username: password:      forget password  register
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

Menù principale

Dove siamo

Gli Speciali
Mobilità
Utilizzazioni/Assegnazioni provvisorie
Contratti

Top News

Collegamenti


Open in new window

Federazione Gilda - Unams (FGU) di Forlì-Cesena e Rimini
La sede è aperta LUNEDì dalle 16:00 alle 18:30 in Via Uberti 56/F a CESENA - Tel. 0541 1566905
mail: gildafc@virgilio.it - PEC: fgu@pec.gildafc.eu
Cookie & Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie & Privacy Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie o alla nostra Privacy Policy, consulta la Cookie & Privacy Policy. Ignorando questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie e accetti la Privacy Policy. MAGGIORI INFORMAZIONI
Gilda News
RSS Feed
(1) 2 3 4 ... 101 »
Comunicati : Comunicazione Gilda Forli Cesena - sede
Inviato da margof51 il 29/4/2022 15:32:52 (39 letture)

Si comunica che lunedì 2 maggio la sede rimarrà chiusa e sarà aperta giovedì 5 maggio con lo stesso orario.
Scusate per il disagio .

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Comunicati : Mobilità 2022 - 23
Inviato da margof51 il 2/3/2022 10:50:00 (166 letture)

Scadenze di presentazione delle domande

DOCENTI: 28 febbraio - 15 marzo 2022

PERSONALE EDUCATIVO: 1 marzo - 21 marzo 2022

DOCENTI DI RELIGIONE: 21 marzo - 15 aprile 2022 (in formato cartaceo)

PERSONALE ATA: 9 marzo - 25 marzo 2022

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Comunicati : da "LaTecnicadellaScuola.it
Inviato da admin_CUSMA il 19/1/2022 17:19:53 (101 letture)

Covid scuola, i sorprendenti dati del Ministero: in DaD solo il 6% delle classi

di C. Virzì - 19/01/2022

Il ministro Bianchi oggi in audizione alla Camera ha comunicato i numeri della rilevazione dei contagi in questo anno scolastico 2021-2022, con focus sulla settimana del rientro a scuola dopo le vacanze di Natale. Numeri che hanno dell’incredibile e che smentirebbero chi nelle scuole lamenta il caos e la mancanza di personale. Insomma, molti dirigenti scolastici non avrebbero il polso della reale situazione del paese, stando ai numeri diramati dall’inquilino di Viale Trastevere.

Il 93,4 per cento delle classi è in presenza, a quanto pare. Di queste il 13,1% con attività integrata per singoli studenti costretti da positività o quarantena a seguire a distanza. Le classi in Dad sarebbero circa 6 su 10. Gli studenti – su 7.362.181 – sono per l’88,4 in presenza. Quanto al personale scolastico sospeso perché privo di vaccino – ha dichiarato Bianchi – si tratterebbe soltanto dello 0,9 per cento del totale.

Sarebbero i dati rilevati alle ore 12:00 del 19 gennaio 2022, che si riferiscono all’82,1% delle istituzioni scolastiche statali (pari a 6.693 scuole su 8.157 scuole), nella settimana di ripartenza della scuola dopo la pausa natalizia (10 – 15 gennaio).

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Comunicati : da Gilda FC/RN
Inviato da admin_CUSMA il 23/12/2021 15:20:00 (46 letture)

Open in new window












DA GIOVEDI 23 DICEMBRE IL NOSTRO UFFICIO RESTERA' CHIUSO PER LE FESTIVITA' DI FINE ANNO, ARRIVEDERCI NEL 2022.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Comunicati : da UST di Forlì-Cesena e Rimini sede di Forlì
Inviato da admin_CUSMA il 30/11/2021 16:49:49 (57 letture)

UST di Forlì-Cesena e Rimini sede di Forlì

DIRITTO ALLO STUDIO. PROROGA TERMINE DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE PER TFA SOSTEGNO

In relazione all’oggetto si trasmette Accordo Nota prot.N 26937 dell’Ufficio scolastico regionale e Nota di quest’Ufficio prot. N.4498 del 30-11-2021.

Per i docenti che chiedono i permessi per la frequenza del TFA sostegno, il termine per la presentazione delle relative domande è stato prorogato al 10 dicembre 2021.

