username: password:      forget password  register
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

Menù principale

Dove siamo

Gli Speciali
Mobilità
Utilizzazioni/Assegnazioni provvisorie
Contratti

Top News

Collegamenti


Federazione Gilda - Unams (FGU) di Forlì-Cesena e Rimini
Open in new window

La sede è aperta martedì e giovedì dalle 16:00 alle 18:30 in Via Uberti 56/F a CESENA - Tel. 054726145
mail: gildafc@virgilio.it - PEC: fgu@pec.gildafc.eu
Cookie & Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie & Privacy Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie o alla nostra Privacy Policy, consulta la Cookie & Privacy Policy. Ignorando questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie e accetti la Privacy Policy. MAGGIORI INFORMAZIONI
Gilda News
RSS Feed
(1) 2 3 4 ... 66 »
Attività sindacale : dalla delegazione Gilda/FGU al MI
Inviato da admin_CUSMA il 22/4/2021 18:50:00 (5 letture)

dalla delegazione Gilda/FGU al MI

Resoconto incontro MI - OOSS

di giovedì 22 aprile 2021

Il giorno 22 aprile 2021, alle ore 15.00, si sono riunite in videoconferenza le delegazioni dell’Amministrazione (DG-Personale) e delle OOSS firmatarie del CCNL per discutere il seguente odg:

- Informativa circolare organici docenti a.s. 2021/2022.

Il direttore Filippo Serra ha illustrato brevemente la bozza di circolare organici docenti per l’a.s. 2021/2022. Il contenuto è del tutto simile a quello degli scorsi anni, così come del resto il decreto con le tabelle già emanato. Rimangono tutti i limiti agli sdoppiamenti delle classi e non vi sono deroghe al numero degli alunni per classe.

La delegazione della FGU-Gilda degli Insegnanti, che già negli anni scorsi aveva giudicato negativamente la mancata riduzione del numero degli alunni per classe, rileva il clima surreale della riunione. Protesta e ritiene, a maggior ragione nel contesto pandemico attuale, irricevibile una circolare che non preveda flessibilità e deroghe alla composizione delle classi per garantire il distanziamento e le indispensabili misure di prevenzione della diffusione del contagio.

Il rientro a scuola in presenza non può avvenire in classi di 27 e 31 alunni stipati in un’aula che già in condizioni normali non garantirebbe la sicurezza. È necessario prendere atto che è indispensabile rivedere i criteri e i parametri per la formazione delle classi e reperire spazi adeguati se non si vuole assistere alla continua fisarmonica della scuola in presenza e in DaD. Per questo non basta mantenere gli stessi numeri dell’organico dello scorso anno, bisogna prevedere un aumento delle dotazioni organiche.

Tutte le OOSS hanno condiviso il giudizio fortemente negativo sulla circolare e hanno chiesto un passaggio politico per verificare se gli impegni assunti nei giorni scorsi si possano tradurre in un cambio di passo sugli organici. A questo si aggiunge la necessità di rinnovare il cosiddetto organico COVID che per essere utile deve essere reso disponibile nella fase di formazione delle classi, a settembre sarà troppo tardi.

Le OOSS hanno chiesto all’Amministrazione i dati relativi all’organico regionale degli ultimi due anni diviso per ordine di scuola, al trend rispetto alla diffusione del tempo pieno, ai posti di potenziamento presso gli UUSSRR e per i progetti nazionali.

In attesa di un improcrastinabile chiarimento politico la riunione è stata aggiornata a lunedì prossimo 26 aprile.

La delegazione FGU-Gilda degli Insegnanti

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Attività sindacale : da "LaTecnicadellaScuola.it"
Inviato da admin_CUSMA il 5/4/2021 0:18:32 (21 letture)

Patto per la scuola: contratto, assunzioni e attività estive nel confronto fra Ministro e sindacati

di R. Palermo - 04/04/2021

Dovrebbero riprendere questa settimana i diversi tavoli tecnici concordati fra il ministro Patrizio Bianchi e le organizzazioni sindacali finalizzati alla sottoscrizione di un vero e proprio “patto per la scuola”.
Come abbiamo già avuto modo di dire l’idea è quella di sottoscrivere una grande intesa per far ripartire in grande stile il sistema scolastico.
Nel concreto si dovrebbe parlare del Recovery Plan applicato al sistema scolastico, delle risorse per il rinnovo contrattuale, della stabilizzazioni e dei processi di reclutamento del personale scolastico, ma anche della formazione in servizio e del potenziamento dell’offerta formativa.

