username: password:      forget password  register
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

Menù principale

Gli Speciali
Mobilità
Utilizzazioni/Assegnazioni provvisorie
Contratti

Top News

Collegamenti


Federazione Gilda - Unams (FGU) di Forlì-Cesena e Rimini
Open in new window

La sede è aperta lunedì, mercoledì e venerdì dalle 16.30 alle 18.30 in Via Uberti 56/F a CESENA - Tel. 054726145
mail: gildafc@virgilio.it - PEC: fgu@pec.gildafc.eu
Cookie Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Ignorando questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
RSS Feed
« 1 2 3 (4) 5 6 7 ... 249 »
Stampa : da "La tecnica della scuola" del 14 maggio 2017
Inviato da admin_CUSMA il 14/5/2017 19:22:24 (82 letture)

Formazione docenti, arrivano le lezioni differite ad personam

A. Giuliani - Sabato, 13 Maggio 2017

Con l’adozione della Legge 107/15, la formazione obbligatoria ha assunto le sembianze di un atto rilevante e da assolvere sempre e comunque.
Anche quando il tempo è tiranno. Capita, infatti, come in questo scorcio di fine anno scolastico, che molti docenti lamentino la necessità di raggiungere il “tetto” minimo di ore di formazione obbligatoria imposto dal proprio Collegio dei Docenti (in genere tra le 20 e le 30 annue) dovendo fare i conti con impellenti impegni di lavoro e il termine delle lezioni che incombe: ecco che allora, vengono in loro soccorso le lezioni on line, in particolare i cosiddetti webinar: le lezioni formative fruibili comodamente da casa, tramite un computer collegato alla rete internet.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3242 bytes | Commenti?
Stampa : da "La tecnica della scuola" dell'11 maggio 2017
Inviato da admin_CUSMA il 11/5/2017 20:59:20 (101 letture)

Assunzioni, quest’estate saranno 52mila: raggiunta intesa Mef-Miur

A. Giuliani - Mercoledì, 10 Maggio 2017

Sono circa 52.000 i posti disponibili quest'anno per le assunzioni di docenti nella scuola pubblica.

A comunicarlo è il Miur con un comunicato emesso nel tardo pomeriggio del 10 maggio.
Si tratta di cattedre che verranno coperte con contratti a tempo indeterminato, favorendo così la continuità didattica e una maggiore stabilità del personale.
Il conteggio è stato reso pubblico dopo che nella serata del 9 maggio è stata raggiunta l’intesa tra Miur e ministero dell'Economia e delle Finanze sull’attuazione della norma inserita in legge di Bilancio, la quale prevede la trasformazione di 15.100 posti dell’organico di fatto, assegnati ogni anno a supplenti, in altrettanti posti dell’organico di diritto da coprire con docenti di ruolo con contratti a tempo indeterminato.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 4110 bytes | Commenti?
Stampa : da "La tecnica della scuola" dell'8 maggio 2017
Inviato da admin_CUSMA il 8/5/2017 20:00:00 (75 letture)

Open in new window
Fedeli: non mi ricandiderò. Entro due anni tutti ci invidieranno il nostro sistema scolastico

Andrea Carlino - Lunedì, 08 Maggio 2017

La ministra dell'Istruzione, Valeria Fedeli, è intervenuta al Festival della Tv e dei nuovi media a Dogliani. Intervistata da Lilli Gruber, Fedeli ha annunicato che non si ricandiderà: "Ho scelto di essere qui con voi e non all'Assemblea del PD.

"Non credo mi ricandiderò. Sono riformista, progressista e femminista: vorrei occuparmi in maniera più specifica del maltrattamento sulle donne e i bambini". Poi precisa: "Non mi autoproporrò, ma considererò eventuali proposte".
"Noi abbiamo un'ottima scuola elementare, storicamente", afferma la ministra: "Dobbiamo intervenire sull'insegnamento​ impartito nelle scuole medie. Bisogna rinnovare le conoscenze. Voglio puntare sull'insegnamento della lingua inglese e sulla conoscenza della lingua italiana". E ancora: "Se andiamo avanti così tra due anni ci invidieranno il sistema scolastico. Sì anche all'alternanza scuola-lavoro e alle lauree professionalizzanti, percorsi che vanno diversificati dalle scuole professionali".