Si prega massima diffusione al personale interessato.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Comunicati : da "OrizzonteScuola.it"
Inviato da admin_CUSMA il 25/11/2021 23:09:37 (67 letture)

OBBLIGO VACCINALE DOCENTI E ATA, ECCO COSA ACCADE PER CHI NON SI VACCINA

da OrizzonteScuola - giovedì 25 novembre 2021

Il governo spinge la campagna sulla terza dose del vaccino anti-Covid per evitare un nuovo aumento dei ricoveri e delle terapie intensive, visto anche il rialzo del numero dei contagi.

Per chi non si vaccina cosa accade?

Previsto l’obbligo vaccinale per il personale scolastico e le forze dell’ordine.

Come sostiene l’articolo 2 comma 3 del decreto super green pass, l’atto di accertamento dell’inadempimento determina l’immediata la sospensione dal diritto di svolgere l’attività lavorativa, senza conseguenze disciplinari e con diritto alla conservazione del rapporto di lavoro. Per il periodo di sospensione, non sono dovuti la retribuzione né altro compenso o emolumento, comunque denominati. La sospensione è efficace fino alla comunicazione da parte dell’interessato al datore di lavoro dell’avvio e del successivo completamento del ciclo vaccinale primario o della somministrazione della dose di richiamo, entro i termini previsti dall’articolo 9, comma 3 del decreto-legge n. 52 del 2021, e comunque non oltre sei mesi dalla data di entrata in vigore del presente decreto.

Poi si legge: “Nei casi in cui non risulta l’effettuazione della vaccinazione anti SARS-CoV-2 o la presentazione della richiesta di vaccinazione nelle modalità stabilite nell’ambito della campagna vaccinale in atto, i soggetti di cui al comma 2 invitano, senza indugio, l’interessato a produrre, entro cinque giorni dalla ricezione dell’invito, la documentazione comprovante l’effettuazione della vaccinazione o il differimento o l’esenzione della stessa ai sensi dell’articolo 4, comma 2, ovvero la presentazione della richiesta di da eseguirsi in un termine non superiore a venti giorni dall’invito, o comunque l’insussistenza dei presupposti per l’obbligo vaccinale di cui al comma 1″.

“In caso di presentazione di documentazione attestante la richiesta di vaccinazione, i soggetti di cui al comma 2 invitano l’interessato a trasmettere immediatamente e comunque non oltre tre giorni dalla somministrazione, la certificazione attestante l’adempimento all’obbligo vaccinale. In caso di mancata presentazione della documentazione di cui al terzo e quarto periodo i soggetti di cui al comma 2 accertano l’inosservanza dell’obbligo vaccinale e ne danno immediata comunicazione scritta all’interessato”.

segue in leggi tutto ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 4739 bytes | Commenti?
Comunicati : da "Qui finanza"
Inviato da admin_CUSMA il 12/11/2021 15:20:10 (80 letture)

In arrivo il nuovo green pass: tamponi, durata e regole al lavoro. Cosa cambia
Con l'aumentare dei contagi Covid in tutta Europa, e anche in Italia, il governo studia nuove regole per il green pass


12 Novembre 2021

Crescono i contagi Covid in tutta Italia. Secondo i dati della Fondazione Gimbe, probabilmente nessuna Regione però dovrebbe passare in zona gialla con regole e misure più restrittive, ma alcune sono a rischio per le prossime settimane.

Ben 66 province hanno un’incidenza pari o superiore a 50 casi per 100mila abitanti: oltre al Friuli, nel Lazio e nel Veneto tutte le province superano questa soglia.

In testa c’è il Friuli Venezia Giulia, che dopo le proteste dei portuali a Trieste ha registrato un boom di casi e ora è a forte rischio. In 3 province si contano addirittura oltre 150 casi per 100mila abitanti: Trieste (479), Bolzano (260) e Gorizia (221). “Numeri che dovrebbero indurre gli amministratori locali a considerare restrizioni su base comunale o provinciale, per evitare che la diffusione del contagio trascini l’intera Regione in zona gialla”, ha sottolineato il presidente di Gimbe Nino Cartabellotta.