Tanti problemi ma con risorse non illimitate

La carne al fuoco è davvero tanta, forse persino troppa anche perché, almeno per il momento, le risorse per fare tutte queste cose non ci sono affatto. I soldi per i contratti sono per adesso limitati, così come quelli per ampliare gli organici
E anche risolvere il problema del reclutamento non sarà una operazione semplice, non solo per motivi economici ma anche per problemi di tempo.
Il rischio è che si sottoscriva un’intesa che resterà sulla carta, esattamente come accadde nell’aprile 2019 quando Conte, Bussetti e sindacati del comparto firmarono un accordo per coprire tutte le cattedre scoperte entro pochi mesi e per firmare un contratto a tre cifre: come andarono le cose lo sappiamo bene.

segue in leggi tutto ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2578 bytes | Commenti?
Attività sindacale : dalla delegazione GILDA/FGU al MI
Inviato da admin_CUSMA il 17/3/2021 18:13:36 (72 letture)

dalla delegazione GILDA/FGU al MI

Resoconto incontro MI - OOSS - del 16 marzo 2021

Il giorno martedì 16 marzo 2021, alle ore 15.00, si sono riunite in videoconferenza le delegazioni dell’Amministrazione (Capodipartimento e DG-Personale) e delle OOSS scuola firmatarie per discutere il seguente odg:

1. Informativa e confronto organico docenti a.s. 2021/2022.

All’inizio della riunione si presenta il capodipartimento dott. Stefano Versari che ha preso servizio giusto oggi. Lascia poi la parola al direttore Filippo Serra per illustrare la bozza di decreto e le tabelle degli organici per l’a.s. 2021/2022.
Il direttore ricorda che il decreto è frutto di un lavoro impegnativo e che non ci sono grandi cambiamenti rispetto a quello dello scorso a.s. Sono giunte a regime le decurtazioni del personale
ITP e docenti laureati imposte dalla riforma dei professionali (in totale 650 posti, 486 ITP e 164 docenti laureati), sono invece inseriti nell’organico di diritto i 5.000 posti di sostegno e i 1.000 del
potenziamento infanzia. La distribuzione dei nuovi posti di sostegno tra le regioni è stata effettuata sulla base della media del numero degli alunni disabili del triennio.
I posti comuni e la distribuzione tra le regioni rimangono uguali a quelli dello scorso anno nonostante la diminuzione del numero degli alunni.
La delegazione FGU-Gilda degli Insegnanti ha dato il benvenuto al nuovo capodipartimento e gli ha augurato un buon lavoro, confidando in proficue relazioni sindacali.
Per quanto riguarda i numeri dell’organico docenti non si è dichiarata soddisfatta perché nella situazione di pandemia che stiamo vivendo sono necessari investimenti decisamente più importanti al fine di ridurre il numero degli alunni per classe. Confida che l’organico COVID diventi per il prossimo anno organico di fatto, così da poter soddisfare le richieste di sdoppiamento delle classi da parte delle scuole.
Per quanto riguarda i parametri per la distribuzione dei posti di sostegno chiede una revisione sulla base della gravità dei casi e quindi del numero di ore richieste.
Manca in questo incontro la parte più importante, cioè la circolare di accompagnamento con le indicazioni sulla formazione delle classi, che dovrà avere un’informativa dedicata.

segue in leggi tutto ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 4207 bytes | Commenti?
Attività sindacale : dalla delegazione Gilda al MI
Inviato da admin_CUSMA il 23/2/2021 14:39:00 (23 letture)

delegazione GILDA/FGU al Ministero Istruzione
Resoconto incontro MI - OOSS di lunedì 22 febbraio 2021 - OM Esami di Stato e nomina commissioni

Il giorno 22 febbraio 2021, alle ore 15.00, si sono riunite in videoconferenza le delegazioni dell’Amministrazione (Capodipartimento e DG-Ordinamenti) e delle OOSS rappresentative per discutere il seguente odg:

1. informativa su Ordinanza ministeriale disciplinante lo svolgimento dell'esame di Stato del primo ciclo per l'a.s. 2020/2021 e Ordinanze ministeriali recanti disciplina dell’esame di Stato conclusivo del secondo ciclo di istruzione per l’a.s. 2020/2021, modalità di costituzione e di nomina delle commissioni dell’esame di Stato conclusivo del secondo ciclo di istruzione per l’anno scolastico 2020/2021.

Il capodipartimento ha illustrato le bozze delle 3 Ordinanze ministeriali sugli Esami di Stato del primo e secondo ciclo e sulla nomina delle Commissioni, che oggi sono state trasmesse al CSPI.