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2175 bytes | Commenti?
Stampa : da "Il Sole 24 Ore" dell'8 maggio 2017
Inviato da admin_CUSMA il 8/5/2017 0:00:00 (82 letture)

Per la stabilizzazione dei docenti pronte altre 12-15mila cattedre

Il condizionale è ancora d’obbligo: le trattative, tecniche e politiche, proseguite anche ieri, a palazzo Chigi, tra la ministra dell’Istruzione, Valeria Fedeli, e il collega dell’Economia, Pier Carlo Padoan, accompagnati dai rispettivi staff, stanno arrivando a un punto d’incontro.

di C. Tucci - 08/05/2017


Oltre 21mila cattedre che si libereranno a settembre con il turn-over (si scenderà a circa 20mila effettive, tra rinunce e decessi); a cui si potrebbero aggiungere altre 12-15mila trasformazioni di posti oggi funzionanti in “organico di fatto”, e quindi affidati a un supplente, in posti “di diritto”, da coprire cioè a tempo indeterminato.

La trattativa
Il condizionale è ancora d’obbligo: le trattative, tecniche e politiche, proseguite anche ieri, a palazzo Chigi, tra la ministra dell’Istruzione, Valeria Fedeli, e il collega dell’Economia, Pier Carlo Padoan, accompagnati dai rispettivi staff, stanno arrivando a un punto d’incontro. Un nuovo “faccia a faccia” è in calendario per inizio prossima settimana: sulle immissioni in ruolo dei 20mila posti da pensionamento non ci sarebbero problemi; le ultime limature (e gli ultimi conti) riguardano invece i posti da convertire da “fatto” in “diritto”, con il Mef fermo a 12mila (tra cui i 2.200 per i licei musicali e i circa 2mila di sostegno), e il Miur che invece preme per arrivare ad almeno 15mila, abbassando la stima iniziale di 25mila cattedre (l’operazione è comunque coperta con 140 milioni di euro quest’anno, e 400 milioni a regime, stanziati con la precedente legge di Bilancio).

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 5515 bytes | Commenti?
Stampa : dalla delegazione Gilda al Miur - incontro del 4 maggio 2017
Inviato da admin_CUSMA il 6/5/2017 0:11:49 (102 letture)

Resoconto incontro MIUR-OOSS di giovedì maggio 2017

dalla delegazione Gilda/FGU

Il giorno 04 maggio 2017, presso il MIUR, si sono incontrate la delegazione di parte pubblica formata dalla DG Personale e le OOSS rappresentative per discutere il seguente odg:
1) Informativa nota dotazioni organiche personale docente a.s. 2017/2018;
2) Passaggio da ambito a scuola.

L’Amministrazione si è presentata all’informativa senza i dati richiesti dalle OOSS e con notizie ancora incerte sul numero effettivo di posti che il MEF concederebbe per il passaggio dall’organico di fatto a quello di diritto. La richiesta portata avanti dal MIUR in origine era di 25.000 posti, la risposta del MEF è ferma a soli 9.600 posti, comprensivi dei 2.200 dei licei musicali e dei circa 2.000 di sostegno. Nonostante le reiterate richieste da parte della Ministra i posti potrebbero aumentare massimo fino ai 12.000/13.000.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3839 bytes | Commenti?
Stampa : da "La tecnica della scuola" del 3 maggio 2017
Inviato da admin_CUSMA il 4/5/2017 16:50:00 (45 letture)

Open in new window
Dirigenti scolastici annunciano lo sciopero della fame

Fabrizio De Angelis - Mercoledì, 03 Maggio 2017

Che nelle ultime settimane nelle presidenze si respirasse un’aria pesante lo abbiamo più volte raccontato, ma adesso i presidi, o quantomeno alcuni, fanno sul serio.
Infatti, il sindacato Dirigentiscuola, che conta più di 500 adesioni, ha annunciato lo sciopero della fame.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : da "La tecnica della scuola.it" del 2 maggio 2017
Inviato da admin_CUSMA il 2/5/2017 15:49:48 (159 letture)

