username: password:      forget password  register
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

Menù principale

Gli Speciali
Mobilità
Utilizzazioni/Assegnazioni provvisorie
Contratti

Top News

Collegamenti


Federazione Gilda - Unams (FGU) di Forlì-Cesena e Rimini
Open in new window

La sede è aperta lunedì, mercoledì e venerdì dalle 16.30 alle 18.30 in Via Uberti 56/F a CESENA - Tel. 054726145
mail: gildafc@virgilio.it - PEC: fgu@pec.gildafc.eu
Cookie Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Ignorando questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
« 1 ... 619 620 621 (622) 623 624 625 ... 676 »
Stampa : Ravenna: Il sindaco Matteucci scrive al Prefetto: «Situazione grave»
Inviato da admin_CUSMA il 3/4/2010 21:50:00 (673 letture)

Ravenna 2.04.2010
Scuola - Il sindaco della città Romagnola scrive al Prefetto: «Situazione grave»

Sulla situazione in cui versa la scuola Fabrizio Matteucci Sindaco di Ravenna ha inviato una lettera al Prefetto Compagnucci

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Aggiornamento professionale : da Agenzia Nazionale per lo sviluppo dell'Autonomia Scolastica - Corso di 50 ore per insegnare inglese dal prossimo anno scolastico
Inviato da admin_CUSMA il 2/4/2010 16:20:00 (1338 letture)

Agenzia Nazionale per lo sviluppo dell'Autonomia Scolastica ex Indire

Corso di 50 ore per insegnare inglese dal prossimo anno scolastico (destinatari: docenti t.i. della scuola primaria non specializzati che devono raggiungere la competenza minima richiesta livello soglia, B1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento - QCER).

Firenze 29 marzo 2010

1.a. Piano di formazione Oggetto del corso “Piano di formazione per lo sviluppo delle competenze linguistico - comunicative e metodologico - didattiche in lingua inglese degli insegnanti di scuola primaria privi dei requisiti per l’insegnamento della lingua inglese” sono lo sviluppo delle competenze linguistiche nella lingua straniera e delle competenze metodologico - didattiche per l’insegnamento della lingua inglese nella scuola primaria.
1
Destinatari dell'intervento formativo sono insegnanti di scuola primaria non specializzati che devono raggiungere la competenza minima richiesta (livello Soglia, B1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento – QCER)
Il piano di formazione avrà durata triennale. Un primo gruppo di circa 2000 docenti dovrà essere formato dai tutor selezionati a partire da maggio 2010 con un successivo tirocinio dell’insegnamento dell’inglese da settembre 2010 nelle prime due classi della scuola primaria.
A partire dal mese di settembre 2010 prenderà avvio la formazione destinata, da un lato, ai 2000 docenti già coinvolti da maggio 2010, i quali continueranno a perfezionare la competenza linguistica nonché ad avviare e completare la formazione metodologica - didattica fino al raggiungimento del monte ore previsto per i diversi livelli di competenza, dall’altro, all’avvio e completamento della formazione di ulteriori 3000 docenti. I corsi in avvio a settembre 2010 saranno oggetto di successive determinazioni per la specificazione dell’offerta formativa e delle relative modalità organizzative.
Il percorso formativo è basato su un modello blended (parte in presenza e parte online) con una prevalenza di ore di formazione online.
1.a.1 Modalità di svolgimento della formazione del primo gruppo – 2000 docenti
TEMPISTICA: I docenti destinatari della formazione dovranno svolgere da maggio 2010 - settembre 2010 il seguente monte ore: Presenza n° 30 ore Online n° 20 ore
Il primo gruppo di 2000 docenti svolgerà da maggio a settembre un percorso formazione che privilegerà l’acquisizione delle competenze linguistiche direttamente spendibili nelle prime due classi di scuola primaria, focalizzando il corso su materiali per l’apprendimento linguistico dei docenti che siano poi riutilizzabili nelle attività didattiche con i bambini (learning objects, attività di ascolto e fonetica partendo da materiale autentico).
Il primo gruppo di 2000 docenti continuerà a perfezionare la competenza linguistica nonché quella metodologica rientrando in formazione per il II anno a partire da settembre 2010 fino a giugno 2011.
A settembre 2010 l’ANSAS organizzerà i corsi per la prosecuzione del percorso formativo dei 2000 docenti del primo gruppo e per i 3000 docenti che entreranno in formazione nell’ a.s 2010/2011 estendendo l’offerta formativa agli aspetti metodologico didattici..

