username: password:      forget password  register
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

Menù principale

Gli Speciali
Mobilità
Utilizzazioni/Assegnazioni provvisorie
Contratti

Top News

Collegamenti

Federazione Gilda - Unams (FGU) di Forlì-Cesena e Rimini
Open in new window

La sede è aperta lunedì, mercoledì e venerdì dalle 16.30 alle 18.30 in Via Uberti 56/F a CESENA - Tel. 054726145
mail: gildafc@virgilio.it
Gilda TV
Manifestazione del 23 novembre

Sondaggio
Qual e' il tuo giudizio su "La buona scuola"?
Ottimo. La scuola migliorera' qualita' e servizi.
Pessimo. Un colpo mortale alla scuola pubblica.
Buono. Gli italiani avranno una scuola decente.
Credo sia una riforma insufficiente.
Mi astengo dal giudicare.
Quale "buona scuola"? Non so nulla.
RSS Feed
(1) 2 3 4 5 »
Pensioni : da "La tecnica della scuola" del 4 agosto 2014
Inviato da admin_CUSMA il 4/8/2014 17:44:29 (205 letture)

Open in new window
dal paese dei bla bla bla ...

ANTEPRIMA - Salta il pensionamento dei "Quota 96": lo Stato non ha i soldi!

Alessandro Giuliani - Lunedì, 04 Agosto 2014

Il 4 agosto il governo ha presentato quattro emendamenti "soppressivi" al decreto, tra cui uno che cancella l'articolo aggiuntivo inserito alla Camera che sbloccava 4mila pensionamenti nella scuola. Ad annunciarlo è stato il ministro della pubblica amministrazione, Marianna Madia, entrando in commissione Affari costituzionali del Senato per l'esame del decreto PA. Salta anche l'anticipo della pensione da 70 a 68 anni per professori universitari e medici.

segue ...

Leggi tutto... | altri 2557 bytes | Commenti?
Pensioni : da "La tecnica della scuola" del 25 luglio 2014
Inviato da admin_CUSMA il 25/7/2014 13:48:56 (167 letture)

Insegnanti: oggi stipendi mortificanti, domani pensioni inesistenti

Aldo Domenico Ficara - Venerdì, 25 Luglio 2014

Che lo stipendio degli insegnanti sia mortificante è confermato dalle recenti dichiarazioni del Ministro Stefania Giannini, che dichiara al Corriere della Sera

“Sarebbe un bel passo equiparare gli stipendi degli insegnanti italiani agli stipendi medi europei. La sfida vera è pensare e praticare contratti che considerino gli insegnanti una figura fondamentale nella società e non solo nella scuola. Revisione di un contratto mortificante, non solo perché è pagato poco, ma anche perché non ha meccanismi premiali, che valorizzino quella larga fascia di docenti che si impegnano e si aggiornano “.

segue ...

Leggi tutto... | altri 2231 bytes | Commenti?
Pensioni : da UST di Forlì-Cesena 16 marzo 2014
Inviato da admin_CUSMA il 17/3/2014 23:40:00 (141 letture)

UST di Forlì-Cesena 17 marzo 2014

Ufficio Scolastico Provinciale Forlì-Cesena

ELENCO SEDI LIBERATE DAI PENSIONAMENTI 1/9/2014

L'ufficio sta ultimando la fase di controllo dei requisiti pensionistici dichiarati dagli interessati. Pertanto i dati indicati potrebbero subire delle variazioni.

Questi i numeri:

ATA:DSGA 3, ASS. AMM.VI 6, ASS. TEC. 1, COLL SCOL.CI 19.

