username: password:      forget password  register
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

Menù principale

Gli Speciali
Mobilità
Utilizzazioni/Assegnazioni provvisorie
Contratti

Top News

Collegamenti


Federazione Gilda - Unams (FGU) di Forlì-Cesena e Rimini
Open in new window

La sede è aperta lunedì, mercoledì e venerdì dalle 16.30 alle 18.30 in Via Uberti 56/F a CESENA - Tel. 054726145
mail: gildafc@virgilio.it - PEC: fgu@pec.gildafc.eu
Cookie Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Ignorando questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
« 1 ... 619 620 621 (622) 623 624 625 ... 669 »
Stampa : da L'Unità - Superiori, la riforma cancellerà i precari
Inviato da admin_CUSMA il 23/2/2010 0:32:38 (505 letture)

Superiori, la riforma cancellerà i precari

di Fabio Luppino

Finirà così. Finirà che a partire dal prossimo settembre tutti gli insegnanti precari usciranno dalla scuola. Il ministero rassicurerà, ritornerà a promettere ammortizzatori sociali senza avere il becco di un euro e quant’altro.

La riduzione oraria nelle superiori, così come nelle elementari e nelle medie (dove è operativa da un anno) abbinata al prosciugamento totale dei fondi per l’autonomia a questo porteranno. Ci saranno ancora forse una piccola porzione di incarichi annuali e supplenze temporanee nei licei. Anche no, vediamo perché.

Esattamente in queste settimane le scuole stanno facendo delle proiezioni teoriche su quanti insegnanti serviranno, ipotizzando anche sulle iscrizioni che però si chiudono a fine marzo, la cui consistenza si saprà dopo Pasqua. Gli istituti tecnici hanno il taglio di ore più significativo perché la riforma partirà dal primo anno e toccherà anche i successivi tre, ad esclusione del quinto. Quattro ore perdute per ogni anno: 16 ore in tutto. Ci sono professori che già oggi sanno che le loro diciotto ore canoniche non le avranno più. Saranno spezzati su più scuole. Soprattutto in aree o troppo grandi o troppo piccole si creerà un discreto disagio con insegnanti che dovranno correre da una scuola all’altra, spesso distanti, con incastri di orari non agevoli, ovviamente tutto a loro spese: togliete su uno stipendio medio di milleequattrocento euro almeno cento per spostamenti.
segue.......

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3973 bytes | Commenti?
Attività sindacale : da USR Emilia Romagna Regolamento funzionamento della commissione bilaterale incaricata dell'assistenza supporto e monitoraggio delle relazioni sindacali.
Inviato da admin_CUSMA il 22/2/2010 15:00:00 (735 letture)

USR Emilia Romagna - USP di Rimini
Regolamento funzionamento della commissione bilaterale incaricata dell'assistenza supporto e monitoraggio delle relazioni sindacali.

Prot. n. 1548/A26 Rimini, 22 febbraio 2010


Ai DIRIGENTI SCOLASTICI
delle Scuole statali di ogni ordine e grado della provincia
LORO SEDI

Alle OO.SS. Comparto Scuola
LORO SEDI

OGGETTO: Regolamento funzionamento della commissione bilaterale regionale incaricata
dell’assistenza, supporto e monitoraggio delle relazioni sindacali. Art. 8 del C.C.I.R. del 09/12/2008.


