username: password:      forget password  register
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

Menù principale

Gli Speciali
Mobilità
Utilizzazioni/Assegnazioni provvisorie
Contratti

Top News

Collegamenti


Federazione Gilda - Unams (FGU) di Forlì-Cesena e Rimini
Open in new window

La sede è aperta lunedì, mercoledì e venerdì dalle 16:00 alle 18:30 in Via Uberti 56/F a CESENA - Tel. 054726145
mail: gildafc@virgilio.it - PEC: fgu@pec.gildafc.eu
Cookie & Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie & Privacy Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie o alla nostra Privacy Policy, consulta la Cookie & Privacy Policy. Ignorando questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie e accetti la Privacy Policy. MAGGIORI INFORMAZIONI
Sondaggio
Sei favorevole alla regionalizzazione della scuola?
No
Non saprei
Non ho ancora approfondito l'argomento
RSS Feed
« 1 ... 284 285 286 (287) 288 289 »
Stampa : TuttoscuolaNEWS n. 408 del 21 settembre 2009
Inviato da admin_CUSMA il 21/9/2009 12:40:00 (507 letture)

TuttoscuolaNEWS n. 408, 21 settembre 2009

SOMMARIO

1. Quel minuto di silenzio nelle scuole

2. Insegnare e apprendere al tempo del virus

3. Clima avvelenato e tasso di conflittualità alle stelle

le altre notizie in esclusiva su TuttoscuolaFOCUS n. 301/408:

- I tempi della riforma della secondaria stringono

- La riforma delle superiori comincia soltanto dal primo anno?

- Come coniugare avvio graduale della riforma delle superiori e obiettivo finanziario

- Baci no, sapone sì

- Regioni pronte al confronto sul Titolo V

- Contratti di disponibilità: pressing sulla Gelmini di Regioni e organizzazioni sindacali

- Cina: supertaglio di un milione di insegnanti

La normativa della settimana in TuttoscuolaFOCUS:

(con sintesi e testo integrale dei provvedimenti):

- Norme per contrastare l'influenza AH1N1V

- Comunicazione materie esami di Stato - corsi sperimentali

- Rinvio giochi studenteschi

- Comunicazione sedi svolgimento elezioni RSU

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : Tuttoscuola - Gelmini: riforma delle scuole superiori confermata dal 2010
Inviato da admin_CUSMA il 18/9/2009 19:29:11 (500 letture)

Tuttoscuola - Gelmini: riforma delle scuole superiori confermata dal 2010

La riforma delle scuole superiori partirà dal 2010 senza slittamenti, cominciando dalla prima classe. La conferma viene dal ministro dell'istruzione Mariastella Gelmini, intervenuta alla premiazione dei vincitori del concorso "Il docente dell'anno", svoltasi nella sede dell'Anp.

Il ministro ha assicurato che non ci saranno slittamenti, anche se manca ancora il parere della Conferenza Stato-Regioni, "indispensabile per l'iter procedurale". Comunque, ha aggiunto Gelmini, il ministero sta già lavorando per la formazione degli insegnanti affinché siano pronti all'applicazione della riforma "e per fare in modo che nella seconda parte dell'anno ci sia un'opera di orientamento alle famiglie e agli studenti che devono essere messi nelle condizioni di conoscere le novità".

I genitori dovranno però scegliere la scuola a cui iscrivere i figli entro gennaio, massimo febbraio 2010, non "nella seconda parte dell'anno". Evidentemente l'orientamento al quale il ministro si riferisce riguarda non la scelta della scuola ma il funzionamento (profilo, obiettivi, contenuti, orari) della scuola già scelta in precedenza dalla famiglia.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : dal "Jornal da Manhã " portogallo - Protesta dei prof. sabato in piazza a Lisbona"
Inviato da admin_CUSMA il 18/9/2009 14:39:04 (544 letture)


Educação: Professores protestam sábado em três pontos da cidade de Lisboa

18 de Setembro de 2009da

Lisboa, 18 Set (Lusa) - Ministério da Educação, Assembleia da República e Palácio de Belém vão ser os 'alvos' de uma manifestação de professores no sábado, convocada pelos movimentos independentes contra uma legislatura de medidas "negativas e prejudiciais" para a escola pública.