DOCENTI: INFANZIA 21, PRIMARIA 19, MEDIA DI I GRADO 16, MEDIE DI II GRADO 33

in totale 89 docenti e 29 ata.


qui i dettagli per scuola...

http://www.istruzionefc.it/public/art ... /sedilibpens17_3_2014.pdf

Commenti?
Pensioni : da GILDA DEGLI INSEGNANTI - PIACENZA
Inviato da admin_CUSMA il 9/12/2013 23:00:00 (659 letture)

da Gilda/FGU Piacenza

Open in new window

In pensione dal 1° settembre 2014



1) Requisiti maturati entro il 31 dicembre 2011 (vecchie regole):

a) Pensioni di anzianità:

Quota 96 almeno:
1. 60 anni di età + 36 di contribuzione
2. 61 anni di età + 35 di contribuzione
3. 60 anni e 2 mesi di età + 35 anni e 10 mesi di contribuzione e ogni altra combinazione intermedia possibile

Indipendentemente dall’età con 40 anni di anzianità contributiva

b) Pensioni di vecchiaia con almeno 20 anni di contribuzioni (o 15 però al 31/12/92)

Insegnante donna: 61 anni di età
Insegnante uomo: 65 anni di età


2) Requisiti maturati dopo il 31 dicembre 2011 (nuove regole):

a) Pensione anticipata a domanda con 62 anni di età:

Insegnante donna: 41 anni e 6 mesi di anzianità contributiva
Insegnante uomo: 42 anni e 6 mesi di anzianità contributiva

N.B.: Si può avere anche un’età inferiore ai 62 ma si avrà una penalità dell’1% per ogni anno fino a 60, poi del 2% per ogni ulteriore anno (es.: 60 anni 2% di penalità; 58 anni 6% di penalità)

b) Pensione di vecchiaia con almeno 20 anni di contribuzioni

D’Ufficio: 66 anni e 3 mesi compiuti entro il 31 agosto 2014
A domanda: 66 anni e 3 mesi compiuti entro il 31 dicembre 2014


3) Opzione tutta contributiva solo per le donne e fino al 2015:

almeno 57 anni di età e almeno 35 di anzianità contributiva

N.B.: entrambi posseduti entro il 31 dicembre 2014 con un importo inferiore allo stipendio che può raggiungere fino al 37%.


Domande: entro il 27 gennaio 2014


Commenti?
Pensioni : da Dipendenti statali - il blog -
Inviato da admin_CUSMA il 19/10/2013 20:30:00 (748 letture)

Open in new window
Enrico Giovannini - Ministro del lavoro.

Il Ministro Giovannini chiude le porte alle modifiche alla riforma Fornero sulle pensioni… almeno così sembra

di G. Ronalli

La notizia di sicuro non ha fatto piacere alle migliaia di lavoratori e lavoratrici costrette dalla ministra Fornero alla permanenza in servizio per svariati altri anni. Ma le parole dette dal Ministro Giovannini non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna…

“ NON CI SONO I FONDI PER POTER RIFORMARE NEPPURE PARZIALMENTE QUANTO STABILITO DALLA RIFORMA FORNERO IN MATERIA DI REQUISITI DI ACCESSO AL TRATTAMENTO DI PENSIONE ”.

Quindi perdete ogni speranza voi che entrate si potrebbe dire… tuttavia resta aperta e non dimentichiamolo quando stabilito dall’ordinanza della Funzione Pubblica del 29/07/2013 sulle deroghe alla riforma sulle pensioni. Infatti questa ordinanza stabilisce che il personale dichiarato in esubero dalla propria amministrazione di servizio può accedere al trattamento di quiescenza con i requisiti pre-riforma vale a dire quota 96 fino al 31/12/2012 e quota 97 e 3 mesi fino al 31/12/2013 e quota 97 e 4 mesi fino al 30/12/2014.

segue ...

Leggi tutto... | altri 4017 bytes | Commenti?
Pensioni : dalla consulenza GILDA
Inviato da admin_CUSMA il 16/9/2013 22:26:01 (173 letture)

dall'Ufficio Consulenza GILDA

Open in new window

Ricostruzione di carriera: servizio istituti paritari

Il servizio d'insegnamento prestato nelle scuole paritarie è valutabile ai fini della carriera soltanto per gli anni scolastici in cui la scuola ha mantenuto lo status di scuola parificata (per le scuole dell'infanzia e elementari/primarie) o di scuola pareggiata (per le secondarie di I e di II grado).

