username: password:      forget password  register
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

Menù principale

Dove siamo

Gli Speciali
Mobilità
Utilizzazioni/Assegnazioni provvisorie
Contratti

Top News

Collegamenti


Federazione Gilda - Unams (FGU) di Forlì-Cesena e Rimini
Open in new window

La sede è aperta martedì e giovedì dalle 16:00 alle 18:30 in Via Uberti 56/F a CESENA - Tel. 054726145
mail: gildafc@virgilio.it - PEC: fgu@pec.gildafc.eu
Cookie & Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie & Privacy Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie o alla nostra Privacy Policy, consulta la Cookie & Privacy Policy. Ignorando questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie e accetti la Privacy Policy. MAGGIORI INFORMAZIONI
Gilda News
RSS Feed
« 1 (2) 3 4 5 ... 306 »
Stampa : da "TecnicadellaScuola.it"
Inviato da admin_CUSMA il 4/9/2020 12:34:12 (49 letture)

Graduatorie provinciali (GPS), è già caos

di D. Caudullo - 04/09/2020

Tra un rinvio al prossimo anno dell’aggiornamento delle graduatorie di istituto ed un mezzo dietro front con la decisione di dare avvio, in piena emergenza Covid, alle nuove graduatorie provinciali per le supplenze, erano sorte sin da subito forti perplessità sia sulla tempistica, visti i tempi ristrettissimi a disposizione, sia sulla effettiva possibilità di utilizzare, in maniera corretta ed efficace, queste graduatorie per l’avvio del nuovo anno scolastico.
All’indomani della pubblicazione delle GPS i fatti, in realtà, al momento stanno dando ragione agli scettici della prima ora.


segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3576 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola.it
Inviato da admin_CUSMA il 1/9/2020 14:00:00 (32 letture)

Open in new window
Rientro a scuola: cosa è da considerare corso di recupero? Attività ordinaria o straordinaria?

di Redazione - 01/09/2020

Come garantire il riallineamento degli apprendimenti, a seguito del non omogeneo sviluppo, nell’anno scolastico 2019/2020, delle attività svolte attraverso la didattica a distanza?

Si tratta dell’interrogativo presente nella Nota Ministeriale del 28 agosto 2020. Si affida al PIA, il Piano di Integrazione degli Apprendimenti, e al PAI, il Piano di Apprendimento Individualizzato, la missione di far colmare agli alunni le proprie lacune.

Dunque, corsi di recupero. Ma cosa sono esattamente? O meglio, come considerarli? Cosa è da considerarsi corso di recupero? Sono attività ordinaria o straordinaria?

Corso di recupero

Intendiamo per corso di recupero la sola attività propedeutica all’inizio dell’anno scolastico e al rientro a scuola? La stessa nota ministeriali cerca di chiarirlo.

La risposta è no. “Il DL 22/2020 ha disposto che le attività concernenti PIA e PAI possano svolgersi a partire dal giorno 1 settembre e, se necessario, nel corso di tutto l’anno scolastico 2020-2021, secondo tempi, forme e modalità stabilite dalle singole autonomie scolastiche.”

Dunque è da considerarsi corso di recupero l’attività propedeutica al rientro a scuola ma anche quella che la accompagni durante l’anno. E si chiarisce anche esplicitamente che il corso di recupero è attività didattica ordinaria, da collocarsi, in quanto tale, tra gli adempimenti contrattuali ordinari correlati alla professione docente.