A partir das 15:00 caberá a cada professor escolher o local onde se quer manifestar, tendo a organização apelado à utilização de vestuário negro. Ao contrário do que é habitual nos protestos dos docentes, não haverá lugar a discursos públicos.

"A ideia é dar importância às mensagens que serão colocadas em cada um dos três locais e à voz dos professores anónimos para que possam dar o seu testemunho sobre o que passaram nos últimos quatro anos", disse à Lusa Ricardo Silva, coordenador da Associação de Professores e Educadores em Defesa do Ensino (APEDE), um dos três movimentos que convocaram o protesto.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : 14.09.2009 - TuttoscuolaFOCUS n. 300/407
Inviato da admin_CUSMA il 14/9/2009 21:56:59 (527 letture)

TuttoscuolaNEWS n. 407

N. 407, 14 settembre 2009


SOMMARIO



1. Quasi 200 mila docenti cambiano sede anche quest’anno

2. Il piano della Gelmini per favorire la continuità didattica

3. Dove avanza il tempo pieno

4. La norma salva-precari apre un futuro nuovo per il settore

le altre notizie in esclusiva su TuttoscuolaFOCUS n. 300/407:


- La mappa della discontinuità didattica

- Secondaria superiore: la grande attesa

- Ciclone Brunetta: i sindacati bloccano il cambiamento

- Ma anche per la Gelmini il ’68 non è ‘placido’…

- Accordi separati: assente una nuova visione del rapporto Stato-Regioni

- Titolo V: la forza di crederci


La normativa della settimana in TuttoscuolaFOCUS:

(con sintesi e testo integrale dei provvedimenti):


- Atto di indirizzo primo ciclo

- Prova preselettiva concorso a dirigente tecnico

- Corsi integrativi licei artistici

- Lavoratori ex LSU


Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : da La Stampa.it: Tutte le novità per il nuovo anno scolastico
Inviato da admin_CUSMA il 12/9/2009 14:20:00 (533 letture)

TUTTE LE NOVITA' PER L'ANNO SCOLASTICO CHE INIZIA

ROMA
A pochi giorni dall’inizio del nuovo anno scolastico, il ministro dell’Istruzione, Mariastella Gelmini ha fatto il punto sulle principali novità introdotte nelle scuole, dalle elementari alle superiori.
Alcuni studenti, quelli che in base all’autonomia scolastica, sono già tornati tra i banchi nei giorni scorsi, le stanno già sperimentando. Per la maggior parte delle scuole, invece, saranno operative da lunedì prossimo.

Ecco le novità per l’anno scolastico 2009/2010:

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3017 bytes | Commenti?
Stampa : Professione docente di settembre
Inviato da admin_CUSMA il 8/9/2009 10:20:58 (603 letture)

Sommario:

Pag 1- Costituzione: elusa dai politici. Di Rino Di Meglio. - Pag 2 - Vu’ imparà? Di Stefano Borgarelli. - Pag 3 – Legge 3 agosto 2009, n.102. Di Gina Spadaccino. - Pag 4 – L'ago nel pagliaio. Di Gina Spadaccino. - Pag 5 - Inizio difficile per un anno scolastico complicato. Di Fabrizio Reberschegg. - Pag. 6 - Convegno Insegnanti, Costituzione e Scuola. - Pag. 7 - La Costituzione si insegna con il comportamento. Di Renza Bertuzzi. - Pag. 8 - La Matematica unisce e insegna a parlare. A cura di Renza Bertuzzi. - Come la matematica fa cittadinanza. Di Maurizio Berni. - Pag. 9 - Bullismo oggi. Di Fernando Buonomo. - Pag. 10 - Importanti vittorie della Gilda a ... - Pag. 11 - Viaggio in Finlandia. Di Paola Cavallari. - Pag. 12 - Vita in provincia.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : dal Messaggero - Scuola, Ministero: meno di 10.000 i precari non confermati. Nuove proteste
Inviato da admin_CUSMA il 2/9/2009 19:45:08 (634 letture)

Scuola, Ministero: meno di 10.000 i precari non confermati. Nuove proteste
Il Codacons denuncia Gelmini e direttori scolastici regionali

