username: password:      forget password  register
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

Menù principale

Gli Speciali
Mobilità
Utilizzazioni/Assegnazioni provvisorie
Contratti

Top News

Collegamenti


Federazione Gilda - Unams (FGU) di Forlì-Cesena e Rimini
Open in new window

La sede è aperta martedì e giovedì dalle 16:00 alle 18:30 in Via Uberti 56/F a CESENA - Tel. 054726145
mail: gildafc@virgilio.it - PEC: fgu@pec.gildafc.eu
Cookie & Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie & Privacy Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie o alla nostra Privacy Policy, consulta la Cookie & Privacy Policy. Ignorando questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie e accetti la Privacy Policy. MAGGIORI INFORMAZIONI
Scuola News
RSS Feed
(1) 2 3 4 »
Sentenze : da "LaTecnicadellaScuola.it" del 17 sett 2019
Inviato da admin_CUSMA il 17/9/2019 16:40:02 (19 letture)

AVEVA RAGIONE LA GILDA DEGLI INSEGNANTI...

Mobilità, il Tar Lazio condanna l’algortimo della 107: “Era contro la Costituzione”.

di F. De Angelis - 17/09/2019

"24 agosto 2016: Mobilità, Gilda degli Insegnanti: Algoritmo, ci rivolgeremo alla magistratura ..."


E’ arrivata la sentenza del Tar Lazio sezione Terza bis, dello scorso 10 settembre che conferma l’errore del famoso algoritmo della mobilità 2016, quando gli assunti della Buona Scuola furono dirottati a migliaia di chilometri da casa.

Secondo il Tar Lazio, riporta La Repubblica, il ministero dell’Istruzione ai tempi di Stefania Giannini Minsitro, si rese colpevole “di una grave lacuna amministrativa” lasciando il potere decisionale a un algoritmo non controllato da mano umana: “Un metodo orwelliano”, scrivono i giudici, che cozza con la Costituzione e persino con la Convenzione europea dei diritti dell’uomo. “Le procedure informatiche, finanche ove pervengano al loro maggior grado di precisione e addirittura alla perfezione”, si legge nella sentenza, ”non possono mai soppiantare, sostituendola davvero appieno, l’attività cognitiva, acquisitiva e di giudizio che solo un’istruttoria affidata a un funzionario persona fisica è in grado di svolgere”.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2596 bytes | Commenti?
Sentenze : da "LaTecnicadellaScuola.it" del 26 ago 2019
Inviato da admin_CUSMA il 28/8/2019 0:01:26 (76 letture)

Open in new window
Diplomati magistrale assunti con riserva: potrebbero essere licenziati nel corso dell’anno

di F. De Angelis - 26/08/2019

Che fine faranno i diplomati magistrale assunti con riserva dalle Gae se il decreto scuola non dovesse essere pubblicato definitivamente? E’ una domanda molto importante che tocca una delle questioni più spinose degli ultimi anni.

Infatti, come sappiamo, il decreto scuola è stato approvato il 6 agosto scorso dal Consiglio dei Ministri con la formula “salvo intese”, ovvero entro il 28 agosto è possibile intervenire sul testo approvato e pubblicarlo successivamente in Gazzetta Ufficiale. Al momento, dato l’indirizzo che ha preso la politica l’approvazione definitiva appare molto difficile.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3724 bytes | Commenti?
Sentenze : da "notiziescuola.it" del 30 luglio 2018
Inviato da admin_CUSMA il 31/7/2018 16:50:00 (141 letture)

ITP, chi sarà escluso da II fascia graduatorie di istituto?

30 luglio, 2018

La sentenza del Consiglio di Stato del 5 luglio 2018 determinerà un nuovo assetto delle graduatorie di istituto di II e III fascia. Ci saranno infatti docenti che dovranno ritornare in III fascia.

Il chiarimento Miur

Il Miur ha già affrontato la problematica con i sindacati firmatari del contratto, chiarendo che l’esclusione dovrà riguardare sia le graduatorie ad esaurimento che le graduatorie di istituto.

