username: password:      forget password  register
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

Menù principale

Gli Speciali
Mobilità
Utilizzazioni/Assegnazioni provvisorie
Contratti

Top News

Collegamenti


Federazione Gilda - Unams (FGU) di Forlì-Cesena e Rimini
Open in new window

La sede è aperta lunedì, mercoledì e venerdì dalle 16.30 alle 18.30 in Via Uberti 56/F a CESENA - Tel. 054726145
mail: gildafc@virgilio.it - PEC: fgu@pec.gildafc.eu
Cookie Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Ignorando questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
RSS Feed
« 1 (2) 3 4 5 ... 251 »
Stampa : da "La tecnicadellascuola.it" del 14 luglio 2017
Inviato da admin_CUSMA il 15/7/2017 15:49:33 (22 letture)

Graduatorie d'istituto, Istanze Online bloccato: il sistema è andato in tilt

F. De Angelis - Venerdì, 14 Luglio 2017


Tantissimi lettori ci hanno segnalato l'impossibilità di entrare su Istanze Online per le operazioni delle graduatorie d'istituto. (compilazione modello B)

Infatti, come abbiamo scritto in precedenza, dalla giornata di oggi, 14 luglio, fino al 25 luglio, i candidati possono scegliere le 20 scuole, mediante il modulo: “GdI Personale Docente ed Educativo - Modello B a.s. 2017/20 II/III fascia”.

Il problema sembrerebbe essere riconducibile ad un sovraccarico di sistema, che ha visto prima una sorta di "sdoppiamento"del modello B, risolto poi in mattinata, poi, nelle ultime ore, l'impossibilità ad accedere alla piattaforma Istanze Online.

Certamente, come spesso accade, la piattaforma è andata in tilt per l'eccessivo numero di utenti collegati contemporaneamente.
Senza contare il fatto che, come abbiamo già riportato, la mole di domande pervenute per l'aggiornamento delle graduatorie di istituto è arrivato a 700 mila, un numero certamente enorme, superiore alle previsioni.

Pertanto, il consiglio che possiamo dare è quello di ritentare in serata o nei prossimi giorni, in modo da far respirare un sistema che, ancora una volta, non riesce ad essere impeccabile.

Rango: 1.00 (1 voto) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : da"Latecnicadellascuola.it" - 12 luglio 2017
Inviato da admin_CUSMA il 12/7/2017 17:50:00 (91 letture)

Cattedre orario esterne: titolarità con 6 ore su tre scuole, ambiti diversi, distanti oltre 30 chilometri

A. Giuliani - Mercoledì, 12 Luglio 2017

Stavolta ariva una notizia che per i docenti della scuola pubblica ha un sapore particolare: potremmo dire "dolce-amaro".

Stiamo parlano delle cattedre orario esterne, quelle che non fanno perdere titolarità ma a un prezzo che potrebbe essere alto.
A fornire la notizia è stato il quotidiano ItaliaOggi, che parla di “via libera del ministero dell'istruzione alla costituzione di cattedre orario esterne anche tra ambiti diversi”, con “l'amministrazione centrale che “ha autorizzato tutti gli ambiti territoriali provinciali, tramite gli uffici scolastici regionali, ad effettuare i completamenti delle cattedre orario esterne (le cosiddette Coe) anche tra ambiti diversi”.

segue ...

Rango: 10.00 (1 voto) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3182 bytes | Commenti?
Stampa : da "La tecnicadellascuola.it" del 11 luglio 2017
Inviato da admin_CUSMA il 11/7/2017 19:28:43 (62 letture)

Open in new window
Inserimento in Gae per i diplomati magistrali entro il 2002

Redazione - Martedì, 11 Luglio 2017

Il Tar del Lazio – sezione distaccata di Latina – ha riaffermato il diritto all'inserimento in Graduatoria ad esaurimento (Gae) per coloro che sono in possesso di diploma di maturità magistrale o assimilato, conseguito entro il 2002.

Il collegio, con sentenza numero 368 del 4 luglio, ha infatti superato ogni eccezione di rito e ha ribadito l'orientamento del Consiglio di Stato, rimarcando che l'esclusivo requisito ai fini dell'inserimento è la circostanza che «i diplomati magistrali con il titolo conseguito entro l'anno scolastico 2001-2002, di tal che la stessa deve essere annoverata tra i soggetti interessati all'inserimento nell'invocata graduatoria.
Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio Latina, Sentenza 4 luglio 2017, n. 368
“Nel merito il ricorso appare fondato".