Commenti?
Pensioni : nota miur del 5 settembre 2013
Inviato da admin_CUSMA il 5/9/2013 20:30:00 (414 letture)

news ... PENSIONI: nota Miur del 5 settembre 2013

Il Miur in data odierna ha inviato la nota prot. 8719 avente per oggetto "Cessazione dal servizio personale docente in esubero a.s. 2013/14" in cui in applicazione del comma 20 bis del D.L. 95/2012 stabilisce che il personale in esubero che non è stato utilizzato in manierà proficua ed è in possesso dei requisiti ante Fornero entro il 31 agosto 2012 può presentare domanda di cessazione entro il 30 settembre 2013.
___________________________________________________

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per l’Istruzione
Direzione Generale per il personale scolastico



Prot. AOODGPER n. 8719
Roma, 5 settembre 2013
Uff. III

Ai Direttori
Degli Uffici Scolastici Regionali

Ai Dirigenti
Degli Ambiti Provinciali

LORO SEDI


Oggetto: Cessazione dal servizio personale docente in esubero a.s. 2013/14.

Come è noto, il comma 17 del decreto legge 95/2012 convertito, con modificazioni, dalla legge 135/2012, dispone che il personale docente a tempo indeterminato risultato in esubero deve essere proficuamente utilizzato su tutti i posti vacanti e disponibili nella provincia di titolarità.
Il successivo comma 20 bis dispone, inoltre, che “Il personale docente di cui al comma 17 che per l'anno scolastico 2013-2014 non sia proficuamente utilizzabile a seguito dell'espletamento delle operazioni ai sensi del medesimo comma 17, lettere a), b) e c), può essere collocato in quiescenza dal 1° settembre 2013 nel caso in cui maturi i requisiti per l'accesso al trattamento pensionistico entro il 31 agosto 2012 in base alla disciplina vigente prima dell'entrata in vigore dell'articolo 24 del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214”.
Ne consegue che il personale docente in esubero nella propria classe di concorso nella provincia in cui presta servizio che per l’a.s. 2013/14 non risulti proficuamente utilizzabile nemmeno dopo la conclusione delle operazioni di utilizzazione di cui sopra, può essere collocato in quiescenza secondo i requisiti vigenti prima dell’entrata in vigore del citato art. 24 dalla legge n. 214/2011, anche se i requisiti siano maturati tra il 1 gennaio e il 31 agosto 2012.
Nell’istanza di cessazione l’interessato dovrà espressamente dichiarare la volontà di cessare dal servizio, nonché il possesso dei requisiti anagrafici e/o contributivi di accesso al trattamento pensionistico come indicati nella C.M. 98 del 20 dicembre 2012.
Le istanze di cessazione dal servizio dovranno essere presentate in forma cartacea presso l’Ufficio Territoriale di riferimento entro il 30 settembre, il quale, tramite l’apposita funzione SIDI già in esercizio, potrà convalidare, con i consueti codici già presenti a sistema senza indicazione della data della domanda, la cessazione dal servizio. Una volta convalidate le domande, gli UST predisporranno i prospetti dati di pensione da inoltrare all’Ente previdenziale.
Per le modalità e i termini di presentazione delle domande di pensione da parte degli interessati direttamente all’Ente previdenziale verranno fornite successive indicazioni operative.

Per IL DIRETTORE GENERALE
Il Dirigente Vicario
f.to Gildo De Angelis

Commenti?
Pensioni : da UST di Rimini - agosto 2013
Inviato da admin_CUSMA il 25/8/2013 1:30:00 (420 letture)

UST di Rimini - agosto 2013

Cessazioni da 1.9.2013 - riepilogo complessivo agosto 2013 totale cessazioni: n. 58
____________________________________________________

Attuale titolarità - Ultima titolarità

Istituzione Scolastica - ordine, grado, tipo di personale - tipo posto - profilo ata - classe concorso/ area per gli A.T.
_____________________________________________________

segue ...

