username: password:      forget password  register
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

Menù principale

Gli Speciali
Mobilità
Utilizzazioni/Assegnazioni provvisorie
Contratti

Top News

Collegamenti


Federazione Gilda - Unams (FGU) di Forlì-Cesena e Rimini
Open in new window

La sede è aperta lunedì, mercoledì e venerdì dalle 16.30 alle 18.30 in Via Uberti 56/F a CESENA - Tel. 054726145
mail: gildafc@virgilio.it - PEC: fgu@pec.gildafc.eu
Cookie Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Ignorando questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
RSS Feed
(1) 2 3 4 ... 287 »
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola.it" del 15 feb 2019
Inviato da admin_CUSMA il 15/2/2019 21:50:00 (6 letture)

Open in new window
Regionalizzazione: più di venti sigle di sindacati e associazioni unite per fermare il progetto

di Reginaldo Palermo - 15/02/2019


Il progetto di regionalizzazione a cui il Governo intende dare avvio “pregiudica la tenuta unitaria del sistema nazionale in un contesto nel quale già esistono forti squilibri fra aree territoriali e regionali” è questo il giudizio dei sindacati e delle associazioni che hanno sottoscritto un appello che intendono discutere nel territorio con il maggior numero possibile di docenti e operatori.

Un appello che unisce tutti, dai sindacati di base, alle associazioni di diverso orientamento

L’appello è ampiamente unitario perché, al momento, è stato sottoscritto da Flc-Cgil, Cisl-Scuola, Uil-Scuola, Snals, Gilda degli Insegnanti/FGU, Cobas e Unicobas oltre che da una ventina di associazioni di docenti e studenti.
Ed è la prima volta, dopo molto tempo, che non si realizza nel mondo della scuola una unità di intenti così ampia; neppure il movimento no-107, forse, aveva raccolto così tante sigle pronte a protestare.

segue ...

Rango: 10.00 (1 voto) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 6525 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola.it" del 14 feb 2019
Inviato da admin_CUSMA il 14/2/2019 21:50:00 (10 letture)

Open in new window
Corso di esorcismo, il Miur spiega: è di un ente esterno rivolto ai docenti di religione e non agli studenti

di Alessandro Giuliani - 14/02/2019

Il corso su “esorcismo e preghiera di liberazione” presente sulla piattaforma (Sofia) dedicata alla formazione degli insegnanti è un “corso organizzato da un ente esterno, non dal Miur, accreditato per la formazione e l’aggiornamento dei docenti”. Lo specificano all’Ansa fonti dei ministero dell’Istruzione, spiegando che “si tratta dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, soggetto che, in quanto Università, è accreditato automaticamente ai sensi della direttiva 170/2016”.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3041 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola.it" del 7.02.2019
Inviato da admin_CUSMA il 7/2/2019 22:17:50 (53 letture)

Open in new window
In arrivo 62 mila pensionamenti, occasione d’oro per chi vuole tornare a casa ma il turn over sarà ridotto

di A. Giuliani, La Tecnica della scuola, 7.2.2019

– Dal 1° settembre i pensionamenti della scuola raggiungeranno una cifra altissima: si stima circa 60 mila docenti, Ata e dirigenti scolastici.

I corposi numeri dei posti vacanti

Secondo le senatrici e i senatori del M5S in Commissione Cultura, come già scritto, “si stimano circa 35.000 potenziali pensionamenti entro il 2019 tra coloro che hanno maturato i requisiti per Quota 100″.

“Se aggiungiamo a questi numeri i 27.000 pensionamenti già maturati con i vecchi requisiti, otteniamo un massimo di 62.000 richieste complessive. È chiaro che questa circostanza significherà nuovi posti di lavoro per tanti docenti e l’occasione di stabilizzare tanti precari”.

Certamente, l’occasione sarà buona per far tornare a casa tanti docenti assunti con la Buona Scuola a centinaia di chilometri da casa: liberandosi infatti tanti posti per la mobilità ed essendo trascorsi più di tre anni dalla loro immissione in ruolo, per molti di loro il trasferimento potrebbe stavolta davvero concretizzarsi.