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 5113 bytes | Commenti?
Stampa : da "ultimora.news" dell'11 luglio 2017
Inviato da admin_CUSMA il 11/7/2017 16:40:00 (132 letture)

Open in new window
Obbligo vaccini insegnanti approvato: ecco cosa cambia per il 2017/2018

L’emendamento che obbliga anche i docenti e il personale scolastico a vaccinarsi è stato approvato e entra in vigore dal prossimo anno. Ecco cosa cambierà.


12.07.2017

DIETROFRONT: I vaccini a docenti e Ata non si faranno: la Commissione Bilancio dice no, mancano i soldi.


segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3552 bytes | Commenti?
Stampa : da "La tecnicadellascuola.it" del 11 luglio 2017
Inviato da admin_CUSMA il 11/7/2017 16:00:00 (51 letture)

Mobilità, il pasticcio delle preferenze per utilizzazioni e assegnazioni provvisorie

L. Ficara - Martedì, 11 Luglio 2017


Per la mobilità annuale interprovinciale ci si attendevamo, come preferenze da esprimere, oltre le scuole e le province anche gli ambiti.


Ovviamente non si trattava di una preferenza, quella dell’ambito, da cui chiamare i docenti secondo il metodo della chiamata diretta, sarebbe dovuto essere una preferenza sintetica sul tipo di quella dei vecchi distretti e sul genere dell’attuale preferenza della provincia. In buona sostanza chi avesse espresso l’ambito come preferenza, dopo aver inserito le preferenze di “tutte” le scuole del ricongiungimento sarebbe stato assegnato su un posto dell’ambito facendo uso degli elenchi delle scuole inserite nell’ambito, con un provvedimento d’ufficio. In buona sostanza era questa l’intenzione del Miur comunicata negli incontri con i sindacati.
Invece la realtà è che il MIUR ha deciso, visto che nell’ipotesi di CCNI del 21 giugno 2017 non c’era scritto nulla riguardo il tipo di preferenze, di inserire soltanto le preferenze analitiche di scuola, solo in caso di utilizzazione o assegnazione provvisoria interprovinciale, ha inserito anche il codice sintetico dell’intera provincia.
A parte questo inconveniente che comunque è legittimo, ci potrebbe essere un problema non di poco conto per chi si ricongiunge in grandi comuni con un numero di scuole superiore alle 20 unità distinte.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 4333 bytes | Commenti?
Stampa : da "La tecnicadellascuola.it" del 10 luglio 2017
Inviato da admin_CUSMA il 10/7/2017 15:10:00 (35 letture)

Open in new window
Utilizzazioni e assegnazioni infanzia e primaria, non sono ancora in linea, ma non basta ...

L. Ficara - Lunedì, 10 Luglio 2017

Oggi lunedì 10 luglio 2017 alle ore 12,40 non sono ancora in linea, sul sistema istanze online del Miur, i moduli di compilazione della mobilità annuale.

Nella nota Miur n.28578 del 27 giugno 2017 era stato evidenziato che in data 21 giugno u.s. è stata sottoscritta l’ipotesi di CCNI relativo alle utilizzazioni e assegnazioni provvisorie per l’anno scolastico 2017/18, ora inviata agli organi di controllo per la prevista certificazione. In attesa della medesima le aree delle Istanze On Line per la presentazione delle domande saranno aperte dal 10 luglio al 20 luglio per la scuola primaria e dell’infanzia e dal 24 luglio al 2 agosto per la scuola secondaria di primo e secondo grado.
Invece, almeno per ora, le aree delle Istanze On Line per la presentazione delle domande non sono state ancora aperte, forse si spera che almeno per le ore 14 di oggi 10 luglio 2017, gli utenti che vorranno presentare l’istanza di assegnazione provvisoria e/o di utilizzazione lo possano cominciare a fare.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3526 bytes | Commenti?
Stampa : da "La tecnicadellascuola.it" del 10 luglio 2017
Inviato da admin_CUSMA il 10/7/2017 14:20:00 (47 letture)

Open in new window
Di Maio insiste: con noi al Governo addio Legge 107 (cd. buona scuola) e via al reddito di cittadinanza


A. Giuliani - Lunedì, 10 Luglio 2017


È almeno la terza volta, in poche settimane, che il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio torna sulla volontà di voler cancellare la riforma della scuola.