Leggi tutto... | altri 3698 bytes | Commenti?
Pensioni : ultim'ora quota 96
Inviato da admin_CUSMA il 30/7/2014 1:10:00 (182 letture)

Martedi 29 luglio 2014

QUOTA '96'

Anche la commissione bilancio da' il via libera ai quota "96", superato il parere negativo del ministero dell'economia e delle finanze.La notizia e' della tarda serata odierna. E' stato il si piu' sofferto questo della commissione bilancio della camera. Previsto per domani sera 30 luglio verso le ore 23 , il voto di fiducia sul dl proposto dal governo, per evitare gli oltre mille emendamenti.

A.C., gilda/fgu FC-RN

Commenti?
Pensioni : da ust di forlì-cesena, 25 marzo 2014
Inviato da admin_CUSMA il 26/3/2014 0:20:00 (179 letture)

SCUOLA: PROVINCIA DI FORLI'-CESENA - AGGIORNAMENTO SEDI LIBERATE DAI PENSIONAMENTI PERSONALE DOCENTE E ATA a.s. 2014/2015

MARTEDì 25 MARZO 2014

http://www.istruzionefc.it/public/art ... i/sedilibpens_25_3_14.pdf

Commenti?
Pensioni : dal Miur: modulo domanda cessazione salvaguardati d.lgs 151/01 e permessi 104/92
Inviato da admin_CUSMA il 6/2/2014 22:01:28 (1828 letture)

dal Miur: Modulo domanda cessazione salvaguardati d.lgs 151/01 e permessi 104/92 (...)

Leggi tutto... | altri 2674 bytes | Commenti?
Pensioni : da La tecnica della scuola del 20 nov. 2013
Inviato da admin_CUSMA il 20/11/2013 15:52:30 (541 letture)

“Quota 96”, la Corte ha deciso di decidere alla prossima

di Pasquale Almirante

La Corte Costituzionale con udienza pubblica del 19 novembre ha sentenziato che dovrà studiarsi il caso del personale della scuola incappato nelle maglie della Legge Fornero e quindi tutto si sposta alla “prossima fermata”.

Attesa ierii la pronuncia della Corte costituzionale sul caso dei “Quota 96” che avevano soprattutto basato il loro ricorso sulla disparità di trattamento fra pubblico e privato, e poi sui diritti acquisiti nonché sulla particolarità della scuola che ha una sola finestra di uscita che coincide con la fine dell’anno scolastico. Nella relazione appena pubblicata, la Corte ha ammesso all’udienza anche l’Inps “in quanto parte necessaria di un giudizio vertente sul diritto a pensione ed in quanto ente deputato ad erogare i trattamenti pensionistici anche in favore dei dipendenti statali dopo l’accorpamento al detto istituto dell’Inpdap”, mentre l’ Avvocatura dello Stato (e appare per lo meno sleale la sua presenza visto che il Governo è stato sul punto di vare un provvedimento di giustizia per i Q96) “ha introdotto la questione del risparmio di spesa e la necessità di attenersi al nuovo art. 81 della Costituzione, il quale ha introdotto nel nostro ordinamento il principio del pareggio di bilancio, a cui la legge sottoposta ad incidente di costituzionalità sarebbe funzionale a ragione del rinvio per molti dipendenti del settore scolastico, della erogazione del trattamento pensionistico”.

segue ...

Leggi tutto... | altri 2663 bytes | Commenti?
Pensioni : : Chiarimenti nota 2085 del 1/10/2013.
Inviato da admin_CUSMA il 7/10/2013 15:40:00 (1442 letture)

news ... Pensioni quota 96: rettificato il modello di ricognizione degli aventi diritto.

Il MIUR precisa che il prossimo 15 ottobre 2013 è la scadenza di presentazione del modello che sostituisce integralmente i precedenti.

Il Ministero dell'Istruzione ha inviato venerdì 4 ottobre scorso agli Uffici Scolastici Regionali la nota n. 2125, relativa al personale scolastico in possesso alla data del 31 agosto 2012 ovvero al 31 dicembre del 2012 dei requisiti pensionistici previgenti le disposizioni della riforma Fornero.