da Apcom


Scuola/2.000 prof faranno inglese con 50 ore corso, no dai sindacati

"Completare formazione successivamente comporta evidenti rischi"

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 6895 bytes | Commenti?
Stampa : da repubblica.it - Tutti i presidi e i vicepresidi italiani hanno ricevuto dal Ministero un testo che dovrebbe chiarire "notizie di stampa". Ma il testo è assolutamente criptico. Non si capisce neppure l'oggetto
Inviato da admin_CUSMA il 2/4/2010 0:00:00 (645 letture)

Tutti i presidi e i vicepresidi italiani hanno ricevuto dal Ministero un testo che dovrebbe chiarire "notizie di stampa". Ma il testo è assolutamente criptico. Non si capisce neppure l'oggetto

Scuola, la circolare spiega tutto
Solo che questa è incomprensibile


di S. INTRAVAIA


L'ultima circolare del ministero dell'Istruzione sembra proprio un pesce d'aprile. E potrebbe esserlo, perché la data che riporta la nota inviata oggi a tutti i dirigenti scolastici italiani è proprio quella del primo di aprile. Ma il ministero dell'Istruzione non fa pesci d'aprile o, almeno, non li ha mai fatti. Tuttavia, una cosa sembra certa: i presidi che questa mattina si sono imbattuti nella comunicazione MIURAOODGOS, protocollo numero 2532 /R. U./U cercando di capirci qualcosa, saranno rimasti di stucco.

La circolare è breve e ricorda a tutti gli operatori della scuola che le norme dei regi decreti 635 del 1925 e 2049 del 1929 sono ancora pienamente in vigore. Ma non sembra neppure detto questo. Vediamo di capirci qualcosa. "Con riferimento a notizie di stampa, si precisa - scrive il direttore generale Mario Dutto - che le disposizioni di cui al regio decreto n. 653/1925 ed al regio decreto n. 2049/1929, delle quali l'art. 2 del decreto-legge 22 dicembre 2008, n. 200 (...) aveva previsto l'abrogazione a decorrere dal 16 dicembre 2009, sono state sottratte all'effetto abrogativo, di cui al citato art. 2, ai sensi di quanto disposto dal comma 2 (allegato 2) dell'art. 1 del decreto legislativo 1° dicembre 2009, n. 179".

Un anno e mezzo fa, il decreto-legge numero 200 del 22 dicembre 2008 abrogò una lunga lista di leggi ormai in disuso superate. Tra queste sembra siano incappati i due regi decreti in questione che riguardano il "Regolamento sugli alunni, gli esami e le tasse negli istituti medi di istruzione". Ma un anno dopo interviene un secondo decreto legislativo che "sottrae dall'effetto abrogativo" i due provvedimenti regi annullati che, a questo punto ritornano vigenti.

Ma a quali "notizie di stampa" fa riferimento la circolare? L'obiettivo della nota saranno le tasse scolastiche, al centro della polemica in questi giorni perché sempre più salate per i genitori? O le sanzioni disciplinari per bulli e riottosi? Non è facile decriptare lo scritto proveniente da viale Trastevere, perché i due regi decreti sono lunghissimi: 135 articoli suddivisi in quattro Capi. Insomma: un vero enigma. E meno male che la norma deve essere più chiara possibile. A fare saltare i nervi ai malcapitati dirigenti scolastici che questa mattina si sono messi di buona volontà per decifrare la nota ci pensa comunque l'ultimo capoverso.