Per i corsi di recupero dunque non spettano emolumenti di carattere accessorio. Tuttavia, ed è un tuttavia importante, per le attività che dovessero rendersi necessarie nel prosieguo dell’anno scolastico 2020/2021, qualora non fosse possibile inserire il recupero nell’ambito dell’attività didattica ordinaria, il ricorrere a ore di lavoro aggiuntive autorizzerà il Dirigente al pagamento di tali prestazioni nell’ambito del FIS riconosciuto per l’anno scolastico 2019-2020, e del MOF ordinario 2020-2021.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola.it"
Inviato da admin_CUSMA il 31/8/2020 21:30:01 (37 letture)

Azzolina scrive ai docenti: su di voi dicono cose ingiuste, ma so che ci mettete l’anima

di A. Giuliani - 31/08/2020

“In questi mesi avete lavorato tantissimo: ci avete messo il cuore e l’anima”. Si rivolge ai docenti con queste parole la ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, in una lettera inviata ai docenti, ai presidi e a tutto il personale scolastico alla vigilia della riapertura della scuola.

“Nonostante quello che qualcuno può dire, non vi siete mai fermati, anzi – scrive Azzolina, sempre rivolgendosi al corpo insegnante – avete iniziato a correre ancora più forte, per garantire la continuità didattica e per non perdere il contatto con i vostri studenti”.

“Voglio ringraziarvi uno ad uno per gli sforzi fatti e per quelli che farete e dirvi che, come Ministra, io farò altrettanto e difenderò sempre il lavoro di chi opera nella scuola, perché ne conosco le responsabilità e le difficoltà”.

Il dibattito di questo periodo, ha proseguito, ha schiacciato la “questione scolastica troppo spesso sul lato sanitario, dimenticando il vero obiettivo della riapertura: i bisogni educativi dei nostri studenti, a cui tutti noi ci siamo dedicati come personale della scuola. E attorno a questa nuova attenzione per il sistema scolastico sono emerse narrazioni spesso semplificate, alcune volte allarmistiche, quasi sempre ingiuste sul personale scolastico”.

segue su "leggi tutto" ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2618 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola.it"
Inviato da admin_CUSMA il 21/8/2020 16:40:00 (40 letture)

Open in new window
Punteggio delle GPS, ecco come funziona il sistema di calcolo elettronico

di L. Ficara - 20/08/2020

Il fatto che per il calcolo dei punteggi delle graduatorie provinciali per le supplenze sarebbe stato utilizzato un sistema di rilevazione elettronico del punteggio è stato confermato dagli uffici del Ministero dell’Istruzione.

Calcolo dei punteggi e conseguente convalida

Il nuovo sistema per la gestione delle graduatorie provinciali e di istituto, ci riferiscono gli esperti del Ministero dell’Istruzione, ha circoscritto l’inserimento delle informazioni a cura dei candidati – relativamente ai titoli di accesso e culturali – e ha automatizzato la dichiarazione relativa ai servizi, precaricando tutti quelli presenti nel sistema di gestione del Ministero. Gli aspiranti hanno dovuto inserire manualmente solo i servizi non presenti.

A valle dell’inserimento dei dati richiesti, che vale quale autocertificazione, il sistema effettua il calcolo dei punteggi e propone gli stessi per la convalida da parte dell’Ufficio operante. Quest’ultimo ha la possibilità di apportare le rettifiche necessarie qualora fosse necessario intervenire.

Titoli doppioni annullati dal sistema

In presenza di stessi titoli dichiarati più volte il sistema effettua un controllo, impedendo la possibilità che il punteggio sia ingiustificatamente attribuito.

L’attività svolta in questa fase è necessaria alla produzione delle graduatorie che verranno utilizzate per le successive convocazioni.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2961 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola.it"
Inviato da admin_CUSMA il 17/8/2020 15:20:31 (74 letture)

Rientro a scuola, cambiano regolamenti, orari, Pof, organici e tanto altro. Anp: per i presidi infinita lista di compiti

di A. Giuliani - 17/08/2020

Prima dell’inizio del nuovo anno scolastico i dirigenti scolastici sono chiamati ad organizzare una mole di lavoro: il loro compito non si riduce, di certo, ad assicurare che gli alunni facciano lezione ad un metro di distanza (salvo emergenze), sistemando i banchi (anche quelli monoposto e gli innovativi chiesti al ministero dell’Istruzione) ed individuando nuovi spazi dove collocare gli alunni in eccesso. Come non si può ridurre a rispondere ai monitoraggi ministeriali, ad attendere che il commissario straordinario faccia loro pervenire le mascherine, l’Usr assegni loro l’organico aggiuntivo necessario ad avviare le lezioni in sicurezza, l’Asl assegni il medico competente.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 6356 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola.it"
Inviato da admin_CUSMA il 6/8/2020 20:14:50 (155 letture)

