username: password:      forget password  register
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

Menù principale

Gli Speciali
Mobilità
Utilizzazioni/Assegnazioni provvisorie
Contratti

Top News

Collegamenti


Federazione Gilda - Unams (FGU) di Forlì-Cesena e Rimini
Open in new window

La sede è aperta lunedì, mercoledì e venerdì dalle 16.30 alle 18.30 in Via Uberti 56/F a CESENA - Tel. 054726145
mail: gildafc@virgilio.it - PEC: fgu@pec.gildafc.eu
Cookie Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Ignorando questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
« 1 2 (3) 4 5 6 ... 672 »
Aggiornamento professionale : da "LaTecnicadellaScuola" del 05 maggio 2018
Inviato da admin_CUSMA il 6/5/2018 0:44:01 (23 letture)

Open in new window
Violenze, burnout e lavoro usurante

di A. Toscano - 05/05/2018

Quella degli insegnanti è una categoria che negli anni ha via via visto frantumarsi il proprio ruolo educativo e sociale, la propria autonomia di insegnamento, garantita da Costituzione e contratto, la propria autorevolezza e dignità e in un articolo pubblicato qualche giorno fa su questo sito abbiamo evidenziato che il mancato rispetto da parte di alunni violenti e purtroppo pure da familiari dei discenti è anche il “frutto avvelenato” della delegittimazione e denigrazione subita negli ultimi due decenni spesso ad opera di chi invece avrebbe dovuto sostenere e tutelare i professionisti di un settore così importante e delicato.
Abbiamo sottolineato nel suddetto articolo che quella che oggi viene giustamente definita una “gravissima emergenza educativa” non spunta fuori da un giorno all’altro e ha origine anche da politiche che hanno peggiorato il sistema scolastico, scelte didattiche e pedagogiche sbagliate, luoghi comuni fuorvianti, “riversando peraltro sui docenti colpe invece attribuibili alla volontà politica di perseguire negli ultimi decenni strategie ideologiche che contrastano con la difesa della scuola pubblica”.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 10937 bytes | Commenti?
Aggiornamento professionale : da Uat Forlì-Cesena e Rimini 4 maggio 2018
Inviato da admin_CUSMA il 4/5/2018 17:20:00 (106 letture)

dalla nostro delegato all'UAT di Forlì

Uat Forlì-Cesena e Rimini 4 maggio 2018
sintesi dell'INCONTRO CON LE OO.SS


Stamattina alle ore 11.30 come da convocazione, presso la sede dell'UAT di Forlì viale Salinatore, si è svolto l'incontro informativo fra il dirigente dell'ufficio provinciale dott. Pedrielli, presente la dott.ssa Alessandrini e i rappresentati provinciali di cgil, cisl, snals e GILDA.
questi i punti all'od.g:

• Informativa sugli organici a.s. 2018/2019;
• Varie ed eventuali.

Nella mattinata il dirigente dell'UAT aveva già incontrato i dirigenti scolastici delle scuole dell'infanzia e delle scuole primarie (compresi gli IC), successivamente è previsto un analogo incontro con i ds delle scuole medie e delle scuole secondarie di II grado della provincia.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3734 bytes | Commenti?
Stampa : Professione docente: on line il numero di maggio 2018
Inviato da admin_CUSMA il 3/5/2018 22:20:00 (16 letture)

Open in new window

Professione docente: on line il numero di maggio 2018

















CLICCA QUI:
http://www.gildaprofessionedocente.it/?idnumero=56

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola" del 03 maggio 2018
Inviato da admin_CUSMA il 3/5/2018 20:30:00 (37 letture)

Open in new window
La Senatrice Granato (M5S), (dopo la sentenza del Giudice) interviene sul caso assegnazione docente alle classi

"Due docenti, tra cui la ricorrente, si sono rivolte, tramite il sindacato Gilda-Unams nella persona del coordinatore regionale prof. A. Tindiglia, al Direttore Generale dell’USR Calabria dott.ssa Anna Cammaller".

di L. Ficara - 03/05/2018

I PSP (partigiani della scuola pubblica) rendono noto l’intervento della Senatrice Bianca Laura Granato che con nota del 2 maggio 2018 è intervenuta a sostegno delle ragioni di una docente vincitrice di ricorso ex art. 700 c.p.c. in merito ad un’assegnazione docenti alle classi iniqua e illegittima.