Proprio per la situazione di allerta, che però in Italia, sottolineiamo, non è ancora critica e resta sotto controllo, grazie alla elevata copertura vaccinale e alle misure introdotte quali l’obbligo di green pass e le riaperture graduali, il governo a guida Draghi sta rivedendo ancora le regole sul certificato verde.

segue in leggi tutto ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 7560 bytes | Commenti?
Comunicati : da "LaTecnicadellaScuola.it"
Inviato da admin_CUSMA il 8/11/2021 13:10:00 (59 letture)

Open in new windowRino Di Meglio confermato alla guida della Gilda

di A. Giuliani - 07/11/2021

Il triestino Rino Di Meglio rimane alla guida della Gilda degli insegnanti: la conferma della carica come coordinatore del sindacato autonomo è arrivata nel pomeriggio di domenica 7 novembre, dopo le votazioni del Consiglio nazionale tenuta presso il centro Frentani di Roma a cui hanno partecipato centinaia di delegati di tutte le regioni.

Rino Di Meglio, che il 12 novembre compirà 72 anni, è ininterrottamente alla guida della Gilda degli insegnanti dal 2006: il Consiglio nazionale – che sta decidendo sugli altri ruoli apicali del sindacato – lo ha preferito al bresciano Gianluigi Dotti: quest’ultimo è andato molto vicino alla conquista della carica, avendo ricevuto 431 preferenze,. contro le 493 di Di Meglio.

Sulla conferma del coordinatore nazionale hanno pesato non poco gli andamenti delle ultime tornate elettorali, con la Gilda degli insegnanti risultata costantemente in crescita e quindi con i numeri, per tessere e Rsu negli istituti scolastici, più che sufficienti per mantenere la rappresentatività nazionale.

A Rino Di Meglio i migliori auguri della nostra testata giornalistica per continuare l’impegno del sindacato in ambito scolastico.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Comunicati : Apertura sede
Inviato da margof51 il 29/4/2022 15:30:00 (22 letture)

Si comunica che la sede rimarrà chiusa Lunedì 2 maggio e sarà aperta nello stesso orario giovedì 5 maggio.
Scusate per il dasagio.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Comunicati : da "Corriere Romagna.it" ed Forlì-Cesena
Inviato da admin_CUSMA il 20/1/2022 16:00:00 (102 letture)

Il report settimanale AUSL

ROMAGNA: QUASI 500 CLASSI SONO IN QUARANTENA

Cesena, 20 gen 2022

Sono 483 le classi romagnole finite in quarantena durante la prima settimana di riapertura delle scuole dopo le festività natalizie. Di queste, 170 sono in provincia di Ravenna, 166 in quella di Rimini e 147 in provincia di Forlì-Cesena (114 nel forlivese e 33 nel cesenate).
le scuole maggiormente colpite sono quelle della primaria (ex elementare) con 182 classi in quarantena.
Questi i dati nella settimana 10/16 gennaio registrati sul territorio:


CLASSI COMPLESSIVE IN QUARANTENA

RAVENNA 170
RIMINI 166
CESENA 33
FORLI' 114


DI CUI:
SERVIZI EDUCATIVI 0-3 ANNI

RAVENNA 16
RIMINI 6
CESENA 6
FORLI' 11

SCUOLA INFANZIA 3-6 ANNI

RAVENNA 56
RIMINI 35
CESENA 7
FORLI' 27

SCUOLA PRIMARIA

RAVENNA 70
RIMINI 73
CESENA 20
FORLI' 19

SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO (MEDIE)

RAVENNA 5
RIMINI 20
CESENA 0
FORLI' 14

SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO (SUPERIORI)

RAVENNA 23
RIMINI 32
CESENA 0
FORLI' 43.

Da due giorni in Emilia Romagna sono in calo i ricoveri. Si spera siano i primi segnali di assestamento. Non dobbiamo mollare proprio ora, occore ancora grande attenzione e pazienza. Ieri 19 il debutto dell'autotesting per 231 persone, valido per coloro che sono vaccinate con la terza dose.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Comunicati : da Gilda Insegnanti di FC/RN
Inviato da admin_CUSMA il 19/1/2022 13:20:00 (107 letture)

AVVISO AGLI UTENTI

A CAUSA DI LAVORI DI RIORGANIZZAZIONE INTERNA - LA NOSTRA SEDE DI CESENA MOMENTANEAMENTE E' APERTA AL PUBBLICO IL LUNEDI' CON IL SEGUENTE ORARIO 16.00/18.30.
NUOVO NUMERO TELEFONICO 0541 1566905 E LA MAIL: GILDAFC@VIRGILIO.IT

