username: password:      forget password  register
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

Menù principale

Gli Speciali
Mobilità
Utilizzazioni/Assegnazioni provvisorie
Contratti

Top News

Collegamenti


Federazione Gilda - Unams (FGU) di Forlì-Cesena e Rimini
Open in new window

La sede è aperta lunedì, mercoledì e venerdì dalle 16.30 alle 18.30 in Via Uberti 56/F a CESENA - Tel. 054726145
mail: gildafc@virgilio.it - PEC: fgu@pec.gildafc.eu
Cookie Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Ignorando questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
RSS Feed
(1) 2 3 4 5 »
Riforme : da UniBo - novembre 2017
Inviato da admin_CUSMA il 24/11/2017 21:20:00 (136 letture)

Open in new window
ALMA MATER STUDIORUM
UNIVERSITÀ DI BOLOGNA






FORMAZIONE INIZIALE, TIROCINIO E INSERIMENTO NELLA FUNZIONE DOCENTE - FIT


Il D. LGS. 13 aprile 2017, n. 59, modifica le modalità di accesso al ruolo docente della scuola secondaria di primo e secondo grado, prevedendo l’immissione in ruolo al termine del percorso FIT, a cui si accederà tramite un concorso pubblico nazionale. Potranno parteciparvi tutti coloro che abbiano conseguito 24 crediti universitari in settori formativi psico-antropo-pedagogici o nelle metodologie didattiche e siano in possesso dei titoli di accesso alle Classi di Concorso previsti dal DPR 19/2016.

Come conseguire i 24 CFU in Unibo


Il D.M. 616 del 10 agosto 2017 definisce specifici percorsi formativi e modalità organizzative per l’acquisizione delle competenze di base nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche previste quali requisiti di accesso al concorso per l’accesso al FIT.

Percorso formativo 24 CFU - Antropo-psico-pedagogico e delle metodologie e tecnologie didattiche

VEDI ANCHE

F.A.Q.
BANDO PER L'ATTRIBUZIONE DI INCARICHI D'INSEGNAMENTO RELATIVI AL "PERCORSO ANTROPO-PSICO-PEDAGOGICO E NELLE METODOLOGIE E TECNOLOGIE DIDATTICHE 24 CFU"
Bando di selezione per la docenza.

http://www.unibo.it/it/didattica/form ... serimento-e-tirocinio-fit

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Riforme : da ItaliaOggi - Azienda scuola del 17 gennaio 2017
Inviato da admin_CUSMA il 17/1/2017 17:22:33 (228 letture)

Valutazione, dal 2018 indietro tutta

Addio al quizzone, la prova invalsi fuori dagli esami

di E. Micucci - 17/01/2017


Per gli esami di stato la Buona Scuola ingrana la retromarcia. Con balzo di 20 anni per la maturità e di 10 anni per la licenza media. Le delega su valutazione, certificazione delle competenze ed esami di Stato, appena approvata dal Consiglio dei ministri, ritorna al passato con una controriforma delle prove d'esame, che entrerà in vigore a giugno 2018. Alla maturità si tornerà alle prove previste prima che la legge n. 425 del 1997 introdusse il meccanismo attuale. Si avranno solo due prove scritte nazionali, una prima che accerterà la padronanza della lingua italiana e una seconda su discipline caratterizzanti l'indirizzo di studi, e un colloquio orale. Addio al quizzone, la temutissima terza prova scritta. E alle superiori, anche se la prova Invalsi all'ultimo anno delle superiori debutterà proprio nel 2018, ma al di fuori dell'esame di stato. Se non confluirà nel voto finale di diploma, tuttavia sarà un requisito per l'ammissione all'esame e il suo punteggio sarà riportato nella documentazione allegata al diploma.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3512 bytes | Commenti?
Riforme : da: Educazione & Scuola, 24.72016
Inviato da admin_CUSMA il 24/7/2016 19:30:00 (384 letture)

Open in new window
Gabriele Boselli ex Ispettore Miur

– Commento su possibili effetti della legge 107/15 e della nota ministeriale n. 2609/16.

