username: password:      forget password  register
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

Menù principale

Gli Speciali
Mobilità
Utilizzazioni/Assegnazioni provvisorie
Contratti

Top News

Collegamenti


Federazione Gilda - Unams (FGU) di Forlì-Cesena e Rimini
Open in new window

La sede è aperta lunedì, mercoledì e venerdì dalle 16.30 alle 18.30 in Via Uberti 56/F a CESENA - Tel. 054726145
mail: gildafc@virgilio.it - PEC: fgu@pec.gildafc.eu
Cookie Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Ignorando questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
RSU 2018
RSU2018


Nel 2018 si andrà a nuove elezioni. Un grazie di cuore a tutte le colleghe e i colleghi che in questi ultimi tre anni e in tutti quelli precedenti si sono candidati per la GILDA-UNAMS, sono stati eletti e hanno combattuto sfide impegnative e non facili per i valori istituzionali che sostengono la scuola statale e il ruolo dei docenti, perseguiti da sempre dalla nostra Associazione. Ancora una volta la Gilda chiede ai colleghi di candidarsi, di fare propaganda e di votare per le liste GILDA-UNAMS. Leggi tutto...
RSS Feed
« 1 ... 71 72 73 (74) 75 76 77 ... 79 »
Comunicati : Scuole superiori, settimana decisiva per la riforma
Inviato da admin_CUSMA il 1/2/2010 14:32:19 (459 letture)

Scuole superiori, settimana decisiva per la riforma

ROMA
Quella che inizia oggi potrebbe essere la settimana decisiva per l’approvazione finale della riforma delle scuole superiori: dopo i pareri espressi dalle commissioni cultura, in successione Camera e Senato, che hanno fatto seguito a quelli di Cnpi, Conferenza unificata Stato-Regioni e Consiglio di Stato, i tre schemi di regolamento torneranno al Cdm per l’ok in seconda lettura.

Anche se manca ancora l’ufficialità, più fonti indicano che il via libera a nuovi licei, tecnici e professionali arriverà durante la seduta n.81 del Consiglio dei ministri. Prima però il governo dovrà verificare la possibilità di accogliere alcuni rilievi posti dagli organismi di competenza: su tutti l’indicazione, unanime, di introdurre la riforma solo dalle prime classi anziché dal biennio iniziale.

La richiesta dovrà però essere verificata dal ministero dell’Economia che contava, come indicato nella finanziaria del 2009, di tagliare intorno al 7% della spesa scolastica: la somma, pari a 7,6 miliardi di euro in tre anni (il primo già è stato attuato senza rispettare del tutto le previsioni), avrebbero dovuto comportare l’eliminazione di 135.000 posti, di cui 87mila cattedre. Ora, però, l’avvio dimezzato della riforma della secondaria, solo per le prime classi, potrebbe creare più di qualche problema ai programmi di risparmio di via XX Settembre. Oltre che a quello dell’Istruzione, su cui in caso di mancato ottenimento dei risparmi stabiliti potrebbe scattare la cosiddetta “clausola di salvaguardia” introdotta dall’ex ministro dell’Economia, Tommaso Padoa Schioppa, durante la penultima legislatura e mai abrogata.

Come potrebbe creare non pochi problemi, però più di carattere politico, l’accoglimento di altri punti, indicati, in ordine sparso, da Cnpi, Conferenza unificata, Consiglio di Stato e commissioni parlamentari: su tutti, l’invito a ridurre la presenza negli organi collegiali di enti ed esperti esterni, oltre che di dipartimenti e comitati scientifici che andrebbero in conflitto con l’autonomia di ogni singolo istituto.

Forti resistenze sono giunte negli ultimi giorni anche da diverse associazioni dei docenti, preoccupati dal fatto che i tagli produrranno ad alcuni raggruppamenti di insegnanti (come i geografi, che hanno raccolto oltre 10mila firme per chiedere un numero maggiore di ore settimanali, ma anche i filosofi, i grafici e tanti altri) alte probabilità di creare delle situazioni di soprannumerarietà.