"Le dette disposizioni permangono, quindi, in vigore nelle parti, ovviamente, non oggetto di abrogazione espressa (anteriore al citato decreto-legge) ovvero - scrive Dutto - non oggetto di abrogazione tacita o implicita". Non tutti gli articoli dei regi decreti in questione sono, quindi, ancora vigenti. E quali sono quelli abrogati implicitamente o tacitamente? Immaginate un povero vicepreside o vicario che si ritrova a gestire un'intera scuola per l'assenza del preside. Cosa dovrà fare con questa comunicazione tra le mani? Forse, pensando che si tratti di qualcosa di estremamente importante, questa notte non ci dormirà neppure. E magari si tratta di una sciocchezza.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Ministero : dalla delegazione Gilda/FGU al Miur
Inviato da admin_CUSMA il 1/4/2010 19:18:37 (529 letture)

GILDA/FGU- Organici e piano di formazione sulla lingua inglese. Incontro al MIUR del 31 marzo 2010

Si è svolto in data odierna l’incontro relativo all’informazione sugli organici di diritto per il prossimo anno scolastico e sul piano di formazione della lingua Inglese.

In merito al primo punto sono stati illustrati i contenuti della bozza di circolare ministeriale che sarà discussa nell'incontro dell'8 aprile e conclusa presumibilmente il 20. Il dott. Chiappetta ha informato le OO.SS. che per il momento non sono ancora disponibili gli elenchi delle classi di concorso che subiranno le riduzioni orarie nelle classi intermedie degli Istituti tecnici e nelle seconde e terze classi degli istituti professionali, ma dovrebbero esserci inviate nei prossimi giorni.
Per quanto riguarda la suddetta bozza di circolare ministeriale, siamo stati informati della sua complessità a causa dell' avvio della riforma delle superiori applicata solo alle classi prime. Le riduzioni orarie di cui sopra non riguarderanno comunque le classi successive alle prime dei licei artistici, in quanto si tratta della prosecuzione degli istituti d'arte che non si configurano come licei o istituti professionali. Neanche i licei delle scienze applicate subiranno riduzioni orarie.

L' obiettivo della riduzione dei 25.600 posti in organico si raggiungerà in 2 fasi: 22.000 in organico di diritto e 3.600 in quello di fatto. In ogni caso, comunque, tale obiettivo finalizzato al risparmio va conseguito al termine della determinazione di quest' ultimo organico. In merito alle disposizioni relative alla formazione delle classi si fa esplicito rinvio a quanto disposto con la circolare ministeriale n. 38 del 2009, relativa all' organico di diritto dell' anno in corso. In particolare nella scuola dell'infanzia saranno consolidati in organico di diritto i posti attivati nel corrente anno scolastico; nella scuola primaria il modello del maestro unico sarà attivato per scorrimento nelle seconde classi; nella secondaria di primo grado anche le terze classi si adegueranno al quadro orario settimanale già vigente per le altre 2 classi.

Nell'istruzione di secondo grado c' è stata ampia discussione sulla riconduzione delle cattedre a 18 ore, dato che l' Amministrazione intende proporre lo sforamento del limite contrattuale delle 18 h, qualora necessario per raggiungere l' obiettivo finanziario di cui all'art. 64 della L. 133/08. La FGU si è battuta affinchè venga scongiurato tale sforamento nel rispetto del CCNL vigente. In ogni caso ha chiesto che cattedre da 15 a 17 ore vengano completate fino a 18 mediante il potenziamento dell' offerta formativa.

Per quanto riguarda le nuove classi di concorso, essendo ancora in fase di definizione il relativo regolamento, esse non potranno essere utilizzate nell' organico di diritto.

Relativamente alla quota di flessibilità riservata all' Autonomia, i 3 Regolamenti del riordino del secondo ciclo prevedono che le istituzioni scolastiche potranno utilizzarla nella misura massima del 20% del monte ore complessivo, ma tale utilizzo non potrà determinare esubero.