Le Ordinanze ricalcano quelle dello scorso anno con l’Esame in presenza sia per il primo che per il secondo ciclo, con alcune novità:

- commissioni con i soli membri interni e il presidente esterno;

- ci sarà lo scrutinio di ammissione;

- per il primo ciclo scrutinio e Esame saranno ripristinati nella loro autonomia;

- elaborato deciso in Consiglio di classe con forma libera per il primo ciclo dal 7/05 al 7/06 e per il secondo dal 30/04 al 31/05;

- PCTO ed Educazione civica faranno parte del colloquio;

- definizione delle discipline caratterizzanti (quelle della seconda prova) riportate in un allegato alla OM;

- correzione della tabella di conversione del punteggio dei crediti;

- candidati esterni in sessione ordinaria.

Per quanto riguarda i requisiti d’accesso:

- si ripristina quello della frequenza (3/4 dell’orario, con possibilità di deroghe da parte delle scuole data la situazione pandemica);

- le prove INVALSI si faranno, ma non saranno utilizzate per la valutazione degli alunni

La nostra delegazione ha preso atto delle comunicazioni dell’Amministrazione (che in buona parte sono già disponibili su diversi siti), ma si riserva di esprimere un giudizio complessivo quando potrà leggere il testo delle Ordinanze. Ha ricordato i numerosi problemi che lo scorso anno si sono incontrati nello svolgimento degli esami e ha chiesto che nelle Ordinanze il ministero indicasse un quadro chiaro di riferimento per le diverse situazioni, come ad esempio docenti e studenti fragili, pubblicazioni esiti, candidati esterni, ruolo Educazione civica, lasciando ai Collegi docenti, ai Consigli di classe e alle Commissioni la possibilità di esprimere giudizi e valutazioni coerenti con il contesto dato.

Rispetto alle prove INVALSI la FGU-Gilda degli Insegnanti ha da sempre manifestato una posizione critica e in particolare nell’anno della pandemia, data la mancata continuità della scuola in presenza, ritiene potrebbero essere sospese.

Infine, essendo la FGU-Gilda degli Insegnanti l’unica OOSS che lo scorso anno non firmò il Protocollo di sicurezza, abbiamo chiesto la revisione del Protocollo al fine di garantire la piena sicurezza di docenti, personale e studenti.

La delegazione FGU-Gilda degli Insegnanti

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Attività sindacale : dalla delegazione Gilda al MI
Inviato da admin_CUSMA il 11/2/2021 21:10:07 (22 letture)

delegazione Gilda al MI

Resoconto incontro MI - OOSS dell’11 febbraio 2021 - formazione CLIL

ecco il resoconto della riunione odierna.
----------------------------------------------------------

Il giorno giovedì 11 febbraio 2021, alle ore 15.30 si sono riunite in videoconferenza le delegazioni dell’Amministrazione (DG-Personale) e delle OOSS firmatarie del CCNL per discutere il seguente odg:

- Confronto su bozza di decreto direttoriale per i corsi di formazione CLIL.

L’incontro è stato chiesto dalle OO.SS. al Dott. Bruschi per approfondire il tema della formazione CLIL a seguito dell’anticipazione della bozza di decreto direttoriale con il quale riprendere i percorsi di formazione per l’insegnamento in modalità CLIL.

La novità annunciata è la possibilità di sperimentare corsi di formazione specifici per i docenti della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado per l’insegnamento del CLIL, inteso come metodologia per l’apprendimento delle lingue. L’adesione ai corsi naturalmente non è obbligatoria, ma lasciata alla decisione volontaria dei docenti. Per questi corsi di formazione saranno utilizzate le risorse che il CCNI sulla formazione ha destinato alle scuole polo.

Tutte le OO.SS. hanno evidenziato la necessità di affrontare la questione con maggiore tranquillità e con tempi più distesi anche di fronte alla crisi di governo in corso, dalla quale potranno uscire indicazioni nuove in merito al settore dell’istruzione.

L’amministrazione ha manifestato l’intenzione di mettere in cantiere il provvedimento, limitandolo alle scuole superiori nelle quali il CLIL è a ordinamento; mentre per il primo ciclo sarebbe necessario un ulteriore approfondimento, limitandolo comunque alle sole scuole che ne facciano richiesta.

L’Amministrazione ha tratteggiato un quadro critico rispetto allo stato dell’apprendimento delle lingue nel nostro Paese introducendo aspetti di preoccupazione soprattutto per il settore della secondaria di secondo grado dove il CLIL è ad ordinamento e attuato da alcuni anni.

L’amministrazione si anche spinta a immaginare una modellizzazione della carriera dei docenti che, se in possesso di competenze CLIL potrebbero essere gratificati. La delegazione della FGU-Gilda degli Insegnanti ha ricordato che esiste un CCNL che deve essere rispettato, soprattutto in materia di formazione.

