username: password:      forget password  register
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

Menù principale

Gli Speciali
Mobilità
Utilizzazioni/Assegnazioni provvisorie
Contratti

Top News

Collegamenti


Federazione Gilda - Unams (FGU) di Forlì-Cesena e Rimini
Open in new window

La sede è aperta lunedì, mercoledì e venerdì dalle 16.30 alle 18.30 in Via Uberti 56/F a CESENA - Tel. 054726145
mail: gildafc@virgilio.it - PEC: fgu@pec.gildafc.eu
Cookie Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Ignorando questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
RSS Feed
Editoria : I Partigiani della scuola pubblica scrivono: 13 gen. 2018
Inviato da admin_CUSMA il 14/1/2018 19:12:57 (69 letture)

Open in new windowContratto scuola: la posizione dei Partigiani della Scuola Pubblica

13/01/2018

In un passo evangelico si racconta di un uomo che aveva una mano inaridita.
Gesù ridona vita e mobilità a quell’arto paralizzato, suscitando la riprovazione dei presenti nella sinagoga perchè aveva osato operare tale guarigione di sabato.
Chi compirà il miracolo per sbloccare la mano inerte del Governo nelle trattative per il rinnovo del contratto comparto Istruzione e Ricerca fermo dal 2009 ? Un irrigidimento che avviene quando si tocca la questione soldi.
A costo della data 4 marzo, dopo la campagna elettorale più abolizionista della storia repubblicana dove tutti promettono di togliere (più trendy e di facile presa), nessuno di dare.
Il punctus dolens è nella parte economica.
Ma non mancano altri contorni affatto incorraggianti, quale la proposta dell’Aran di inasprire le sanzioni disciplinari (non ci era arrivato neanche
Brunetta) per i docenti che si macchino di condotte non consone, comprese inopportune battute con gli alunni su FB o WA . E ancora , la possibilità di prestazione di lavoro gratuito per la funzione di tutor nell’Alternanza Scuola Lavoro, sperimentazione avviata già con successo per i Neet e i Millennials Viene spontaneo. dinanzi a queste chicche , chiedersi : “E la frusta no ? ”

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 5683 bytes | Commenti?
Editoria : lettera: i deboli da difendere sono gli insegnanti
Inviato da admin_CUSMA il 22/11/2013 17:10:00 (355 letture)

Open in new window

Lettera (al sottosegretario Rossi Doria*). I deboli da difendere sono gli insegnanti della scuola statale

inviata dal collega prof. Vito Carlo Castellana
----------------------------------------------------------------------

Gentile Sottosegretario Rossi Doria, ieri a Bitonto (BA) l'ho ascoltata con attenzione, ma devo dire anche con tanta tristezza nel cuore. Lei ha parlato del fatto che la scuola deve aiutare i più deboli e deve permettere a tutti di raggiungere i più alti vertici dell'istruzione. Lei ci ha raccontato di finanziamenti per l'edilizia scolastica, per il diritto allo studio, per il wifi. Ci ha detto che si procederà con l'immissione in ruolo dei docenti di sostegno e con un piano triennale di assunzioni.

Tante belle parole, con le quali in realtà ha mortificato le mie aspettative. Perchè è facile a parole essere vicini ai più deboli, molto più DIFFICILE farlo. Quando si nega la monetizzazione delle ferie ai colleghi precari si fa solo del male ai più deboli. Già,
perchè quella mille euro scarsa serve per sopravvivere, non certo per arricchirsi.

Quando lei dice che a tutti deve essere permesso di raggiungere i massimi vertici dell'istruzione dimentica che oggi, per diventare insegnanti, si deve pagare e tanto, senza alcuna esenzione per merito e per reddito (PAS, SSIS, TFA). L'edilizia scolastica, il wifi, tutte belle parole, ma a guardare le cifre stanziate dal governo si scopre che poco o nulla si potrà fare.

Voglio aggiungere che non è possibile bloccare per anni gli stipendi ad un intera categoria, sottopagarla e poi chiedere continuamente più lavoro. Ha parlato di immissioni in ruolo, importanti sì, ma il suo governo le fa a costo zero, si blocca lo stipendio dei neo immessi per ben nove anni!

Di fronte alla collega che nel dibattito le ha fatto notare l'inconsistenza di iniziative come quella dei BES, lei ha banalmente risposto che questi alunni ci sono sempre stati. Io le rispondo ancor più banalmente che proprio per questo non si sentiva l'esigenza di avere nuove "carte" da compilare.