Nota dell’Ufficio Scolastico

Più dettagliata una nota inviata ai Dirigenti Scolastici, in questo caso di Prato e Pistoia, ma il chiarimento può avere valore nazionale.

In essa viene chiarito che, al fine di consentire un avvio ordinario dell’a.s. 2018/19, è fondamentale che le scuole compiano un lavoro di monitoraggio ed aggiornamento delle Graduatorie. Potranno permanere con riserva solo gli ITP che abbiano ricevuto un provvedimento giurisdizionale favorevole. Nel caso invece in cui i ricorrenti abbiano avviato un contenzioso senza ottenere ancora un provvedimento (cautelare o di merito), non andrà effettuato alcun inserimento e, se precedentemente inclusi, sarà necessario escludere i ricorrenti dalle Graduatorie.

Naturalmente l’aspettativa dei docenti è che le graduatorie valide per l’a.s. 2018/19 siano pronte per l’inizio delle lezione, dal momento che il Contratto 2016/18 ha eliminato i contratti fino ad avente diritto.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Sentenze : da Gilda FC/RN
Inviato da admin_CUSMA il 9/5/2018 21:50:00 (149 letture)

Open in new window
Importante sentenza del Tribunale di Mantova sulla competenza delle sanzioni disciplinari

Il dirigente scolastico non può sospendere dal servizio il personale docente.

Cesena, 09/05/2018

Il Tribunale di Mantova aderisce all’orientamento giurisprudenziale che ritiene il dirigente scolastico competente solamente per le sanzioni di minore gravità (censura, avvertimento scritto), mentre le sanzioni più gravi sarebbero demandate all’Ufficio Scolastico Regionale.

In sostanza il dirigente scolastico non può sospendere dal servizio il personale docente.

Resta confermato quanto affermato dal Testo Unico della Scuola (DLgs 297/94, art. 492).

Le sanzioni sono state annullate ed il MIUR è stato condannato a risarcire la ricorrente.

Leggi QUI la sentenza 85 del 08/05/2018

https://drive.google.com/file/d/1ImImL ... 4x9BOlztgkw6zlYRs3NQ/view

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Sentenze : da quifinanza.it del 22 febbraio 2018
Inviato da admin_CUSMA il 22/2/2018 18:46:17 (124 letture)

Legge 104, i permessi non riducono le ferie

I permessi mensili previsti dalla legge 104 per assistere il familiare disabile non possono ridurre i giorni di ferie del lavoratore


22 febbraio 2018 - I permessi previsti dalla legge 104 per assistere il familiare disabile non sono decurtabili dalle ferie. Anzi concorrono nella determinazione dei giorni di ferie maturati. Lo ha ribadito una recente ordinanza della Cassazione (n. 2466 del 31 gennaio scorso) che è tornata ad occuparsi dei permessi mensili previsti per i lavoratori dipendenti in qualità di caregiver familiare.

L’ordinanza ribadisce quanto stabilito dai tribunali di merito, i quali avevano accolto il ricorso di un lavoratore contro la riduzione del numero di ore di ferie da parte del datore di lavoro. Il ricorso ai giudici della Cassazione è stato presentato dall’azienda stessa.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3127 bytes | Commenti?
Sentenze : da GildaInsegnanti Potenza - 27 set 2017
Inviato da admin_CUSMA il 28/9/2017 15:54:36 (348 letture)

Sanzione annullata ad una docente, la Gilda vince ancora!

27 Settembre 2017


Il Tribunale di Potenza ha annullato una sanzione disciplinare ingiustamente inflitta ad una docente da un dirigente scolastico.

Il giudice ha motivato la sentenza spiegando che "a prescindere da quelli che sono stati gli esiti dell'istruttoria compiuta (che hanno ridimensionato la portata della contestazione disciplinare)" sono state ravvisate"lacune nell'articolazione della contestazione disciplinare" si legge nella sentenza "che non possono non avere inciso sul corretto esercizio del diritto di difesa peccando in termini di mancata specificità.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2306 bytes | Commenti?
Sentenze : da "La tecnica della scuola" del 22 marzo 2017
Inviato da admin_CUSMA il 23/3/2017 22:48:30 (191 letture)

Ricorso Gilda: I giudici ordinano diffusione algoritmo mobilità 2016/2017

Lucio Ficara - Mercoledì, 22 Marzo 2017


Il Tar del Lazio, con ordinanza di ieri, condanna il Miur all'ostensione del famoso "algoritmo" di calcolo della mobilità 2016/2017.