ROMA (2 settembre) - Mentre si moltiplicano manifestazioni e proteste di precari, associazioni sindacali e dei consumatori contro i tagli degli organici previsti dal decreto del ministro Mariastella Gelmini, il ministero dell'Istruzione ha diffuso una nota in cui definisce falsi i dati sui precari diffusi in queste ore. Secondo il Miur sono meno di diecimila gli insegnanti non di ruolo a cui non verrà confermata la supplenza, dal momento che la razionalizzazione del sistema scolastico ha riguardato 42.000 unità di personale, e che 32.000 di questi sono andati in pensione. La nota prosegue dichiarando che «il Ministero sta lavorando per dare al più presto una risposta ai precari coinvolti nella razionalizzazione».

Tra le varie proteste, arriva anche una proposta: il sindacato Gilda degli Insegnanti/FGU chiede il prepensionamento di due o tre anni per i docenti di ruolo, così da rendere disponibili le cattedre per i precari da anni in attesa d'assunzione. «Anticipare la pensione di un solo anno - spiega Rino di Meglio, coordinatore nazionale - farebbe recuperare circa 20.000 posti di lavoro, risolvendo un grave problema sociale».

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 4950 bytes | Commenti?
Stampa : da Repubblica.it: L’ufficio scolastico dell'Emilia-Romagna «Per i presidi vietato criticare la Gelmini»
Inviato da admin_CUSMA il 27/8/2009 14:35:31 (908 letture)

L’ufficio scolastico «Per i presidi vietato criticare la Gelmini» ANDREA BONZI

Guai a parlare male della riforma Gelmini. È un monito dal sapore di censura, quello lanciato ieri dal direttore dell’Ufficio scolastico regionale (Usr) dell’Emilia-Romagna, Marcello Limina ai dirigenti scolastici del territorio e in particolare a Daniela Turci, consigliera comunale del Pd a Bologna e responsabile Scuola del partito, nonché preside dell’istituto comprensivo 10, che aveva “osato” criticare i tagli imposti dalla nuova legge.

GARAGNANI CHIAMA, L’USR RISPONDE

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3483 bytes | Commenti?
Stampa : da TUTTOSCUOLA - Il piano della Gelmini per favorire la continuità didattica
Inviato da admin_CUSMA il 20/9/2009 11:50:00 (529 letture)

Il piano della Gelmini per favorire la continuità didattica 20.09.2009


Nell'intervista a Tuttoscuola di settembre Mariastella Gelmini spiega che intende agire su due fronti per ridurre il "carosello" dei docenti. "Interverrò sulla mobilità territoriale e professionale del personale di ruolo con opportune limitazioni temporali e intendo dare la possibilità ai dirigenti scolastici di confermare per più anni nella stessa sede il personale non di ruolo che ha ben operato, in modo da ridurre la girandola delle cattedre. In troppi casi e per troppi anni - dice la Gelmini - le logiche di tutela delle garanzie del personale hanno preceduto di fatto il diritto degli studenti e le esigenze di efficienza del sistema".

segue

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3018 bytes | Commenti?
Stampa : da La Tecnica della Scuola - Pensionamenti "coatti": arriva la circolare applicativa
Inviato da admin_CUSMA il 18/9/2009 19:20:00 (1051 letture)

Pensionamenti "coatti": arriva la circolare applicativa

di R.P.