CORDIALITA'


GILDA/FGU DI FORLI'-CESENA E RIMINI

18 gennaio 2022

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Comunicati : da sindacati scuola
Inviato da admin_CUSMA il 4/12/2021 19:40:00 (51 letture)

Open in new window



APPELLO DELLE ORGANIZZAZIONI SINDACALI DELLA SCUOLA AL MONDO DELL’ASSOCIAZIONISMO

FLC CGIL – UIL SCUOLA – SNALS CONFSAL – GILDA UNAMS, preso atto delle risposte del tutto insufficienti contenute nel DDL Bilancio 2022, approvato dal Governo il 28 novembre scorso, hanno indetto lo sciopero generale del personale della scuola per il giorno venerdì 10 dicembre p.v.
Il provvedimento elaborato continua ad ignorare le gravi criticità della scuola pubblica italiana che, pur reiterate nel corso dello stato di agitazione e del tentativo obbligatorio di conciliazione, non hanno prodotto alcun esito.
Sussiste, pertanto, l’esigenza di pretendere un profondo mutamento dei contenuti del Disegno di legge in fase di esame da parte del Parlamento nella parte dedicata alla scuola che, tra le altre cose, è chiamato a reperire non solo le risorse finanziarie necessarie per consentire di rinnovare il CCNL di categoria ormai scaduto, ma anche di adottare le altre misure per affrontare la grave emergenza epidemiologica in atto, dando continuità all’attività didattica in presenza, in sicurezza.
La trattativa contrattuale da aprire con l’ARAN deve rappresentare l’occasione per superare le incursioni legislative nelle materie riservate alla contrattazione, per operare il riallineamento degli istituti giuridici depurandoli definitivamente dalle influenze del processo riformatore condotto con la Legge 107, per procedere alla valorizzazione del personale docente incrementando considerevolmente le risorse finanziarie, definalizzandole, per addivenire alla revisione dell’ordinamento professionale del personale ATA e per superare i vincoli alla mobilità.
In tale ottica devono trovare soluzione le problematiche sollevate sul decongestionamento delle classi sovraffollate, sulla proroga dei contratti di lavoro sull’organico c.d. Covid per tutto il personale scolastico (docenti e ATA), sulla definizione delle procedure in materia di reclutamento di personale per consentire la stabilizzazione del personale precario, includendo in questo anche la condizione dei DSGA ff.
Considerato come le motivazioni poste a base delle rivendicazioni trovano ampia condivisione nelle azioni proposte dall’articolato mondo dell’Associazionismo, le scriventi Organizzazioni Sindacali lanciano un appello alla partecipazione allo sciopero del 10 dicembre p.v., dichiarando la piena disponibilità ad avviare un’azione di confronto in modo da portare a sintesi le diverse rivendicazioni da proporre ai tavoli di trattativa.
Ritengono che le legittime rivendicazioni poste dal mondo della scuola necessitino di un ampio e totale sostegno del suo personale che, aderendo allo sciopero, è chiamato a fornire una risposta in termini di condivisione e di partecipazione

Roma, 03 dicembre 2021

Flc CGIL Francesco Sinopoli
UIL Scuola Rua Giuseppe Turi
SNALS Confsal Elvira Serafini
GILDA Unams Rino Di Meglio

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Comunicati : da Gilda di FC/RN
Inviato da admin_CUSMA il 28/11/2021 22:50:00 (45 letture)

GILDA NAZIONALE

degli insegnanti

Federazione GILDA UNAMS



COMUNICATO STAMPA

SCUOLA, DI MEGLIO (GILDA): CONTRARI A OBBLIGO VACCINO, È UN ATTO DISCRIMINATORIO

Il Coordinatore nazionale del sindacato interviene sulle nuove misure del governo

Roma, 26 nov. "Noi da sempre siamo a favore dei vaccini, ma non possiamo tacere che l'obbligo deciso dal governo nei confronti del personale scolastico sia discriminatorio nel confronto con altre categorie lavorative, sia pubbliche che private". Così il Coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, Rino Di Meglio, interviene sulle misure anti-covid che l'esecutivo ha messo in campo. "In questa maniera - continua Di Meglio - il governo non sta intervenendo sulle vere cause del contagio nelle scuole: due anni di pandemia non sono stati sufficienti all’esecutivo per intervenire sulle classi affollate, sul tracciamento dei contagi e sul problema dei trasporti, l’obbligo per gli insegnanti è semplicemente una foglia di fico.