La delegazione della FGU-Gilda degli Insegnanti ha invitato l’amministrazione a soprassedere rispetto al decreto direttoriale perché il CLIL nel primo ciclo dovrebbe essere oggetto di una vera riforma degli ordinamenti che garantisca pari opportunità e dignità a tutti gli allievi e non, come spesso accade, limitata a istituzioni scolastiche che si vogliono distinguere come scuole “dell’innovazione”. In merito alla situazione CLIL nella secondaria di secondo grado la delegazione della FGU-Gilda degli Insegnanti ha ribadito con forza che il CLIL funziona solo sulla carta, sempre con le eccezioni di alcune scuole d’élite, e che è necessario, dopo la riforma Gelmini che lo ha introdotto come metodologia ordinamentale, prevedere laicamente un monitoraggio del suo funzionamento e dei suoi effetti. Si tratta quindi di una riforma fatta sulla carta che promette obiettivi di apprendimento che l’organizzazione scolastica non è in grado di dare.

In generale la delegazione ha ribadito che sia semplicemente inutile continuare a parlare di metodologie didattiche CLIL laddove mancano i fondamenti della lingua straniera. Una vera formazione deve ripartire da corsi dedicati di lingua, e non solo di lingua inglese, per i docenti per poi approcciare la metodologia CLIL (ricordiamo che si prevederebbe per legge una conoscenza di livello C1 per i docenti coinvolti, una cosa praticamente impossibile con le risorse attuali).

La delegazione della FGU-Gilda degli Insegnanti ha rivendicato un sistema di formazione che preveda periodi sabbatici per i docenti dedicati all’aggiornamento.

L’Amministrazione ha accolto la proposta delle OOSS di attendere la definizione del nuovo governo e ha chiesto di inviare eventuali osservazioni nel merito, riservandosi di convocare un incontro per definire il testo del decreto direttoriale la prossima settimana.

La delegazione FGU-Gilda degli Insegnanti


Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Attività sindacale : da Gilda/FGU Nazionale
Inviato da admin_CUSMA il 22/1/2021 18:20:00 (35 letture)

Open in new window - Professione Docente, il nuovo numero di gennaio 2021


IN QUESTO NUMERO
Numero 1 - Gennaio 2021


Covid-19. in attesa del dopo. di Renza Bertuzzi - La scuola ritorni il nostro luogo di lavoro. Il Punto di Rino di Meglio - L’onere di dire dei no. Di Gianluigi Dotti - Sondaggio Gilda su Ddi: l’80% dei docenti boccia... Dell’Ufficio Stampa - To open or not to open? this is the question… Di Antonio Antonazzo - La scuola, una priorità. Di Ester Trevisan - Urge un po´ di salute mentale per il dopo. Di Fabrizio Tonello - L’oceano e noi: le parole e le cose. Di Roberto Casati - Verso la tanto agognata pensione. Di Rosario Cutrupia - Lavoratori fragili. Di valentina cervi - Il passato ritorna sul palcoscenico della vita. Di Gianluigi Dotti - Serve, all’istruzione pubblica, trovare l’insegnante migliore? Di Gianluigi Dotti - La meritocrazia non esiste: l’ultimo saggio di piketty... Di Fabrizio Reberschegg - L’insana passione per l’accento sulla i. Di Alberto Dainese - Istruzione, verso una cesura con la politica passata. Di Marco Morini - Viaggiare “anno zero”. Massimo Quintiliani - 1943: il dialogo per la ricostruzione delle scuole... Di Piero Morpurgo - Le mentite spoglie dell’ex bonus docenti. di Stefano Battilana.

PER SAPERNE DI PIU' - CLICCA QUI:
http://www.gildaprofessionedocente.it/?idnumero=69

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Attività sindacale : dalla delegazione Gilda al MI
Inviato da admin_CUSMA il 14/12/2020 19:50:23 (33 letture)

dalla delegazione Gilda al MI - incontro del 11 dic 2020 in videoconferenza

Resoconto incontro MI - OOSS del 11 dicembre 2020

Il giorno venerdì 11 dicembre 2020, alle ore 12.00 si sono riunite in videoconferenza le delegazioni dell’Amministrazione (DG-Bilancio, direttore dott. Greco e la dott.ssa Busceti) e delle OOSS firmatarie del CCNL per discutere il seguente odg: Integrazione MOF per segreterie didattiche - Economie esami di Stato.