La nota riporta un nuovo modello di ricognizione che sostituisce integralmente il precedente e precisa nel 15 ottobre 2013 la data ultima di presentazione.

segue: Nota 2125 del 4 ottobre 2013 - Chiarimenti possesso requisiti pensionistici personale scuola e nuovo modello di ricognizione.

Leggi tutto... | altri 5045 bytes | Commenti?
Pensioni : ust di forlì-cesena 9 settembre 2013
Inviato da admin_CUSMA il 9/9/2013 18:20:00 (241 letture)

UST di Forlì-Cesena 9 settembre 2013

Cessazione dal servizio personale docente in esubero 2013/2014.

Si trasmette l’allegata nota relativa all’oggetto.
____________________________________________

Ufficio XI - Ambito territoriale per la provincia di Forlì-Cesena
Ufficio Pensioni

Prot. n. 5324 /PENS.
Forlì, 09/09/2013
Ai Dirigenti
delle istituzioni scolastiche della Provincia
Loro sedi
p.c. Alle OO-SS della Scuola
Loro Sedi


Oggetto: Cessazione dal servizio personale docente in esubero anno scolastico 2013/14.

Si comunica che è disponibile nel sito “INTRANET” la nota prot. 8719 del 05/09/2013, concernente l’oggetto.
Al riguardo, si ritiene utile precisare che potranno produrre istanza di cessazione entro il 30 settembre p.v. solo i docenti in esubero che risultano in possesso dei requisiti per l’accesso al trattamento pensionistico entro il 31/12/2012 in base alla disciplina vigente prima
dell’entrata in vigore del D.L. 201/2011 convertito in legge 214/2011 e che, in fase di utilizzo, non
hanno trovato posto o frazione di posto disponibili in provincia.

Le SS.LL. avranno cura di portare a conoscenza del personale il contenuto della presente.
L’Ufficio Pensioni è a disposizione delle istituzioni scolastiche e degli utenti per eventuali ulteriori chiarimenti.

F.to Il Dirigente Reggente
Agostina Melucci

Commenti?
Pensioni : da Dipendenti Italiani - il blog- agosto 2013
Inviato da admin_CUSMA il 25/8/2013 20:10:00 (1316 letture)

Open in new window
Pensione Anticipata Pubblici Dipendenti: Cosa Significa Oggi acquisire Questo Diritto

di G. Ranalli



Pensione Anticipata Pubblici Dipendenti. C’era una volta…la pensione cosiddetta di anzianità meglio conosciuta come quella della quota, a cui si poteva accedere una volta che si raggiungevano un predeterminato numero di anni di servizio e un limite di età prevista. L’ultima quota che bisognava raggiungere prima che questa venisse spazzata via dalla riforma Fornero era quota 96, ma prima c’era stata quota 95 , 94 ecc ecc.

Quindi la pensione di anzianità (quella delle quote) a far data dall1.1.2012 è stata di fatto sostituita dalla pensione anticipata, quindi le quote cancellate con un colpo di spugna.

La pensione anticipata pubblici dipendenti non si deve confondere con quella anticipata ma legata non al servizio ma ad altre cause ( gravi patologie ed altro ) per la quale sono previste altre forme di tutele legislative.

segue ...

Leggi tutto... | altri 4468 bytes | Commenti?
(1) 2 3 4 5 »

La buona scuola

SCARICA IL NOSTRO OPUSCOLO

Cerca

Ricerca avanzata

Calendario
Mese PrecedenteNov 2014Mese Successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
Oggi

Prossimi eventi
Nessun evento

Informazioni sul sito
Webmasters

admin_CUSMA

gioacolo

giustim


Newsletter
Iscrivetevi sulla nostra
Newsletter !
La vostra e-mail :

Formato 

Iscrizione avanzata.

Galleria

Nuovi utenti
antonella8 1/11/2014
Sonia 22/10/2014
lauralisa 16/10/2014
atiberti 26/9/2014
Ilaria 20/9/2014
patmam 19/9/2014
sere_carto 26/8/2014
Silvietta 22/8/2014
Niobee 22/8/2014
tiapavo 20/8/2014

Visite

da Giugno 2009

 

Gilda-Unams  |  Sito nazionale