username: password:      forget password  register
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

Menù principale

Federazione Gilda - Unams (FGU) di Forlì-Cesena e Rimini
Open in new window

La sede è aperta lunedì, mercoledì e venerdì dalle 16.30 alle 18.30 in Via Uberti 56/F a CESENA - Tel. 054726145
mail: gildafc@virgilio.it - PEC: fgu@pec.gildafc.eu
Comunicati : - Comunicato Stampa -
Inviato da admin_CUSMA il 19/6/2009 20:30:00 (552 letture)

SCUOLE PRIVATE: BONUS? GELMINI INTERVENGA PIUTTOSTO SU SCANDALO LAVORO NERO

Il ministro Gelmini ha dichiarato che vuole “Costituzione alla mano, offrire sostegno economico alle scuole paritarie”.

Al ministro – afferma il coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti - ricordiamo semplicemente che l'articolo 33 della Costituzione afferma che “enti e privati hanno il diritto di istituire scuole e istituti di educazione senza oneri per lo Stato”.

La Gilda degli Insegnanti – sottolinea Di Meglio - aspetta inutilmente da quasi tre mesi una risposta da parte del ministro rispetto allo scandalo, evidenziato soprattutto nel Sud del Paese, delle scuole private che sfruttano i docenti precari facendoli lavorare senza stipendio e contributi in cambio del punteggio da utilizzare nelle graduatorie statali.

Un meccanismo perverso – accusa il coordinatore nazionale della Gilda – che, in pratica, rappresenta una forma di finanziamento occulto alle scuole private che così hanno personale gratis a volontà. Non sono rari, inoltre, i casi di supplenti che hanno contratti di poche ore settimanali, senza percepire un euro ma ricevendo in cambio punteggio, e che nel frattempo hanno un'altra occupazione in nero. Senza considerare i numerosi casi di scuole paritarie, per esempio in Campania, che sono in realtà diplomifici dove gli studenti non frequentano le lezioni ma, pagando, vengono comunque ammessi a sostenere l'esame di maturità all'interno dell'istituto.

Di fronte a questo inequivocabile sistema di illegalità diffusa – dichiara Di Meglio – ci sembra quanto mai fuori luogo l'intenzione espressa dal ministro Gelmini di assegnare un bonus alle famiglie che vogliono iscrivere i propri figli alle scuole paritarie.

La Gilda degli Insegnanti – conclude Di Meglio – non si stancherà mai di lottare contro la corruzione e il malaffare che sono tanto più gravi se inquinano un settore, come quello dell’istruzione, che ha innanzitutto il dovere di formare cittadini onesti e rispettosi delle regole”.

Roma, 18 giugno 2009

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia -


Altri Articoli
18/8/2017 16:50:00 - da "La tecnica della scuola" del 18 ago 2017
18/8/2017 16:36:21 - da Uat di Forlì-Cesena e Rimini, sede di Rimini
18/8/2017 16:32:13 - da Uat di Forlì-Cesena e Rimini, sede di Rimini
18/8/2017 15:40:00 - da Uat Forlì-Cesena e Rimini, sede di Forlì
11/8/2017 10:40:00 - da USR Emilia Romagna 9 ago. 2017
11/8/2017 10:12:29 - da Uat di Forlì-Cesena e Rimini sede di Forlì
11/8/2017 10:05:04 - da Miur: 10 agosto 2017
11/8/2017 9:50:00 - da "La tecnicadellascuola" 10 ago 2017
11/8/2017 9:35:26 - da "La tecnicadellascuola" 10 ago 2017
8/8/2017 17:10:00 - da Uat di Forlì-Cesena e Rimini sede di Forlì
8/8/2017 17:00:00 - da Uat di Forlì-Cesena e Rimini sede di Forlì
8/8/2017 16:53:36 - da Uat di Forlì-Cesena e Rimini sede di Rimini
8/8/2017 16:10:00 - da Miur: 7 ago 2017
8/8/2017 15:32:03 - da USR Emilia Romagna 8 ago. 2017
2/8/2017 18:23:29 - da"La tecnicadellascuola.it" - 01 agosto 2017

I commenti sono di proprietà degli autori. Si declina ogni responsibilità sul loro contenuto.

Cerca

Ricerca avanzata

Informazioni sul sito
Webmasters

admin_CUSMA

gioacolo

giustim


Visite

da Giugno 2009

 

Gilda-Unams  |  Sito nazionale