username: password:      forget password  register
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

Menù principale

Gli Speciali
Mobilità
Utilizzazioni/Assegnazioni provvisorie
Contratti

Top News

Collegamenti


Federazione Gilda - Unams (FGU) di Forlì-Cesena e Rimini
Open in new window

La sede è aperta lunedì, mercoledì e venerdì dalle 16.30 alle 18.30 in Via Uberti 56/F a CESENA - Tel. 054726145
mail: gildafc@virgilio.it - PEC: fgu@pec.gildafc.eu
Cookie Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Ignorando questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
RSS Feed
Orientamento : Alma Orienta - Giornate dell'Orientamento
Inviato da admin_CUSMA il 6/3/2013 22:10:00 (326 letture)

Open in new window
Giornate dell'Orientamento

L'Università di Bologna si presenta agli studenti delle classi quarte e quinte delle Scuole superiori. Due giornate di orientamento dedicate alla presentazione dell'offerta formativa. Bologna Fiere, 10 e 11 aprile 2013

Tutte le undici Scuole dell’Università di Bologna (sede di Bologna e Campus romagnoli) saranno presenti con stand informativi e terranno conferenze per presentare la loro offerta formativa aggiornata all'A.A. 2013/14.

Saranno presenti inoltre gli stand con tutti i servizi e le opportunità che l'Ateneo offre ai suoi studenti.

L’accesso alla manifestazione è gratuito. E' obbligatoria invece l’iscrizione online sia per gli studenti sia per i docenti e gli accompagnatori.
Registrati e accedi all’area riservata

Consulta gli orari e i luoghi delle presentazioni dei corsi di tuo interesse. Consulta il programma delle conferenze

Le Giornate dell’Orientamento si svolgono presso i padiglioni 25 e 26 di Bologna Fiere. L’ingresso riservato è quello di Piazza Costituzione. Come arrivare a Bologna Fiere.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Orientamento : Regione Emilia Romagna - giugno 2011
Inviato da admin_CUSMA il 16/6/2011 16:30:00 (926 letture)

Open in new windowREGIONE EMILIA ROMAGNA - GIUGNO 2011

Report sul Sistema educativo in Emilia-Romagna
Numeri, caratteristiche, criticità e punti di forza della scuola in Emilia-Romagna. Presentato il Report sul sistema educativo, risultato di un gruppo di lavoro dell’assessorato alla Scuola, il primo di una nuova collana di Quaderni di Educazione e Ricerca


La Regione ha realizzato un Report sul sistema educativo in Emilia-Romagna, per conoscere in modo documentato le caratteristiche della scuola dell’Emilia-Romagna, l’evoluzione dei processi in atto, le criticità, e per orientare le scelte politiche e amministrative. Il report è il risultato di un gruppo di lavoro dell’assessorato alla Scuola, ed è il primo di una serie di Quaderni di Educazione e Ricerca, una nuova collana pensata per elaborare un pensiero collettivo e favorire il più ampio confronto. La Regione Emilia-Romagna con questo strumento intende affrontare le attuali sfide educative e sociali e intende contribuire, attraverso i dati raccolti sul sistema educativo regionale e il confronto con il quadro nazionale, al processo di realizzazione delle modifiche introdotte dalla riforma del Titolo V della Costituzione.
"I dati contenuti nel Report sottolineano la necessità di un nuovo sistema di ripartizione degli organici a livello nazionale, con criteri uguali per tutti e regole chiare e trasparenti - ha spiegato l'assessore regionale alla Scuola Patrizio Bianchi - In Emilia-Romagna negli ultimi dieci anni abbiamo registrato il più alto incremento della popolazione scolastica e degli alunni stranieri, abbiamo un'elevata incidenza del tempo pieno e il più alto rapporto di alunni per classe, oltre ad un'alta frequentazione degli istituti professionali: sono dati che dovrebbero attribuire alla scuola della nostra regione un + 4-5% di organico, cioè circa 2 mila docenti in più. Anche così non sarebbe ripristinata la situazione precedente ai tagli, ma ci sarebbe consentito di avere una situazione più gestibile. In Emilia-Romagna siamo già andati oltre agli obiettivi di riorganizzazione e di efficienza del sistema".
"Abbiamo già portato questi numeri nella trattativa con il Ministero e al tavolo congiunto nell'ambito della Conferenza Stato-Regioni - ha aggiunto l'assessore Bianchi - Nel 2008 venne definito un accordo per il trasferimento alle Regioni della capacità di gestione degli organici, mai siglato dal Governo, vedremo se ci saranno le condizioni per dare piena attuazione alla modifica del Titolo V della CostituziONE.

segue........

