username: password:      forget password  register
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

Menù principale

Gli Speciali
Mobilità
Utilizzazioni/Assegnazioni provvisorie
Contratti

Top News

Collegamenti


Federazione Gilda - Unams (FGU) di Forlì-Cesena e Rimini
Open in new window

La sede è aperta lunedì, mercoledì e venerdì dalle 16.30 alle 18.30 in Via Uberti 56/F a CESENA - Tel. 054726145
mail: gildafc@virgilio.it - PEC: fgu@pec.gildafc.eu
Cookie Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Ignorando questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
RSS Feed
« 1 (2) 3 4 5 ... 281 »
Stampa : da "ItaliaOggi" - azienda scuola 4.09.2018
Inviato da admin_CUSMA il 5/9/2018 0:20:50 (50 letture)

Dirigenti, ora tornano i vicari

E per assumere i vincitori del concorso già dal 2019, i 4 mesi di formazione diventano prova. Servono 50 milioni: Bussetti attinge dall'alternanza scuola lavoro

04/09/2018

Un altro anno ancora di reggenze non si può. È la considerazione che il ministro dell'istruzione, Marco Bussetti, ha fatto con i suoi tecnici: la funzionalità della scuola dipende anche dalla piena operatività dei dirigenti scolastici. E non è pensabile continuare a gestire il sistema con quasi 2mila scuole date in reggenza. Visti i ritardi accumulati dal concorso per nuovi dirigenti, che vedrà i vincitori a pieno titolo solo nel 2020, la exit strategy messa a punto dai vertici di viale Trastevere si compone di due fasi. La prima: dare a ogni dirigente, chiamato a fare il reggente su altro istituto privo di titolare, un vicario, un docente esonerato dall'insegnamento e assorbito nei compiti dirigenziali. Si tratterebbe di una misura transitoria, valida solo per l'anno 2018/2019.

La misura necessita di una copertura di circa 50 milioni di euro a cui il ministero dell'istruzione conta di far fronte recuperando fondi da economie interne ma anche dal taglio al progetto per l'alternanza scuola-lavoro. La norma potrebbe vedere luce già nel milleproroghe, il veicolo al momento più veloce in parlamento per garantire che entro settembre si possa passare dalle parole ai fatti dando una risposta in tempi ancora utili per le scuole.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3889 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola" del 01 settembre 2018
Inviato da admin_CUSMA il 1/9/2018 18:13:20 (92 letture)

Open in new window
news ... Il Consiglio di Stato “boccia” il concorso per docenti abilitati

di Redazione - 01/09/2018

Il Consiglio di Stato piomba sull’anno scolastico e l’ultima sentenza rischia di cambiare il corso dei concorsi in atto nel mondo della scuola e anche di quelli futuri.

Venerdì 01 settembre, con un’ordinanza cautelare, il presidente della sesta sezione, Sergio Santoro, si è espresso sui primi dieci provvedimenti presentati da studi legali e sindacati e ha disposto che diverse categorie di precari esclusi devono essere ammesse con riserva al concorso per abilitati.

segui ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2590 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola" del 29 agosto 2018
Inviato da admin_CUSMA il 30/8/2018 12:32:22 (19 letture)

Open in new window
Bonus merito, Aran: sui criteri generali si contratta anche per il 2017/18

di Redazione - 29/08/2018

Sul bonus merito interviene l’Aran con una nota del 29 agosto 2018, la n.15209.

L’Agenzia ripropone la questione, quella della contrattazione integrativa sui criteri generali per la determinazione del bonus merito, su cui era intervenuta in precedenza con una nota, la n. 13929 del 13 luglio 2018 e che viene ora espressamente rettificata.

A differenza di quanto affermato nella nota dello scorso luglio, con cui si dava risposta al quesito di un dirigente scolastico della provincia di Brindisi, l’ARAN adesso chiarisce che “anche per l’anno scolastico 2017-2018, occorra attivare la contrattazione di cui trattasi”, ovvero quella sui criteri generali riguardanti l’erogazione del bonus.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola" del 28 agosto 2018
Inviato da admin_CUSMA il 29/8/2018 1:01:57 (53 letture)

Supplenze, le istruzioni operative del Miur per docenti e Ata

di Fabio Guarna - 28/08/2018

Il Miur ha reso la circolare n. 37856 del 28/08/2018, con le istruzioni operative in materia di supplenze ecco in sintesi le principali novità:

– nel paragrafo “supplenze brevi” il riferimento all’art.28 c.1 del nuovo CCNL 2016/18 che prevede l’indisponibilità del docente di potenziamento per le supplenze fino a 10 giorni non solo per le ore di insegnamento curriculare ma anche per ogni altra attività deliberata nel PTOF.