Didattica a distanza, sarà regolata con il contratto collettivo nazionale

di Lucio Ficara - 06/08/2020

Oggi 6 agosto 2020 è stato sottoscritto al Ministero dell’Istruzione il protocollo d’intesa nazionale sulla sicurezza per il contenimento della diffusione di COVID-19 e garantire l’avvio dell’anno scolastico. Tra le novità c’è anche quella che il Ministero ha intenzione di regolare la Didattica a Distanza tramite il Contratto Collettivo Nazionale della scuola.

Attuazione DaD per via contrattuale

Nell’accordo tra i Ministero dell’Istruzione e i sindacati, le parti convengono sull’importanza di avviare, entro l’inizio del prossimo anno scolastico, la contrattazione nazionale presso il Ministero dell’Istruzione al fine di attuare l’articolo 2, comma 3-ter del decreto legge 8 aprile 2020,n. 22, convertito con modificazioni dalla legge 6 giugno 2020, n. 41.

In buona sostanza la suddetta norma stabilisce che fino al perdurare dello stato di emergenza deliberato dal Consiglio dei ministri in data 31 gennaio 2020, dovuto al diffondersi del virus COVID-19, le modalità e i criteri sulla base dei quali erogare le prestazioni lavorative e gli adempimenti connessi resi dal personale docente del comparto “Istruzione e ricerca”, nella modalità a distanza, sono regolati mediante un apposito accordo contrattuale collettivo integrativo stipulato con le associazioni sindacali rappresentative sul piano nazionale per il comparto “Istruzione e ricerca”.

segue su "leggi tutto" ...

Rango: 1.00 (1 voto) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3852 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaStampa.it"
Inviato da admin_CUSMA il 1/8/2020 17:28:10 (77 letture)

Open in new windowPovera scuola, da Gonella alla Azzolina

La ricetta per la ripresa

di Mirella Serri - 1 agosto 2020

Ne usciremo migliori? In che modo? Non c’è dubbio, la prima a essere migliore sarà sicuramente la scuola: parola della ministra grillina dell’Istruzione, Lucia Azzolina. Una promessa che è stata formulata il 23 aprile.

Con l’annuncio trionfale che «quella di settembre sarà una scuola innovativa e aperta. Si dovranno organizzare nuovi spazi… ma sarà anche una scuola che, reagendo all’emergenza, dovrà dare qualcosa in più ai nostri studenti... Possiamo puntare sul digitale, sulla formazione del personale scolastico, su una scuola rinnovata nei locali e negli arredi ... rafforzata attraverso il potenziamento dell'organico. La scuola, per il ministro, avrebbe dovuto essere il modello competitivo per tutto un paese che riparte dopo l'emergenza sanitaria. La grande nave scolastica doveva essere varata all'inizio dell'estate e ancora oggi è una barchetta arenata sull'orlo del collasso.

segue su "leggi tutto" ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 5743 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola.it
Inviato da admin_CUSMA il 29/7/2020 23:50:00 (32 letture)

Organici: sindacati insoddisfatti, Regioni perplesse

di R. Palermo - 29/07/2020

Per incrementare gli organici del personale docente e Ata per il 2020/21 c’è a disposizione poco meno di un miliardo di euro (977,6 milioni per la precisione): lo ha confermato nella giornata odierna il Ministero nel corso di un incontro con le organizzazioni sindacali.

“Le risorse del fondo che consente di incrementare gli organici – spiega il Ministero – saranno assegnate agli Uffici Scolastici Regionali che potranno attivare, per l’anno scolastico 2020/2021 ulteriori incarichi temporanei di insegnanti e ATA. Priorità sarà data alla scuola dell’infanzia e al primo ciclo, con particolare riferimento alla scuola primaria”.