Infine, in merito ai posti di sostegno, dopo la sentenza n. 80 del 22 febbraio 2010 della Corte Costituzionale che ha dichiarato l'incostituzionalità del limite massimo imposto dalla finanziaria 2008 al numero dei posti degli insegnanti di sostegno, l'organico deve riferirsi ai bisogni reali dell' utenza nel rispetto delle diagnosi funzionali dei disabili. Perciò ci saranno ulteriori disposizioni al riguardo.

Conclusa questa informativa sugli organici si è affrontato qualche aspetto della mobilità on line e si è convenuto con l'amministrazione che le domande rimaste in bozza e non precedentemente trasmesse, vanno considerate valide ai fini della mobilità. Altrettanto dicasi, per quanto riguarda l' integrazione delle domande presentate nei termini.
Il dott. Chiappetta, infine, dietro nostra segnalazione ha comunicato alle istituzioni scolastiche della provincia di Napoli che le dichiarazioni di servizio cartacee, sostitutive dell' apposito prefincato, vanno regolarmente trasmesse ai competenti USP.

Relativamente al secondo punto all' odg, ci è stato detto che saranno necessari dal prossimo settembre 2.000 docenti specializzati in più rispetto a quelli che vi insegnano attualmente e saranno utilizzati solo nelle prime e seconde classi, probabilmente assistiti dai docenti formatori.
La FGU ha chiesto al dott. Chiappetta che i corsi di formazione per l' insegnamento della lingua inglese vengano rigorosamente attivati in orario di servizio ed il direttore si è impegnato in tal senso.

Come si è accennato, la prosecuzione dell'informativa è stata calendarizzata per giovedì 8 aprile.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Uffici Scolastici : dall'USP di Rimini - nuovi orari apertura al pubblico
Inviato da admin_CUSMA il 1/4/2010 11:46:13 (1559 letture)

USP di Rimini
nuovi orari apertura al pubblico
Prot. 2983/A20
Rimini, 31 marzo 2010


Oggetto: variazione orario apertura uffici al pubblico.
Si comunica, per opportuna conoscenza e per la massima diffusione, che dal giorno 1° aprile 2010
questi uffici osserveranno i seguenti nuovi orari di apertura al pubblico:

lunedì dalle ore 10 alle ore 12
martedì dalle ore 10 alle ore 12 – dalle ore 14,30 alle ore 15,30
mercoledì dalle ore 10 alle ore 12
giovedì dalle ore 10 alle ore 12 – dalle ore 14,30 alle ore 15,30
venerdì dalle ore 10 alle ore 12
sabato chiuso


Cordiali saluti.
Il Dirigente
F.to Vincenzo Viglione

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Didattica : da Corriere Romagna - Macrelli e Versari verso la fusione nel 2011
Inviato da admin_CUSMA il 29/3/2010 23:23:09 (632 letture)

Cesena - Macrelli e Versari verso la fusione nel 2011

Riforma Gelmini: niente scossoni in settembre ma poi i 3 professionali di Cesena potrebbero diventare 2.


Si fasempre più concreta l'ipotesi di un unico istituto professionale che metta assieme il Macrelli e il Versari. Con l'applicazione della riforma Gelmini, a partire dal prossimo settembre , le cose piano piano cambieranno. Ma se nell'anno scolastico 2010-2011 si toccheranno gli orari scolastici, tagliando certe materie, sarà dal 2011-2012 che si vedranno i grossi cambiamenti. Lo scorso anno si era già ipotizzata una fusione fra il Versari e l'ITC "Serra", idea poi scartata perchè ne sarebbe nata una scuola troppo grande. La fusione comporterebbe soltanto la soppressione di una dirigenza e una segreteria, come già successo fra I.T. Agrario e I.T. Geometri (un risparmio veramente esiguo).