Intervenendo a Palermo, il 9 luglio, nel corso della kermesse siciliana proprio del Movimento 5 Stelle, Di Maio ha ribadito che “quando saremo al governo aboliremo la riforma della scuola, il Jobs act e la legge Fornero”.
Giusto un mese fa, lo stesso Di Maio aveva detto che solo il M5S avrebbe il pieno mandato per cancellare la Buona Scuola, poiché non è stata votata dai grillini.

segue ...

Rango: 9.00 (2 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2401 bytes | Commenti?
Stampa : da "La tecnicadellascuola.it" del 04 luglio 2017
Inviato da admin_CUSMA il 4/7/2017 15:57:04 (71 letture)

Date da segnare: trasferimenti superiori 21 luglio, assunzioni 14 agosto, supplenze 15 settembre

A. Giuliani - Martedì, 04 Luglio 2017

Il Miur ha realizzato un cronoprogramma per il regolare avvio del nuovo anno scolastico, su cui sta lavorando da sei mesi.


Ad annunciarlo è stata la ministra dell’Istruzione, Valeria Fedeli, aprendo la conferenza stampa sul nuovo anno che partirà il prossimo mese di settembre.
“Quest’anno – ha ricordato Fedeli - abbiamo chiuso prima le iscrizioni, di 15 giorni, proprio per agevolare l’avvio dell’anno scolastico. Poi sono stati anche approvati i decreti legislativi della Legge 107. In precedenza, il 29 dicembre 2016, il Miur ha fissato le nuove regole sulla mobilità, mentre lo scorso anno l’accordo con i sindacati era stato raggiunto a febbraio”.
Per la primaria, la mobilità è terminata con 50 giorni di anticipo rispetto al 2016 (con 5.200 maestri che si sono avvicinati a casa). Lo stesso vale per gli altri corsi di studio, fino alla secondaria di secondo grado che confermiamo per il prossimo 21 luglio (con 24 giorni di anticipo rispetto al 2016)”.
Sul fronte dei posti vacanti, la ministra ha ribadito che “quest’anno si realizzeranno 52mila contratti a tempo indeterminato, in modo anche da favorire la continuità didattica e del personale”.
Una parte andranno a coprire il turn over, perché “i pensionamenti saranno circa 21mila”.
E ancora: le assunzioni a tempo indeterminato si realizzeranno entro il 14 agosto, con decorrenza dei contratti dal 1° settembre prossimo.
Le assegnazioni provvisorie, in base agli articoli 21e 33 della Legge 104 del 1992, si assegneranno solo per gravi motivazioni.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 4230 bytes | Commenti?
Stampa : da "La tecnicadellascuola.it" del 12 luglio 2017
Inviato da admin_CUSMA il 13/7/2017 15:25:23 (85 letture)

Chiamata diretta, 426 presidi dicono no alla Fedeli: ci pensino gli Usr, abbiamo troppi problemi

A. Giuliani - Mercoledì, 12 Luglio 2017


Cara ministra, noi quest’anno la scelta dei docenti per chiamata diretta non la faremo: ci pensino gli Uffici Scolastici Regionali.
E' questo il senso della lettera di protesta inviata alla ministra Fedeli da 426 dirigenti scolastici.
"I sottoscritti dirigenti scolastici dichiarano la propria inerzia e quindi non procederanno alla chiamata diretta, lasciando che siano gli uffici scolastici territoriali a procedere alle assegnazioni dei docenti".
La lettera di protesta è stata resa pubblica il 12 luglio, spiega l’Ansa. "Vogliamo essere dirigenti scolastici, non sceriffi - prosegue la missiva - né ufficiali sanitari né capri espiatori per le inadempienze degli enti locali relative alla sicurezza".

segue ...