Si trasmette, in allegato, per opportuna conoscenza e norma, il regolamento relativo al funzionamento della commissione bilaterale regionale incaricata dell’assistenza, supporto e monitoraggio delle relazioni sindacali ai sensi dell’art. 8 del C.C.I.R. del 09/12/2008.
Si richiama, in particolare, l’attenzione sull’art. 4 del suddetto regolamento e si invitano le SS.LL. a comunicare allo scrivente Ufficio, se sia stato o meno sottoscritto il Contratto di Istituto valido per l’anno 2009/2010, via e-mail: Luigina.faitanini.rn@istruzione.it


p. Il Dirigente
Il Funzionario Vicario
f.to Claudia Nanni

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Riforme : da Apcom - Scuola/ Regolamenti superiori, per esperto riforma a... -2-
Inviato da admin_CUSMA il 22/2/2010 14:45:43 (579 letture)

da Apcom - Scuola/ Regolamenti superiori, per esperto riforma a... -2-
A meno che Miur attui decreto in spregio parere Consiglio Stato


Roma, 21 feb. (Apcom) - Andando a scorrere il parere n. 4597 del Consiglio di Stato si legge che una delle osservazioni più rilevanti riguarda la natura degli atti giuridici, che devono garantire il completamento del processo di riordino: "l'organo amministrativo chiede chiaramente - sottolinea Virzì - che su tali materie i provvedimenti ministeriali siano di natura regolamentare". Ed è decisamente lunga la lista di argomenti, previsti dal comma 2 e dal comma 3 dell'articolo 8, su cui il Miur dovrebbe mettere mano: si va dalle indicazioni nazionali su competenze, abilità, conoscenze agli ambiti e i criteri per ulteriore articolazione degli indirizzi.

Sotto la 'lente' degli esperti di dicastero di viale Trastevere dovrebbero passare - sempre per il Consiglio di Stato - anche i criteri di raccordo della transizione dal vecchio al nuovo ordinamento, ma anche i quadro orario che regola il passaggio da 36 a 32 ore settimanali. Oltre che la revisione delle classi di concorso, i criteri di insegnamento in lingua inglese di una materia non linguistica dell'ultimo anno e, infine, gli indicatori di valutazione e autovalutazione degli istituti.

Secondo lo studioso di problematiche scolastiche "tutto ciò significa l'adozione della complessa e lunga procedura dei previsti pareri di Commissioni di Camera e Senato, Cnpi, Consiglio di Stato, Conferenza Stato Regioni. E i tempi, appena 30 giorni entro la fine delle iscrizioni, non ci sono. A meno che - conclude - non si proceda, ripeto, con un decreto in spregio del parere del Consiglio di Stato".

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Comunicati : TG GILDA edizione del 19 febbraio 2010
Inviato da admin_CUSMA il 19/2/2010 20:22:49 (451 letture)

Ecco a a voi l'edizione del 19 febbraio del TG - GILDA :

http://www.gilda-unams.it/Federazione ... 10&catid=36:fgu&Itemid=86

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Mobilità : Emanata l'ordinanza ministeriale sulla mobilità. Il calendario delle operazioni.
Inviato da admin_CUSMA il 19/2/2010 20:10:00 (1004 letture)

19.02.2010
Emanata l'ordinanza ministeriale sulla mobilità. Il calendario delle operazioni.

Emanata l’Ordinanza ministeriale n. 19 del 19 febbraio 2010 determinante le modalità di applicazione delle disposizioni del contratto collettivo nazionale integrativo concernente la mobilità del personale della scuola: domande di trasferimento e di passaggio per l'a.s. 2010-2011.

Il termine iniziale per la presentazione delle domande di movimento per il personale docente ed educativo è fissato al 22 febbraio 2010 ed il termine ultimo è fissato al 22 marzo 2010.

Per la scuola primaria e per la scuola secondaria di I grado, le domande volontarie di trasferimento e di passaggio di ruolo, per e nell’ambito della stessa scuola primaria e secondaria di I grado, devono essere compilate on line e trasmesse alla scuola via web.
Le domande presentate dal personale dichiarato soprannumerario dopo la scadenza del termine del 22 marzo 2010 devono essere presentate su modello cartaceo.
segue..........