Viene solo tolta la libertà di scelta: l'obbligo vaccinale ci sia per tutti, studenti compresi, o per nessuno"


Roma, 26 novembre 2021

Ufficio stampa Gilda Insegnanti

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Comunicati : da "adnkronos"
Inviato da admin_CUSMA il 24/11/2021 12:44:06 (56 letture)

Scuola, sindacati lanciano mobilitazione: sciopero il 10 dicembre

24 novembre 2021 | 12.13

Contro la manovra 2022 presentata dal governo Draghi

I sindacati Flc Cgil, Uil Scuola, Snals e Gilda sono pronti alla mobilitazione contro la manovra 2022, la Legge di Bilancio presentata dal governo Draghi. La giornata di sciopero è prevista per venerdì 10 dicembre. Ad annunciarlo sono gli stessi sindacati nel corso di una conferenza stampa.

“Ieri - spiega il segretario generale di Flc Cgil Francesco Sinopoli in apertura della conferenza annunciando i motivi dello stato di agitazione e lo sciopero del 10 dicembre - abbiamo avuto l’incontro di conciliazione ma non c’erano le condizioni per conciliare. I punti che noi abbiamo posto sono tutti punti contenuti già nel Patto per l’istruzione. Sono delle rivendicazioni, non c’è stata alcuna soddisfazione, quindi è stato proclamato lo sciopero il 10 dicembre. Il governo ha fatto la scelta di disinvestire sulla scuola pubblica confermando la tendenza che va avanti da 15 anni. Una legge di bilancio che prevede investimenti per 33 miliardi. Dopo due anni di retorica ci troviamo di fronte a una situazione chiara. C’è un divario significativo tra le retribuzioni della scuola e i dipendenti pubblici così come in base ai dati Ocse. Il divario di circa 350 euro va colmato, ci aspettavamo dei segnali”.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Comunicati : da "OrizzonteScuola.it"
Inviato da admin_CUSMA il 12/11/2021 12:56:41 (68 letture)

Manovra 2022, ecco il testo bollinato e firmato da Mattarella. La sintesi delle norme per la scuola. TESTO E RELAZIONI [PDF]

di redazione - 12 nov 2021

Inizia l’iter parlamentare della Legge di Bilancio 2022.
Il testo della manovra economica, dopo la firma del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, è stato trasmesso al Senato. Assegnato alla quinta commissione (Bilancio). Dalla prossima settimana inizia il percorso parlamentare con le forze politiche che presenteranno i loro emendamenti al testo.

LEGGE DI BILANCIO

RELAZIONE ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICA

Università e ricerca: Viene aumentata la dotazione del Fondo di finanziamento ordinario per l’Università e del Fondo italiano per la scienza e viene creato un nuovo Fondo italiano per la tecnologia. Sono accresciuti i fondi per gli enti di ricerca e il Consiglio nazionale delle ricerche.

Scuola: Viene disposta la proroga fino a giugno dei contratti a tempo determinato stipulati dagli insegnanti durante l’emergenza Covid-19. Sono previste risorse aggiuntive per i libri di testo gratuiti. Previsto anche un fondo da 240 per premiare la dedizione all’insegnamento. Educazione motoria alla primaria (quinta classe dal 2022-23, quarta dal 2023-24).

segue in leggi tutto ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 6958 bytes | Commenti?
(1) 2 3 4 ... 101 »

Cerca

Ricerca avanzata

Convenzioni Istituzioni
Convenzioni Istituzioni

Prossimi eventi
Nessun evento

Calendario
Mese PrecedenteMag 2022Mese Successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31
Oggi

Informazioni sul sito
Webmasters

admin_CUSMA

gioacolo

margof51


Iscrizione
Open in new window



Newsletter
Iscrivetevi sulla nostra
Newsletter !
La vostra e-mail :

Formato 

Iscrizione avanzata.

Galleria

Nuovi utenti
antonio78 5/9/2020
FELICE 29/12/2019
MARTACOCCO 10/6/2019
SALVATORE 12/4/2019
giova1959 26/3/2019

Visite

da Giugno 2009

 

Gilda-Unams  |  Sito nazionale