Rango: 9.00 (1 voto) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 1759 bytes | Commenti?
Stampa : da "ItaliaOggi" azienda scuola - 11.07.2017
Inviato da admin_CUSMA il 11/7/2017 19:32:01 (47 letture)

Ok alle cattedre orarie esterne anche tra ambiti diversi
Purché venga rispettato il criterio della vicinanza


di Marco Nobilio


Via libera del ministero dell'istruzione alla costituzione di cattedre orario esterne anche tra ambiti diversi. Secondo quanto risulta a ItaliaOggi, l'amministrazione centrale ha autorizzato tutti gli ambiti territoriali provinciali, tramite gli uffici scolastici regionali, ad effettuare i completamenti delle cattedre orario esterne (le cosiddette Coe) anche tra ambiti diversi. Il provvedimento, che sarà utile in modo particolare in sede di compilazione dell'organico di fatto, non fa altro che applicare la normativa vigente in fatto di cattedre costituite con spezzoni ubicati in comuni diversi. Il vincolo dell'ambito, che era stato introdotto quest'anno, infatti, da una parte non garantisce il criterio di vicinanza tra scuole (vi sono alcuni ambiti che si estendono su territori che arrivano ad oltre 3 mila chilometri quadrati) e dall'altra esclude la possibilità di costituire cattedre con scuole vicine se ubicate in ambiti diversi che confinino tra loro.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 5603 bytes | Commenti?
Stampa : da "italiaOggi" azienda scuola - 11.07.2017
Inviato da admin_CUSMA il 11/7/2017 19:20:00 (83 letture)

Assunzioni, rebus graduatorie

Entro ferragosto assunti 52 mila docenti. Restano in organico di fatto altri 15 mila posti. Su alcune classi impossibile assumere: mancano candidati

di Emanuela Micucci

Entro Ferragosto assunti 52 mila docenti. È la promessa del ministro dell'istruzione Valeria Fedeli per garantire un inizio del prossimo anno scolastico «ordinato» «dal primo giorno di scuola». Un cronoprogramma a tappe forzate per il Miur, partito 6 mesi fa e che ora ingrana l'acceleratore. «Quest'anno le assunzioni avverranno entro il 14 agosto», sottolinea il ministro, «con un mese di anticipo rispetto all'anno scorso, quando si conclusero il 15 settembre».

Si tratta di 52 mila contratti a tempo indeterminato con decorrenza dal 1° settembre «in modo anche da favorire la continuità didattica e del personale».

Per la scuola dell'infanzia si saranno 3.871 posti: 2.529 comuni e 1.342 di sostegno. Alla primaria le assunzioni saranno 10.376, di cui 5.482 sui posti comuni e 4.894 sul sostegno. Alle medie sono disponibili 13.356 posti comuni e 5.720 di sostegno per un totale di 19.076 assunzioni. I restanti 18.677 posti dovrebbero riguardare le superiori, ma per numeri più precisi occorre aspettare il 21 luglio, quando il Miur comunicherà i dati sui trasferimenti nella secondaria superiore.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 4222 bytes | Commenti?
Stampa : da "La tecnicadellascuola.it" del 10 luglio 2017
Inviato da admin_CUSMA il 11/7/2017 16:07:57 (56 letture)

Open in new window
Se non si possono raddoppiare gli stipendi, dimezziamo gli alunni delle classi

R. Palermo - Lunedì, 10 Luglio 2017



All'auspicio della Ministra che gli stipendi dei docenti possano raddoppiare risponde in queste ore la senatrice del Gruppo Misto Maria Mussini.

“Il ministro Fedeli, visto che è convinta che gli insegnati dovrebbero essere pagati il doppio rispetto a quanto percepiscono - dichiara la senatrice Mussini - potrebbe cominciare almeno col dimezzare o ridurre di due terzi [ma forse la senatrice intende dire ridurre a due terzi, ndr] il numero di studenti per classe. In questo modo in attesa di trovare il coraggio per uniformare i salari della docenza italiana a quella del resto d’Europa, si potrebbe in parte alleviare la fatica di maestri e professori sulle cui spalle, da venti anni a questa parte, pesano anche tutte quelle responsabilità che società e famiglie oberate dalle difficoltà non riescono più ad assumersi”.

segue ...