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 4572 bytes | Commenti?
Formazione : Istituti professionali: resta la qualifica
Inviato da admin_CUSMA il 19/2/2010 15:18:11 (564 letture)

Istituti professionali: resta la qualifica

Lo specifica la circolare sulle iscrizione alle scuole secondarie superiori

Gli studenti che chiedono di iscriversi alla prima classe degli indirizzi degli istituti professionali possono contestualmente chiedere anche di poter conseguire una qualifica professionale a conclusione del terzo anno. A tal fine, come specifica la Circolare Ministeriale n. 17 pubblicata oggi sul sito del Miur, "gli istituti professionali propongono agli studenti e alle loro famiglie i diplomi di qualifica relativi ai percorsi realizzati sino al corrente anno scolastico".

Tali richieste sono accolte dagli istituti con riserva perché è necessario acquisire le determinazioni dei locali Assessorati delle Regioni, competenti per l’attuazione dei percorsi triennali di istruzione e formazione professionale di cui al decreto legislativo n. 226/05, che ne disciplina la fase transitoria.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Comunicati : Regione Emilia-Romagna: dati sulle graduatorie ad esaurimento (GE)
Inviato da admin_CUSMA il 19/2/2010 1:00:00 (1012 letture)

Regione Provincia Ordine Scuola Num. Posizioni Graduatoria di cui con specializzazione Numero Contratti dalle GaE di cui di sostegno


Emilia Romagna Bologna Infanzia 1.473 142 212 28
Emilia Romagna Bologna Primaria 1.468 203 645 142
Emilia Romagna Bologna Sec. I grado 1.515 253 498 132
Emilia Romagna Bologna Sec. II grado 3.451 757 728 173
Emilia Romagna Ferrara Infanzia 226 18 36 12
Emilia Romagna Ferrara Primaria 264 27 120 20
Emilia Romagna Ferrara Sec. I grado 467 92 153 41
Emilia Romagna Ferrara Sec. II grado 1.103 298 236 81
Emilia Romagna Forli' Infanzia 359 31 69 15
Emilia Romagna Forli' Primaria 419 55 168 45
Emilia Romagna Forli' Sec. I grado 517 123 144 28
Emilia Romagna Forli' Sec. II grado 1.096 275 251 56

Emilia Romagna Modena Infanzia 970 91 166 27
Emilia Romagna Modena Primaria 964 130 438 88
Emilia Romagna Modena Sec. I grado 981 214 357 66
Emilia Romagna Modena Sec. II grado 2.272 582 679 136
Emilia Romagna Parma Infanzia 548 31 71 18
Emilia Romagna Parma Primaria 525 49 230 46
Emilia Romagna Parma Sec. I grado 659 172 229 71
Emilia Romagna Parma Sec. II grado 1.426 398 274 83
Emilia Romagna Piacenza Infanzia 244 12 69 35
Emilia Romagna Piacenza Primaria 239 7 137 57
Emilia Romagna Piacenza Sec. I grado 327 43 118 11
Emilia Romagna Piacenza Sec. II grado 778 126 201 37
Emilia Romagna Ravenna Infanzia 375 30 77 16
Emilia Romagna Ravenna Primaria 386 54 169 33
Emilia Romagna Ravenna Sec. I grado 491 114 159 44
Emilia Romagna Ravenna Sec. II grado 1.080 261 249 71
Emilia Romagna Reggio Emilia Infanzia 735 63 72 17
Emilia Romagna Reggio Emilia Primaria 723 68 277 70
Emilia Romagna Reggio Emilia Sec. I grado 699 149 237 48
Emilia Romagna Reggio Emilia Sec. II grado 1.685 435 438 133
Emilia Romagna Rimini Infanzia 383 26 19 11
Emilia Romagna Rimini Primaria 400 91 165 70
Emilia Romagna Rimini Sec. I grado 486 114 114 41
Emilia Romagna Rimini Sec. II grado 1.069 230 195 48

Emilia Romagna Totale 30.803 5.764 8.400 2.050

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Mobilità : Firmato il contratto per l'anno scolastico 2010/2011
Inviato da admin_CUSMA il 18/2/2010 10:10:00 (527 letture)