Il direttore ha rappresentato alle OOSS la necessità di definire i criteri per la ripartizione dei 4.800.000 euro che il Decreto Legge 104/2020 (poi convertito nella Legge 126/2020) ha destinato alle prestazioni di lavoro straordinario per il personale delle segreterie nell’a.s. 2019/2020 impegnato nelle operazioni di avvio dell’anno scolastico (si legga la valutazione delle domande delle GPS). Per questo è necessario un monitoraggio che stabilisca il lavoro effettivamente svolto dalle segreterie.

Per quanto riguarda le economie per l’Esame di Stato la quantificazione risulta difficile perché oltre 500 scuole non hanno ancora inviato i dati al ministero, quindi propone una stima da inviare al MEF che si aggira intorno ai 25.400.000 euro. A norma di legge il 50% andrà al Fondo di funzionamento delle scuole, l’altro 50% ad incrementare il FMOF (propone per retribuire i corsi PIA e PAI di inizio anno).

segue su leggi tutto ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3916 bytes | Commenti?
Attività sindacale : da Ufficio stampa Gilda degli Insegnanti
Inviato da admin_CUSMA il 7/12/2020 18:50:00 (46 letture)

Open in new windowSu ipotesi scuola aperta fino al 30 giugno nessun consulto con sindacati

"Nessuno ha avuto la cortesia di consultarci in merito all´ipotesi di prolungare le attività didattiche fino al 30 giugno per recuperare le ore di lezione perse finora. Nell´attesa che ciò avvenga, crediamo sia opportuno intanto ricordare che il lavoro dei docenti è regolato da un contratto collettivo nazionale, tra l´altro scaduto da due anni. In ogni caso, riteniamo che sia una proposta offensiva nei confronti della professionalità di tutti gli insegnanti impegnati ormai da mesi nella Didattica a distanza, metodologia faticosa, che richiede molta preparazione e un tempo di lavoro di gran lunga superiore rispetto a quello ordinario".

A dichiararlo è Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti.

"La Gilda ha sempre sostenuto che la Dad sia un surrogato della scuola e che, come tale, dia risultati ben distanti da quelli della didattica in presenza. Ma se è stato necessario ricorrervi anche quest´anno a causa dell´incapacità del Governo di realizzare quelle condizioni imprescindibili per un ritorno a scuola in sicurezza, non si capisce per quale motivo a pagarne il conto debbano essere i docenti", conclude Di Meglio.

Roma, 7 dicembre 2020

Ufficio stampa Gilda degli Insegnanti

Rango: 10.00 (2 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Attività sindacale : da GildaFC/RN
Inviato da admin_CUSMA il 7/4/2021 19:10:00 (13 letture)

TEMPO DI MOBILITA' (TRASFERIMENTI) DEL PERSONALE SCOLASTICO E RICHIESTA DI INFORMAZIONI SUI POSTI DISPONIBILI (VACANTI)

Cesena, 7 aprile 2021

Tempo di mobilità e molti docenti ci chiedono le disponibilità nelle scuole per scelte più mirate. Purtroppo alla data odierna non siamo in grado di dare informazioni dettagliate scuola per scuola in quanto qui dati non ci sono stati ancora trasmessi dai relativi uffici di ambito territoriale. Abbiamo solo i dati generali dei pensionamenti peraltro già pubblicati sul nostro sito e che ritrasmettiamo. Si tratta di numeri che, a livello provinciale, possono ancora subire delle modifiche.

Peraltro vogliamo ancora ribadire che non tutti i posti liberati dai pensionamenti vanno automaticamente nella disponibilità per i trasferimenti.

I posti liberi vanno così suddivisi: il 50% per la mobilità e il rimanente 50% vengono accantonati per le immissioni in ruolo. A questi vanno sommati quelli rimasti vacanti dopo le operazioni dello scorso anno scolastico.

QUESTA LA SITUAZIONE DEI PENSIONAMENTI NELLE PROVINCE DI FORLI'-CESENA E RIMINI:

AA - INFANZIA

FORLI'-CESENA 15
RIMINI 11

EE - PRIMARIA

FORLI'-CESENA 65
RIMINI 53

MM - SECONDARIA DI I GRADO (MEDIE)

FORLI'-CESENA 29
RIMINI 35

SS - SECONDARIA DI II GRADO (SUPERIORI)

FORLI'-CESENA 101
RIMINI 76

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Attività sindacale : dalla delegazione GILDA al MI
Inviato da admin_CUSMA il 22/3/2021 22:00:00 (34 letture)

dalla delegazione GILDA/FGU al MI

RESOCONTO INCONTRO M.I. – OO.SS

o.d.g.: Protocollo sicurezza Esame Stato 2021


22 marzo 2021

In data odierna si è svolto un incontro telematico tra il M.I. (dott.ssa Boda, dott. Greco) e le OO.SS. del comparto scuola avente per oggetto il protocollo di sicurezza per gli Esami di Stato 2021.