Si tratta del caso di una docente costretta ad adire il giudice del lavoro a seguito di un provvedimento di assegnazione dei docenti alle classi ritenuta dal predetto giudice, sulla base degli atti allegati dalla docente, illegittima in quanto avvenuta in violazione della normativa che prevede un preciso iter oltre che compiti e prerogative degli organi collegiali e lesiva della parità di trattamento tra docenti della stessa disciplina in quanto alla ricorrente veniva assegnato un carico orario nettamente superiore rispetto ai suoi colleghi.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3929 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola" del 3 maggio 2018
Inviato da admin_CUSMA il 3/5/2018 18:50:00 (24 letture)

Open in new window

Mobilità 2018/2019, già in linea alcune notifiche dell’infanzia

di Lucio Ficara - 02/05/2018

È importante segnalare che negli archivi delle Istanze online del Miur sono già state inserite alcune notifiche di convalida della domanda di mobilità territoriale o passaggio di ruolo della scuola dell’infanzia.

VALUTAZIONE DELLE DOMANDE DI MOBILITA’ 2018-2019

In questo atto di notifica c’è scritto come oggetto: “TRASFERIMENTO/PASSAGGIO DI RUOLO PER LA SCUOLA DELL’INFANZIA”, di seguito è riportata la seguente dicitura: ”AI FINI DELLA VALUTAZIONE DELLA DOMANDA IN OGGETTO DA LEI PRESENTATA VERRANNO PRESI IN CONSIDERAZIONE I SEGUENTI DATI”.

segue ...

anche nota dall'UAT di di Forlì-Cesena e Rimini, sede di Rimini

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 4613 bytes | Commenti?
Dirigenti scolastici : da "LaTecnicadellaScuola" del 2 maggio 2018
Inviato da admin_CUSMA il 2/5/2018 13:49:41 (17 letture)

Incarichi di presidenza, domande fino al 24 maggio

2 maggio 2018

Gli interessati possono presentare domanda per gli incarichi di presidenza fino al 24 maggio.

Il Miur con la direttiva 281 del 16 aprile 2018 spiega le modalità operative per l’attribuzione degli incarichi.

Gli unici che possono presentare domanda sono i docenti che hanno già svolto quel ruolo, infatti, dall’anno scolastico 2006-2007 non sono più conferiti incarichi di presidenza, fatta salva la conferma degli incarichi già conferiti.

Gli aspiranti alla conferma dell’incarico devono presentare domanda, in carta semplice, all’Ufficio scolastico regionale dal 24 aprile al 24 maggio 2018.

Gli interessati, nel caso di mancanza di sedi nella provincia di appartenenza, devono dichiarare la propria eventuale disponibilità ad essere assegnati presso istituti disponibili in altra provincia della regione, indicando, nell’ordine, le province nell’ambito delle quali gli stessi chiedono di essere assegnati.

Gli interessati che abbiano ottenuto l’incarico negli anni precedenti a quello in corso possono presentare domanda, nei termini previsti dalla presente direttiva, direttamente al Direttore Generale o al Dirigente titolare preposto all’Ufficio scolastico regionale di appartenenza, indicando il punteggio conseguito nella graduatoria per il conferimento degli incarichi di presidenza relativa all’anno scolastico 2005-2006, il possesso di eventuali titoli di precedenza di cui all’articolo 3, comma 4, dell’ordinanza ministeri ale n. 40 del 2005, la sede di attuale titolarità, la sede nella quale hanno prestato l’ultimo incarico di presidenza, le province nell’ambito delle quali siano disponibili ad ottenere la conferma dell’incarico.

I posti disponibili non assegnati per conferma ai sensi delle disposizioni contenute nei precedenti articoli sono successivamente conferiti con incarico di reggenza.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola" dell'1 maggio 2018
Inviato da admin_CUSMA il 1/5/2018 11:19:12 (22 letture)

Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie 2018/2019, incontro al Miur il 3 maggio

di L. Ficara - 01/05/2018

Come previsto dal nuovo CCNL scuola 2016/2018, la mobilità annuale continuerà ad essere trattata come materia di contrattazione integrativa nazionale. Giovedì 3 maggio 2018 al Miur sono stati convocati i sindacati per avviare la trattativa sul rinnovo del CCNI Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie per l’anno scolastico 2018/2019.