Mobilità: Firmato martedì 16 febbraio il contratto sulla mobilità (trasferimenti), domande entro il 22 marzo. Coinvolti in200mila: primaria e secondaria di 1grado domande via internet


Il personale della scuola, 800mila docenti e 250mila unità di personale Ata, ha da oggi un nuovo contratto di mobilità: il documento, sottoscritto al Miur alla presenza dei sindacati, è composto da 124 pagine, 52 articoli, 4 allegati che definiscono le modalità di trasferimento per il prossimo anno scolastico 2010-2011. Le domande dovranno essere presentate entro il 22 marzo.

Domande On-Line


E' bene ricordare che per la scuola primaria e per la scuola secondaria di 1° grado, le domande di trasferimento e di passaggio di ruolo, per e nell’ambito dei due settori scolastici, devono essere compilate On-Line e trasmesse alla scuola via web.
A tal fine, l’amministrazione con la nota n. 1045 del 29 gennaio 2010 ha dato indicazioni sull’utilizzo di tale modalità.
Tale procedura è consentita esclusivamente per le domande volontarie presentate entro il termine di scadenza.
Pertanto le domande che presenterà il personale dichiarato soprannumerario dopo la scadenza del termine (probabilmente il 22 marzo 2010) dovranno essere presentate su modello cartaceo.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Pensioni : dall'USP di Forlì-Cesena RISOLUZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO PER COM PIMENTO DELL'ANZIANITA' CONTRIBUTIVA DI 40 ANNI
Inviato da admin_CUSMA il 22/2/2010 15:30:00 (486 letture)

USR Emilia Romagna - USP di Forlì-Cesena
RISOLUZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO PER COM PIMENTO DELL'ANZIANITA' CONTRIBUTIVA DI 40 ANNI - NOTA U.S.R.

Prot. n. 1754/C2 Bologna, li 15.02.2010
Al Dirigenti
Degli UU.SS.PP.
Emilia Romagna
LORO SEDI

Oggetto: Direttiva n. 94 del 4.12. 2009 concernente la risoluzione unilaterale del rapporto di lavoro dei dipendenti da parte delle pubbliche amministrazioni.

Con la presente nota si intende dare risposta ai quesiti relativi all’applicazione della direttiva in oggetto, con particolare riguardo al disposto dell’articolo 72, comma 11 del D.L. 112/2008 (come sostituito dall’art. 17, co. 35 novies del decreto legge n. 78 del 2009, inserito in sede di conversione della legge n. 102 del 2009).
Si precisa che la risoluzione del rapporto di lavoro per compimento dell’anzianità massima contributiva di quaranta anni di servizio deve essere disposta dal Dirigente Scolastico obbligatoriamente: a quest’ultimo è infatti impedita ogni valutazione di natura discrezionale. In particolare il punto 2.1. della direttiva n. 94 del 4.12.2009 prevede che il Dirigente dell’istituzione scolastica, in presenza di maturazione dei 40 anni di anzianità contributiva, dovrà aver cura di comunicare, entro il 28 febbraio 2010, il preavviso di risoluzione del rapporto di lavoro.
Resta ovviamente fermo quanto previsto dal medesimo punto 2.1 per i casi in cui l’interessato abbia titolo al raggiungimento di un ulteriore scatto stipendiale nel periodo di vigenza della legge. In tali casi la decorrenza della risoluzione unilaterale del contratto, fermo restando l’obbligo del preavviso, avrà luogo dopo il conseguimento del miglioramento retributivo, sempre che l’adozione del provvedimento cada nel triennio
2009-2011.