Vogliamo tornare ad essere INSEGNANTI, invece ci avete solo umiliato con modulistica da compilare e con prove INVALSI (scritte e ideate da altri) da tabulare, di correzione non si può parlare. Devo poi ricordarle della legge Fornero, soprattutto a lei che è stato "maestro di strada" e sa bene cosa significhi star dietro ai ragazzi e quando impegno fisico ci voglia. È mai possibile che si debba restare a scuola fino a 67 anni?

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 4352 bytes | Commenti?
Editoria : chiamata diretta dei docenti........
Inviato da admin_CUSMA il 11/2/2013 22:31:04 (1553 letture)

Open in new window
prof.ssa S. Giannini

Elezioni 2013. Anche Monti per la "chiamata diretta dei docenti". Sì a nuovo stato giuridico dei docenti

A darne l'annuncio è Stefania Giannini, rettrice dell'Università per stranieri di Peruggia, durante una intervista al quotidiano ilsussidiario.net. Per i docenti più anziani si potrebbe prevedere l'utilizzo in altri compiti.

Anche per Monti, dopo Giannino, l'assunzione diretta da parte delle scuole non è un tabu. Anzi, essa si lega alla piena realizzazione dell'autonomia.
Assunzione diretta che, però, dovrà legarsi ad una "seria e rigorosa attività di valutaizone", la via che condurrà ad "un vero cambiamento culturale, prezioso per gli studenti e assolutamente necessario per gli insegnanti, stanchi di lavorare in un sistema che appiattisce impegno e passione, che certamente non mancano nelle nostre aule".

Da rivedere anche lo stato giuridico dei docenti. Per il listone che fa capo a Monti, bisogna rivedere contratto e meccanismi di progressione di carriera. Nonché una ridefinizione e valorizzazione delle componenti della professionalità docente: didattica, formazione e aggiornamento, coordinamento attvità di altri colleghi. Un esempio concreto, preso dalla Giannini, riguarda i docenti con anzianità di servizio superiore a 25 anni, ai quali si potrebbero assegnare compiti di coordinamento o valutazione, da svolgere durante il proprio monte ore.

qui l'intervista completa alla prof.ssa Giannini di
"Scelta Civica per Monti".


http://www.ilsussidiario.net/News/Edu ... anziaria/362376/#comments

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Editoria : news ottobre 2012 - guida al concorso a cattedre
Inviato da admin_CUSMA il 2/10/2012 21:10:35 (526 letture)

GUIDA AL CONCORSO A CATTEDRE
Open in new window

Il Ministero dell’Istruzione, dell'Università e della Ricerca, con bando pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 25 settembre 2012 n. 75, ha indetto concorsi, su base regionale, per titoli ed esami, finalizzati alla copertura di 11.542 posti e cattedre di personale docente nelle scuole statali di ogni ordine e grado, nonché posti di sostegno.

La procedura concorsuale prevede una prima prova selettiva basata su una batteria di test uguale per tutte le classi di concorso: 50 quesiti a risposta multipla (18 di capacità logiche, 18 di comprensione verbale del testo, 7 di competenze informatiche e 7 di conoscenza della lingua straniera); una prova scritta (una prova semi strutturata con griglia nazionale di valutazione composta da una serie di quesiti a risposta aperta e finalizzata a valutare la padronanza delle discipline); una prova orale che ha per oggetto le discipline di insegnamento e prevede anche una “simulazione di lezione in classe”.

Questa nuova guida fornisce tutte le informazioni utili ai partecipanti (Chi può partecipare? Come effettuare la registrazione sul sito Iol? In cosa consistono le prove?) chiarendo gli aspetti più problematici del bando di concorso, su come prepararsi alla prova di selezione: per ciascuna delle principali tipologie di test di capacità logica, spiega le tecniche di risoluzione e il procedimento logico per individuare l'alternativa esatta. Propone inoltre 3 simulazioni di preselezione (da svolgere ciascuna in un tempo massimo di 50 minuti) per acquisire dimestichezza con tale prova.

Piano dell'opera:

1.
COME PARTECIPARE AL CONCORSO.

2.
GUIDA AI TEST DI CAPACITA' LOGICA E COMPRENSIONE DEI TESTI
Test attitudinali: cosa sono e come si risolvono.
Quiz di logica matematica.
Serie numeriche classiche.
Gli insiemi.
L'interpretazione di grafici e tabelle.