Ciò comporterebbe un numero imprecisato di docenti di ruolo, anche da diversi anni, costretti ad abbandonare le rispettive scuole di titolarità per essere impiegati in altri istituti: nel caso non vi fossero posti liberi a disposizione scatterebbe l’obbligo di riconversione professionale su altre classi di concorso o sul sostegno. Senza considerare che per tutti coloro in lista di attesa, anche dopo decenni di supplenza, si aprirebbero le porte della disoccupazione sicura.

Tra le richieste, che il governo è chiamata ad accogliere al fotofinish, sempre compatibilmente con le esigenze del Mef, c’è anche quella di rendere più agevole il passaggio degli studenti da un corso all’altro (adottare le cosiddette “passerelle”) soprattutto nel biennio iniziale, quando si è ancora in età di obbligo formativo, quindi fino a 16 anni.

Appena approvata dal Cdm, la riforma verrà esaminata dal presidente della Repubblica e dalla Corte dei Conti per il visto finale. Contemporaneamente agli esami finali, dall’esito quasi scontato, il Miur, che ha già provveduto a far slittare le iscrizioni alle superiori al 26 marzo (per gli altri cicli è confermata la scadenza del 27 febbraio), darà il via alla campagna informativa sulle novità che caratterizzeranno nuove materie, quadri orari e organizzazione didattica.

Sono almeno seicentomila gli studenti, con le rispettive famiglie, interessati alle novità di quadri e programmi: si tratta degli allievi oggi iscritti alla terza media e poco meno del 20% dei (probabili) bocciati all’attuale primo superiore. Se invece il Cdm dovesse confermare il testo della prima bozza, con l’avvio dal biennio, i cambiamenti coinvolgerebbero circa un milione e centomila studenti.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Comunicati : RIFORMA SUPERIORI: CIRCA 100MILA INSEGNANTI ADERISCONO ALLA PROTESTA DELLA GILDA.
Inviato da admin_CUSMA il 29/1/2010 20:22:33 (459 letture)

RIFORMA SUPERIORI: CIRCA 100MILA INSEGNANTI ADERISCONO ALLA PROTESTA DELLA GILDA. SODDISFAZIONE ANCHE PER LA NOSTRA ASSEMBLEA TERRITORIALE CHE SI E' TENUTA A CESENA

Grande successo per l’iniziativa di protesta nazionale indetta dalla Gilda degli Insegnanti per chiedere al governo il rinvio della riforma della scuola superiore, ribadire un netto no alla politica dei tagli, rivendicare l’assunzione dei precari e il rinnovo del contratto.
Anche l'assemblea territoriale per la provincia di Forlì-Cesena svoltasi presso l'aula magna del Liceo Scientifico Righi di Cesena ha visto un folto numero di docenti partecipanti che sono intervenuti sugli argomenti trattati. Soddisfazione è stata espressa dai componenti la direzione provinciale e dal coordinatore prof. Cusmà.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Comunicati : da Gilda/FGU FC-RN: Malattia, le nuove fasce di reperibilità
Inviato da admin_CUSMA il 21/1/2010 11:20:00 (1211 letture)

Malattia, le nuove fasce di reperibilità

Colleghi, vi informo che sulla Gazzetta Uffciale di ieri 20 gennaio è stato pubblicato il decreto Brunetta sulle assenze per malattia. Considerato il periodo di vacatio legis di 15 giorni, nonchè il principio del dies a quo non computatur in termino, il decreto dispiegherà i suoi effetti a partire dal 4 febbraio prossimo.
Vi ricordo che : "
Le nuove fasce di reperibilità sono fissate secondo i seguenti orari: dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00. L'obbligo di reperibilità sussiste anche nei giorni non lavorativi e festivi.

Sono esclusi dall'obbligo di rispettare le fasce di reperibilità i dipendenti per i quali l'assenza è riconducibile ad una delle seguenti circostanze:
a) patologie gravi che richiedono terapie salvavita;
b) infortuni sul lavoro;
c) malattie per le quali e' stata riconosciuta la causa di servizio;
d) stati patologici sottesi o connessi alla situazione di invalidità riconosciuta.
Sono, altresì, esclusi i dipendenti nei confronti dei quali è stata già effettuata la visita fiscale per il periodo di prognosi indicato nel certificato. ( cfr sito DLP di Modena).