IL DIRETTORE GENERALE
f.to Marcello Limina

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Riforme : da TuttoscuolaNew
Inviato da admin_CUSMA il 22/2/2010 14:50:00 (485 letture)

Riforma/1.
Ora comincia il difficile


Il testo ufficiale e finale dei nuovi regolamenti ritarda, sembra soprattutto per le ulteriori precisazioni chieste dal Ministero dell’Economia sugli effettivi risparmi derivanti dalla loro applicazione, ma a prescindere dai colpi di coda di questa sempre complicata vicenda, che non dovrebbe comunque ripercuotersi sui piani di studio (già pubblicati nel sito del Miur), ci sono non pochi problemi relativi alla concreta attuazione delle riforma.

Problemi che riguardano sia l’organizzazione dell’offerta formativa (se e quali opzioni e articolazioni saranno attivate dalle singole scuole), sia la programmazione sul territorio da parte delle Regioni e delle Province, soprattutto quando le articolazioni iniziano già dal primo anno, come nel caso dell’indirizzo per i servizi socio sanitari dell’istruzione professionale, che contiene le articolazioni “Odontotecnico” e “Ottico”, eredi dei precedenti indirizzi.

Altri problemi di implementazione della riforma riguardano l’organizzazione degli insegnamenti e delle cattedre in assenza della revisione delle classi di concorso: per quanto riguarda il liceo artistico, articolato in sei indirizzi, si dovrà tener conto di quanti e quali istituti d’arte confluiranno nel liceo, e quanti e quali negli istituti professionali per l’industria e l’artigianato, con i relativi insegnanti; se e quanti insegnamenti aggiuntivi saranno attivati o attivabili nei licei; come gestire, anche sul versante della formazione dei docenti, nuove discipline come l’inedita accoppiata storia-geografia; come organizzare, negli istituti tecnici e professionali, gli insegnamenti che prevedono una forte presenza di laboratori e di compresenze dei docenti con gli insegnanti tecnico-pratici, come utilizzare gli ampi spazi di flessibilità distinti da quelli dell’autonomia per corrispondere a puntuali bisogni del territorio, in mancanza di indicazioni certe. L’autonomia delle scuole potrà in parte aiutare, ma un’accorta gestione anche amministrativa dei processi ai vari livelli di governo, cominciando da quello centrale, appare decisiva.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2336 bytes | Commenti?
Elezioni : FONDO SCUOLA ESPERO - Elezioni Assemblea dei Delegati del 2, 3 e 4 marzo 2010
Inviato da admin_CUSMA il 20/2/2010 19:28:10 (519 letture)

FONDO SCUOLA ESPERO
Elezioni Assemblea dei Delegati del 2, 3 e 4 marzo 2010

LISTA N. 4 GILDA-UNAMS


Candidati

1 Silvestro Giulio 12/05/1967
2 Giovannini Patrizia 14/11/1960
3 Graziano Maria Angela 13/01/1958
4 Lorenzo Giuseppe 04/08/1951
5 Bortoluz Cristina 26/05/1970
6 Chiostri Sabina 29/08/1956
7 Cocuzza Stefania 21/12/1966
8 Elefante Raffella 30/04/1961
9 Magini Daniela 25/02/1954
10 Moceri Angelo 09/09/1961
11 Pitto Laura 21/04/1961
12 Razzano Laura 28/09/1962
13 Ramundo Michele 09/02/1955

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Comunicati : Programma annuale: in arrivo chiarimenti alle Scuole.
Inviato da admin_CUSMA il 19/2/2010 20:10:06 (477 letture)

Programma annuale: in arrivo chiarimenti alle Scuole.

Nel pomeriggio del 16 febbraio 2010 è proseguito al MIUR l’incontro in sede tecnica per approfondire ulteriormente gli aspetti tecnici della nota del 16 dicembre 2009 al fine di facilitare le Scuole per la predisposizione del programma annuale per l’anno 2010.
Nel corso dell’incontro sono state ribadite dalle Organizzazioni Sindacali tutte le riserve formulate durante gli incontri precedenti sulla inadeguatezza dei fondi messi a disposizione delle Scuole che sicuramente non consentiranno di poter garantire al meglio le attività didattiche.
Il rappresentante della nostra Federazione ha insistito sulla necessità di affrontare la questione finanziaria delle Istituzioni scolastiche su più aspetti:
segue.........