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 7145 bytes | Commenti?
Orientamento : INFORMAZIONI, CONSIGLI E OFFERTE PER STUDENTI E FAMIGLIE
Inviato da admin_CUSMA il 28/11/2009 13:50:00 (558 letture)

SCUOLA - ORIENTAMENTO: INFORMAZIONI, CONSIGLI E OFFERTE

Le guide su Internet: un nuovo punto di riferimento

Dieci milioni e duecentomila euro. È la risorsa che la Regione Piemonte ha stanziato nel triennio 2007-2009 per mettere a punto il programma di orientamento scolastico. Una spesa importante per un progetto importante, un investimento per il futuro di migliaia di giovani e delle loro famiglie. L’obiettivo è fornire loro, attraverso oltre 200 enti accreditati (una ventina dei quali esclusivamente), uno strumento per muoversi con sicurezza all’interno della giungla del sistema scolastico e professionale, aiutandoli a scegliere il percorso più adatto alle proprie capacità e caratteristiche.

Le guide su Internet
Nel weekend in cui comincia il progetto «Scuole aperte», gestito dai singoli istituti per farsi conoscere da coloro che saranno chiamati alla scelta, conviene, prima di analizzare obiettivi e strategie dell’imponente macchina organizzativa, dare un’occhiata al sito web della Regione. In un momento di transizione come questo, in cui regna ancora l’incertezza per via di una riforma che attende di essere definita anche se la scadenza delle iscrizioni si avvicina a grandi passi (27 febbraio 2010 per le superiori), le nuove guide online diventano un punto di riferimento per seguire in tempo reale tutto ciò che cambia (e come cambia) nel panorama dell’universo formativo. «Quest’anno - commenta l’assessore all’Istruzione e alla Formazione professionale, Giovanna Pentenero - arriviamo al consueto appuntamento con le guide all’orientamento regionale su Internet, attraverso un sito che permette di accedere alle informazioni in modo diversificato e personalizzabile». Adattabile, proprio come si vorrebbe la propria scuola, alle esigenze particolari di ciascuno studente.

Il sito web
Cliccando su www.regione.piemonte.it/orientamento si trovano, tra le altre cose, due sezioni: la prima dedicata agli allievi delle medie - per scegliere un percorso di istruzione di 5 anni o uno di istruzione e formazione professionale di 3 -, nella quale le informazioni contemplano i cambiamenti dettati dalla riforma e contengono una prima bozza di ipotesi regionale sulla confluenza delle scuole; la seconda dedicata agli studenti delle superiori in vista dell’università. Dopo la descrizione di come cambierà l’offerta scolastica il prossimo anno, riassunta in modo dettagliato anche in questo speciale, si parte con alcuni consigli su come affrontare la scelta, sulle domande da porsi e sulle cose da fare prima di decidere. Molto importante è il confronto diretto con le singole scuole, perché d’ora in poi ciascun istituto potrà gestire autonomamente una parte ancora più consistente dei piani di studi. Pertanto, scuole con lo stesso indirizzo potranno in realtà proporre e fornire un’offerta formativa molto diversa.
segue.......

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 6535 bytes | Commenti?
Orientamento : USP di Rimini - comunicazione del 30 giugno
Inviato da admin_CUSMA il 30/6/2011 19:35:17 (696 letture)

USP di Rimini

Organico di Diritto - 2° grado - a.s. 2011/2012 - Trasmissione prospetto delle DISPONIBILITA' per la scuola secondaria di secondo grado RETTIFICATO

Con riferimento all’oggetto, si trasmettono:

la nota di questo ufficio prot. nr. 6432 datata 30/06/2011 ed il rispettivo prospetto delle DISPONIBILITA' per la scuola secondaria di secondo grado datato 29/06/2011.