di Gabriele Boselli, 24 luglio 2016


Da una ventina d’anni il nome di Minerva, dea della conoscenza, non riceve più onori nelle sale del Palazzo a lei intitolato di viale Trastevere (sede Miur); né in quei lunghi corridoi s’intravede più uno straccio d’idea da moltissimi anni. Vi sono tutti i sintomi della carenza di pensiero politico alto. Nella miglior tradizione del pensiero d’Occidente la politica (la politica, non il mestiere dei politicanti) non era un luogo, era il luogo di stabilimento dei fini, l’ambito di tutti gli ambiti, il punto da cui venivano stabiliti i valori comunemente riconosciuti nello Stato a ogni valore, il luogo della decisione su criteri del potere. Oggi il “dove” e “l’a che scopo” della società degli uomini, il “così deve essere”, in altre parole il “mondo dei fini” di cui scrisse l’ultimo Kant, l’intenzionalità politica riformatrice in genere non sono considerati se non retoricamente; vengono sostituiti con obiettivi cortissimi e coincidenti strettamente con quelli dei gruppi al potere. Vedi alternanza scuola/lavoro ai licei, che sottrae tempo ed energie alle discipline senza gran guadagno in termini di preparazione al lavoro.
Non che l’ideologia manchi ma si propone non come tale ma come “dato di fatto”; non sorprenda allora la sempre più diffusa demotivazione dei docenti e l’inversamente proporzionale esaltazione della dirigenza. A mancare sono certamente le idee. E senza queste, Plato docet, non vi è vero governo ma allestimento di strutture d’arbitrio e soggezione.

segue ...

Rango: 10.00 (4 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 9001 bytes | Commenti?
Riforme : da Uat di Forlì-Cesena, 3 novembre 2014
Inviato da admin_CUSMA il 3/11/2014 14:49:32 (296 letture)

UAT di Forlì-Cesena, 3 novembre 2014

PUBBLICAZIONE 5° CALENDARIO Contratti a T.D. docenti scuola secondaria di I° e II° a.s. 2014/15 - GRAD. AD ESAURIMENTO.
____________________________________________

LICEO SCIENTIFICO STATALE
“ Fulcieri Paolucci di Calboli ” - FORLI’


Prot. n. 7107/C7 Forlì, 3 novembre 2014

A TUTTE LE AUTORITA’ SCOLASTICHE DELLA PROVINCIA LORO SEDI
ALLE SEGRETERIE SINDACATI SCUOLA
LORO SEDI
ALL’UFFICIO ALBO SEDE
ALL’UFFICIO U.R.P. E ALBO DELL’ U.S.T. DI FORLI’ – CESENA


OGGETTO: Pubblicazione 5° calendario ed elenco convocati per conferimento di contratti a tempo
DETERMINATO docenti I e II grado a.s. 2014/2015.
GRADUATORIA AD ESAURIMENTO.


Si comunica che in data odierna è stato pubblicato il 5° calendario delle convocazioni per il conferimento di contratti a tempo determinato con i relativi elenchi dei convocati.
Si trascrive di seguito il Piano di individuazione dei destinatari delle proposte di assunzione con preghiera di massima diffusione.
I docenti sono convocati presso Liceo Scientifico “F. Paolucci di Calboli” Via Aldo Moro n. 13 Forlì - il giorno:
venerdì 7 novembre alle ore 9
e possono conferire delega, oltre che a persona di propria fiducia, anche allo scrivente.
Si fa presente che le deleghe conferite al Dirigente dell’ U.S.T. di Forlì-Cesena si intendono ugualmente valide per il Dirigente Scolastico che ha assunto la gestione delle procedure. La delega deve pervenire almeno 2 giorni prima della data di convocazione.
Si fa presente che in materia di conferimento delle supplenze, vigono al riguardo le disposizioni contenute nel nuovo Regolamento adottato con - D.M. del 13.6.2007.
La mancata presentazione alla convocazione comporta, la rinuncia alla nomina.
Sono esclusi dalla convocazione tutti coloro che sono inclusi nelle graduatorie ad esaurimento con riserva ai sensi del 7° comma, art. 6 del D.M. n. 44/2011.
Le proposte sono subordinate all’esperimento degli adeguati controlli sulle dichiarazioni rese dagli aspiranti.
Il prossimo calendario, per eventuali ulteriori disponibilità, sarà pubblicato in data 24 novembre 2014.

IL DIRIGENTE SCOLASTICO DELEGATO
F.to Dott.ssa Morena Mazzoni

segue elenco convocati ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3149 bytes | Commenti?
Riforme : ust di Rimini 3 settembre 2013
Inviato da admin_CUSMA il 3/9/2013 17:30:00 (511 letture)

UST di Rimini 3 settembre 2013

A.s. 2013/2014 - Contratti a Tempo Determinato - Calendario e convocazione - Scuola secondaria di 1° e 2° grado - personale docente, posti comuni e posti di sostegno

Si trasmette la nota relativa all’oggetto.

Cordiali saluti.

_______________________________________________

Istituzioni Scolastiche della provincia di Rimini - CTD 1° e 2° grado – calendario convocazione 05.09.2013

3 settembre 2013

Dirigenti Scolastici
Istituti scolastici di 1° e 2° grado LL.SS.
ALBO – U.R.P.- sito Internet
Istituti scolastici di 1° e 2° grado
Ufficio XVII – Ambito Territoriale della provincia di Rimini
OO.SS. del Comparto Scuola LL.SS.