S. Dellamore

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : da Il Sussidiario - SCUOLA/ Ecco perché valutare i prof li aiuta a non diventare “matti”
Inviato da admin_CUSMA il 28/3/2010 23:34:26 (654 letture)

SCUOLA/ Ecco perché valutare i prof li aiuta a non diventare “matti”

Redazione

domenica 28 marzo 2010

Ormai anche l’opinione pubblica dovrebbe aver compreso che il lavoro dei docenti di ogni ordine e grado è divenuto sempre più impegnativo e le conferme non mancano anche dall’estero. Lo studio comparativo italiano, pubblicato sull’autorevole rivista La medicina del lavoro n° 5 del 2004, è stato tradotto in portoghese dall’omologa rivista brasiliana. È probabile che il terzo mondo abbia colto maggiormente del primo il rischio e le ricadute derivanti dal logoramento mentale provocato dalla professione insegnante e si adoperi per divulgare gli esiti della ricerca in lingua portoghese. Una lezione per il nostro vecchio continente a conferma che nessuno è profeta in patria. Del resto è noto che comunicare le conoscenze scientifiche è il modo migliore di fare prevenzione.

segue........

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 9485 bytes | Commenti?
Contratti : Vi informo che da aprile avremo in busta paga l'indennità di vacanza contrattuale. Sono solo pochi spiccioli.
Inviato da admin_CUSMA il 27/3/2010 13:30:00 (12202 letture)

Cari colleghi,
vi informo che da aprile avremo in busta paga l'indennità di vacanza contrattuale. Si tratta comunque di pochi spiccioli :( 15/20 euro a seconda della qualifica (vedi tabelle sotto)


VI informo inoltre, che detto emolumento (indennità di vacanza contrattuale) ci verrà corrisposto d'ufficio secondo le nuove norme introdotte dal ministro Brunetta.

OGGETTO: Pubblico Impiego – Corresponsione dell’indennità di vacanza contrattuale per l’anno 2010.

___________________________________

Si comunica che dalla rata di aprile è stato disposto il pagamento dell’indennità di vacanza contrattuale, per tutto il personale appartenente ai comparti in attesa del rinnovo contrattuale per il biennio economico 2010-2012, in linea con quanto disposto dal Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato – IGOP che, con nota 25891 del 23 marzo 2010 ha comunicato in apposito prospetto le misure mensili dell’IVC spettanti a decorrere dal 1° aprile e dal 1° luglio 2010.

L’indennità è stata attribuita con l’assegno codice “888 - IND.VACANZA CONTRATTUALE” e vari sottocodici in base al comparto o Area di contrattazione e in base alla qualifica di appartenenza.

L’importo di tale assegno corrisponde, per i primi tre mesi, dal 1° aprile 2010 al 30 giugno 2010, al 30% del tasso di inflazione programmata per l’anno 2010 pari al 1,5% e, dal 1° luglio 2010, al 50% del suddetto tasso di inflazione programmata.

Sul sito SPT (http://www.mef.gov.it/dag/spt/) sono consultabili per ogni comparto i sottocodici assegno attribuiti ad ogni qualifica e i corrispondenti importi mensili lordi.

IL DIRIGENTE

Roberta LOTTI

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3877 bytes | Commenti?
ATA : Procedure selettive per i passaggi dall’area contrattuale inferiore all’area immediatamente superiore
Inviato da admin_CUSMA il 3/4/2010 21:30:00 (1328 letture)

Passaggi di profilo personale ATA, resi pubblici i test e il materiale formativo sul sito Ministero dell'Istruzione.

02/04/2010
Personale ATA
Disponibili le raccolte complete delle domande da cui verranno estratte quelle che costituiranno la prove selettive previste dalle procedure per i passaggi del personale A.T.A. dall'area professionale inferiore all'area immediatamente superiore


Il Miur ha pubblicato il materiale formativo e la batteria di test per i passaggi di profilo. Ricordiamo a chi interessato che la relativa domanda va presentata entro martedì 13 aprile 2010.

Il concorso è articolato in tre fasi:

1. una prova con domande a risposta multipla;
2. un corso di formazione organizzato dall'amministrazione;
3. l'esame finale.