Ufficio XVII - Ambito territoriale per la provincia di Rimini

Prot. n. 6432/C21
Rimini, 30 giugno 2011

Ai Dirigenti degli Istituti di istruzione sec. di 2° grado
statali della provincia LL.SS.
All’Albo Sede
e p.c. Alle Unità Operative 1, 2, 4, 5, 6, 7 Sede
Agli Uffici Studi e alla Segreteria del Dirigente Sede
Alle OO.SS. Comparto Scuola LL.SS.

Oggetto: Scuola secondaria di 2° grado - Organico di Diritto - a.s. 2011/2012

Con riferimento all’oggetto si trasmette in allegato, a parziale rettifica di quanto inviato con nota di questo ufficio prot. nr. 6259/C21 datata 24/06/2011:
il “PROSPETTO DELLE DISPONIBILITA' ” (SS-13-HM-SDO17) per la mobilità territoriale e professionale datato 29/06/2011.
In questo prospetto, per la classe di concorso A016 Costruzioni, Tecnologia delle Costruzioni e Disegno Tecnico, è stata aggiunta (rispetto al precedente prospetto trasmesso in data 24/06/2011 e datato 23/06/2011), n. 1 disponibilità presso l’I.T.C.G. “L. Einaudi” di Novafeltria così costituita: cattedra orario esterna con titolarità I.T.C.G. “L. Einaudi” di Novafeltria – cod. mecc. RNTD00301Q – completamento I.P.I.A. “G. Benelli” di
Novafeltria – cod. mecc. RNRI003015.

Sarà cura di ciascun Dirigente notificare la presente nota ai Docenti in servizio nella propria Istituzione scolastica.

Il Dirigente
F.to Agostina Melucci

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Orientamento : a.s. 2010/11 riduzione oraria e settimana corta in un Istituto di secondo grado
Inviato da admin_CUSMA il 13/6/2010 15:40:00 (5566 letture)


QUESITO


Spett.le GildaFGU siamo un gruppo di docenti di un istituto superiore della provincia e vorremmo avere un parere tecnico-legale sulla eventuale riduzione delle ore di lezione a 50 minuti alle superiori, nel prossimo anno scolastico 2010/11.
Concretamente, un DS può portare in Consiglio di Istituto la richiesta di ridurre le ore di lezione a 50 minuti e di farle in 5 giorni di lezione, sabato libero, appellandosi all'autonomia? Se affermativo, a fronte del fatto che tale decisione deve comunque assicurare le ore-studente (27x60:50=32,4 alla ore da 50' alla settimana, che divise per 5 giorni danno 6,48 ore al giorno) e che una tale struttura oraria non può non essere sottoposta al parere del Collegio dei docenti per la definizione delle modalità applicative in relazione alla didattica, il dirigente si rifiuta di porla all'ordine del giorno dal momento che, secondo lui, il Collegio si era già pronunciato alcuni anni fa sulla riduzione (ma non, evidentemente, sulla settimana corta).
Come si possono muovere i colleghi, oltre ad atto di rimostranza o una lettera da indirizzare al DS, al Consiglio di Istituto e all'USR e quali motivazioni, oltre a quelle suesposte, mi suggerite di indicare ai colleghi della scuola?
Vi ringrazio per la risposta.

RISPOSTA dal consulente GILDA

segue..........

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 4499 bytes | Commenti?

Cerca

Ricerca avanzata

Convenzioni Istituzioni
Convenzioni Istituzioni

Prossimi eventi
Nessun evento

Calendario
Mese PrecedenteMag 2018Mese Successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31
Oggi

Videonews

Informazioni sul sito
Webmasters

admin_CUSMA

gioacolo

giustim


Iscrizione
Open in new window



Newsletter
Iscrivetevi sulla nostra
Newsletter !
La vostra e-mail :

Formato 

Iscrizione avanzata.

Galleria

Nuovi utenti
syd73 24/3/2018
montemaggi 7/2/2018
GIULIOGRN 26/11/2017
dolcefranc 5/5/2017
mineanto 28/4/2017
frpche 25/4/2017
Albinoturc 15/3/2017
RenzettiB 14/11/2016
teruccia 22/10/2016
alberto 13/9/2016

Visite

da Giugno 2009

 

Gilda-Unams  |  Sito nazionale