Eccovi il testo del decreto:



Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 5714 bytes | Commenti?
Comunicati : da GILDA/FGU Nazionale Finanziamenti alle scuole e programma annuale 2010 - richiesta sindacale unitaria di incontro al Miur
Inviato da admin_CUSMA il 20/1/2010 16:30:00 (530 letture)

Finanziamenti alle scuole e programma annuale 2010 - richiesta sindacale unitaria di incontro al Miur


Con nota unitaria è stato chiesto al MIUR un incontro urgente per discutere sui finanziamenti alle istituzioni scolastiche e sulle problematiche sollevate dalla recente nota ministeriale sul Programma Annuale 2010.

segue.........




Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 1531 bytes | Commenti?
Comunicati : Ecco i pareri del Consiglio di Stato sul riordino.....
Inviato da admin_CUSMA il 14/1/2010 20:13:07 (392 letture)

REPUBBLICA ITALIANA
Consiglio di Stato
Sezione Consultiva per gli Atti Normativi
Adunanza di Sezione del 21 dicembre 2009
NUMERO AFFARE 04596/2009

OGGETTO:
Ministero dell'istruzione dell’universita' e della ricerca.
Schema di regolamento recante “Revisione dell’assetto ordinamentale, organizzativo e
didattico dei licei ai sensi dell’articolo 64, comma 4, del decreto legge 25 giugno 2008, n.
112, convertito con modificazioni dalla legge 6 agosto 2008, n. 133”.

segue.......

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 42278 bytes | Commenti?
Comunicati : 12 gennaio - da Gilda/FGU FC e RN: Riforme nuovamente nelle 7e Commissioni
Inviato da admin_CUSMA il 12/1/2010 18:23:57 (524 letture)

Riforme nelle 7e Commissioni

Le 7e Commissioni di Camera e Senato tornano ad esaminare:

- Schema di decreto del Presidente della Repubblica recante regolamento concernente la revisione dell’assetto ordinamentale, organizzativo e didattico dei licei;
- Schema di decreto del Presidente della Repubblica recante regolamento concernente norme sul riordino degli istituti tecnici;
- Schema di decreto del Presidente della Repubblica recante regolamento concernente norme sul riordino degli istituti professionali;

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Comunicati : da Apcom - Ministero: tetto 30% immigrati riguarda solo 5% istituti
Inviato da admin_CUSMA il 10/1/2010 20:08:18 (487 letture)

Scuola/ Ministero: tetto 30% immigrati riguarda solo 5% istituti

In tutto 490 su 10.450: soprattutto scuole primarie del nord


Roma, 10 gen. (Apcom) - Nelle ultime ore il ministero dell'Istruzione ha reso pubblica, tramite il sito internet ufficiale, istruzione.it, la circolare inviata ai presidi sulle 'Indicazioni e raccomandazioni per l'integrazione di alunni con cittadinanza non italiana' che gradualmente impone agli istituti, dal prossimo anno a scolastico a partire dalle prime classi, il tetto del 30% di alunni stranieri per classe: nella circolare il Miur presenta il "fenomeno generalizzato e complesso con aspetti problematici e criticità di non facile gestione e soluzione", ma ammette anche che al momento risulta sotto controllo poiché riguarda appena il 4,7% degli istituti. A fronte di 10.450 complessive appena "490 sono state lo scorso anno le istituzioni scolastiche - rileva il ministero dell'Istruzione -, concentrate soprattutto al Nord, che hanno avuto una presenza di alunni con cittadinanza non italiana superiore al 30%". Quello emesso da viale Trastevere appare quindi un provvedimento più preventivo che risolutivo: lo stesso Miur ha infatti comunicato che "1.103 sono state" le scuole "sempre in prevalenza al Nord con presenza di allievi stranieri pari al 20/30%". Solo se si considera il tetto del 20% si rileva quindi una percentuale significativa (circa il 15%), pari a 1.593 istituzioni scolastiche. E poiché si tratta in gran parte di scuole situate al nord Italia, dove ne esistono in tutto 3.686, si evince che il problema è concentrato nelle zone del settentrione.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Comunicati : Avviso per i colleghi precari
Inviato da admin_CUSMA il 7/1/2010 10:50:00 (531 letture)