Oggetto: - Contratti a Tempo Determinato (individuazione e proposta) - a.s. 2013/14 convocazione docenti scuola secondaria 1° e 2° grado calendario posti comuni e posti di sostegno (disponibilità > 6 ore) da :
· Graduatorie provinciali ad Esaurimento prima, seconda, e terza fascia;
· Graduatorie provinciali ad Esaurimento quarta fascia aggiuntiva
· Elenchi Sostegno da graduatorie provinciali ad esaurimento compresa quarta fascia aggiuntiva;


Premesso che, dal 1° settembre la competenza ad effettuare le operazioni di individuazione e di assunzione a tempo
determinato anche dalle Graduatorie provinciali ad Esaurimento è dei Dirigenti Scolastici per consentire le massime opportunità di scelta sul complesso delle disponibilità e, contestualmente,
snellire le operazioni stesse, il Referente provinciale dei Dirigenti delle Istituzioni Scolastiche della provincia ha segnalato le scriventi come loro delegati si comunica che le operazioni si effettueranno:

giovedì 05.09.2013 (orari indicati a lato delle classi di concorso)
presso la S.M.S. “A. Bertola” di Rimini Via Euterpe, 16 - tel 0541 770040, fax 0541 770703, e-mail rnmm02200q@istruzione.it


secondo il seguente calendario:

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 6499 bytes | Commenti?
Riforme : AUTONOMIA E COSTITUZIONE. NO ALLA 953
Inviato da admin_CUSMA il 9/10/2012 17:00:00 (494 letture)


Autonomia è Costituzione - di Marina Boscaino
Open in new window
Tra i punti imprescindibili su cui il Coordinamento per la Scuola della Costituzione, fondato a Bologna il 2 settembre scorso, ritiene fondamentale impegnarsi, c’è il rifiuto intransigente della pdl 953, approvata in sede legislativa in Commissione Cultura alla Camera e in attesa di essere trasferita al Senato, dove auspichiamo si possa aprire un dibattito pubblico; sarebbe davvero grave che si approvasse silenziosamente una proposta che sta minando alla base la democrazia nella scuola pubblica.
Il Coordinamento – riconoscendo l’esigenza di riforma degli organi collegiali - ha inaugurato una propria analisi in merito, che non può non partire dal concetto di autonomia scolastica (interpretato ed interpretabile da punti di vista molto differenti), presupposto per cominciare a lavorare su un progetto alternativo alla Pdl 953 (l’ex Aprea). Non solo per motivare con serietà e consapevolezza il nostro no convinto al progetto di legge dell’attuale maggioranza di governo Pd-Pdl-Udc ma anche per elaborarne uno radicalmente alternativo, che nasca dalla riflessione concreta del mondo della scuola, attualmente di fatto escluso dai lavori e dalle decisioni della Commissione.
L’intenzione è dunque quella di elaborare un’idea di autonomia in funzione della libertà di insegnamento. Autonomia nello Stato e non dallo Stato; autonomia dagli esecutivi e all’interno di un sistema scolastico nazionale, che rappresenti la risposta più concreta al principio di uguaglianza per tutti i cittadini, previsto dall’art. 3 della Costituzione. Solo gettate queste premesse, sarà possibile procedere alla elaborazione di una proposta alternativa.

SEGUE....

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 14644 bytes | Commenti?
Riforme : dal Miur - Valutazione alunni scuole superiori
Inviato da admin_CUSMA il 13/11/2010 20:13:47 (1090 letture)

Valutazione degli alunni delle scuole superiori

Con una apposita nota, il Miur fornisce indicazioni operative per la valutazione degli apprendimenti per il corrente anno scolastico, anche alla luce della riforma delle scuole secondarie di II grado.

Essendo pervenuti al Ministero dell’istruzione numerosi quesiti riguardanti la valutazione degli apprendimenti in occasione degli scrutini periodici e finali, con nota prot. n. 3320 del 9 novembre 2010 vengono fornite apposite indicazioni.
Gli scrutini finali delle classi terminali e delle classi seconde, terze e quarte dei percorsi liceali di ordinamento si svolgeranno secondo le modalità previste dalla normativa vigente;
Per le classe seconde, terze e quarte degli istituti tecnici (ma non vengono citati i professionali, che a loro volta hanno avuto una riduzione oraria nelle classi seconde e terze: una dimenticanza?!) coinvolte nell'attuazione delle disposizioni sulla ridefinizione dell'orario complessivo delle lezioni, le modalità di valutazione rimangono quelle vigenti visto che l’intervento riduttivo si intende limitato alle sole ore di lezione e, pertanto, non si estende agli ordinamenti, che rimangono invariati. Ciò considerato, si ritiene che, in generale, non sussistano ragioni che possano giustificare la modificazione degli attuali ordinamenti in materia di valutazione.
Per le classi prime di nuovo ordinamento della secondaria di II grado: per gli insegnamenti che “sotto il profilo sostanziale” possono essere assimilati a quelli dei previgenti curricoli le modalità di valutazione negli scrutini intermedi e finali rimangono identiche.
Nel caso di insegnamenti non assimilabili in alcun modo a quelli previgenti, le istituzioni scolastiche per l’individuazione degli insegnamenti con una più prove devono fare rispettivamente riferimento: alle Indicazioni nazionali dei licei, alle Linee guida per gli istituti tecnici, alle Linee guida per gli istituti professionali, nonché ai risultanti di apprendimento dei singoli percorsi relativi ai singoli percorsi liceali, tecnici e professionali.
Per quanto concerne insegnamenti che comprendono più discipline (ad esempio, “storia e geografia”, “matematica e informatica”), il Miur ritiene che, “anche in sede di scrutinio periodico, il voto debba essere attribuito per l’insegnamento e non per ogni singola disciplina compresa nell’insegnamento”.
Tenuto conto della complessità della materia, gli Usr sono invitati a convocare apposite conferenze di servizio