UTILIZZAZIONI E ASSEGNAZIONI PROVVISORIE 2018/2019, ECCO LE PROBABILI NOVITA’

La presentazione della domanda mobilità annuale 2018/2019 sarà, molto probabilmente, effettuata in date diverse rispetto agli ordini di scuola. La presentazione avverrà come sempre tramite istanze online, per la scuola dell’infanzia e la primaria, le domande potrebbero essere inoltrate anche nella prima decade del mese di luglio 2018, mentre per la scuola secondaria i tempi per l’inoltro sarebbero orientati verso la seconda metà del mese di luglio 2018. Tutte le operazioni dovrebbero concludersi entro e non oltre il 31 agosto 2018, in modo da garantire un corretto avvio dell’anno scolastico 2018/2019. Non saranno consentite assegnazioni provvisorie per grado di istruzione diverso da quello di appartenenza nei confronti del personale che non abbia ottenuto la conferma in ruolo per l’anno scolastico 2017/18, mentre si ricorda che la sequenza operativa che riguarda i titolari di sostegno che chiedono assegnazione provvisoria su sostegno, precede le utilizzazioni su sostegno dei docenti che sono titolari su posto comune, subito dopo verranno fatte le assegnazioni provvisorie su sostegno dei docenti che sono titolari su posto comune.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2968 bytes | Commenti?
Attività sindacale : da UAT di Forlì-Cesena e Rimini, sede di Rimini
Inviato da admin_CUSMA il 27/4/2018 15:13:18 (15 letture)

Uat di Forlì-Cesena e Rimini sede di Riminì 26 aprile 2018

CONVOCAZIONE OOSS SCUOLA
__________________________________________________

Rimini, 27/04/2018

Alle OO.SS. Provinciali
Comparto Scuola – Loro Sedi
Alle UU.OO. 3 – 4 – 9 (Sede)

Oggetto: Convocazione.

Le SS.LL. sono invitate ad un incontro presso questi uffici in Rimini C.so d’Augusto n. 231 il giorno 3 maggio p.v. alle ore 10 per esaminare e trattare i seguenti punti all’ordine del giorno:

1. Organici personale docente a.s. 2018/19;
2. Varie ed eventuali.


Il Dirigente
Giuseppe Pedrielli

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola" del 05 maggio 2018
Inviato da admin_CUSMA il 6/5/2018 0:09:16 (134 letture)

Contratto scuola: arretrati in ritardo ma più alti del previsto

di R. Palermo - 05/05/2018

Nuovi stipendi e arretrati contrattuali dovevano arrivare nelle tasche del personale della scuola già a marzo.
Poi i tempi si sono via via spostati così si è arrivati al mese di maggio.
La vicenda sta facendo legittimamente irritare docenti e Ata anche a causa di notizie del tutto errate che si sono diffuse in rete nelle ultime settimane.
Molti infatti temono (qualcuno afferma anzi di essere assolutamente certo) che a causa del ritardo il personale della scuola perderà anche qualche mese di arretrati.
In realtà le cose stanno diversamente.
E’ evidente che le tabelle divulgate a suo tempo dalle organizzazioni sindacali e anche quelle elaborate dalla nostra redazione proponevano le cifre degli arretrati spettanti fino al mese di marzo 2018.
Se gli arretrati verranno erogati a maggio le tabelle dovranno essere aggiornate; inoltre poichè gli aumenti maggiori riguardano proprio il periodo marzo/dicembre 2018, è chiaro che gli arretrati saranno sensibilmente più elevati. Per i tre mesi marzo/maggio 2018, infatti, ci saranno da 85 a 110 euro in più per ciascun mese, a seconda della fascia stipendiale. In pratica da 255 a 330 in più rispetto alle “vecchie” tabelle.

segue ...

Rango: 1.00 (1 voto) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2245 bytes | Commenti?
Comunicati : da USR Emilia Romagna
Inviato da admin_CUSMA il 3/5/2018 22:37:24 (27 letture)

USR EMILIA ROMAGNA 2 maggio 2018

AVVISO – Concorso docenti 2018: Regioni responsabili delle procedure concorsuali

Si pubblica in allegato, l’avviso prot. n. 8301 del 02/05/2018 dell’Ufficio I di questo Ufficio Scolastico Regionale relativo alle aggregazioni territoriali del Concorso personale docente 2018, D.D.G. 85/2018.
__________________________________________________

Bologna, 02/05/2018

AVVISO

Concorso personale docente 2018
Regioni responsabili delle procedure concorsuali
Come previsto dall’art. 2 comma 2 del bando di concorso di cui al Decreto n.85/2018, nella Gazzetta Ufficiale del 13 aprile u.s. - IV serie speciale - “Concorsi ed esami”, è stato pubblicato l’avviso relativo alle aggregazioni territoriali del concorso.
Si riporta, di seguito, l’elenco delle classi di concorso per le quali questo Ufficio Scolastico Regionale risulta responsabile della gestione dell’intera procedura concorsuale:

TABELLA 1: Classi di concorso/ambiti disciplinari le cui procedure saranno gestite dall’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 12431 bytes | Commenti?
Concorsi : da "LaTecnicadellaScuola" del 03 maggio 2018
Inviato da admin_CUSMA il 3/5/2018 20:35:00 (15 letture)

Concorso docenti abilitati: presto nota del Miur con alcuni chiarimenti

di Redazione - 03/05/2018

Nell’incontro al Miur di oggi giovedì 3 maggio 2018 è stato illustrato il contenuto di una nota di chiarimenti relativa al concorso riservato agli abilitati che sarà pubblicata nei prossimi giorni.

È stato anche comunicato che a breve saranno resi disponibili i programmi per le classi di concorso A027 e A066 che non erano previste nel DM 95/16 al quale si fa riferimento per lo svolgimento della prova orale non selettiva.

Rispetto allo svolgimento dell’orale per le classi di concorso incluse negli ambiti verticali che, come è noto, sarà unica, pur essendo previste graduatorie distinte, sarà chiarito che qualora si sia chiesta solo una delle due classi di concorso sarà possibile estrarre la traccia solo per quell’ordine di scuola.

Nella nota sarà anche chiarito che in caso di rinuncia all’individuazione da una graduatoria del concorso abilitati si sarà cancellati solo da tale graduatoria senza ulteriori conseguenze.

Per i docenti già di ruolo che dovessero accettare una individuazione dalle graduatorie del concorso abilitati sarà possibile fruire dell’aspettativa per supplenza annuale (Art. 36 del CCNL) solo nel caso di classi di concorso diverse. Nel caso invece si tratti della medesima classe di concorso (o del sostegno afferente alla medesima classe di concorso e viceversa) ci sarà l’immediata decadenza dal precedente impiego.

Saranno le commissioni a definire il calendario delle prove: l’avviso relativo alla data della prova orale, dovrà essere inviato ai candidati almeno 20 giorni prima della stessa.

Le graduatorie regionali di merito dovrebbero essere approvate entro il 31 agosto 2018 per poter essere utilizzate per le assunzioni relative al 2018/2019.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Comunicati : da UAT di Forlì-Cesena e Rimini, sede di Forlì
Inviato da admin_CUSMA il 3/5/2018 19:40:59 (21 letture)

UAT di Forlì-Cesena e Rimini, sede di Forlì 3 maggio 2018

Pubblicazione elenco docenti di scuola dell’Infanzia e Primaria richiedenti la trasformazione del rapporto di lavoro a tempo parziale con decorrenza dall' a.s 2018/19

AI DIRIGENTI SCOLASTICI DELLE DIREZIONI DIDATTICHE E
ISTITUTI COMPRENSIVI DELLA PROVINCIA LORO SEDI
ALLE OO.SS. DELLA SCUOLA LORO SEDI
ALL' ALBO SEDE


OGGETTO: O.M. n. 446 del 22.7.97 e successive modificazioni ed integrazioni - C.C.I.R. dell’ 8.6.2004.

Pubblicazione elenco docenti di scuola dell’Infanzia e Primaria richiedenti la trasformazione del rapporto di lavoro a tempo parziale con decorrenza dall' a.s. 2018/2019.
E’ pubblicato all'albo di questo Ufficio l'elenco dei docenti che hanno chiesto la trasformazione del rapporto di lavoro da tempo pieno a tempo parziale, con decorrenza dall' a.s. 2018/2019:

[segue]

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2874 bytes | Commenti?
Esami : Maturità 2018, Ordinanza con tutte le indicazioni operative
Inviato da admin_CUSMA il 3/5/2018 18:40:00 (27 letture)

Maturità 2018, Fedeli firma l’annuale Ordinanza con tutte le indicazioni operative

La Ministra dell’Istruzione, Valeria Fedeli ha firmato oggi 3 maggio - l’annuale Ordinanza che contiene tutte le indicazioni operative per i consigli di classe, le commissioni, le candidate e i candidati e la sintesi del calendario degli Esami.

Oggi la Ministra Fedeli, insieme al responsabile della struttura tecnica degli Esami di Stato, Ettore Acerra, ha anche scelto le tracce per la prima e le seconde prove che saranno rivelate il giorno degli scritti.

Ad oggi sono 509.307 le studentesse e gli studenti iscritti all’Esame, fatti salvi gli esiti degli scrutini finali. Di questi, 492.698 sono candidati interni. 25.606 sono le classi coinvolte nell’Esame, 12.865 sono le commissioni.