La dott.ssa Boda, in apertura dell’incontro, comunica l’imminente programmazione di un’ulteriore riunione dedicata alla presentazione di una bozza di Nota sulla ripartizione e destinazione d’uso dei
fondi previsti per la scuola nel nuovo Decreto ristori, finalizzati all’acquisto di dispositivi sanitari e di protezione e prevenzione, quali, ad esempio, i purificatori d’aria.
Per quanto riguarda le misure inerenti la sicurezza dell’Esame di Stato, la Boda propone di avviare la discussione a partire dal protocollo di sicurezza sottoscritto dalle OO.SS. lo scorso anno (non dalla Gilda, ndr).
Il dott. Greco comunica che lo stanziamento per l’Esame di Stato, paritarie incluse, sarà pari, anche quest’anno, a circa 30 mln di euro.
Le organizzazioni sindacali concordano tutte sulla mancanza del tassello fondamentale, al fine della definizione di un protocollo condiviso, ossia il documento del CTS. Appare molto grave, in effetti,
l’assenza di dati disponibili e di informazioni ufficiali, per esempio sull’effettivo impatto della variante inglese sui contagi in ambito scolastico. Una delle ragioni che avevano indotto la Gilda a
non sottoscrivere il protocollo dello scorso anno era stata proprio la carenza di informazioni e adeguato approfondimento sui profili di rischio e sulle conseguenti misure da intraprendere.
Quest’anno, visto anche il maggiore tempo a disposizione per far fronte alle problematiche, si richiede una precisa informazione e un’attenta valutazione di tutti i dati disponibili.
La Gilda, inoltre, giudica le risorse stanziate per l’Esame (30 mln, come l’anno scorso) insufficienti, considerando che, rispetto allo scorso anno, saranno impegnati negli esami molti più alunni dello
scorso anno, dal momento che quest’anno sosterranno l’esame anche i giovani studenti di terza media, che lo scorso anno erano stati esentati.
Altra tematica proposta dalla nostra delegazione e ampiamente condivisa da tutte le OO.SS. è quella riguardante le mascherine. Alle scuole, infatti, arrivano dispositivi di qualità estremamente
scadente, tanto che la maggior parte dell’utenza, alunni e personale, preferisce attrezzarsi con dispositivi propri. Sarebbe alquanto opportuno provvedere all’acquisto di FFP2.
Emerge, diffusamente, anche l’esigenza di avere certezze riguardanti il richiamo vaccinale, in quanto in molte regioni risulterà concomitante con lo svolgimento dell’esame e deve essere chiaro quali misure saranno prese per garantire la regolarità delle prove nel caso che il quadro di sintomi post-vaccino impedisca ai commissari di proseguire l’esame.
Si ritiene, inoltre, opportuno, organizzare un tracciamento, tramite tamponi, alla vigilia delle operazioni di esame.

La delegazione Gilda chiede, inoltre:
 l’acquisto di adeguati dispositivi di purificazione d’aria che, oltretutto, avendo anche funzione di climatizzazione, renderebbero molto più sereno lo svolgimento dell’esame nelle aule che a giugno/luglio divengono autentiche fornaci;
 la sanificazione delle aule a conclusione di ciascun colloquio e a fine giornata;
 l’acquisto di mascherine adeguate e veramente sicure (FFP2): valga, a maggior ragione, per gli esami di stato, quanto già detto in termini generali;
 l’avvio tempestivo di un tavolo per la sicurezza dell’a.s. 2021/22, in modo particolare sui mq per allievo e sul tema dei trasporti che, come è noto, sono stati il vero ostacolo alla ripartenza della didattica in presenza.

segue in leggi tutto ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 5916 bytes | Commenti?
Attività sindacale : dalla delegazione Gilda/FGU al MI
Inviato da admin_CUSMA il 26/2/2021 16:50:00 (26 letture)

dalla delegazione GILDA/FGU al Ministero Istruzione:

RESOCONTO INCONTRO MI/OOSS DI GIOVEDI' 25 FEBBRAIO

Si è svolto oggi 25 febbraio 2021 un incontro tra le OO.SS. e l'Amministrazione scolastica avente per oggetto l'informativa ed il confronto sull'Ordinanza ministeriale per la mobilità 2021-22.
Per l'amministrazione scolastica hanno partecipato il Capo Dipartimento dott. Bruschi, il Direttore Generale dott. Serra e la dott.ssa Novelli. In apertura di riunione il dott.Serra ha chiesto alle OO.SS. di esprimere le loro osservazioni sulla bozza di ordinanza ministeriale ricevuta. Tutte le delegazioni di parte sindacale hanno evidenziato di non potersi confrontare sul testo dell'OM prima dell'attivazione del tavolo politico promesso dal Ministro nell'incontro di ieri. La delegazione FGU ha evidenziato l'inderogabile necessità di abolire il blocco quinquennale per i neoassunti ,pertanto risulta indispensabile l'attivazione di un tavolo politico con il ministro prima ancora di dare inizio a qualsiasi discussione di tipo tecnico. Ha, inoltre posto in evidenza la problematica relativa alla documentazione da allegare alle domande chiedendo la semplificazione della stessa per quei titoli per i quali è possibile l' accertamento d'ufficio.

Il Dott. Bruschi si è impegnato a rappresentare le richieste dei sindacati al Ministro e al capo di Gabinetto.

La delegazione Gilda-Unams

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Attività sindacale : dalla delegazione Gilda/FGU al MI
Inviato da admin_CUSMA il 15/2/2021 17:30:00 (27 letture)

dalla delegazione GILDA/FGU al Ministero Istruzione:

Resoconto incontro MAECI (Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale) e OOSS comparto scuola

Lunedi 15 febbraio 2021

Lunedì 15 febbraio, alle ore 12.30, in videoconferenza, si sono incontrate la delegazione di parte pubblica e le OOSS rappresentative del personale scolastico e dei dirigenti scolastici delle scuole italiane all’estero per discutere il seguente odg:

1. Informativa bandi per la formazione delle graduatorie esaurite o mancanti per docenti, ATA e Ds in servizio nelle scuole italiane all’estero.

Nell’incontro, presieduto dalla Consigliera Valentina Setta, sono state illustrate le bozze dei bandi con le procedure per la formazione delle graduatorie di docenti, ATA e Ds che chiedono di prestare sevizio presso le istituzioni scolastiche italiane all’estero. L’Amministrazione ha proposto di rivedere le procedure con l’obiettivo di rendere più snelle le selezioni così da garantire la partenza del personale per l’estero all’inizio dell’a.s. di riferimento.

Le principali novità rispetto ai bandi del 2019 sono state indicate nella:

- formazione di una graduatoria per soli titoli, alla quale si accede con un minimo di 20 punti per i docenti e 10 per gli ATA (c’è stata la riduzione di 5 unità del punteggio minimo di accesso alle graduatorie sia per i docenti che per gli ATA);

- introduzione di un colloquio di idoneità senza punteggio, che sarà effettuato sulla piattaforma WEBEX, per il candidato collocato in posizione utile in graduatoria (la Commissione potrà anche non concedere l’idoneità, in pratica una bocciatura);

- semplificazione della tabella dei titoli, in particolare per quello che riguarda le abilitazioni;

- formazione di una Commissione permanente che sarà convocata ogni volta che sarà necessario valutare, sulla base dei posti disponibili, l’idoneità di un candidato collocato utilmente nella graduatoria per titoli.

Le OOSS hanno rilevato che il testo delle bozze dei bandi è stato inviato in contemporanea con l’inizio della riunione. Essendo quindi nell’impossibilità di formulare giudizi e proposte a causa della mancanza di tempo per poter approfondire le nuove procedure e discuterne con cognizione di causa chiedono, ai sensi degli artt. 6 e 22 del CCNL 2016/2018, il confronto.

segue in leggi tutto...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 4066 bytes | Commenti?
Attività sindacale : da UST di Forlì-Cesena e Rimini sede di Forlì
Inviato da admin_CUSMA il 4/2/2021 21:51:56 (36 letture)

UST di Forlì-Cesena e Rimini sede di Forlì

Riunione Ufficio VII e OOSS Scuola

Ai Segretari delle OOSS Scuola Provinciali di Forlì-Cesena e di Rimini
CGIL
CISL
UIL
SNALS
GILDA


Gentilissimi,
la perdurante situazione sanitaria ha impedito fino ad ora di organizzare la riunione "conclusiva" dell'esperienza di attribuzione delle supplenze a.s. 2020/21.
Il ritorno alla zona gialla ci permette di realizzare una riunione che, tra l'altro, non è più procrastinabile.
Pertanto, allo scopo, sono a invitarvi il giorno mercoledì 10/2/2021 alle ore 9:30 presso l'Istituto Comandini, in Cesena, via Boscone 200

Dato il perdurare della criticità della situazione è opportuno che confermiate la presenza ovvero, essendo possibile collegarsi da remoto, che chi ritenesse di non essere fisicamente presente, comunichi entro il giorno 8/2 l'indirizzo di posta elettronica cui inviare il link per permettergli il collegamento video, rispondendo a questa mail.