3.
SIMULAZIONI DI PROVA
Simulazione n. 1.
Simulazione n. 2.
Simulazione n. 3.
Risposte esatte Simulazione n. 1.
Risposte esatte Simulazione n. 2.
Risposte esatte Simulazione n. 3.


Sul sito www.moduli.maggioli.it sarà inoltre disponibile il software per prepararsi alla prova preselettiva, effettuare infinite simulazioni con le modalità (struttura del test, tempo a disposizione per rispondere ai quesiti, punteggi) delle prove reali e ricevere aggiornamenti e informazioni.

G. Cotruvo, fra i più apprezzati esperti nazionali in materia di quiz e cultura generale, collaboratore di quotidiani e siti internet specializzati.

Per ricevere
GUIDA AL CONCORSO A CATTEDRE
Maggioli Editore • Novità ottobre 2012
• Pagine 224 • F.to cm. 15x21 • ISBN 7614.8 • Euro 14,00

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Editoria : Tutta colpa dei genitori
Inviato da admin_CUSMA il 30/10/2010 1:10:00 (458 letture)

RECENSIONE:

Tutta colpa dei genitori. La versione della profe

di Landi Antonella


Dettagli del Libro:
Autore: Landi Antonella
Editore: Mondadori
Genere: educazione
Argomento: genitori insegnanti
Collana: Ingrandimenti
ISBN: 8804604751
ISBN-13: 9788804604754
Data pubbl.: 2010



Descrizione:

Chiedete a un insegnante. Vi dirà che il vero nemico quotidiano del suo lavoro non sono gli studenti indomiti, i tagli ai fondi di un nuovo ministro o il cattivo stato delle strutture scolastiche. Ma i genitori: è colpa loro se il ruolo e l'identità degli insegnanti sono stati degradati, la loro autorità delegittimata, la loro professionalità vilipesa. È il punto di vista ironico e spietato della "Profe": l'insegnante con gli anfibi diventata nota con libri, blog, radio, giornali e tv. Un divertentissimo ricevimento genitori, campionario delle varie tipologie: il genitore assente, il genitore disarmato, quello delegante, quello "ggiòvane", il genitore che fa finta di non esserlo e quello che "lasciamo che si esprimano!", il genitore che ha studiato e fa sfoggio di cultura e quello che "troppo studio fa male", quello arrogante, competitivo, che fa i compiti al figlio e vuole un voto alto per sé. E con un pizzico di indulgenza in più racconta anche gli studenti che di questi genitori sono prodotto. L'autrice è consapevole che "questo è un libro impopolare. Un libro che potrebbe far discutere, senz'altro innervosire coloro che si riconosceranno nel bestiario dei genitori. Si astengano semmai dal leggerlo i permalosi, i portatori di coda di paglia e i deficienti di umorismo".
Prezzo: € 16,00

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Editoria : letture suggerite ...
Inviato da admin_CUSMA il 16/9/2017 14:12:07 (100 letture)

Letture suggerite da noi:
Open in new window

ISTRUZIONE/CHRISTIANO RAIMO

QUESTA SCUOLA E' DA BOCCIARE "EDUCA" SOLO ALL'INGIUSTIZIA

Per la Costituzione dovrebbe essere un "ascensore sociale" invece di formare persone libere addestra alla passività.


Ad essere favorita nella nostra società è una trasmissione quasi ereditaria dell'ignoranza.

Il "voto" ridotto a mero risultato, insegnanti prigionieri di asfissianti regole burocratiche.

Christian Raimo, "Tutti i banchi sono uguali" - Einaudi, pag. 142 , 16 euro.

Cesena, 16 settembre 2017

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Editoria : dal Gruppo di Firenze - 4 giugno 2013
Inviato da admin_CUSMA il 4/6/2013 22:18:53 (315 letture)