Concorrono a determinare la posizione nell'elenco degli ammessi alla seconda fase il punteggio dei titoli culturali, di servizio, altri crediti e l'esito della prova.

Raccolta dei test


•Passaggio all'area D – Profilo di Direttore dei servizi generali e amministrativi
•Passaggio all'Area B – Profilo di Assistente Amministrativo
•Passaggio all'Area B – Profilo di assistente Tecnico
Il Miur pubblicherà l'allenatore entro il 10 aprile e fisserà il calendario delle prove nella seconda metà di giugno.

http://www.istruzione.it/web/istruzio ... viewDettaglio/12501/11210

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2738 bytes | Commenti?
Comunicati : AUGURI DI UNA SERENA PASQUA 2010
Inviato da admin_CUSMA il 2/4/2010 15:40:00 (495 letture)

BUONA PASQUA 2010


A nome mio personale e da parte dei componenti la Direzione Provinciale della Gilda/FGU FC e RN, auguro a tutti i visitatori del nostro sito e in particolare alle colleghe e ai colleghi iscritti con le rispettive famiglie, una serena Pasqua 2010.
a.cusmà


Happy Easter
Joyeuses Paques
Frohe Ostern
Feliz Pascua
Boa Pascoa
Kalo Paska
Zalig Paasfeest
Schastilvoi Paschi
Srecan Uskrs
Sretan Uskrs
Giad Pàsk
A fraylekhn Pesah


Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Ministero : Progetto di mobilità docenti "Scambi professionali"
Inviato da admin_CUSMA il 1/4/2010 19:27:07 (617 letture)

Progetto di mobilità docenti "Scambi professionali"
Giovedì, 01/04/2010


MIUR - Progetto promosso nell’ambito delle iniziative di cooperazione bilaterale fra Italia e Francia. Termine per la presentazione della disponibilità a partecipare: 11 maggio 2010. Nota prot.n. 3637 del 31 marzo 2010

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
DIPARTIMENTO PER LA PROGRAMMAZIONE E LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE, FINANZIARIE E STRUMENTALI
DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI INTERNAZIONALI
- UFFICIO V -

Roma, 31 marzo 2010

Oggetto: Cooperazione bilaterale italo-francese. Progetto di mobilità docenti “Scambi professionali”. A.S. 2010/2011.

segue......

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 6120 bytes | Commenti?
Uffici Scolastici : dall'USP di Forlì-Cesena - Elenco docenti della scuola dell'infanzia e della scuola primaria che hanno chiesto il part-time
Inviato da admin_CUSMA il 1/4/2010 19:11:32 (1168 letture)

dall'USP di Forlì-Cesena
Elenco docenti della scuola dell'infanzia e della scuola primaria che hanno chiesto il part-time


Prot. n. 2987 C.2.b Forlì, 2 aprile 2010

Oggetto: O.M. n. 446 del 22.7.97 e successive modificazioni ed integrazioni - C.C.I.R. dell’8.6.2004.
Pubblicazione elenco docenti di scuola dell’Infanzia e Primaria richiedenti la trasformazione del rapporto di lavoro a tempo parziale con decorrenza dall'a.s. 2010/2011.

Si comunica che è pubblicato all'albo di questo Ufficio l'elenco, di seguito riportato, dei docenti che hanno chiesto la trasformazione del rapporto di lavoro da tempo pieno a tempo parziale, con decorrenza dall'a.s. 2010/2011 e che rientrano nello specifico contingente.