– nel paragrafo “disposizioni particolari per la scuola primaria” è stato inserito il richiamo al limite orario massimo previsto dal CCNL (24 ore) nel caso di abbinamento di spezzoni da integrare con le ore di programmazione.

– e’ stato introdotto un nuovo paragrafo (“diplomati magistrali – scuola primaria e dell’infanzia) che illustra l’applicazione delle disposizioni contenute nel cosiddetto decreto “dignita'” relativamente all’esecuzione delle sentenze sfavorevoli al personale inserito in gae con riserva. Viene precisato che i contratti conferiti fino al 30/06 saranno validi fino al termine apposto (30/06).

– al punto 2 (conferimento supplenze personale ata) è precisato che il completamento puo’ operare solo solo tra disponibilità dello stesso profilo.
Viene precisato, inoltre, che il personale amministrativo e tecnico puo’ essere sostituito dal 30° giorno di assenza.

– viene introdotto un nuovo paragrafo che fornisce disposizioni in materia di “ITP”.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 4336 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola" del 28 ago 2018
Inviato da admin_CUSMA il 28/8/2018 16:09:35 (42 letture)

Chiamata diretta, pronto il disegno di legge per l’abolizione

di A. C. - 28/08/2018

Dalle parole ai fatti. Il ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti, a fine giugno, aveva annunciato l’addio alla chiamata diretta, il punto principale della Buona Scuola voluta da Matteo Renzi e dal Partito Democratico.

Dopo la sospensione per l’anno scolastico in arrivo, presto ci sarà anche la sua abrogazione come previsto dal contratto di governo M5S-Lega.

Così come segnala Italia Oggi in edicola, il partito di Matteo Salvini ha già pronta la sua proposta, a firma del presidente della commissione istruzione del senato, e responsabile scuola della Lega, Mario Pittoni.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2091 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola" del 19 agosto 2018
Inviato da admin_CUSMA il 20/8/2018 15:49:01 (87 letture)

Organico, potenziamento, assegnazione classi: solito problema di ogni anno

di R. Palermo - 19/08/2018

Come tutti gli anni, ritorna in questo periodo il vecchio problema: quali regole il dirigente scolastico deve seguire nella procedura di assegnazione dei docenti alle sedi e alle classi?

Cosa dicono i nostri lettori

Ci scrivono per esempio alcuni nostri lettori dicendo: “Il nostro ds dice che l’assegnazione alle classi è decisa dal dirigente e basta”, altri ci dicono: “Il mio sindacato sostiene che l’assegnazione delle classi deve essere contratta con le RSU”.

segue ...

Rango: 9.00 (1 voto) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 4329 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola" del 15 agosto 2018
Inviato da admin_CUSMA il 16/8/2018 2:34:27 (38 letture)

Fondo di Istituto speso male e risultati alunni sotto la media

di Lucio Ficara - 15/08/2018

Una delle componenti del mancato successo formativo degli studenti e dei modesti risultati nelle prove Invalsi è riferibile ad un utilizzo sbagliato del fondo di Istituto.

Invalsi misura differenze di livello tra studenti del nord e quelli del sud
Dal rapporto Invalsi del 5 luglio 2018 in cui si è esaminata la presentazione delle rilevazioni nazionali degli apprendimenti per l’anno scolastico 2017-2018, è risultato che in regioni come la Campania, Calabria, Sicilia e Sardegna più della metà degli studenti sono ad un livello inferiore a quello richiesto dalle indicazioni nazionali.

In particolare in Calabria uno studente su due non conosce bene l’italiano, ma anche i livelli di preparazione della matematica sono preoccupanti. Il problema è particolarmente accentuato in matematica; in Campania, Calabria, Sicilia e Sardegna oltre il 75% degli studenti ottiene risultati più bassi della media nazionale. È utile sapere che anche al sud ci sono scuole virtuose che producono risultati anche superiori alla media nazionale.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3640 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola" del 11 agosto 2018
Inviato da admin_CUSMA il 11/8/2018 16:08:48 (58 letture)

Pensione gonfiata, sequestrati 1,2 milioni a 5 ex prof (ed ex sindacalisti Snals)

di Pasquale Almirante - 11/08/2018

“La Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Ragusa ha sequestrato, su ordine del Tribunale, oltre 1,2 milioni di euro nei confronti di 5 insegnanti di scuola secondaria distaccati allo Snals, il Sindacato Nazionale Autonomo Scuola che sono stati denunciati lo scorso anno per reato di truffa aggravata ai danni dello Stato”.

Notizia inquietante

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2911 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola" del 03 settembre 2018
Inviato da admin_CUSMA il 3/9/2018 14:44:54 (100 letture)

Riunioni collegiali e colloqui con le famiglie, ecco quante ore toccano

di Lucio Ficara - 02/09/2018

Quasi tutti i dirigenti scolastici, colpiti dalla sindrome dell’efficientismo e dello stachanovismo, tendono a pianificare un numero riunioni collegiali che sforano il tetto massimo di ore consentite contrattualmente.


