazione scritta all’interessato”.

segue in leggi tutto ...


Ecco tutte le misure del decreto Super Green Pass

1️⃣ Introdotto dal 6 dicembre il green pass “rafforzato”: si ottiene solo con vaccinazione o guarigione; la validità del green pass “rafforzato” scende da 12 a 9 mesi;
2️⃣ dal 6 dicembre al 15 gennaio valgono le nuove regole transitorie per le zone colorate;
3️⃣ il green pass “base” sarà obbligatorio dal 6 dicembre anche per: alberghi, spogliatoi per l’attività sportiva, trasporto ferroviario regionale e trasporto pubblico locale;
4️⃣ l’accesso a spettacoli, eventi sportivi, bar e ristoranti al chiuso, feste e discoteche, cerimonie pubbliche sarà consentito in zona bianca e gialla solo ai possessori di “green pass rafforzato”,
5️⃣ ulteriori limitazioni della zona arancione valide solo per chi non possiede il “green pass rafforzato”,
6️⃣ vaccinazione obbligatoria estesa a personale amministrativo sanità, docenti e personale amministrativo scuola, militari, forze di polizia, soccorso pubblico dal 15 dicembre;
7️⃣ richiamo obbligatorio per professioni sanitarie dal 15 dicembre;
8️⃣ rafforzamento sistema dei controlli: entro 3 giorni dall’entrata in vigore del decreto, i Prefetti sentono il Comitato provinciale ordine e sicurezza, entro 5 giorni adottano il nuovo piano di controlli coinvolgendo tutte le forze di polizia, relazionando periodicamente.

Norme che non sono cambiate:

9️⃣ la mascherina resta non obbligatoria all’aperto in zona bianca e obbligatoria all’aperto e al chiuso in zona gialla, arancione e rossa. Sempre obbligatorio in tutte le zone portarla con sé e indossarla in caso di potenziali assembramenti o affollamenti; restano invariate le tipologie e la durata dei tamponi.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia -


Altri Articoli
28/11/2021 23:33:31 - da "LaTecnicadellaScuola.it"
28/11/2021 23:27:01 - da "LaTecnicadellaScuola.it"
28/11/2021 23:21:53 - da "LaTecnicadellaScuola.it"
28/11/2021 22:50:00 - da Gilda di FC/RN
26/11/2021 12:54:07 - da "LaTecnicadellaScuola.it"
25/11/2021 23:09:37 - da "OrizzonteScuola.it"
25/11/2021 22:09:42 - da UST di Forlì-Cesena e Rimini sede di Forlì
24/11/2021 12:44:06 - da "adnkronos"
24/11/2021 12:40:00 - da "LaTecnicadellaScuola.it"
23/11/2021 13:00:00 - da "LaTecnicadellaScuola.it"
23/11/2021 12:53:23 - da "LaTecnicadellaScuola.it"
20/11/2021 22:10:08 - da "Tuttoscuola"
20/11/2021 21:50:00 - da Gilda FGU di FC e RN
18/11/2021 19:50:00 - da Gilda FC e RN
18/11/2021 19:08:46 - da "TecnicadellaScuola.it"

I commenti sono di proprietà degli autori. Si declina ogni responsibilità sul loro contenuto.

Cerca

Ricerca avanzata

Informazioni sul sito
Webmasters

admin_CUSMA

gioacolo

giustim


Visite

da Giugno 2009

 

Gilda-Unams  |  Sito nazionale