7 gennaio 2010 - Si invitato i colleghi precari delle province di Forlì-Cesena e di Rimini che hanno presentato il ricorso contro l'inserimento a pettine, di contattarci quando riceveranno notifiche da parte degli USP relativi ad even tuali inserimenti a pettine.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Comunicati : Vademecum dell'Insegnante - Aggiornamenti.
Inviato da admin_CUSMA il 30/1/2010 23:10:49 (1172 letture)

Vademecum dell'Insegnante - Aggiornamenti.

1. Assenze per malattia (pag. 27-bis).

2. Scrutini e valutazioni (pag. 150 bis).


Assenze per malattia


Il decreto (1) di attuazione del decreto legislativo 150/2009, concernente le assenze per malattia e le fasce di reperibilità del Ministero della pubblica amministrazione e innovazione, è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 20 gennaio 2010. Il provvedimento reca le nuove fasce di reperibilità, che vanno dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18. compresi i giorni festivi.
Sono previste però una serie di deroghe. Sono esclusi dall'obbligo di rispettare le fasce di reperibilità i dipendenti per i quali l'assenza è dovuta a:
a) patologie gravi che richiedono terapie salvavita;
b) infortuni sul lavoro;
c) malattie per le quali e' stata riconosciuta la causa di servizio;
d) stati patologici sottesi o connessi alla situazione di invalidità riconosciuta.
Sono inoltre esclusi i dipendenti nei confronti dei quali è stata già effettuata la visita fiscale per il periodo di prognosi indicato nel certificato.
Il decreto dispiega effetti a partire dal 4 febbraio 2010 (2).


(1) Per il decreto: http://www.gildains.it/normativa/dm20 ... 209_fascereperibilita.pdf


(2) Il decreto (che è un atto regolamentare) entra in vigore a partire dal quindicesimo giorno dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale perchè, ai sensi dell’art.10 delle preleggi: “Le leggi e i regolamenti divengono obbligatori nel decimoquinto giorno successivo a quello della loro pubblicazione salvo che sia altrimenti disposto”. Il periodo di 15 giorni in cui l’entrata in vigore resta sospesa è noto ai giuristi con la locuzione latina di vacatio legis.


Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3143 bytes | Commenti?
Comunicati : Che sta succedendo sulla riforma delle scuole superiori?
Inviato da admin_CUSMA il 25/1/2010 17:19:18 (568 letture)

Bologna , 24/01/2010
Che sta succedendo sulla riforma delle scuole superiori?
di Bruno Moretto


Il 20/01/10 la maggioranza della VII Commissione della Camera ha dato parere favorevole ai regolamenti di revisione con una serie di condizioni e respinto quelli di minoranza che chiedevano il rinvio di un anno dell’entrata in vigore.

In contemporanea sono circolati i nuovi quadri orari dei licei che modificano in modo consistente i quadri precedenti.

I nuovi quadri accolgono parte delle condizioni poste dalla Commissione: la presenza delle scienze in tutti bienni dei licei, un’opzione di liceo scientifico più vicina al PNI che al Liceo tecnologico, che verrebbe dirottato al Tecnico, una migliore definizione del Liceo delle scienze umane o sociali, ecc…

La Commissione ha posto altre condizioni: il coinvolgimento delle sole classi prime, la richiesta che le opzioni siano decise dalle scuole e non definite dalle regioni, la richiesta di bienni più unitari e in grado di permettere la reversibilità delle scelte.

La Commissione cultura del Senato approverà il suo parere il 27 gennaio.