Formazione obbligatoria: è corsa contro il tempo per raggiungere il tetto-ore stabilito in Collegio

Alessandro Giuliani - Lunedì, 01 Maggio 2017


Nell’anno dell’avvio, sembra piegarsi verso il basso la qualità della formazione obbligatoria del personale docente della scuola pubblica.
Giungono in redazione notizie di diverse scuole dove il monte ore annuale da svolgere, stabilito dal Collegio dei docenti non è stato ancora completato: si tratta delle lezioni formative che si rifanno al Cfu, il credito formativo universitario, il quale, secondo le specifiche Anvur, è pari ad un riconoscimento di un impegno complessivo pari a 25 ore complessive.
Ad oggi, ad anno scolastico quasi terminato, per la stragrande maggioranza dei docenti quel “pacchetto” minimo è ancora da raggiungere. E si prevede, quindi, un mese di maggio, appena iniziato, durante il quale molti insegnanti saranno costretti agli “straordinari”, proprio per completare quelle ore sinora non svolte.
Ora, il fatto che per frequentare i corsi formativi organizzati dalle scuole ci sia tempo fino al prossimo 30 settembre (per la rendicontazione delle scuole al Miur il 30 ottobre 2017), non deve ingannare: perché è altamente improbabile che i docenti si iscrivano ai corsi in piena estate o in corrispondenza dell’inizio del prossimo anno scolastico. Come è ancora meno probabile pensare che possano contare sul mese di giugno, votato alle valutazioni finali, agli scrutini, agli Esami di Stato e ai tanti adempimenti di fine anno.

segue ...

Rango: 8.00 (1 voto) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 7156 bytes | Commenti?
Stampa : da "La tecnica della scuola" del 30 aprile 2017
Inviato da admin_CUSMA il 30/4/2017 23:48:02 (71 letture)

Open in new window
Primarie Pd, Renzi torna in sella con oltre il 70%: la ministra Fedeli ha votato per lui

A. Giuliani - Domenica, 30 Aprile 2017

Matteo Renzi ha vinto le primarie del Pd, tornando in sella dopo la pesante sconfitta al referendum d’autunno e le dimissioni da presidente del Consiglio.
Al voto si sono recati quasi 2 milioni di elettori (alle ultime primarie erano stati circa 2,8 milioni), scongiurando le previsioni negative di chi diceva che la scissione di Bersani e D'Alema, consumatasi dopo il 4 dicembre avrebbe creato un contraccolpo negativo: alla fine, commenta l’Ansa, il calo è stato contenuto e in alcuni momenti si sono create file ai seggi che hanno allungato l'orario di chiusura.
Così come non sono mancate denunce e accuse incrociate tra le mozioni rivali: annullati i voti di Nardò, Gela e Cariati mentre a Napoli, dove il deputato renziano Ernesto Carbone era stato mandato come 'osservatore' in Campania.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2592 bytes | Commenti?
Stampa : da "La Tecnica della Scuola " del 12 maggio 2017
Inviato da admin_CUSMA il 12/5/2017 16:40:00 (78 letture)

Open in new window
Chiamata diretta: stop ai colloqui, tornano le graduatorie

R. Palermo - Venerdì, 12 Maggio 2017


Per assegnare alle scuole i docenti titolari sugli ambiti non si faranno più i colloqui e verranno ripristinati, almeno in molti casi, punteggi e graduatorie.

Lo spiegano chiaramente le linee guida predisposte dai sindacati del comparto (Cgil, Cisl, Uil e Snals) con un ricco "kit" inviato ai dirigenti scolastici e alle RSU.
Si ritorna al "protagonismo degli organi collegiali", annunciano i sindacati.
Ovviamente resta da vedere se i ds iscritti a Cgil, Cisl, Uil e Snals si adegueranno alle indicazioni dei propri sindacati o se si atterranno al testo della ipotesi contrattuale dell'11 aprile che non parla né di punteggi, nè di eliminazione dei colloqui che sono invece pienamente giustificati dalla legge 107.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3697 bytes | Commenti?
Stampa : da "La tecnica della scuola" del 10 maggio 2017
Inviato da admin_CUSMA il 10/5/2017 15:30:49 (68 letture)