Il fatto che la percentuale di posti da destinare alla mobilità non sia sul 100%, non dovrebbe costituire un problema, alla luce dell’alto numero di vacanze che si andranno a determinare.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 5404 bytes | Commenti?
Stampa : da "blogo.it" del 27 gen 2019
Inviato da admin_CUSMA il 27/1/2019 21:02:11 (41 letture)

Open in new window
Somministrazione farmaci a scuola: esiste l’obbligo? NO

– Docenti e personale ATA sono obbligati a somministrare farmaci a scuola a studenti che ne hanno bisogno? No, non esiste nessun obbligo.

di Manuela C. Blogo.it, 27.1.2019

Talvolta nelle scuole si ha la necessità di somministrazione di farmaci agli studenti durante l’orario scolastico. Si tratta di alunni sofferenti di determinate malattie per cui è fondamentale che i farmaci vengono assunti anche quando sono a scuola. Ovviamente tale necessità deve essere certificata da un medico. A questo punto sorge un dilemma: a chi spetta la somministrazione di tali farmaci? Docenti e personale ATA possono essere obbligati a somministrare i farmaci?La risposta a tale domanda arriva dalle Raccomandazione del 25/11/2005 in cui si trovano le Linee Guida del Miur e del Ministero della Salute inerenti proprio tale problema.

Insegnanti e personale ATA non possono essere obbligati a somministrare farmaci agli studenti
Nell’articolo 1 delle Raccomandazioni viene spiegato che la necessità di somministrare i farmaci anche in orario scolastico è dovuta al poter garantire il diritto allo studio e alla salute degli studenti. Ma è nell’articolo 2 che troviamo una risposta alla nostra domanda. La somministrazione di farmaci può avvenire solamente con certificazione del medico curante e precisa autorizzazione dell’ASUR. Non solo, la somministrazione è a cura e responsabilità di:

1. famiglia dello studente o chi esercita la potestà genitoriale
2. scuola (dirigente scolastico, personale docente e ATA)
3. servizi sanitari (medici di base e ASUR)
4. enti locali.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 4840 bytes | Commenti?
Stampa : da "FuturoMolise.com" del 24 gen 2019
Inviato da admin_CUSMA il 24/1/2019 22:10:00 (48 letture)

Open in new window
La Fgu-Gilda degli insegnanti si mobilita per chiedere più rispetto professionale e risorse economiche per la professione docente

da Redazione - 24 Gennaio 2019

QUI PUOI FIRMARE LA PETIZIONE:
https://www.change.org/p/giuseppe-cont ... 9-alti-per-gli-insegnanti)

Dopo la presa visione della circolare sui nuovi esami di stato e gli oneri conseguenti a carico dei docenti e delle commissioni, la FGU – Gilda degli Insegnanti di Campobasso ritiene sia necessario lanciare una mobilitazione dei docenti contro una visione lesiva della libertà di insegnamento che li costringe ad assumere sempre di più ruoli di natura impiegatizia e di mera certificazione.

Non è un problema che colpisce solo i docenti della secondaria di secondo grado, difatti sono messi a repentaglio i principi legati all’autonomia della professione docente. Questo governo non si è solo limitato a porre in essere acriticamente i decreti legislativi previsti dalla 107/2015, ma , nel caso della maturità, si è spinto a modificarli in pejus. Se tale comportamento della politica dovesse passare senza resistenze dobbiamo aspettarci ulteriori intrusioni nel campo della didattica e dei suoi contenuti, cosa insostenibile, soprattutto in vista dell’obiettivo di regionalizzazione dell’offerta formativa.

segue...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3902 bytes | Commenti?
Stampa : da "Repubblica.it" del 20 gen 2019
Inviato da admin_CUSMA il 20/1/2019 23:06:38 (46 letture)