E’ probabile che il Consiglio dei ministri approvi il testo definitivo dei regolamenti di revisione dei Licei, Tecnici e Professionali il 29 gennaio.

Il parere di maggioranza della Camera tace invece sulla necessità di procedere alla riforma solo dopo nuovi regolamenti sui programmi, sull’articolazione delle cattedre e sulla valutazione, che ha sollevato il Consiglio di Stato nel suo parere obbligatorio.
Per capire cosa farà il governo di fronte alle condizioni della Commissione e del C. di Stato occorre attendere il testo definitivo dei tre regolamenti.

Tutti i testi dei pareri della Commissione, di quello del C di Stato e le bozze di quadri orari dei licei sono disponibili all’indirizzo http://www.comune.bologna.it/iperbole ... orma_superiori_08/sup.htm

Il Coordinamento scuole superiori di Roma organizza un presidio in Piazza Navona il 27 gennaio.

Il Coordinamento scuole superiori di Bologna ha deciso di aderire alla giornata di protesta contro la riforma indetta dalla Gilda degli Insegnanti in Piazza Maggiore per il giorno 29/01.

Prepariamoci a una giornata di mobilitazione che renda evidente la nostra opposizione a provvedimenti motivati solo dai tagli e senza alcuna visione della scuola del futuro.




Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Comunicati : Giochi della Chimica 2010
Inviato da admin_CUSMA il 20/1/2010 16:33:51 (595 letture)

Giochi della Chimica 2010

Le selezioni regionali per l'Olimpiade Internazionale, che si svolgerà a Tokyo dal 19 al 27 luglio, si terranno a Bologna, Modena, Parma e Rimini il prossimo 15 maggio. Adesioni entro il 20 marzo

I Giochi della Chimica, manifestazione nazionale patrocinata dal Ministero della Pubblica Istruzione, porteranno alla selezione della rappresentativa italiana all'Olimpiade Internazionale della Chimica che si svolgerà in Giappone, a Tokyo, dal 19 al 27 Luglio 2010.

Le selezioni regionali dei Giochi si terranno a Bologna, Modena, Parma e Rimini il prossimo 15 maggio e, aperte agli studenti di tutte le scuole superiori, si articoleranno in tre distinte classi di concorso:

•classe A - riservata in maniera indifferenziata agli studenti dei primi due anni della scuola secondaria superiore
•classe B - riservata agli studenti del successivo triennio che frequentano istituti non compresi tra quelli di seguito indicati
•classe C - riservata agli studenti del triennio degli I.T.I. per chimica industriale, chimica nucleare, chimica conciaria, fisica industriale, industria tintoria, industria cartaria, metallurgia, tecnologie alimentari, o degli I.P.I.A. per analisti chimici ed altri corsi sperimentali ad essi equipollenti.

Le scuole dovranno inviare la loro adesione entro il 20 marzo segnalando gli alunni che intendono partecipare.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Comunicati : Oggetto: Nuova procedura da attivare per il personale scolastico per ricevere il cedolino stipendiale, CUD e 730.
Inviato da admin_CUSMA il 17/1/2010 21:20:00 (658 letture)

Cesena 17.01.2010
Nuova procedura da attivare per il personale scolastico per ricevere il cedolino stipendiale, CUD e 730.

Al fine di dare massima informativa tra il personale scolastico, riteniamo utile informarvi che a seguito delle innovazioni apportate nella P.A. che vede coinvolto anche il personale scolastico, da gennaio 2010 sono cambiate le regole per accedere e ricevere il cedolino stipendiale, il CUD ed il modello 730.

Il MIUR con propria circolare (che non risulta ancora diffusa tra il personale) informa che per ricevere il cedolino stipendiale, che sarà solo on-line, da febbraio 2010 (marzo per il personale scolastico) bisogna attivare una nuova procedura in quanto non sarà più inviato al proprio e vecchio indirizzo di posta elettronica, ma solo sul nuovo portale per cui bisogna procedere ad una nuova registrazione sul portale del Ministero dell’Economia e delle Finanze http://stipendipa.tesoro.it .