L’annuncio è anche una risposta indiretta alle proteste delle Regioni che proprio nelle ultime ore avevano nuovamente scritto alla Ministra accusandola di non ascoltare le realtà territoriali.

“Reputo inaccettabile l’atteggiamento del ministro Azzolina – accusa l’assessore all’istruzione della Regione Piemonte Chiorino – che, con i suoi silenzi e il suo atteggiamento mostra poco rispetto per le Regioni, impegnate in un enorme sforzo per garantire la ripartenza della scuola, dopo la chiusura imposta dal coronavirus”.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola.it"
Inviato da admin_CUSMA il 3/9/2020 23:59:00 (35 letture)

Rientro a scuola complicato, con difficoltà per assunzione docenti e graduatorie

di R. Palermo - 03/09/2020

Lo scontro fra i sindacati e la Ministra Azzolina continua, e per la verità con toni sempre più accesi.
Da parte loro i sindacati sostengono che la Ministra fa solo propaganda, mentre Lucia Azzolina garantisce che i problemi sono in via di soluzione. Effettivamente le difficoltà sono tante.
Intanto c’è il nodo delle immissioni in ruolo; il MEF ha autorizzato 85mila assunzioni di docenti ma le graduatorie sono esaurite e non si è andati molto al di là di 30mila posti assegnati.
E neppure la call veloce ha dato risultati soddisfacenti; d’altronde trasferirsi in un’altra regione è difficile e costoso e questo spiega facilmente il motivo per cui in pochi hanno sfruttato questa nuova opportunità.

Le stesse GPS (Graduatorie Provinciali per le Supplenze) sono di difficile gestione e i sindacati parlano di domande piene zeppe di errori, causati anche dalla complessità della procedura.
Il Ministero fornisce dati rassicuranti: i docenti che hanno chiesto l’inserimento in graduatoria sono 753 mila, per un totale di più di 1.900.000 domande, in quanto era possibile fare domanda per più graduatorie.
Il Ministero aggiunge anche che tutte le richieste sono state valutate; 40 mila domande che presentavano anomalie e sono state scartate.
Ci sono casi di dichiarazioni non propriamente veritiere, tanto che l’ufficio provinciale di Lecce ha trasmesso i dati alla Procura della Repubblica.

Nelle ultime ore la GILDA e gli altri 4 sindacati della scuola hanno chiesto di annullare l’intera procedura e di ripristinare le vecchie graduatorie di istituto, ma in tal caso si creerebbero altri problemi di difficile soluzione.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3042 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola.it"
Inviato da admin_CUSMA il 31/8/2020 21:50:03 (59 letture)

Assegnazione docenti alle classi, il preside può procedere a sua discrezione? La Cassazione dice no

di Redazione - 31/08/2020

In concomitanza con l’inizio del nuovo anno scolastico, i Dirigenti Scolastici provvedono ad assegnare i docenti alle classi.

Negli ultimi anni – in virtù di una frettolosa interpretazione delle disposizioni sull’autonomia delle istituzioni scolastiche- si è diffusa la vulgata secondo cui i Dirigenti avrebbero un potere assoluto ed insindacabile in materia.

Chi opera nel mondo della scuola, sa bene che le scelte operate hanno spesso determinato malcontento e malumore, producendo frustrazione e senso di umiliazione tra quei docenti che si sono visti privare di una cattedra cui aspiravano o addirittura della cattedra su cui insegnavano da anni, in violazione del criterio della continuità didattica o dell’anzianità di servizio.

segue su "leggi tutto" ...