SCUOLA DELL’INFANZIA

1) BARTOLINI VALENTINA - DD CESENA 3
2) BRAMBILLA DANIELA - DD CESENA 2
3) FORLIVESI PIERA - I.C. GAMBETTOLA
4) PALAZZI LAURA - I.C. SAN MAURO PASCOLI
5) POLINI FRANCA - DD CESENATICO 1
6) ZAMMARCHI ANNAMARIA - I.C. GATTEO

SCUOLA PRIMARIA

1)BRONCHI SERENA - DD CESENA 2
2)CASADEI CARLA - DD FORLI’ 1
3)FIORINI ELIGIO - DD FORLI’ 4
4)FULIGINI ROBERTA - DD CESENATICO 1
5)FUSCONI FIAMMETTA - I.C. LONGIANO
6)LAMI CARLA DD CESENA 2
7)LOMBARDI FRANCESCA - DD FORLI’ 7
8)MONTALTI MILA - DD CESENA 4
9) PERONI BENEDETTA - DD FORLI’ 8
10) ROSSI BENEDETTA - DD FORLI’ 4
11) ROSSI VALENTINA - I.C. MELDOLA
12) RUSCITTI MARIA PAOLA - I.C. SAN MAURO PASCOLI
13) VENTURI ALESSANDRA - DD CESENA 7
Docenti che hanno chiesto il collocamento a riposo
14) PREVITALI ANTONELLA - I.C. SAVIGNANO

Il predetto elenco ha carattere definitivo e potranno essere apportate, d'ufficio, rettifiche per eventuali errori materiali, anche a seguito di segnalazioni degli interessati, da proporre entro cinque giorni dalla pubblicazione.

IL DIRETTORE COORD. REGG. F.to Raffaella Alessandrini

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Ministero : Incontro odierno al Miur con le OO.SS
Inviato da admin_CUSMA il 31/3/2010 22:10:00 (632 letture)

31.03.2010
Organici del personale docente a.s. 2010-2011: ancora un incontro poco significativo al Miur. Prossimo incontro giovedì 8 aprile.

Si è svolto nella mattinata odierna lo specifico incontro sugli organici del personale docente per il prossimo anno scolastico, integrata da una comunicazione sul piano di formazione per le competenze di lingua inglese degli insegnanti di scuola primaria.
L’incontro di oggi, che faceva seguito a quello del 16 marzo scorso, avrebbe dovuto fornire alcune indicazioni precise, ad esempio su come e su quali classi di concorso avrebbe operato la riduzione a 32/34 ore del tempo scuola negli istituti tecnici e professionali per le classi successive alle nuove prime.
L'amministrazione ha nuovamente informato le Organizzazioni Sindacali che i provvedimenti per la definizione degli organici sono ancora in corso di definizione, non fornendo ulteriori elementi circa l'andamento delle iscrizioni nella scuola secondaria di secondo grado; ci è stato consegnato un documento contenete integrazioni alle tabelle di confluenza nelle attuali classi di concorso delle discipline relative al primo anno degli istituti secondari di II grado;

Anche l'assegnazione degli insegnamenti delle prime del nuovo ordinamento alle classi di concorso è ancora in bozza, né è stato ancora deciso con quale atto sarà adottata. L'amministrazione ha evidenziato - circa i criteri per l'individuazione delle classi di concorso a cui applicare la riduzione di orario nelle seconde, terze e quarte classi degli istituti tecnici e professionali - come tutt'ora permangano difficoltà derivanti dalla particolare frammentazione dei quadri-orario in riferimento alle numerose sperimentazioni in atto, rinviando, quindi, la presentazione di una bozza sulla materia. In via generale il criterio seguito è quello della riduzione di una o due ore delle discipline con monte-ore annuale più elevato (uguale o superiore alle 99 ore) e proporzionalmente delle eventuali correlate ore di compresenza dei laboratori.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3653 bytes | Commenti?
Aggiornamento professionale : TuttoscuolaNEWS n. 434 del 29 marzo 2010
Inviato da admin_CUSMA il 29/3/2010 22:11:01 (575 letture)

N. 434, 29 marzo 2010

SOMMARIO


1. Scuola paritaria. Quanto risparmierebbe lo Stato se la finanziasse/1

2. Scuola paritaria. Quanto risparmierebbe lo Stato se la finanziasse/2

3. Dipendenti pubblici, verso una riduzione del potere contrattuale

____________________________________________

le altre notizie in esclusiva su TuttoscuolaFOCUS n. 327/434:


- L’A.Ge chiede chiarezza nei dati sulla scuola italiana

- Secondaria/1. Ma le Indicazioni dei licei sono “indicative”?