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 5103 bytes | Commenti?
Precari : dall'USP di Forlì-Cesena - Elenchi provvisori Salvaprecari Bis Docenti
Inviato da admin_CUSMA il 19/2/2010 15:26:50 (532 letture)

dall'USP di Forlì-Cesena 19.02.2010
prot. n. 1185

Elenchi provvisori Salvaprecari Bis Docenti

OGGETTO: D.M. n. 100 del 17 dicembre 2009 – Elenchi personale destinatario di precedenza assoluta nell’assegnazione delle supplenze per assenza temporanea del personale docente in servizio nelle scuole.

Per opportuna conoscenza e perché ne sia data la più ampia diffusione, si comunica che in data odierna sono pubblicati all’albo e consultabili sul sito di questo Ufficio www.istruzionefc.it gli elenchi “ prioritari ”provvisori per distretto di cui al D.M. n. 100/2009, per il conferimento, da parte dei Dirigenti Scolastici, delle supplenze temporanee per le assenze del personale in servizio
nelle rispettive scuole, con precedenza assoluta rispetto a quello inserito nelle graduatorie di circolo
e di istituto. Contestualmente viene pubblicato anche l’ elenco degli esclusi con relativa motivazione.
Eventuali errori materiali dovranno essere segnalati a quest’Ufficio, immediatamente e comunque non oltre cinque giorni dalla pubblicazione; con reclamo scritto indirizzato a questo Ufficio Scolastico.
L’Amministrazione potrà procedere, anche in autotutela, alle correzioni necessarie.


Il Direttore Coordinatore Reggente

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Uffici Scolastici : dall'USP di RIMINI - New: breve resoconto dell'incontro odierno
Inviato da admin_CUSMA il 19/2/2010 14:50:00 (621 letture)

NEW.......USP di Rimini - 19.02.2010

Breve resoconto dell'incontro odierno.

Ci è stato comunicato dai funzionari dell'USP che i 7 comuni dell'alta val Marecchia dal prossimo anno scolastico saranno compresi - a tutti gli effetti - nella provincia di Rimini, pertanto già nelle prossime operazioni di mobilità il territorio provinciale sarà costituito da 27 comuni rispetto ai precedenti 20. I sette nuovi comuni faranno parte del distretto 46.
E' stata quindi elaborata ed approvata oggi la nuova tabella di vicinorietà fra i 27 comuni della provincia di Rimini.
Nei sette nuovi comuni sono presenti 4 istituzioni scolastiche, ovvero una Direzione Didattica, due Istituti Comprensivi e un IIS (Istituto di Istruzione Superiore), il personale docente e ata è ovviamente transitato dalla provincia di Pesaro-Urbino (PU) a quella di Rimini (RN).

Prime informazioni relative le cessazioni (pensionamenti) del personale scolastico a partire dall'1.09.2010 in provincia di Rimini.

Alla data odierna risultano pensionandi dal primo settembre prossimo 59 docenti (2+13+15+29), 27 ata e 2 dirigenti scolastici per un totale di 88.
Ulteriori 9 docenti hanno chiesto il part-time (pensione/attività lavorativa) ma uno di essi potrebbe essere collocato in pensione totale (incrementando il numero da 88 a 89); 6 infine (3 docenti e 3 ata) hanno chiesto la prorogain servizio non avendo maturato ancora i requisiti minimi pur in presenza di età anagrafica
ai sensi della direttiva 94.
Nella scuola media di I e di II grado il maggior numero di pensionamenti riguardano le classi di concorso A043 Italiano alle medie (n. 10) e la A050 Italiano alle superiori (n. 8).
Informazioni più dettagliate i nostri colleghi iscritti possono richiederle ai nostri uffici, negli orari di apertura.

