username: password:      forget password  register
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

Menù principale

Gli Speciali
Mobilità
Utilizzazioni/Assegnazioni provvisorie
Contratti

Top News

Collegamenti


Federazione Gilda - Unams (FGU) di Forlì-Cesena e Rimini
Open in new window

La sede è aperta lunedì, mercoledì e venerdì dalle 16.30 alle 18.30 in Via Uberti 56/F a CESENA - Tel. 054726145
mail: gildafc@virgilio.it - PEC: fgu@pec.gildafc.eu
Cookie Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Ignorando questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
RSS Feed
Salute : I medici potranno certificare le malattie brevi solo con la visita. Tempi duri per chi soffre di mal di testa
Inviato da admin_CUSMA il 3/5/2010 14:50:00 (699 letture)

I medici potranno certificare le malattie brevi solo con la visita. Tempi duri per chi soffre di mal di testa

Una circolare del dipartimento della Funzione Pubblica chiarisce un importante aspetto della pratica, che è già possibile attuare, e che diventerà obbligatoria dal 19 giugno p.v., dell'invio del certifico medico on line. Non si tratta semplicemente di una diversa procedura, sono cambiate anche le circostanze in cui il certificato medico può essere rilasciato, pena severe sanzioni nei confronti dei medici.
In particolare sarà sanzionato il medico che "rilascia certificazioni che attestano dati clinici non direttamente constatati nè oggettivamente documentati". In poche parole, è necessaria la visita per rilasciare il certificato, anche per un mal di testa o di pancia.

Circolare n.5/2010

In materia di assenza dal servizio dei pubblici dipendenti, responsabilità e sanzioni per i medici
In attesa della registrazione da parte della Corte dei Conti

28 aprile 2010


Circolare n.1/2010 - DFP/DDI

In materia di trasmissione per via telematica dei certificati di malattia. Indicazioni operative

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Salute : Visite fiscali: una delle tante grida manzoniane ?
Inviato da admin_CUSMA il 29/11/2009 19:28:47 (581 letture)


Malattia - Visite fiscali: una delle tante grida manzoniane ?

di R.P.

La Corte dei Conti ha chiarito che le scuole non devono pagarle. D'altronde le Asl sono in difficoltà sia per mancanza di soldi ma anche per carenza di personale. C'è l'obbligo di richedere le visite ma le Asl non hanno l'obbligo di effettuarle.
La Sezione delle Autonomie della Corte dei Conti ha esaminato nelle scorse settimane la questione del pagamento delle visite fiscali e ha chiarito che le scuole non sono tenute a liquidare le fatture emesse dalle Asl.
In effetti già l’articolo 17 (comma 23) del decreto legge n. 78 del 1° luglio 2009, convertito poi nella legge 102 del 3.08.2009, aveva stabilito che le visite fiscali rientrano nei compiti istituzionali delle Asl e quindi nulla è dovuto dalle Amministrazioni pubbliche per tale attività.
Ma il problema ancora irrisolto riguardava le visite effettuate prima dell’entrata in vigore del decreto 78 e legate all’applicazione dell’articolo 71 del decreto legge n. 112/2008 con il quale era stata introdotta l’obbligatorietà delle visite anche per assenze di un solo giorno.
La sentenza della Corte dei Conti fa chiarezza: la disposizione contenuta nel decreto 78 - sostiene la Corte - deve essere intesa come interpretazione autentica di norme già esistenti che - seppure in modo non esplicito - non avevano mai inteso porre a carico di scuole e altre amministrazioni pubbliche il costo delle visite fiscali.
D’altronde lo stesso decreto 78 prevede anche un apposito finanziamento da trasferire alle regioni: 14 milioni per il 2009 e 9 milioni a regime dal 2010 in poi.
La cifra è ampiamente sottostimata, se si considera che solo le istituzioni scolastiche sono circa 10mila e calcolando una spesa di 4mila euro per ciascuna di esse (ipotesi peraltro minimale, dato che una visita fiscale costa in media 40 euro) si arriva già a 40milioni di euro (ma il personale della scuola rappresenta un terzo rispetto al totale dei dipendenti pubblici).
Come faranno dunque le Asl a coprire le spese ?
Il decreto 78 lo chiarisce in modo inequivocabile: “gli accertamenti ….sono effettuati nei limiti delle ordinarie risorse disponibili a tale scopo”.
In altre parole quando le risorse finanziarie destinate a tale scopo sono esaurite, l’Asl non ha più l’obbligo di effettuare le visite.
Resta tuttavia l’obbligo per le scuole (e per tutte le Pubbliche amministrazioni) di disporre le visite fiscali anche per un solo giorno.
Basta fare quattro conti per rendersi conto che - di fatto - le Pubbliche amministrazioni dovranno continuare a disporre visite e controlli sapendo già a priori che solamente il 20% di essi andranno a buon fine.
Come dire: ogni giorno gli uffici dovranno dedicare una certa quantità di tempo ad una attività che, già in partenza, si sa essere inutile per un buon 80% dei casi.
In una qualunque impresa privata un amministratore delegato che impartisse una simile direttiva verrebbe sfiduciato in breve tempo.
Ma la scuola - per fortuna - non è un’impresa privata.
29/11/2009

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Salute : dal Miur: RACCOMANDAZIONI PER LA GESTIONE DEI CASI DI INFLUENZA
Inviato da admin_CUSMA il 19/9/2009 16:50:00 (620 letture)

I Ministri dell'Istruzione e quello del Lavoro si preoccupano della nostra salute (azione lodevole), e ci invitano a stare a casa quando avvertiamo sintomi simil-influenzali (mal di gola, febbre, tosse, dolori muscolari ecc.) vedi documento seguente, ma dimenticano però, che se stiamo a casa, oltre al fatto di stare male, dovremo pure subire "il furto economico" legalizzato dal decreto Brunetta..... a.c.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 8054 bytes | Commenti?
Salute : Cambiano le regole per l'invalidità civile.
Inviato da admin_CUSMA il 7/1/2010 22:12:07 (591 letture)

05.01.2010 - Invalidità
Cambiano le regole per l'invalidità civile.