Le riunioni di settembre rientrano nelle 40 ore annue massime

Le ore di lavoro che vedono impegnati i docenti nelle sedute collegiali e nelle riunioni dipartimentali di settembre, prima dell’avvio delle lezioni, sono da conteggiare all’interno delle ore previste dal CCNL scuola.

Alcune scuole prevedono, prima dell’inizio ufficiale delle lezioni, lo svolgimento di 10 incontri collegiali, tra Collegi dei docenti e riunioni del dipartimento disciplinare, della durata di 4 ore ad incontro. In buona sostanza già nei primi 10 giorni di settembre i docenti vengono impegnati dai loro Dirigenti scolastici per 40 ore di lavoro.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3834 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola" del 31 agosto 2018
Inviato da admin_CUSMA il 31/8/2018 15:50:00 (85 letture)

Stipendi docenti, Bussetti lancia l’allarme: “Senza risorse, tagli già da gennaio 2019”

di A. Carlino - 31/08/2018

Il ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti, nel corso di un’intervista rilasciata al Corriere della Sera, lancia l’allarme per gli stipendi dei docenti: “Con il rinnovo del contratto dobbiamo evitare che gli insegnanti perdano soldi. Il governo precedente non ha finanziato per i prossimi anni gli aumenti. Se non metteremo noi le risorse già dal prossimo anno i docenti avranno un taglio in busta paga”

Stipendi docenti tagliati da gennaio?

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2706 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola" del 29 agosto 2018
Inviato da admin_CUSMA il 29/8/2018 16:00:00 (61 letture)

Open in new window
Bussetti: “Così smonteremo la Buona Scuola di Renzi”

di Redazione - 29/08/2018


Dalla questione dell’edilizia scolastica fino a quella dei vaccini passando per i diplomati magistrale e l’emergenza dirigenti scolastici e personale Ata.

Sono tanti i temi raccontati dal ministro Marco Bussetti nel corso di un’intervista rilasciata al quotidiano La Stampa: “Lavoro per una partenza ordinata. È un obiettivo serio e concreto, ma complesso. E va detto con chiarezza che si svolge in condizioni molto difficili, che ereditiamo dal passato. La situazione delle scuole senza un dirigente – abbiamo oltre 1.700 reggenze – è frutto di sette anni senza concorsi. Si potevano bandire prima”.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3243 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola" del 28 agosto 2018
Inviato da admin_CUSMA il 28/8/2018 17:50:00 (55 letture)

Open in new window
Bussetti: “Troppe le ore di alternanza scuola/lavoro. Ora si cambia”

di Redazione - 28/08/2018

Il ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti, non vuole intervenire solo sulla chiamata diretta (pronta la sua abolizione con un disegno di legge presto in discussione in Parlamento), ma anche su un altro elemento cardine della riforma “Buona Scuola”: l’alternanza scuola/lavoro. Al Tgr Lombardia, Bussetti è netto sull’argomento: “Il numero di ore di alternanza scuola-lavoro è eccessivo, ci sono scuole in difficoltà soprattutto in alcune aree del Paese. Stiamo studiando alcuni cambiamenti”.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 1975 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola" del 24 agosto 2018
Inviato da admin_CUSMA il 25/8/2018 16:20:00 (53 letture)

Tutor interno di ASL (alternanza scuola lavoro)è incarico ordinamentale, non si può rifiutare (ma non è obbligato ad accompagnare gli studenti in azienda).

di Lucio Ficara - 24/08/2018

ra i vari compiti affidati alla funzione docente c’è anche quella di dovere svolgere, qualora il Dirigente scolastico lo decretasse, la funzione di tutor interno per l’Alternanza Scuola Lavoro.

L’incarico di tutor interno di ASL non si può rifiutare
La legge 107/2015 all’art.1, comma 33, definisce i percorsi di alternanza scuola-lavoro negli istituti tecnici e professionali, per una durata complessiva, nel secondo biennio e nell’ultimo anno del percorso di studi, di almeno 400 ore e, nei licei, per una durata complessiva di almeno 200 ore nel triennio. Tali percorsi sono inseriti nei piani triennali dell’offerta formativa.

Nello stesso comma 33 della legge 107/2015 si specifica che la norma legislativa che regola i percorsi di alternanza scuola lavoro e le relative funzioni tutoriali è il d.lgs. 77 del 15 aprile 2005 pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 103 del 5 maggio 2005.