Il primo sindacato a presentare ricorso sulla questione è stata la Gilda degli insegnanti, che è molto soddisfatta di leggere l’ordinanza dei giudici del Tar Lazio, in cui si ordina la diffusione del software relativo ai trasferimenti interprovinciali del personale docente sulla mobilità 2016, che ha deciso la sorte professionale di numerosi docenti coinvolti.
In un comunicato del Coordinatore nazionale della Federazione Gilda Unams, Rino Di Meglio, nonché gli Avv. ti Michele Bonetti, Santi Delia e Silvia Antonellis, si afferma la fondamentale importanza di tale vittoria al fine di fare finalmente chiarezza su quelle che sono state le procedure puntuali dei trasferimenti, ma, in particolare, sugli errori che hanno determinato l'allontanamento di numerosi docenti dalle sedi che sarebbero spettate in base ai criteri dichiarati nelle loro domande di trasferimento.

segue ...

Rango: 10.00 (1 voto) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2827 bytes | Commenti?
Sentenze : da "DirittoScolastico.it" del feb. 2016
Inviato da admin_CUSMA il 10/2/2016 17:55:14 (294 letture)

Scuola, Graduatorie ad Esaurimento cambia tutto: ecco l’ultima sentenza

La cancellazione dalle “graduatorie ad esaurimento” per non aver presentato domanda di permanenza per uno o più periodi precedenti non può considerarsi causa ostativa alla possibilità di essere reinserito nelle GAE 2014/17. A riportare la notizia è il sito DirittoScolastico.it

Tribunale di Reggio Calabria – Sentenza n. 64/2016 pubbl. il 20/01/2016

http://www.dirittoscolastico.it/wordp ... a-Sentenza-n.-64-2016.pdf

L’avvocato Domenico Ligato del foro di Reggio Calabria ha ottenuto una sentenza favorevole per un docente che era stato cancellato dalle “graduatorie ad esaurimento” per non aver presentato domanda di permanenza per uno o più periodi precedenti.

Il Giudice del lavoro di Reggio Calabria ha accolto le tesi dell’avv. Ligato, sostenendo che l’omesso aggiornamento della graduatoria non può quindi considerarsi causa ostativa alla possibilità di essere reinserito nelle GAE 2014/17.

L’Ambito Territoriale di Reggio Calabria ha prontamente eseguito la sentenza disponendo con decreto “il reinserimento del ricorrente nelle graduatorie ad esaurimento per la classe di concorso richiesta per la provincia di Reggio Calabria per il triennio 2014-2017, con decorrenza e posizione corrispondente al punteggio maturato alla data di cancellazione”.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Sentenze : da "laTecnicadellaScuola.it" del 5 sett 2019
Inviato da admin_CUSMA il 7/9/2019 18:50:16 (29 letture)

Concorso dirigenti scolastici, la legge 104 prevale sull’assegnazione alla regione

di Dino Caudullo - 05/09/2019

A pochi giorni di distanza dalle operazioni di nomina dei vincitori del concorso per dirigente scolastico, dopo le sentenze shock del Tar Lazio, giungono anche le prime pronunce della Magistratura del lavoro.

Questa volta il problema portato all’attenzione dei Giudici del lavoro riguarda le operazioni di nomina dei vincitori e, in particolare, di assegnazione della sede.