LA MATURITÀ DIVENTA DI COPPIA

domenica 20 gennaio 2019 - Stefano Bartezzaghi


Come prima cosa, guardiamo in faccia la realtà, accettiamola e non parliamo più di «nuovo esame di maturità». Millesimiamola, come lo champagne e il vocabolario Zingarelli; datiamola come la legge finanziaria o le edizioni del festival di Sanremo: insomma chiamiamola « Maturità 2019 » . Mangiamo-la, infine, quest’altra foglia: l’esame di stato per diplomare gli studenti delle superiori viene ormai variato ogni anno e chissà come sarà nel 2020, quando cambierà anche il decennio. I degustatori più esperti oltre all’anno sanno anche specificare l’autore, il ministro che aveva reso interne le commissioni, quello che aveva cambiato i criteri per la seconda materia. Aggiungi l’Invalsi, togli l’Invalsi, in un tripudio di trovate, fughe in avanti, marce indietro, figurazioni estrose in cui la politica scolastica perviene alla più imprevedibile delle sue possibili trasformazioni: la coreografia. A proposito di arte della danza, il 2019 si specializza nel « pas de deux » : si introduce la doppia materia. Perché scegliere fra Greco e Latino (per il classico), fra Matematica e Fisica (per lo scientifico), fra Scienze degli alimenti e Laboratorio di servizi enogastronomici per l’istituto professionale per i servizi di enogastronomia? Salviamo entrambe le materie, abbiniamole nello stesso esame, facciamole ballare assieme – qualsiasi cosa ciò voglia dire.

segue ...

Rango: 10.00 (1 voto) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 4727 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola.it" del 17.01.2019
Inviato da admin_CUSMA il 17/1/2019 21:30:00 (68 letture)

Open in new window
Quota 100, sì del Consiglio dei ministri: 30 mila euro cash di Tfr, in pre-pensione un milione di lavoratori

di A. Giuliani - 17/01/2019

Nella serata di giovedì 17 gennaio, il Consiglio dei ministri ha approvato il ‘decretone’ su reddito di cittadinanza e quota 100 sulle pensioni: la riunione è stata molto veloce, appena mezz’ora, a conferma che gli accordi erano stati presi in mattinata. Ora, il doppio provvedimento – il cui testo definitivo non è ancora stato pubblicato – dovrà essere convertito in legge dalle Camere entro 60 giorni.

Conte: un milione di lavoratori in tre anni

Più che soddisfatto dell’esito dell’approvazione in CdM il premier Giuseppe Conte: nella conferenza stampa a Palazzo Chigi di presentazione del decreto, ha detto che questa è “una tappa fondamentale per questa esperienza di governo: è la dimostrazione che questo Governo gli impegni li mantiene”.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 4382 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola.it" del 14.01.2019
Inviato da admin_CUSMA il 14/1/2019 14:38:32 (58 letture)

Open in new window
Il professore è pubblico ufficiale. Offenderlo o aggredirlo è un reato

di A.C. - 14/01/2019

Atti violenti contro i professori possono costituire reato di stalking, percosse, lesioni, violenza privata, minaccia e diffamazione.

Se subisce un’aggressione verbale o fisica, il docente deve informare, con una lettera scritta, il preside (ds) nonché, visto l’art.
2087 del Codice civile inerente la responsabilità del Dirigente (obbligato ad adottare le necessarie misure atte a tutelare l’integrità fisica e la personalità morale dei dipendenti).

Inoltre il prof aggredito deve chiedere allo stesso di prendere provvedimenti per garantire le condizioni di sicurezza in ambito lavorativo previste dalla legge e scongiurare il ripetersi di ulteriori aggressioni in grado di provocare danni morali, fisici e/o biologici nei propri confronti.

segue ...

Rango: 10.00 (1 voto) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 6644 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola.it" del 15 feb 2019
Inviato da admin_CUSMA il 15/2/2019 13:41:00 (19 letture)

Open in new window
Riscatto della laurea, emendamento: agevolato anche per chi ha superato i 55 anni?

di Andrea Carlino - 15/02/2019

Il decreto legge contenente Quota 100 e il Reddito di Cittadinanza è al vaglio delle commissioni parlamentari in Senato.