Rango: 8.00 (1 voto) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 4660 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola.it"
Inviato da admin_CUSMA il 30/8/2020 17:31:54 (78 letture)

Contratto scuola. I sindacati aspettano il nuovo ministro dell'Istruzione (Ascani?), ma i soldi, per adesso, non ci sono

di R. Palermo - 30/08/2020

Il tema del rinnovo contrattuale sta riprendendo quota, soprattutto dopo le dichiarazioni della senatrice del M5S Bianca Granato che ha parlato di stipendi del personale scolastico ai limiti della soglia di povertà.
Il problema è serio anche perché ormai il contratto scuola è ampiamente scaduto e ad attendere l’adeguamento degli stipendi ci sono più di un milione di insegnanti e Ata.
Con le ultime leggi finanziarie un po’ di soldi sono stati stanziati ma di fatto sono serviti a garantire l’erogazione del cosiddetto “elemento perequativo” introdotto con il CCNL del 2018 e l’indennità di vacanza contrattuale: ciò che resta è poca cosa, ampiamente insufficiente per un incremento stipendiale significativo.

La promessa di stipendi europei

E’ del tutto improbabile che la “promessa” del M5S di riconoscere stipendi europei ai docenti possa essere mantenuta anche se un eventuale passaggio di consegne tra Lucia Azzolina e un nuovo ministro di area PD (si parla con sempre maggiore insistenza di Anna Ascani) potrebbe servire per far ripartire qualche schermaglia con i sindacati.
Non è da escludere che il nuovo ministro, con l’intenzione di risultare gradito (o gradita) alle organizzazioni sindacati, convochi subito le parti sociali per annunciare di voler aprire il tavolo contrattuale; mossa che potrebbe servire per calmare le acque durante le prime settimane di scuola che già si preannunciano piuttosto agitate.

segue ...

Rango: 3.00 (1 voto) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2844 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola.it"
Inviato da admin_CUSMA il 17/8/2020 15:51:00 (50 letture)

Open in new window
Lo strano e difficile rapporto Azzolina-Bruschi al MI

Ministra inadeguata e la cultura del sospetto

di Lucio Ficara - 16/08/2020

Incuriosisce e non poco il commento del giornalista Corrado Zunino de la Repubblica fatto sotto un post Facebook pubblicato da Amanda Ferrario consulente della Ministra dell’Istruzione. Zunino spiega la situazione interna al Ministero e il complicato binomio costituito dal capo dipartimento Bruschi e la Ministra Lucia Azzolina.

Ministra senza visione tratta i sindacati in modo thatcheriano

Il post Facebook della Dirigente scolastica Amanda Ferrario difendeva l’operato de Capo dipartimento Marco Bruschi e attaccava il Presidente di ANP Antonello Giannelli. Il giornalista Zunino, esperto di questioni scolastiche, commenta il post della Preside Ferrario scrivendo: ” Il dottor Marco Max Bruschi, tutor dell’aspirante preside Lucia Azzolina, è il primo che non fa il suo dovere, lo piega, come già con Gelmini, a una logica reazionaria “tu sì tu no” che non è nello spirito né nella storia della scuola italiana. L’uomo in sei mesi ha inalato una carica conflittuale e malevola nella pancia del ministero che il percolato inquinerà il palazzo per mesi ancora, ha istigato una ministra senza una visione a trattare i sindacati ‘in modo thatcheriano’ (parole sue), ‘tu sei troppo morbida’ “.

segue in "leggi tutto"...

Rango: 10.00 (1 voto) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 4530 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola.it"
Inviato da admin_CUSMA il 13/8/2020 20:02:39 (34 letture)

Diplomati magistrale, il Ministero preannuncia i depennamenti

di Dino Caudullo - 13/08/2020

Non si è fatta attendere la risposta del Ministero ai dubbi che circolavano negli ultimi giorni circa l’applicabilità dell’art.399 comma 3-bis del D.Lvo 297/94 ai docenti inseriti con riserva in Gae ed eventualmente immessi in ruolo – sempre con riserva – in occasione delle imminenti operazioni di assunzione.