Una clausola del bando in particolare è stata oggetto di critiche, segnatamente l’art.15 comma 3, laddove prevede che “nell’assegnazione della sede di servizio, il competente USR si atterrà a quanto disposto dagli articoli 21 e 33, commi 5, 6 e 7, della legge 104/1992”, con ciò prevedendo che l’applicazione dei benefici di cui alla l. n. 104/1992 possa avvenire solo quando il Direttore Generale dell’USR della Regione di assegnazione individui in successivo momento la sede di servizio.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3603 bytes | Commenti?
Sentenze : da "LaTecnicadellaScuola.it" del 22 lug 2019
Inviato da admin_CUSMA il 22/7/2019 15:07:45 (55 letture)

Diplomati magistrale in GaE, la Cassazione conferma la Plenaria del Consiglio di Stato

di F. De Angelis - 22/07/2019

La Cassazione a sezioni unite ha dichiarato inammissibile il ricorso dei diplomati magistrale avverso la sentenza dell’adunanza plenaria del Consiglio di Stato.

I giudici della Corte di Cassazione ha infatti ritenuto che l’abuso di potere giurisdizionale da parte dell’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato non sussiste.

Pertanto, il verdetto, non si riferisce al giudizio di merito in sè, quindi la Cassazione non ha espresso un parere sulla legittimità dell’inserimento dei diplomati magistrale in Gae, ma solo sulla legittimità dell’intervento dei Giudici di Palazzo Spada.

qui la sentenza:

https://www.tecnicadellascuola.it/wp-c ... DINANZA-SEZIONI-UNITE.pdf

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 4001 bytes | Commenti?
Sentenze : da "LaTecnicadellaScuola" del 25 luglio 2018
Inviato da admin_CUSMA il 25/7/2018 16:10:00 (130 letture)

ITP ammessi al concorso docenti abilitati. Lo dice il Consiglio di Stato

di F. De Angelis - 25/07/2018

Il Consiglio di Stato ribalta la posizione del TAR Lazio, che lo scorso maggio aveva giudicato negativamente il ricorso degli insegnanti tecnico pratici, stabilendo la chiusura per gli ITP al concorso riservato ai docenti con abilitazione. Invece, il decreto presidenziale del 24/07/2018 dei giudici di Palazzo Spada ritengono legittimo il ricorso e inseriscono, con riserva, i ricorrenti anche se questi non comparivano il 31 maggio 2017 nelle GaE o nelle graduatorie di istituto.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3795 bytes | Commenti?
Sentenze : Dottorato di ricerca, il titolo non è abilitante all’insegnamento
Inviato da admin_CUSMA il 19/4/2018 14:40:00 (178 letture)

Dottorato di ricerca, il titolo non è abilitante all’insegnamento

giovedì 19/04/2018

Arriva la doccia fredda per i dottori di ricerca: il Consiglio di Stato, con la sentenza del 16 aprile 2018 ha infatti sancito che il titolo di dottore di ricerca non può essere in alcun modo equipollente a un’abilitazione, prima di tutto perché la normativa non lo prevede, poi perché “i percorsi abilitanti sono finalizzati a far acquisire competenze didattiche specifiche, anche per favorire l’integrazione scolastica degli alunni con disabilità, come disposto dalla l. 5 febbraio 1992, n. 104, mentre il titolo accademico del dottorato di ricerca si consegue all’esito di una preparazione avanzata nell’ambito del settore scientifico disciplinare di riferimento ed è per questo valutabile nell’ambito della ricerca scientifica“.

LEGGI LA SENTENZA QUI

https://www.giustizia-amministrativa.i ... J2R2NYBB43V3ZKPR72MCVQ&q=

Rango: 1.00 (1 voto) - Vota questa notizia - Commenti?
Sentenze : illegittimo il divieto di cambiare provincia
Inviato da admin_CUSMA il 22/2/2018 17:02:18 (143 letture)

Graduatorie d’istituto I fascia, il Consiglio di Stato: illegittimo il divieto di cambiare provincia

di redazione - 22/02/2018

Anche il Consiglio di Stato definisce illegittimo il divieto di cambiare provincia per chi si trova in GaE, quindi in prima fascia delle graduatorie di istituto. Cosa farà adesso il Ministero dell’Istruzione?