Sono circa 1.600 gli emendamenti al decreto depositati in commissione Lavoro.

Meno di 80 sono le richieste di modifica della maggioranza (circa 34 del Movimento 5 stelle e circa 43 della Lega). Pioggia di proposte invece da parte delle opposizioni.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 5458 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola.it" dell'8.02.2019
Inviato da admin_CUSMA il 9/2/2019 0:21:52 (47 letture)

Docenti portati in tribunale dalle famiglie, perchè il Miur non li difende come fa con i presidi?

Il commento del leader della Gilda degli insegnanti

di Alessandro Giuliani - 08/02/2019

In tribunale, il ministero dell’istruzione deve difendere i docenti, alla pari di come già con i dirigenti scolastici. Questo non avviene, non è giusto, e i giudici sono costretti a condannare il Miur a pagare le spese legali in sede di sentenza. È questo il senso dell’intervento di Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, a commento del provvedimento con cui il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Parma ha prosciolto da ogni accusa un’insegnante che si era limitata ad annotare sul registro fatti di rilievo disciplinare riguardati un’alunna diciassettenne.

Tutto finisce in una bolla di sapone, ma il Miur paga


segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3105 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola.it" del 29 gen 2019
Inviato da admin_CUSMA il 29/1/2019 22:00:00 (48 letture)

Open in new window
Pensioni quota 100, come presentare la domanda. Messaggio Inps

di Andrea Carlino - 29/01/2019

È stato pubblicato il decreto-legge 28 gennaio 2019, n. 4, che disciplina l’accesso al trattamento di pensione “Quota 100″ alla pensione anticipata, ordinaria e cosiddetta “Opzione donna”.

All’articolo 14, comma 7, ai fini del conseguimento della pensione quota 100 per il personale del comparto scuola ed AFAM si applicano le disposizioni di cui all’articolo 59, comma 9, della legge 27 dicembre 1997, n. 449.

In sede di prima applicazione, entro il 28 febbraio 2019, il relativo personale a tempo indeterminato può presentare domanda di cessazione dal servizio con effetti dall’inizio rispettivamente dell’anno scolastico o accademico.

Sono attesi due provvedimenti entro 60 giorni dalla conversione del decreto, per regolare l’anticipo del trattamento di fine servizio (Tfs) dei dipendenti pubblici che lasceranno il lavoro.

Una è l’intesa tra ministeri del Lavoro, dell’Economia, della Pubblica Amministrazione e Abi per il finanziamento bancario; l’altro, invece, è il decreto del Presidente del Consiglio (Dpcm) con le modalità attuative.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 5349 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaTecnbicadellaScuola.it" del 25 gen 2019
Inviato da admin_CUSMA il 25/1/2019 22:50:00 (80 letture)

Open in new window
Stipendi docenti italiani fermi, in Germania guadagnano il doppio: la petizione Gilda già a 10 mila firme

di Alessandro Giuliani - 25/01/2019

Ha raggiunto la quota non indifferente di quasi 10 mila adesioni la petizione on line promossa dalla Gilda degli Insegnanti una settimana fa per incentivare gli stipendi del corpo insegnante:

l’iniziativa, indirizzata al presidente del Consiglio Giuseppe Conte, punta a chiedere lo “scongelamento” dello scatto di anzianità del 2013 (con i soldi oggi destinati al “merito”) e l’aumento degli stipendi dei docenti, il cui potere di acquisto è ai livelli storici negativi: l’aumento di 85 euro lordi arrivato con il rinnovo del contratto dello scorso aprile, non ha infatti colmato il gap rispetto ai compensi medi dell’Ue e all’inflazione.

Un obiettivo che il sindacato autonomo intende centrare utilizzando anche le risorse destinate dalla famigerata legge 107/2015 al finanziamento del bonus merito.

segue ...