Con la legge 102 dell'agosto scorso si torna ai pensionamenti legati alla anzianità contributiva. L'Anp contesta la norma e minaccia di chiedere l'intervento della Corte Costituzionale.
Torna nuovamente d’attualità la questione del “pensionamento coatto” dei dipendenti pubblici.
La norma risale alla scorsa estate, quando venne approvata la legge 133 che, all’articolo 72, prevedeva per le Pubbliche amministrazioni (e quindi anche per il Ministero dell’Istruzione) la possibilità di rescindere in modo unilaterale il contratto di lavoro con i dipendenti che avessero raggiunto i 40 anni di contributi.
Con la legge n. 15 del 5.03.2009 le regole vennero modificate e i 40 anni di contributi diventarono 40 anni di effettivo servizio.
Con la legge n. 102 del’agosto scorso si è ritornati ancora una volta ai 40 anni di contributi.
Pochi giorni fa il ministro Renato Brunetta ha trasmesso a tutte le Amministrazioni statali la circolare n. 4 che contiene indicazioni operative per dare attuazione alla norma.
Intanto è bene precisare che secondo la legge la risoluzione del contratto di lavoro non è un atto obbligatorio, ma è rimessa alla valutazione della Pubblica Amministrazione.
Inoltre dall’applicazione della legge sono esclusi sia i professori universitari e i magistrati, sia i dirigenti medici responsabili di strutture complesse.
Rientrano invece a pieno titolo non solo i docenti e il personale Ata del comparto scuola, ma anche i dirigenti scolastici.
Rispetto alla norma precedente contenuta nella legge 133 dello scorso anno, quella attuale prevede un termine oltre il quale il “pensionamento coatto” non potrà più essere adottato: infatti si dice esplicitamente che la regola vale esclusivamente per il triennio 2009/2011; pertanto a partire dal 1° gennaio 2012 si dovrebbe tornare al meccanismo consueto.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2769 bytes | Commenti?
Stampa : dal Corriere della Sera: Scuola, stop di due anni ai trasferimenti
Inviato da admin_CUSMA il 15/9/2009 23:53:18 (597 letture)

Scuola, stop di due anni ai trasferimenti

Istruzione Sono 200 mila i docenti che ogni settembre cambiano sede. Il ministro insiste: in cattedra solo didattica


NAPOLI — Il ministro dell’Istruzione Mariastella Gelmini ha scelto l’istituto di rieducazione minorile di Nisida per inaugurare ieri mattina l’anno scolastico. All’isolotto che ospita il carcere, tra Posillipo e Pozzuoli, ha preferito arrivare via mare, per evitare insegnanti precari rimasti senza lavoro, genitori di bambini delle scuole elementari e gruppi di disabili che l’aspettavano lungo la strada. Sicuramente erano pronti a contestarla, ma avrebbero voluto anche incontrarla per esporle le loro ragioni. Lei ha preferito evitare ed è arrivata senza intoppi alla cerimonia organizzata a Nisida. segue...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3417 bytes | Commenti?
Stampa : da Tuttoscuola - Riforma della scuola superiore - Conferenza unificata in crisi. Slittano i tempi per le superiori
Inviato da admin_CUSMA il 13/9/2009 20:01:48 (574 letture)

Conferenza unificata in crisi. Slittano i tempi per le superiori

12.09.2009 - Il rinvio di discussione delle sezioni primavera non è il solo problema toccato dalla crisi della Conferenza unificata.

Il pacchetto sulla scuola non ancora discusso e di cui non è possibile conoscere, al momento attuale, la data di trattazione, comprende anche gli schemi di regolamento per il riordino dei licei e per la riforma del'istruzione tecnica e professionale.
Praticamente l'intera procedura consultiva è ancora ai nastri di partenza, se si escludono i pareri del Consiglio nazionale della pubblica istruzione. Mancano infatti i pareri, appunto, della conferenza unificata, del Consiglio di Stato, e anche quello della Commissioni parlamentari, un passaggio importante quest'ultimo, inizialmente non previsto, ma inserito recentemente in forza di una specifica normativa voluta dal ministro Brunetta (legge 69/2009).

Soltanto al termine di questa lunga e complessa procedura, il Consiglio dei ministri potrà adottare in via definitiva i regolamenti per avviarli, poi, alla fase formale di approvazione con firma del Capo dello Stato, registrazione della Corte dei Conti e pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale.

A novembre, quando le istituzioni scolastiche avvieranno i contatti con le famiglie degli studenti in vista delle iscrizioni per il prossimo anno, anno di avvio della riforma del secondo ciclo, dovranno essere sostanzialmente noti i testi dei regolamenti, almeno nella stesura della approvazione finale da parte del Consiglio dei Ministri.