Infatti, nel corso dell’ultimo aggiornamento delle graduatorie di istituto, avvenuto nel 2017, il Ministero ha previsto il blocco, per chi desiderava farlo, di cambiare scuola e/o provincia per il nuovo triennio 2017/2020. I ricorsi non si sono fatti attendere: la vicenda è stata trattata al TAR Lazio, che aveva dato ragione a diversi ricorrenti in via cautelare. Adesso anche il Consiglio di Stato entra a gamba tesa e respinge il ricorso del Minsitero dell’Istruzione.

“Auspichiamo che il Miur prenda atto della situazione e provveda a sanarla".

Per il Ministero si dovevano bloccare nella provincia o nelle scuole scelte dai candidati nelle graduatorie di istituto tutti i docenti inseriti anche nelle Graduatorie ad Esaurimento negando loro, di conseguenza, la possibilità di modificare le scelte effettuate nel 2014.
Adesso bisogna capire cosa intenderà fare il Miur e soprattutto quale sarà lo scenario dopo che anche il Consiglio di Stato si è espresso in merito.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Sentenze : Anche ai docenti precari vanno applicati gli scatti automatici
Inviato da admin_CUSMA il 7/4/2017 22:58:44 (316 letture)

Open in new window
Anche ai precari vanno applicati gli scatti automatici

Venerdì, 07 Aprile 2017

Proprio ieri, giovedì 6 aprile, la Suprema Corte di Cassazione – con Ordinanza n. 8945/17 – ha confermato il diritto dei supplenti a percepire gli scatti di anzianità alla pari del personale di ruolo, secondo quanto peraltro già previsto dalle nuove regole del processo civile.

“La Cassazione ha infatti rigettato il ricorso dell’avvocatura di Stato ribadendo che già nelle sentenze 22558 e 23868/2016 si era statuito che ‘nel settore scolastico la clausola 4 dell’Accordo quadro sul rapporto a tempo determinato recepito dalla direttiva n. 1999/70/CE, di diretta applicazione, impone di riconoscere l’anzianità di servizio maturata dal personale del comparto scuola assunto con contratti a termine, ai fini dell’attribuzione della medesima progressione stipendiale prevista per i dipendenti a tempo indeterminato dai c.c.n.l succedutisi nel tempo”.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 1670 bytes | Commenti?
Sentenze : Ridimensionato il potere disciplinare del dirigente scolastico
Inviato da admin_CUSMA il 10/7/2016 0:43:58 (369 letture)

Ridimensionato il potere disciplinare del dirigente scolastico

In una sentenza il Tribunale di Pavia non riconosce al dirigente la competenza ad irrogare la sanzione della sospensione.

09/07/2016

Il Tribunale di Pavia - Sezione Lavoro - con sentenza n. 221/16, pubblicata il 1 luglio 2016, ha dichiarato la illegittimità e conseguentemente annullato la sanzione disciplinare della sospensione di giorni dieci, irrogata a un docente dal dirigente scolastico di un Istituto comprensivo di un comune in provincia di Milano.

Col ricorso patrocinato dallo Studio Legale Ambrosini, il ricorrente aveva dedotto che la sanzione della sospensione non rientra nelle competenze del dirigente scolastico per il combinato disposto dell'art. 55bis DLgs 165/01 e dell'art. 492 del DLgs 297/94.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 5167 bytes | Commenti?
(1) 2 3 4 »

Cerca

Ricerca avanzata

Convenzioni Istituzioni
Convenzioni Istituzioni

Prossimi eventi
Nessun evento

Calendario
Mese PrecedenteOtt 2019Mese Successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31
Oggi

Informazioni sul sito
Webmasters

admin_CUSMA

gioacolo

giustim


Iscrizione
Open in new window



Newsletter
Iscrivetevi sulla nostra
Newsletter !
La vostra e-mail :

Formato 

Iscrizione avanzata.

Galleria

Nuovi utenti
Jeanette65 14/10/2019
PenniFollm 13/10/2019
TaniaSheal 13/10/2019
MARTACOCCO 10/6/2019
jcmontes 7/5/2019

Visite

da Giugno 2009

 

Gilda-Unams  |  Sito nazionale