Test Invalsi tra le polemiche: costano 14 milioni l’anno, il 20% dei prof aiuta gli alunni

A. Giuliani - Mercoledì, 10 Maggio 2017


La Tecnica della Scuola lo aveva previsto: la revoca dello sciopero proclamato per il 9 maggio dai sindacati di base non ha bloccato le proteste contro i test Invalsi.
Perché se è vero che, dati Invalsi alla mano, su scala nazionale avrebbero partecipato alle prove circa il 97% degli studenti (su 543.635 allievi delle scuole superiori interessati). Ma è altrettanto vero che in migliaia hanno manifestato in tutta Italia hanno cercato di boicottare le prove.
A Roma, secondo il Fronte della Gioventù comunista, l'85% degli studenti di seconda ha consegnato il test in bianco al Liceo Argan, il 70% al D'Assisi e il 60% all'Itis Hertz.
A Milano adesione quasi totale al Liceo Omero, dove il 95% degli alunni si è rifiutato di svolgere la prova, mentre l'Iis Oriani - Mazzini ha boicottato al 70%.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3906 bytes | Commenti?
Stampa : da "La tecnica della scuola" dell'8 maggio 2017
Inviato da admin_CUSMA il 8/5/2017 19:46:15 (43 letture)

Test Invalsi alle superiori, salta lo sciopero ma la protesta rimane viva
Alessandro Giuliani - Lunedì, 08 Maggio 2017

Il mancato sciopero dei sindacati di base sui test Invalsi del 9 maggio ha tutta l’aria di trasformarsi in una cassa di risonanza più forte della protesta ordinaria.

Lo si evince da un durissimo comunicato con cui Cobas e Unicobas ripercorrono la vicenda, ricordando che la Commissione di Garanzia ha dato “di fatto una mano all’Invalsi, al Miur, alla ministra Fedeli e al governo” andando a colpire “il diritto legittimo di tanti lavoratori delle scuole Superiori a battersi contro gli assurdi quiz Invalsi”.
Quelli che gli stessi sindacati di base hanno definito degli “indovinelli” prodotti dal “docente somministratore di prove standardizzate e ‘illustratore’ di manuali per quiz, nel quadro dell’immiserimento materiale e culturale della scuola pubblica e del ruolo degli insegnanti, trasformati in ‘manovali intellettuali’ tuttofare”.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2619 bytes | Commenti?
Stampa : da "La tecnica della scuola" del 6 maggio 2017
Inviato da admin_CUSMA il 7/5/2017 1:03:06 (141 letture)

Organici 2017/18, la Circolare confermerà i posti normali e di potenziamento: aumenti minimi

A. Giuliani - Venerdì, 05 Maggio 2017


È prevista per metà maggio l’attesa Circolare sugli organici dei docenti 2017/18.

L’annuncio è arrivato dai dirigenti ministeriali nel corso dell’incontro tenuto il 4 maggio con i sindacati.
Il nodo rimane quello delle trasformazioni delle cattedre in organico di fatto: tramontato l’ambizioso progetto del Miur di incamerarne 25mila, si sta cercando ora di capire se ci si fermerà alle 9.600 annunciate dall’amministrazione o se ci si potrà spingere oltre di 3mila cattedre.
In ogni caso, si tratterà di numeri fortemente ridimensionati. Numeri, tra l’altro, che in caso di sdoppiamento delle classi, dovuto ad un incremento degli alunni sopra i limiti massimi consentiti, vanificheranno in partenza qualsiasi aumento di organico.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 1942 bytes | Commenti?
Stampa : da "La tecnica della scuola" del 4 maggio 2017
Inviato da admin_CUSMA il 4/5/2017 21:29:06 (160 letture)

Open in new window
Stabilizzazioni in arrivo per i precari dello Stato. Le ultime novità

