username: password:      forget password  register
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

Menù principale

Federazione Gilda - Unams (FGU) di Forlì-Cesena e Rimini
Open in new window

La sede è aperta lunedì, mercoledì e venerdì dalle 16:00 alle 18:30 in Via Uberti 56/F a CESENA - Tel. 054726145
mail: gildafc@virgilio.it - PEC: fgu@pec.gildafc.eu
Stampa : da "Corriere della sera" del 25 ott. 2016
Inviato da admin_CUSMA il 25/10/2016 16:07:39 (266 letture)

Open in new window
«IO, PROF DI SOSTEGNO FINITA IN LABORATORIO ALL’ISTITUTO D’AGRARIA» ... e con i disabili colleghi non specializzati

di Valentina Santarpia - 25 ott. 2016

Quando le hanno chiesto di fare una talea di gelsomini, si è guardata intorno imbarazzata. Nella Fronterré, 47 anni, insegnante, non ha nessuna idea di come si facciano le talee, anche se adesso è assistente tecnica di laboratorio agrario (ITP) in tre istituti siciliani, a Pachino, Sortino e Avola. «Ci sono finita per caso. Sono un’insegnante di sostegno da 16 anni, e ancora conservo i messaggi dei miei ex alunni che mi chiedono di tornare. Spero di poter esaudire i loro desideri». In provincia di Siracusa, dove Nelly — come la chiamano — ha sempre avuto incarichi annuali come insegnante di sostegno, di posti vuoti ce ne sono. Ma non per lei che, immessa in ruolo con la fase B della Buona scuola, dal momento in cui ha accettato la domanda di assunzione è stata spostata in altra provincia e su altra classe di concorso.

segue ...

«Ma che ne sapevo io? Anche consigliata dai sindacati ho pensato che fosse giusto compilare la domanda di assunzione. Invece se fossi rimasta in graduatoria avrei continuato ad avere le mie supplenze annuali sul sostegno e senza neanche l’angoscia della destinazione. Tanto più che quelle cattedre, parte dell’organico di fatto, ora diventeranno organico di diritto, grazie alla legge di Bilancio: e io sarei stata assunta a tempo indeterminato senza questi disagi. Mentre io mi arrabatto nei laboratori di agraria, studiando il pomeriggio piante e innesti, ai ragazzi disabili che avrebbero bisogno di persone specializzate come me verranno assegnati insegnanti senza l’abilitazione al sostegno».

Sono gli effetti perversi della riforma. Che ha deciso delle priorità nelle assunzioni: e quindi Nelly, che era della fase B, è stata «piazzata» per tappare il buco dei laboratori agrari, classe C050 (esercitazioni agrarie). «E pensare che quel diploma l’ho preso dopo la laurea in Scienze motorie, ma solo per avere tre punti in più in graduatoria».

Nessun algoritmo informatico ha tenuto conto dei suoi 16 anni e delle sue specializzazioni sul sostegno. «E sono stata fortunata perché all’inizio la destinazione era Firenze. Ma il primo anno sono riuscita ad avere il differimento perché avevo già un incarico annuale ad Augusta, sempre sul sostegno. Quest’anno con la mobilità straordinaria mi hanno mandato prima a Caltanissetta e poi spostata tra tre Comuni: faccio 200 chilometri al giorno per muovermi tra una scuola e l’altra, per fare i laboratori. Ma non è la mia materia: devo studiare chimica, fisica, biologia e chiedere aiuto ai docenti titolari di cattedra. Sono tutti comprensivi e anche i ragazzi conoscono la situazione, ma per me è umiliante».

Nelly supplisce alle sue carenze con l’esperienza: «Riesco a conquistarmi la fiducia dei ragazzi perché so come prenderli. Ma sto crollando. Sono andata al pronto soccorso perché sono svenuta. Vorrei solo che fosse fatta giustizia. L’assunzione è stata una beffa per me e per gli altri 8 mila della fase B, per questo siamo pronti a fare una class action ». Il motivo della denuncia collettiva? La discriminazione presunta rispetto ai docenti assunti con la fase C: «Il potenziamento doveva avvenire in base alle richieste delle scuole, e invece alla fine è stato realizzato in base alle immissioni in ruolo. E così quelli che avevano poche o nessuna supplenza, quindi pochi punti, sono stati avvantaggiati: sono andati su cattedre vicine a casa. E noi che davvero insegnavamo da anni, e avevamo punteggi alti, siamo stati spostati sia geograficamente che su altre cattedre. Una beffa».

Chi ci rimette? «Noi, prima di tutto: se fossi stata interessata al ruolo sarei partita nel 2004, mi sarei presa il contratto e poi sarei rientrata con la prima tornata di trasferimenti. Non l’ho fatto perché ci tenevo alla continuità didattica e alla stabilità familiare. Ma ci rimette anche il sistema scolastico: cosa ne sarà della ragazza di 17 anni che l’anno scorso non voleva neanche entrare in classe? Con me aveva imparato a gestire le emozioni e stava sviluppando un programma didattico. Ora sarà affidata a un professore qualsiasi, senza alcuna abilitazione».

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia -


Altri Articoli
25/6/2019 22:10:00 - da "la TecnicadellaScuola.it" del 25 giu 2019
24/6/2019 19:45:28 - da "LaTecnicadellaScuola.it" del 24 giu 2019
24/6/2019 11:10:00 - Mobilità 2019 - risultati
24/6/2019 10:50:00 - da Gilda Forlì-Cesena e Rimini 24 giu 2019
23/6/2019 23:10:00 - da "LaTecnicadellaScuola.it" del 22 giu 2019
22/6/2019 14:20:00 - da USR Emilia Romagna - 19 giu 2019
22/6/2019 13:54:41 - da "LaTecnicadellascuola.it" del 21 giu 2019
22/6/2019 13:50:00 - da "LaTecnicadellaScuola.it" del 21 giu 2019
20/6/2019 19:58:49 - da "Fanpage.it" del 20 giu 2019
19/6/2019 18:21:03 - da Inps - 19 giugno 2019
19/6/2019 16:30:00 - da "LaTecnicadellaScuola.it" del 19 giu 2019
19/6/2019 16:10:00 - da Gilda Forlì-Cesena e Rimini - 19 giu 2019
18/6/2019 20:09:12 - da UAT di Forlì-Cesena e Rimini sede di Rimini
18/6/2019 18:52:06 - da "OrizzonteScuola.it" del 18 giu 2019
18/6/2019 15:40:00 - da Gilda FC

I commenti sono di proprietà degli autori. Si declina ogni responsibilità sul loro contenuto.

Cerca

Ricerca avanzata

Informazioni sul sito
Webmasters

admin_CUSMA

gioacolo

giustim


Visite

da Giugno 2009

 

Gilda-Unams  |  Sito nazionale