Per i docenti e per il personale scolastico la domanda per la richiesta del part-time va inoltrata tramite la propria scuola all'USP, entro la data del 15 marzo 2010. E' disponibile la relativa modulistica.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Sentenze : Contenzioso relativo al DM 42/2009
Inviato da admin_CUSMA il 18/2/2010 15:00:00 (1279 letture)

dal Miur:

Prot. n. AOODGPER./1999 Roma, 17/02/2010

Agli Uffici Scolastici Regionali
LORO SEDI
trasmessa via e-mail

OGGETTO: Contenzioso relativo al DM 42/2009

Con riferimento al contenzioso seriale in oggetto, si trasmettono in allegato, per opportuna conoscenza, le ordinanze con le quali il Consiglio di Stato ha accolto gli appelli del Ministero.
Si fa presente che il suddetto Collegio si è pronunziato sia sulle ordinanze del TAR Lazio con le quali in ottobre era stato nominato il commissario ad Acta sia sulle ordinanze con le quali era stata sospesa l’esecutività del D.M. impugnato evidenziando che l’esecuzione delle suddette misure cautelari non poteva avvenire mediante la modifica delle graduatorie, cioè inserendo a
pettine i ricorrenti, considerato che il suddetto Tribunale amministrativo aveva disposto soltanto la sospensione del D.M.
Pertanto, alcuna modifica delle graduatorie poteva aver luogo senza previa impugnazione delle stesse e senza notifica del ricorso ai controinteressati dato che è solo da queste ultime che può derivare una lesione concreta ed attuale.
Si prega di dare la massima diffusione alla presente nota.

Il Direttore Generale
Luciano Chiappetta

Praticamente cerchiamo di spiegarvi quello che è successo.
Il Miur aveva impugnato tempo fa i vari provvedimenti emessi dal Tar Lazio con i quali:
1) veniva sospeso il DM 42/2009 che dispone le code;
2) veniva disposto l'inserimento a pettine di coloro che avevano vinto la causa tramite la nomina di un commissario ad acta.
Il CdS ha dato ragione al Miur in tutti e due i casi.
E quindi ha detto:
1) la sospensione non implica l'inserimento a pettine, ergo gli Usp che hanno messo mano alle graduatorie hanno sbagliato;
2) il Tar Lazio ha disposto l'annullamento del decreto, ma per ottenere l'inserimento a pettine, i ricorrenti vittoriosi avrebbero dovuto impugnare anche le singole graduatorie notificando il tutto ai controinteressati. E siccome non lo hanno fatto è meglio che ci mettono una pietra sopra.
In ogni caso, al di là dei cavilli procedurali, quello che importa è che, a quanto pare, se le cose stanno così, le code restano e nessuno può più metterci mano.
Salvo ulteriori azioni davanti al giudice ordinario.
Ma a quel punto si dovrà ricominciare tutto da capo.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
« 1 ... 619 620 621 (622) 623 624 625 ... 669 »

Cerca

Ricerca avanzata

Convenzioni Istituzioni
Convenzioni Istituzioni

Prossimi eventi
Nessun evento

Calendario
Mese PrecedenteApr 2018Mese Successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30
Oggi

Videonews

Informazioni sul sito
Webmasters

admin_CUSMA

gioacolo

giustim


Iscrizione
Open in new window



Newsletter
Iscrivetevi sulla nostra
Newsletter !
La vostra e-mail :

Formato 

Iscrizione avanzata.

Galleria

Nuovi utenti
syd73 24/3/2018
montemaggi 7/2/2018
GIULIOGRN 26/11/2017
dolcefranc 5/5/2017
mineanto 28/4/2017
frpche 25/4/2017
Albinoturc 15/3/2017
RenzettiB 14/11/2016
teruccia 22/10/2016
alberto 13/9/2016

Visite

da Giugno 2009

 

Gilda-Unams  |  Sito nazionale