Open in new window


segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 4222 bytes | Commenti?
Formazione : Formazione docenti neo-assunti in congedo di maternità
Inviato da admin_CUSMA il 1/5/2018 11:22:30 (13 letture)

Formazione docenti neo-assunti in congedo di maternità

L’USR Emilia-Romagna, in una nota del 30 aprile, si è occupato del completamento delle attività di formazione di docenti neo-immessi in ruolo in congedo di maternità (ex astensione obbligatoria).

In proposito, l’articolo 6 del Decreto Ministeriale 27 ottobre 2015, n. 850, afferma che “Le attività formative previste per il periodo di prova sono organizzate in 4 fasi per una durata complessiva di 50 ore, come di seguito riportate, fermo restando la partecipazione del docente alle attività formative previste dall’istituzione scolastica ai sensi dell’articolo 1, comma 124 della Legge, sulla base di quanto previsto all’articolo 5:

incontri propedeutici e di restituzione finale (6 ore);
laboratori formativi (12 ore);
“peer to peer” e osservazione in classe (12 ore);
formazione on-line (20 ore).”


Nel caso di docenti che, pur avendo maturato i 180 giorni di servizio effettivo, di cui 120 di attività didattiche, per effetto
delle norme a tutela della maternità, non siano nelle condizioni di svolgere le 50 ore di attività formative prescritte dal Decreto Ministeriale sopra citato, è necessario contemperare le disposizioni relative allo svolgimento del periodo di formazione e prova con quelle a tutela e a sostegno della maternità di cui al T.U. n. 151 del 2001.

Quindi, l’USR ritiene che, limitatamente ai casi di astensione obbligatoria per maternità e ai fini del completamento delle 50 ore di formazione obbligatoria, sia possibile computare anche attività formative – riconosciute qualificanti dal Dirigente Scolastico – correlate al Patto per lo sviluppo professionale, quali ad esempio attività formative o peer to peer a distanza (web, skype,…), quelle attivate dall’istituzione scolastica o da reti di scuole, nonché quelle fruibili attraverso l’utilizzo della Carta del Docente.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Comunicati : Elezioni RSU (del comparto scuola)
Inviato da admin_CUSMA il 30/4/2018 0:40:00 (38 letture)

Open in new window
Elezioni RSU comparto scuola: Calo della Cgil -4% e dello Snals - 0,6%, in crescita GILDA, Uil e Anief, tiene la Cisl.


29 aprile 2018

Il risultato del voto per il rinnovo delle RSU del comparto scuola, quando mancano all’appello 200 seggi su 8.350 incomincia ad essere chiaro.

La Cgil pur rimanendo il primo sindacato del comparto perde il 4% dei voti (circa 18.000 voti in meno rispetto alla tornata del 2015).

Gli altri sindacati confermano le posizioni precedenti con poche variazioni.
In crescita di mezzo punto percentuale la GILDA degli Insegnanti che arriverebbe all’8,3%, così come la Uil-Scuola che passa dal 16,1% al 16,7%. Lo Snals anch'esso in flessione, passa dal 13,4 al 12,8 perdendo oltre mezzo punto in percentuale.
La Cisl Scuola sfiora il 25% e pur restando il secondo sindacato della scuola come numero di voti, riduce di parecchio la distanza dalla Cgil. Intorno al 6% l'Anief.
Qualcosa si può già dire anche sulla percentuale dei votanti che dovrebbe attestarsi intorno all’81-82%.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
« 1 2 (3) 4 5 6 ... 672 »

Cerca

Ricerca avanzata

Convenzioni Istituzioni
Convenzioni Istituzioni

Prossimi eventi
Nessun evento

Calendario
Mese PrecedenteMag 2018Mese Successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31
Oggi

Videonews

Informazioni sul sito
Webmasters

admin_CUSMA

gioacolo

giustim


Iscrizione
Open in new window



Newsletter
Iscrivetevi sulla nostra
Newsletter !
La vostra e-mail :

Formato 

Iscrizione avanzata.

Galleria

Nuovi utenti
syd73 24/3/2018
montemaggi 7/2/2018
GIULIOGRN 26/11/2017
dolcefranc 5/5/2017
mineanto 28/4/2017
frpche 25/4/2017
Albinoturc 15/3/2017
RenzettiB 14/11/2016
teruccia 22/10/2016
alberto 13/9/2016

Visite

da Giugno 2009

 

Gilda-Unams  |  Sito nazionale