Rango: 9.00 (4 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 4909 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola.it" del 22 gen 2019
Inviato da admin_CUSMA il 22/1/2019 12:03:17 (54 letture)

Open in new window
Vincolo di permanenza di cinque anni per tutti i docenti?

di F. De Angelis - 22/01/2019

L’emendamento dei relatori Mauro Coltorti (M5S) e Daisy Pirovano (Lega) all’articolo 10 del disegno di legge As 989, il cosiddetto Semplificazioni, prevede il blocco quinquennale dei docenti di ogni ordine e grado. Il testo del disegno di legge è ancora in via di approvazione al Senato.

Vincolo quinquennale per tutti


In pratica l’idea dei due relatori è quella di inserire il vincolo sulla stessa sede, stessa tipologia di posto e classe di concorso. Italia Oggi precisa che il vincolo «di cui all’articolo 13, comma 3, terzo periodo, del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 59, come modificato dalla legge 30 dicembre 2018, n. 145», e dunque 5 anni, «si applica al personale docente ed educativo di ogni ordine e grado di istruzione, qualunque sia la procedura utilizzata per il reclutamento».

Lo scopo di questo vincolo sarebbe dovuto alla volontà di uniformare tutti i docenti di tutti gli ordini al vincolo di cinque anni, che è già presente per i neoassunti nella secondaria, vincitori dei concorsi della Buona scuola indetti con il decreto n. 59/2017 e per i docenti di sostegno, vincolo che però interessa la classe di concorso ma non la sede.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3481 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola.it" del 20 gen 2019
Inviato da admin_CUSMA il 20/1/2019 18:00:00 (30 letture)

Open in new window
“Il preside è gay” sul muro del liceo, il ds non lo cancella: sarà pietra d’inciampo per l’intelligenza umana

di A. Giuliani - 20/01/2019]

“Il preside è gay”: la scritta è apparsa sul muro del liceo scientifico ‘Oriani’ di Ravenna. Il dirigente scolastico dell’istituto romagnolo, però ha fatto sapere che non la farà cancellare.

L’offesa

Il capo d’istituto del liceo, Gianluca Dradi, dirigente scolastico ha scritto su Facebook:”Ciò che offende non è la falsa attribuzione di una condizione, ma il fatto che uno studente del mio liceo l’abbia pensata come un’offesa. Non la farò cancellare: resti lì come pietra d’inciampo per l’intelligenza umana. #nonnellamiascuola”.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2500 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola.it" del 17.01.2019
Inviato da admin_CUSMA il 17/1/2019 21:20:00 (67 letture)

Open in new window
Gilda insegnanti, propone petizione per aumento stipendi docenti

di Lucio Ficara - 17/01/2019

Dopo la legge di bilancio 2019, in cui non ci sono risorse per l’adeguamento degli stipendi dei docenti alla media di quelli europei, arriva la petizione proposta dalla Gilda degli insegnanti.

La petizione della FGU Gilda degli Insegnanti


La FGU Gilda degli insegnanti sta raccogliendo le firme che poi consegneranno al Presidente del Consiglio Conte per chiedere un rinnovo contrattuale 2019-2021 che preveda un incremento stipendiale dei docenti significativo.

segue ...

Rango: 9.00 (1 voto) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 4288 bytes | Commenti?
(1) 2 3 4 ... 287 »

Cerca

Ricerca avanzata

Convenzioni Istituzioni
Convenzioni Istituzioni

Prossimi eventi
Nessun evento

Calendario
Mese PrecedenteFeb 2019Mese Successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28
Oggi

Videonews

Informazioni sul sito
Webmasters

admin_CUSMA

gioacolo

giustim


Iscrizione
Open in new window



Newsletter
Iscrivetevi sulla nostra
Newsletter !
La vostra e-mail :

Formato 

Iscrizione avanzata.

Galleria

Nuovi utenti
Angelarosa 16/1/2019
franticrn 9/11/2018
ElisaD4 6/11/2018
luismart 11/9/2018
syd73 24/3/2018
montemaggi 7/2/2018
GIULIOGRN 26/11/2017
dolcefranc 5/5/2017
mineanto 28/4/2017
frpche 25/4/2017

Visite

da Giugno 2009

 

Gilda-Unams  |  Sito nazionale