Open in new window
L'ECCEZIONE E LA REGOLA

Un collega stamattina mi ha telefonato per dirmi che doveva leggermi la lettera di una mamma. Di solito ci sentiamo per trovare reciproco conforto rispetto alle quotidiane, talvolta esose, circolari o per scambiarci pareri su uno dei tanti problemi che un preside si trova a gestire: dall'insegnante che esce di matto alla carcassa del piccione morto trovata in mezzo all'erba del giardino. Quindi ho pensato che si trattasse di una madre che si era lasciata andare alla solita immotivata, vaga e penosa difesa del povero figlio, magari inventandosi chissà quali crimini da parte della scuola. E invece no. Il collega tutto d'un fiato mi ha letto una lettera che mi ha lasciato sbigottito e nello stesso tempo entusiasta. Da anni non mi capitava di leggere delle frasi così dignitose e degne, appunto, di una madre che sa essere tale fino in fondo. La donna chiedeva scusa a nome della figlia (che aveva usato più volte in classe il cellulare per fotografare delle compagne e aveva risposto con maleducazione a un educatore), definendo il suo comportamento scorretto "indecoroso e poco educato...”. E aggiungeva: “E questo mi dispiace moltissimo, perché ho creduto di educarla nel rispetto delle istituzioni e delle persone adulte... E per questo ho provveduto a parlare severamente con lei..., confidando che le darete la possibilità di recuperare la Vostra stima". Al piacere è però immediatamente seguito lo sgomento, nel prendere atto che lettere del genere sono talmente rare da risultare eccezionali, quando invece dovrebbero rappresentare la norma. (VV)

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Editoria : Monti a Verona riattacca la scuola - 1 dicembre 2012
Inviato da admin_CUSMA il 1/12/2012 15:10:00 (470 letture)

Open in new window
Il premier Mario Monti


Il Presidente del Consiglio Monti durante un suo intervento a verona ad un Convegno promosso da Italiacamp, torna sulla scuola e riattacca il "presunto" corporativismo degli insegnanti.

VERONA

Duro attacco del premier Mario Monti ai corporativismi che bloccano il Paese anche, ha sottolineato, nel mondo della Scuola. «Io e il ministro Profumo - ha detto a Verona - siamo pronti ad ascoltare le istanze del mondo della Scuola a patto che siano senza senza ideologismi e senza corporativismo». «Il concetto del merito è l'antitesi dell'opacità nella quale proliferano i germi del malaffare». Lo ha detto il premier Mario Monti agli stati Generali del Centro-Nord promossi da Italiacamp a Verona. «Chi crede nel merito - ha aggiunto - non ha paura del confronto e considera la diversità un arricchimento». «In questo angusto anno di governo - ha proseguito - abbiamo cercato di affermare la cultura del merito perchè diventi la parola d'ordine di questa generazione e delle successive». Per il premier Mario Monti «le politiche economiche del governo» non sono la causa «dei fenomeni negativi che vogliamo rimuovere» come la recessione e la disoccupazione. «Io sono molto sensibile al problema disoccupazione - ha aggiunto - ma non ritengo che il governo potesse fare diversamente da quello che ha fatto». «Solo con le riforme potremmo ridare fiducia al resto del mondo sul fatto che il nostro è un Paese dove fare investimenti».

da Corriere Veneto - 1. dic. 2012

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Editoria : dalla GU 12 dicembre 2011: Definizione delle modalita' di svolgimento e delle caratteristiche delle prove di accesso ai percorsi di TFA
Inviato da admin_CUSMA il 14/12/2011 15:30:00 (702 letture)

Open in new windowG.U. n. 288 del 12.12.2011

MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA

Ricostruzione completa del testo dell'atto DECRETO 11 novembre 2011. Definizione delle modalita' di svolgimento e delle caratteristiche delle prove di accesso ai percorsi di tirocinio formativo attivo di cui all'articolo 15, comma 1, del decreto del Ministro dell'istruzione, dell'universita' e della ricerca 10 settembre 2010, n. 249. (11A15777) (GU n. 288 del 12-12-2011)

segue testo completo......

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 15178 bytes | Commenti?

Cerca

Ricerca avanzata

Convenzioni Istituzioni
Convenzioni Istituzioni

Prossimi eventi
Nessun evento

Calendario
Mese PrecedenteMag 2018Mese Successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31
Oggi

Videonews

Informazioni sul sito
Webmasters

admin_CUSMA

gioacolo

giustim


Iscrizione
Open in new window



Newsletter
Iscrivetevi sulla nostra
Newsletter !
La vostra e-mail :

Formato 

Iscrizione avanzata.

Galleria

Nuovi utenti
syd73 24/3/2018
montemaggi 7/2/2018
GIULIOGRN 26/11/2017
dolcefranc 5/5/2017
mineanto 28/4/2017
frpche 25/4/2017
Albinoturc 15/3/2017
RenzettiB 14/11/2016
teruccia 22/10/2016
alberto 13/9/2016

Visite

da Giugno 2009

 

Gilda-Unams  |  Sito nazionale