La decadenza da ogni graduatoria

In particolare, la citata disposizione normativa prevede che “L’immissione in ruolo comporta, all’esito positivo del periodo di formazione e di prova, la decadenza da ogni graduatoria finalizzata alla stipulazione di contratti di lavoro a tempo determinato o indeterminato per il personale del comparto scuola, ad eccezione di graduatorie di concorsi ordinari, per titoli ed esami, di procedure concorsuali diverse da quella di immissione in ruolo”.

Orbene, a scanso di equivoci, con nota prot.24335 dell’11 agosto, la Direzione Generale per il Personale Scolastico del Ministero dell’Istruzione ha precisato che la predetta disposizione trova applicazione, in assenza di un’espressa – diversa – disposizione normativa, anche nei confronti del personale iscritto, con riserva, nelle graduatorie utili ai fini dell’immissione in ruolo e, pertanto anche nei confronti del personale in possesso di diploma magistrale, iscritto nelle graduatorie ad esaurimento con riserva, per effetto di provvedimenti giurisdizionali favorevoli ed immesso in ruolo con clausola risolutiva espressa.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3202 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola.it"
Inviato da admin_CUSMA il 1/8/2020 18:40:00 (63 letture)

Open in new window

Granato (M5S), ci sono Dirigenti Scolastici che non fanno nulla per riaprire le scuole

di Lucio Ficara - 01/08/2020

Parole di fuoco quelle scritte dalla Senatrice Bianca Laura Granato del Movimento 5 Stelle contro quei Dirigenti scolastici che non starebbero facendo nulla per garantire una regolare riapertura delle scuole a settembre.

Dirigenti scolastici: Azzolina (M5S) corregge Granato
di Reginaldo Palermo - 01/08/2020

Forse la sequenza temporale è puramente casuale, resta il fatto che a poche ore di distanza dalle esternazioni della senatrice pentastellata Bianca Granato sulla inerzia di una parte dei dirigenti scolastici italiani arriva una dichiarazione di segno completamente contrario della stessa ministra Lucia Azzolina che, sulla propria pagina FB, dichiara: “Al Ministero lavoriamo tutti i giorni, senza sosta, per la ripartenza. E lo sta facendo anche tutto il personale scolastico, perché, al di là di quello che si dice, ad agosto le scuole non sono chiuse”.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola.it"
Inviato da admin_CUSMA il 30/7/2020 22:20:00 (50 letture)

Commissioni Cultura, cambio di guardia: via Gallo e Pittoni, alla Camera arriva Casa (M5S) e al Senato Nencini (Psi-Iv)

di A. Giuliani - 30/07/2020

Cambio di guardia alla presidenza delle Commissioni permanenti di Camera e Senato. A seguito delle votazioni svolte nella serata di mercoledì 29 luglio, anche quelle di Istruzione e Cultura si rinnovano: a Montecitorio è stata scelta (una dirigente scolastica) Vittoria Casa (M5S), mentre a Palazzo Madama diventa presidente Riccardo Nencini (Psi-Iv).

Dopo quasi due anni e mezzo, lasciano l’incarico Mario Pittoni (Lega) e Luigi Gallo (M5S).

segue su "leggi tutto" ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 6449 bytes | Commenti?
« 1 (2) 3 4 5 ... 306 »

Cerca

Ricerca avanzata

Convenzioni Istituzioni
Convenzioni Istituzioni

Prossimi eventi
  17 Ott
ASSEMBLEA NAZIONALE

Calendario
Mese PrecedenteSet 2020Mese Successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30
Oggi

Informazioni sul sito
Webmasters

admin_CUSMA

gioacolo

giustim


Iscrizione
Open in new window



Newsletter
Iscrivetevi sulla nostra
Newsletter !
La vostra e-mail :

Formato 

Iscrizione avanzata.

Galleria

Nuovi utenti
antonio78 5/9/2020
FELICE 29/12/2019
MARTACOCCO 10/6/2019
SALVATORE 12/4/2019
giova1959 26/3/2019

Visite

da Giugno 2009

 

Gilda-Unams  |  Sito nazionale