Rango: 10.00 (1 voto) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2340 bytes | Commenti?
Stampa : da "La tecnicadellascuola.it" del 11 luglio 2017
Inviato da admin_CUSMA il 11/7/2017 15:59:34 (47 letture)

Open in new windowScuole progettifici: forse anche i docenti hanno le loro colpe

R. Palermo - Martedì, 11 Luglio 2017


Con sempre maggiore frequenza molti docenti si lamentano del fatto che le scuole si stanno trasformando in "progettifici" che sarebbero utili solo a rimpinguare i portafogli dei "soliti noti".

La responsabilità di questa deriva viene addossata per lo più al dirigente scolastico.
Ma le cose stanno proprio così?
La questione ci sembra un po' più complessa.
Intanto va detto che normalmente i progetti di ampliamento dell'offerta formativa fanno parte a tutti gli effetti del PTOF che, come è noto, viene redatto dal collegio dei docenti e approvato dal consiglio di istituto.

segue ...

Rango: 10.00 (3 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2600 bytes | Commenti?
Stampa : da "La tecnicadellascuola.it" del 10 luglio 2017
Inviato da admin_CUSMA il 10/7/2017 15:08:53 (68 letture)

Open in new window
Stipendi bassi, calpestata la Costituzione: un docente può guadagnare meno di un impiegato?

A. Giuliani - Lunedì, 10 Luglio 2017

“L'Ocse ha definitivamente tolto ogni velo alla retorica della buona scuola e accertato che lo stipendio medio dei docenti della scuola italiana è inferiore a 1.500 euro netti al mese”.

Lo dicono le deputate Marisa Nicchi, Luisa Bossa, Eleonora Cimbro e il senatore Miguel Gotor di Articolo 1 - Movimento Democratico e Progressista, commentando l’approfondimento di Repubblica sull’impoverimento degli insegnanti italiani rispetto al resto d’Europa (solo in Grecia sono trattati peggio).
“Secondo una ricerca pubblicata sui quotidiani di oggi, gli insegnanti italiani sono malpagati e oberati di oneri burocrati. Tranne i guardiani del renzismo ortodosso, tutti sanno bene che questa è la realtà con cui fare i conti”, dicono gli esponenti di Articolo 1.
“Una retribuzione chiaramente in contrasto con l'articolo 36 della Costituzione - proseguono - che esige un salario adeguato alla quantità e alla qualità del lavoro prestato. Ai docenti italiani è richiesto un compito delicatissimo per il presente e il futuro del nostro Paese, per il suo apprendimento permanente e il suo sviluppo”.

segue ...

Rango: 10.00 (1 voto) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2772 bytes | Commenti?
Stampa : da "La tecnicadellascuola.it" del 7 luglio 2017
Inviato da admin_CUSMA il 9/7/2017 17:39:25 (44 letture)

La beffa del Concorso Docenti: il Miur sbaglia i calcoli e diversi vincitori non verranno assunti

Andrea Carlino - Venerdì, 07 Luglio 2017


Un'autentica beffa per tanti docenti siciliani che hanno vinto il concorso docenti per insegnare nella scuola media. Così come riporta La Repubblica, il Miur ha fatto male i suoi conti mettendo a bando più posti di quelli che poteva garantire. E adesso il rischio è che entro il mese di settembre del 2018, quando le graduatorie scadranno, non si riesca ad essere assunti.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2024 bytes | Commenti?
« 1 (2) 3 4 5 ... 251 »

Cerca

Ricerca avanzata

Convenzioni Istituzioni
Convenzioni Istituzioni

Prossimi eventi
Nessun evento

Calendario
Mese PrecedenteAgo 2017Mese Successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31
Oggi

Videonews

Informazioni sul sito
Webmasters

admin_CUSMA

gioacolo

giustim


Iscrizione
Open in new window



Newsletter
Iscrivetevi sulla nostra
Newsletter !
La vostra e-mail :

Formato 

Iscrizione avanzata.

Galleria

Nuovi utenti
dolcefranc 5/5/2017
mineanto 28/4/2017
frpche 25/4/2017
Albinoturc 15/3/2017
RenzettiB 14/11/2016
teruccia 22/10/2016
alberto 13/9/2016
fortunata 3/8/2016
PaolaS 29/6/2016
Matilde_00 28/6/2016

Visite

da Giugno 2009

 

Gilda-Unams  |  Sito nazionale