Andrea Carlino - Giovedì, 04 Maggio 2017

Stabilizzazioni in arrivo per gli statali. Così come riporta Italia Oggi, il personale del pubblico impiego potrà essere assunto a tempo indeterminato. I lavoratori che potranno accedere al posto fisso dovranno aver maturato negli ultimi otto anni almeno tre anni di servizio anche non continuativi alle dipendenze di una pubblica amministrazione.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2255 bytes | Commenti?
Stampa : da "La tecnica della scuola" del 4 maggio 2017
Inviato da admin_CUSMA il 4/5/2017 16:38:09 (62 letture)

Esami di Stato 2017, Fedeli firma Ordinanza: scelte anche le tracce per le prove

L. La Gatta - Giovedì, 04 Maggio 2017


La Ministra Fedeli ha firmato oggi, 4 maggio, l’annuale Ordinanza contenente date e indicazioni operative per i consigli di classe, le commissioni e i candidati ai prossimi esami di Stato del II ciclo.
Francesco Branca, a capo della struttura tecnica degli Esami di Stato, ha anche annunciato in un video che sono state scelte, in queste ore, anche le tracce per la prima e le seconde prove. Nelle prossime settimane saranno diffusi ulteriori video, post dedicati, grafiche e tutorial attraverso i canali social del Miur.
L'ordinanza ricorda che entro il prossimo 15 maggio i consigli di classe dovranno predisporre il documento da consegnare alle commissioni con tutte le indicazioni relative al percorso formativo seguito dalle studentesse e dagli studenti, con gli elementi che potranno essere valorizzati, in particolare, nella terza prova o in sede di colloquio. La prima riunione plenaria delle commissioni è fissata per lunedì 19 giugno, alle ore 8.30.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3932 bytes | Commenti?
Stampa : da "La tecnica della scuola" del 01 maggio 2017
Inviato da admin_CUSMA il 1/5/2017 20:30:54 (60 letture)

Cari deputati e senatori, ma sapete come sono fatte le scuole?

R. Palermo - Lunedì, 01 Maggio 2017

Le agenzie di stampa, da noi riprese poche ore fa, ci raccontano di un disegno di legge depositato in Parlamento per rendere obbligatori corsi di formazione finalizzati a preparare il personale scolastico a praticare la cosiddetta "manovra di Heimlich".
La manovra è una particolare tecnica che potrebbe rivelarsi fondamentale nei casi di soffocamento causati dalla ostruzione delle vie respiratorie.
L'intento è nobile e va certamente apprezzato.
Ma, leggendo le prime notizie di agenzia, c'è francamente da sorridere.
Intanto il disegno di legge prevede la consueta clausola di invarianza: le risorse per i corsi di formazione dovranno essere ricavate dagli stanziamenti ordinari già esistenti.
L'aspetto che desta maggiori perplessità è però un altro: “il dirigente scolastico - si legge nel testo del progetto di legge - assicura la presenza di almeno un’unità formata ad eseguire la manovra di disostruzione delle vie aeree presso ogni plesso”.
Peccato che in molte aree del territorio nazionale le scuole dell'infanzia formate da una o due sezioni sono la maggior parte: questo, nel concreto, vorrebbe dire che - a conti fatti - tutti gli insegnanti di scuola dell'infanzia dovrebbe essere formati.

segue ...

Rango: 10.00 (1 voto) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2611 bytes | Commenti?
« 1 2 3 (4) 5 6 7 ... 249 »

Cerca

Ricerca avanzata

Convenzioni Istituzioni
Convenzioni Istituzioni

Prossimi eventi
Nessun evento

Calendario
Mese PrecedenteGiu 2017Mese Successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30
Oggi

Videonews

Informazioni sul sito
Webmasters

admin_CUSMA

gioacolo

giustim


Iscrizione
Open in new window



Newsletter
Iscrivetevi sulla nostra
Newsletter !
La vostra e-mail :

Formato 

Iscrizione avanzata.

Galleria

Nuovi utenti
dolcefranc 5/5/2017
mineanto 28/4/2017
frpche 25/4/2017
Albinoturc 15/3/2017
RenzettiB 14/11/2016
teruccia 22/10/2016
alberto 13/9/2016
fortunata 3/8/2016
PaolaS 29/6/2016
Matilde_00 28/6/2016

Visite

da Giugno 2009

 

Gilda-Unams  |  Sito nazionale