Non è difficile prevedere che il blocco dell'attività della Conferenza unificata, sede di coordinamento istituzionale fra Stato, Regioni ed autonomie locali, potrebbe avere ricadute sui tempi previsti per l'approvazione dei regolamenti.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : da Repubblica - Rapporto shock. Gelmini: riforma necessaria
Inviato da admin_CUSMA il 10/9/2009 0:56:33 (580 letture)

Rapporto shock. Gelmini: riforma necessaria

di MARIO REGGIO

ROMA - Pagati poco. Senza un sistema di valutazione moderno. Abbandonati a se stessi. Sono gli insegnanti della scuola italiana. È l´impietoso quadro tracciato dal rapporto dell´Ocse presentato ieri. E ancora. Eccessivo il numero delle ore d´insegnamento. Troppi i docenti rispetto agli studenti: uno ogni 11 rispetto ad una media di 1 a sedici. L´Italia, è vero, investe meno degli altri Paesi nell´istruzione e nell´università. Ma i risultati dei livelli di apprendimento relegano l´Italia nelle parti basse della graduatoria internazionale. segue

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2882 bytes | Commenti?
Stampa : da TUTTOSCUOLA N. 406, 7 settembre 2009
Inviato da admin_CUSMA il 7/9/2009 15:40:00 (540 letture)

TuttoscuolaNEWS n. 406

N. 406, 7 settembre 2009


SOMMARIO


1. Il ministro Gelmini a Tuttoscuola: è l’ora del cambiamento

2. Ma ci sono i fondi per la carriera e il merito?

3. Conferenza unificata in crisi/1. In alto mare le sezioni primavera

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 1157 bytes | Commenti?
Stampa : da "La Stampa.it" - Scuola: Precari, proteste in tutta Italia
Inviato da admin_CUSMA il 2/9/2009 0:49:49 (673 letture)

TAGLI E POLEMICHE
Precari, proteste in tutta Italia

Manifestazioni contro i tagli della Gelmini: presidi a Roma, Milano e Torino

Continua la protesta dei precari della scuola. Cinque supplenti in attesa di ricevere l’assegnazione per una cattedra si sono spogliati rimanendo in mutande davanti al liceo scientifico Newton a Roma per protestare, hanno detto, contro il loro stato di precarietà in quanto da anni non sono stati ancora messi in ruolo. Quasi cento supplenti sono da ore nel liceo scientifico in attesa di ottenere la cattedra per l’insegnamento di educazione fisica nelle scuole romane. Il liceo Newton, in viale Manzoni, è una delle otto scuole polo per l’assegnazione delle cattedre disponibili in vista della nomina di 4.986 docenti, tra supplenti e di ruolo, e oltre 4.041 amministrativi nella capitale. Oltre al Newton, a Roma le scuole polo dove partiranno le altre assegnazioni di supplenze, anche nei prossimi giorni, sono Daniele Manin, Settembrini, Leonardo Da Vinci, Cristoforo Colombo, Galileo e istituti superiori di via Asmara e via Tuscolana.La protesta, inscenata nel giardino del liceo Newton, è durata alcuni minuti. I supplenti hanno anche esposto un cartello con la scritta «Dopo anni di precariato ancora in mutande». «Ormai in Italia, per essere ascoltati, si è costretti a fare gesti clamorosi come quello di oggi, in pieno stile ’Full Monty»’, ha commentato il dirigente scolastico del liceo Mario Rusconi, vice presidente dell’Associazione nazionale presidi. segue

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 5415 bytes | Commenti?
« 1 ... 284 285 286 (287) 288 289 »

Cerca

Ricerca avanzata

Convenzioni Istituzioni
Convenzioni Istituzioni

Prossimi eventi
Nessun evento

Calendario
Mese PrecedenteLug 2019Mese Successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31
Oggi

Videonews

Informazioni sul sito
Webmasters

admin_CUSMA

gioacolo

giustim


Iscrizione
Open in new window



Newsletter
Iscrivetevi sulla nostra
Newsletter !
La vostra e-mail :

Formato 

Iscrizione avanzata.

Galleria

Nuovi utenti
MARTACOCCO 10/6/2019
jcmontes 7/5/2019
SALVATORE 12/4/2019
giova1959 26/3/2019
Angelarosa 16/1/2019

Visite

da Giugno 2009

 

Gilda-Unams  |  Sito nazionale