La nuova procedura, applicata per dematerializzare il processo di erogazione dei cedolini stipendiali, offrirà la possibilità di effettuare autonomamente alcune operazioni di aggiornamento dei dati personali, quali cambio di residenza fiscale, del proprio conto corrente bancario, ecc.. .

Per le informazioni applicative della nuova procedura è possibile farsi assistere dal numero verde 800 991 990 oppure è possibile chiedere l’assistenza del Tesoro tramite e-mail assistenza.spt@tesoro.it .

Raccomandiamo pertanto ai nostri colleghi e a tutto il personale scolastico ad attivarsi in tal senso in quanto solo tramite la nuova registrazione è possibile visualizzare e stampare il proprio cedolino stipendiale.

Gilda degli Insegnanti/FGU sede di Forlì-Cesena e Rimini

NB: Ribadiamo che in particolare, per il personale della Scuola la registrazione dovrà avvenire a partire da marzo 2010.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Comunicati : Ecco i pareri del Consiglio di Stato sul riordino.....
Inviato da admin_CUSMA il 14/1/2010 19:00:00 (462 letture)

REPUBBLICA ITALIANA
Consiglio di Stato
Sezione Consultiva per gli Atti Normativi
Adunanza di Sezione del 21 dicembre 2009
NUMERO AFFARE 04597/2009

OGGETTO
Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca.
Schema di regolamento recante “Revisione dell’assetto ordinamentale, organizzativo e didattico degli istituti tecnici ai sensi dell’articolo 64, comma 4, del decreto legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito con modificazioni dalla legge 6 agosto 2008, n. 133”

segue.......

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 38192 bytes | Commenti?
Comunicati : Ricorso contro l'inserimento a pettine
Inviato da admin_CUSMA il 11/1/2010 13:46:37 (690 letture)

I colleghi precari delle province di Forlì-Cesena e Rimini che hanno aderito al ricorso contro l'inserimento a pettine sono pregati di contattarci in orario di ufficio o tramite mail gildafc@virgilio.it per comunicazioni.
Cordiali saluti, il coordinatore provinciale

Cesena 11.01.2010

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Comunicati : da Gilda degli Insegnanti/FGU Nazionale - Una cartolina al presidente del Consiglio per chiedergli di rinviare la Riforma delle Superiori.
Inviato da admin_CUSMA il 7/1/2010 22:06:34 (486 letture)

Una cartolina al presidente del Consiglio per chiedergli di rinviare la Riforma delle Superiori.

La Gilda degli Insegnanti lancia un’ importante iniziativa su tutto il territorio nazionale: la Riforma dell’Istruzione superiore, condotta celermente e a marce forzate, dovrebbe essere applicata dall’anno prossimo, ma troppi sono ancora i nodi da sciogliere, pena gravi danni per gli studenti e per la Scuola.


da La Tecnica della Scuola
Riforma superiori, la Gilda non si rassegna: dai prof 100 mila no su cartolina per il Premier.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2891 bytes | Commenti?
« 1 ... 71 72 73 (74) 75 76 77 ... 79 »

Cerca

Ricerca avanzata

Convenzioni Istituzioni
Convenzioni Istituzioni

Prossimi eventi
Nessun evento

Calendario
Mese PrecedenteFeb 2018Mese Successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28
Oggi

Videonews

Informazioni sul sito
Webmasters

admin_CUSMA

gioacolo

giustim


Iscrizione
Open in new window



Newsletter
Iscrivetevi sulla nostra
Newsletter !
La vostra e-mail :

Formato 

Iscrizione avanzata.

Galleria

Nuovi utenti
montemaggi 7/2/2018
GIULIOGRN 26/11/2017
dolcefranc 5/5/2017
mineanto 28/4/2017
frpche 25/4/2017
Albinoturc 15/3/2017
RenzettiB 14/11/2016
teruccia 22/10/2016
alberto 13/9/2016
fortunata 3/8/2016

Visite

da Giugno 2009

 

Gilda-Unams  |  Sito nazionale