Dal 1 gennaio 2010, in applicazione dell’articolo 20 del decreto legge 1 luglio 2009, n. 78, convertito con modificazioni nella Legge 3 agosto 2009, n. 102, le domande per ottenere i benefici in materia di invalidità civile, cecità civile, sordità civile, handicap e disabilità, corredate di certificazione medica, dovranno essere inoltrate all'Inps solo per via telematica.

Con la circolare n. 131 del 28 dicembre 2009, l'Inps illustra gli aspetti organizzativi e procedurali del nuovo sistema.

A tal fine è stata realizzata un'applicazione ("Invalidità Civile 2010" - InvCiv2010), disponibile sul sito internet dell'Istituto (www.inps.it).

L'accesso all'applicazione è consentito solo agli utenti muniti di PIN, le cui modalità di assegnazione sono descritte nello stesso sito dell'Inps. Anche la certificazione medica è compilata on line dal medico certificatore. Il cittadino che intende presentare domanda, quindi, deve recarsi presso un medico abilitato alla compilazione telematica del certificato medico introduttivo che attesti le infermità invalidanti. L'elenco dei medici certificatori accreditati in possesso del PIN sarà pubblicato sul sito internet dell'Istituto. Completata l'acquisizione del certificato medico introduttivo, la procedura genera una ricevuta che il medico stesso provvede a stampare e consegnare al richiedente; sulla ricevuta è presente il numero del certificato, che il cittadino dovrà riportare nella domanda per l'abbinamento dei due documenti. Ai fini dell'abbinamento, il certificato ha una validità massima di trenta giorni dalla data di rilascio. Il medico provvede, inoltre, a rilasciare il certificato introduttivo firmato in originale, che il cittadino dovrà esibire all'atto della visita. La domanda può essere presentata, oltre che dal cittadino in possesso di Pin, dagli Enti di patronato e dalle Associazioni di categoria dei disabili.



Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Salute : da Azienda USL di Cesena - Influenza A H1N1: materiale informativo nelle scuole
Inviato da admin_CUSMA il 30/10/2009 22:00:00 (595 letture)

Influenza A H1N1: materiale informativo Azienda Usl Cesena nelle scuole

Cesena- 27 ottobre 2009 - L'Azienda Usl di Cesena aderisce alle iniziative regionali rivolte al mondo della scuola e si prepara a distribuire nelle scuole primarie, nei nidi d'infanzia, nelle scuole materne e nelle scuole secondarie di primo e secondo grado il materiale informativo della campagna contro l'influenza A. L'iniziativa presentata dall'assessore Bissoni lo scorso 16 ottobre si inserisce nel quadro di collaborazione tra Istituzioni scolastiche, Regione, Servizio sanitario.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Salute : La GILDA a proposito dell'influenza H1N1, scrive al Ministro Brunetta
Inviato da admin_CUSMA il 9/9/2009 13:40:00 (536 letture)

Al Ministro della Funzione Pubblica
On. Renato BRUNETTA
ROMA

Roma, 9 settembre 2009

Signor Ministro,

come Lei sa è in arrivo, anche nel nostro paese, l’influenza H1N1. Si tratta di un virus particolarmente aggressivo e colpirà certamente le Scuole italiane.
Passerà, probabilmente, troppo tempo prima che il vaccino possa essere distribuito in modo tale da coprire tutto il personale che lavora nelle scuole.
Il personale scolastico, quello docente in particolare, si ammalerà in gran numero dovendo, per propria funzione istituzionale, stare a contatto quotidiano con gli alunni.
A nome dell’Organizzazione sindacale rappresentativa GILDA-UNAMS, La invito ad assumere un provvedimento urgente che sospenda l’applicazione delle trattenute in caso di malattia; sarebbe, infatti, particolarmente iniquo che i tanti che si dovessero ammalare per causa di servizio, fossero anche puniti con la decurtazione dello stipendio.
Sono sicuro che vorrà prendere nella giusta considerazione questa richiesta.

La ringrazio per la cortese attenzione.
Con i migliori saluti.



IL COORDINATORE NAZIONALE
Rino Di Meglio

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?

Cerca

Ricerca avanzata

Convenzioni Istituzioni
Convenzioni Istituzioni

Prossimi eventi
Nessun evento

Calendario
Mese PrecedenteSet 2018Mese Successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
Oggi

Videonews

Informazioni sul sito
Webmasters

admin_CUSMA

gioacolo

giustim


Iscrizione
Open in new window



Newsletter
Iscrivetevi sulla nostra
Newsletter !
La vostra e-mail :

Formato 

Iscrizione avanzata.

Galleria

Nuovi utenti
luismart 11/9/2018
syd73 24/3/2018
montemaggi 7/2/2018
GIULIOGRN 26/11/2017
dolcefranc 5/5/2017
mineanto 28/4/2017
frpche 25/4/2017
Albinoturc 15/3/2017
RenzettiB 14/11/2016
teruccia 22/10/2016

Visite

da Giugno 2009

 

Gilda-Unams  |  Sito nazionale