Nell’art.5 della suddetta disposizione legislativa è spiegato che la funzione tutoriale personalizzata per gli studenti in alternanza è svolta dal docente tutor interno e dal tutor esterno. Il docente tutor interno, designato dall’istituzione scolastica o formativa tra coloro che, avendone fatto richiesta, possiedono titoli documentabili e certificabili, svolge il ruolo di assistenza e guida degli studenti che seguono percorsi in alternanza e verifica, con la collaborazione del tutor esterno, il corretto svolgimento del percorso in alternanza.

Si stabilisce, quindi, che il tutor interno di ASL è figura ordinamentale e viene affidato dal DS ai docenti che ne abbiano fatto richiesta. Se nessun docente ne abbia fatto richiesta o se il numero delle richieste è insufficiente a soddisfare il bisogno di tutor interni, allora il Dirigente si trova costretto a stabilire, in seno al Collegio dei docenti, i criteri per l’individuazione dei docenti che “dovranno” svolgere questa funzione ordinamentale. Proprio per il fatto che si tratta di un ruolo imposto dalla legge, il docente incaricato non si potrà rifiutare, salvo motivazioni oggettive e documentate, a svolgere questo compito.

Il tutor interno di ASL non è obbligato ad accompagnare gli studenti in azienda

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3732 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola" del 16 agosto 2018
Inviato da admin_CUSMA il 18/8/2018 15:30:00 (53 letture)

Open in new window
I bravi presidi fanno bocciare pochi alunni: lo scrive l’Usr Emilia Romagna. Insorge la Gilda degli Insegnanti: docenti mortificati

di Alessandro Giuliani - 16/08/2018


È giusto inserire tra gli indicatori che premiano i dirigenti scolastici anche il numero di alunni respinti all’anno successivo? E’ corretto pensare che le scuole che non ammettono gli alunni non meritevoli siano pessime e i presidi che lo consentono non sono all’altezza della situazione?

La comunicazione dell’Usr: ridurre i tassi di insuccesso

Secondo l’Ufficio Scolastico Regionale dell’Emilia Romagna non vi sono dubbi: all’interno di un decreto, a firma del direttore generale, con numero 869 del 3 agosto 2018, viene indicato ai capi d’istituto che tra gli obiettivi da raggiungere c’è anche quello di “ridurre i tassi di insuccesso, dispersione e abbandono, con particolare riferimento agli studenti di cittadinanza non italiana”.

Ed è indicativo che il decreto dell’Usr abbia il seguente oggetto: “Piano Regionale di Valutazione dei Dirigenti Scolastici per l’a.s. 2017/2018 di cui all’allegato, parte integrante del presente provvedimento”.

Il sindacato dei professori: non è una boutade estiva

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 4664 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola.it" del 10 agosto 2018
Inviato da admin_CUSMA il 13/8/2018 12:10:00 (43 letture)

Open in new window
Messa a Disposizione per le scuole. I consigli delle piattaforme più utilizzate

di Redazione - 10/08/2018

In questo periodo ritorna alta l’attenzione verso la compilazione e l’invio della messa a disposizione alle scuole da parte degli aspiranti docenti.
Alcuni rimasti esclusi dalle graduatorie ed alla ricerca di un’alternativa valida per accedere ad incarichi a tempo determinato per supplenze nelle scuole, altri già in attesa nelle varie graduatorie di istituto ma senza esiti positivi.

Compilare una messa a disposizione può sembrare semplice, ma alcune accortezze possono essere molto utili.
Ecco alcuni consigli sulle mad più comuni direttamente dai consulenti di voglioinsegnare.it

Messa a disposizione per le scuole : le modalità

L’invio della messa a disposizione può avvenire in vari modi:

Consegna a mano
Raccomandata
Email ordinaria o PEC
Form interno della singola scuola


segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 5086 bytes | Commenti?
« 1 (2) 3 4 5 ... 281 »

Cerca

Ricerca avanzata

Convenzioni Istituzioni
Convenzioni Istituzioni

Prossimi eventi
  2 Ott
Giornata di Formazione per RSU e TAS Gilda dell'Emilia Romagna

Calendario
Mese PrecedenteSet 2018Mese Successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
Oggi

Videonews

Informazioni sul sito
Webmasters

admin_CUSMA

gioacolo

giustim


Iscrizione
Open in new window



Newsletter
Iscrivetevi sulla nostra
Newsletter !
La vostra e-mail :

Formato 

Iscrizione avanzata.

Galleria

Nuovi utenti
luismart 11/9/2018
syd73 24/3/2018
montemaggi 7/2/2018
GIULIOGRN 26/11/2017
dolcefranc 5/5/2017
mineanto 28/4/2017
frpche 25/4/2017
Albinoturc 15/3/2017
RenzettiB 14/11/2016
teruccia 22/10/2016

Visite

da Giugno 2009

 

Gilda-Unams  |  Sito nazionale