- Secondaria/2. Le Indicazioni dei licei e il parere del Parlamento

- Elezioni: quanto pesa il voto della scuola?

- Fuori dal contratto permessi e congedi del personale

- Addio alla privatizzazione dei rapporto di lavoro nei settori pubblici?


Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3824 bytes | Commenti?
Stampa : da TuttoscuolaFOCUS - Iscrizioni alle superiori: recupero dei tecnici e dei professionali?
Inviato da admin_CUSMA il 27/3/2010 13:59:28 (890 letture)

da TuttoscuolaFOCUS

Iscrizioni alle superiori: recupero dei tecnici e dei professionali?


Nel giorno della chiusura delle iscrizioni alle prime classi della scuola secondaria riformata (26 marzo), ci si chiede se le innovazioni introdotte modificheranno gli orientamenti delle famiglie per le scelte del tipo di scuola per i loro figli.

È difficile che i cambiamenti, non pienamente noti alla maggioranza delle famiglie, li orientino verso scelte alternative a quelle programmate da tempo. Dovrebbe, quindi, essere confermata la tendenza di questi ultimi due-tre anni che hanno visto una lieve, ma costante flessione delle iscrizioni per i licei, già al centro delle scelte nei primi anni di questo ultimo decennio.

Da due-tre anni, per contro, tecnici e professionali sembrano in lieve recupero, dopo che i primi per molti anni sono andati in caduta libera (nel 1995-96 il 40% dei ragazzi usciti dalla scuola media sceglievano l'istruzione tecnica, ma dieci anni dopo quella scelta era ristretta a poco più del 33%).


Per il 2009-10 (il dato è ancora ufficioso) aveva scelto l'istruzione tecnica il 34,2%; per il nuovo anno vi potrebbe essere un ulteriore incremento portando la scelta dei nuovi tecnici verso il 35% dei ragazzi interessati.

Nei licei, sia classici che scientifici, dopo il boom iniziale dei primi anni 2000, è in atto una lieve flessione che ha portato per l'anno in corso (si tratta sempre di dati ufficiosi) al 9,5% di ragazzi che si sono iscritti al primo anno dei classici (nel 2005 aveva fatto quella scelta il 10,2%) e al 21,3% di ragazzi che hanno preferito l'iscrizione agli scientifici (dove nel 2006 si era toccata la punta massima del 22,1%).

Costanti negli ultimi anni, con lieve tendenza all'incremento, gli ex-istituti magistrali che in questo anno scolastico hanno raggiunto il massimo di gradimento con il 7,8% di ragazzi del primo anno delle superiori che hanno optato per quella tipologia di scuola ricca di sperimentazioni diverse con un'offerta formativa interessante.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
« 1 ... 619 620 621 (622) 623 624 625 ... 676 »

Cerca

Ricerca avanzata

Convenzioni Istituzioni
Convenzioni Istituzioni

Prossimi eventi
Nessun evento

Calendario
Mese PrecedenteGiu 2018Mese Successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30
Oggi

Videonews

Informazioni sul sito
Webmasters

admin_CUSMA

gioacolo

giustim


Iscrizione
Open in new window



Newsletter
Iscrivetevi sulla nostra
Newsletter !
La vostra e-mail :

Formato 

Iscrizione avanzata.

Galleria

Nuovi utenti
syd73 24/3/2018
montemaggi 7/2/2018
GIULIOGRN 26/11/2017
dolcefranc 5/5/2017
mineanto 28/4/2017
frpche 25/4/2017
Albinoturc 15/3/2017
RenzettiB 14/11/2016
teruccia 22/10/2016
alberto 13/9/2016

Visite

da Giugno 2009

 

Gilda-Unams  |  Sito nazionale