Conto di potervi incontrare e nel frattempo porgo cordiali saluti.

Dirigente dell'Ufficio VII
Mario Nanni

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Attività sindacale : da Gilda/FGU nazionale
Inviato da admin_CUSMA il 17/1/2021 18:20:00 (43 letture)

Open in new window



Nota organizzativa unitaria entrata in vigore Accordo servizi minimi in caso di sciopero - 15 gennaio 2021

- Ai Segretari generali regionali/ai Coordinatori regionali
- Ai Segretari generali provinciali/ai Coordinatori provinciali


Oggetto: entrata in vigore del nuovo Accordo nazionale sulle norme di garanzia dei servizi pubblici essenziali e le procedure in caso di sciopero nel comparto Istruzione e ricerca.

Nella giornata di martedì 12 gennaio 2021, è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il nuovo Accordo nazionale sulle norme di garanzia dei servizi pubblici essenziali e le procedure in caso di sciopero nel
comparto Istruzione e ricerca, insieme alla delibera di idoneità della Commissione di Garanzia Sciopero
(https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2021/01/12/20A07403/SG).
Dunque, l’Accordo è entrato formalmente in vigore e vengono definitivamente superati i precedenti accordi del ’99.
Si deve ora procedere , in base agli artt 3, 5, 7 e 9 dell’Accordo stesso, a definire entro 30 giorni tra amministrazione e OOSS rappresentative il protocollo d’intesa sui contingenti di personale presso ogni istituzione scolastica, università, ente di ricerca e istituzione dell’afam.
Va quindi tempestivamente inviata a tutte le amministrazioni (istituzioni scolastiche, università, enti di ricerca e istituzioni AFAM) una specifica richiesta di apertura del confronto.

segue in leggi tutto ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3883 bytes | Commenti?
Attività sindacale : dalla delegazione Gilda al MI
Inviato da admin_CUSMA il 8/12/2020 20:04:12 (42 letture)

dalla delegazione Gilda al MI - incontro del 7 dic 2020 in videoconferenza

Resoconto incontro MI - OOSS del 7 dicembre 2020

Il giorno lunedì 7 dicembre 2020, alle ore 16.30 si sono riunite in videoconferenza le delegazioni dell’Amministrazione (DG-Ordinamenti, direttore dott.ssa Palermo e dott. Molitierno) e delle OOSS rappresentative dei docenti e dei dirigenti scolastici per discutere il seguente odg: Bozza Ordinanza ministeriale che regolamenta le elezioni del Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione.

La dott.ssa Palermo e il dott. Molitierno, dopo aver ricordato che il d.lgs. n. 22 dell’8 aprile 2020 (convertito in legge 41/2020) ha prorogato la componente elettiva del CSPI fino al 31 agosto 2021, hanno illustrato brevemente i quarantadue articoli della bozza di Ordinanza in oggetto, evidenziando che le procedure per l’elezione del CSPI sono simili a quelle già sperimentate nel 2015.

Il Consiglio è formato da 36 membri, 18 dei quali elettivi suddivisi tra le categorie dei docenti, dirigenti, personale ATA. Altri 15 membri sono nominati dal ministro pro-tempore, Altri 3 spettano alle scuole paritarie.

L’Ordinanza indice le elezioni della componente elettiva per il 13 aprile 2021 e indica la tempistica delle operazioni propedeutiche, come la costituzione delle commissioni elettorali centrale e d’istituto, la formazione dei nuclei presso gli Uffici scolastici territoriali, la presentazione delle liste dei candidati, la propaganda elettorale che dovrebbero iniziare già dal 26 febbraio 2021. Indica, altresì, la tempistica di quelle successive alle votazioni, come la comunicazione dei risultati e la proclamazione degli eletti.

segue in leggi tutto ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 4156 bytes | Commenti?
(1) 2 3 4 ... 66 »

Cerca

Ricerca avanzata

Convenzioni Istituzioni
Convenzioni Istituzioni

Prossimi eventi
Nessun evento

Calendario
Mese PrecedenteApr 2021Mese Successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30
Oggi

Informazioni sul sito
Webmasters

admin_CUSMA

gioacolo

giustim


Iscrizione
Open in new window



Newsletter
Iscrivetevi sulla nostra
Newsletter !
La vostra e-mail :

Formato 

Iscrizione avanzata.

Galleria

Nuovi utenti
antonio78 5/9/2020
FELICE 29/12/2019
MARTACOCCO 10/6/2019
SALVATORE 12/4/2019
giova1959 26/3/2019

Visite

da Giugno 2009

 

Gilda-Unams  |  Sito nazionale