da Tecnica della Scuola del 13 nov. 2010

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Riforme : dalla Giunta Regionale: L'Emilia-Romagna prepara una nuova legge sull'organizzazione scolastica
Inviato da admin_CUSMA il 9/6/2010 22:44:26 (576 letture)

dalla Giunta Regionale dell' Emilia-Romagna

L'Emilia-Romagna prepara una nuova legge sull'organizzazione scolastica

Due gli obiettivi principali della proposta di legge: offrire uno strumento aggiornato alle esigenze del sistema educativo e recepire le nuove competenze in materia scolastica assegnate alle Regioni
L’Emilia-Romagna è pronta a dare attuazione alla bozza di accordo tra Governo, Regioni e Province autonome, che raccoglie le modifiche al Titolo V della Costituzione previste dalla legge 3 del 2001 e che assegna alle regioni l’organizzazione scolastica. Lo ha annunciato questa mattina l’assessore regionale alla Scuola Patrizio Bianchi, incontrando la stampa in occasione della chiusura dell’anno scolastico.

segue........

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 4339 bytes | Commenti?
Riforme : da "La tecnica della scuola" del 6 aprile 2017
Inviato da admin_CUSMA il 6/4/2017 23:01:42 (206 letture)

Deleghe legge 107: saranno approvate il 7 aprile

R. Palermo - Giovedì, 06 Aprile 2017


La riforma della scuola prevista dalla legge 107 può dirsi a questo punto virtualmente conclusa: nella riunione del Consiglio dei Ministri del 7 aprile, il Governo approverà gli 8 decreti legislativi già esaminati dal Parlamento.

Nell'ordine del giorno della seduta, pubblicato poco fa nel sito del Governo, vengono elencati i decreti che saranno approvati domattina:

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2690 bytes | Commenti?
Riforme : Gli insegnanti hanno abbattuto il Governo
Inviato da admin_CUSMA il 6/12/2016 20:10:00 (189 letture)

Open in new window
Enrico Mentana

Mentana, gli insegnanti hanno abbattuto il Governo.

di redazione martedì, 6 dicembre 2016

Su Renzi, la sua sconfitta elettorale e le conseguenti dimissioni, interviene il giornalista Enrico Mentana con un lungo post su FaceBook.

Tra i nodi che non sono venuti al pettine del Governo Renzi c’è stata la riforma della scuola. Si tratta orma di una verità assodata.

“Quella della scuola – scrive Mentana – è la riforma che il premier ha voluto e fatto riuscendo nel capolavoro di buttarci quattro miliardi e di scontentare la gran parte dei professori, compresi i nuovi assunti. Un harakiri politico e elettorale, sapendo che gli insegnanti erano la base più ampia del bacino elettorale Pd. Come in un 68 rovesciato giovani e insegnanti hanno abbattuto il governo, ma stanno peggio di prima. Chiunque guiderà l’Italia, grillini centrodestra o Renzi stesso, non potrà che partire da qui”.

Rango: 10.00 (2 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Riforme : da Uat di Forlì-Cesena e Rimini sede di Forlì
Inviato da admin_CUSMA il 2/12/2015 17:41:09 (250 letture)

Uat di Forlì-Cesena e Rimini sede di Forlì, 2 dic. 2015

RESTITUUZIONE POSTI SCUOLA PRIMARIA - COMUNE E SOSTEGNO - A.S. 2015/16

___________________________________________

Prot. n. 6483C.7 Forlì, 2.12 2015

- AI DIRIGENTI SCOLASTICI DELLE DIREZIONI DIDATTICHE E DEGLI ISTITUTI COMPRENSIVI DELLA PROVINCIA
- ALLE OO.SS. DELLA SCUOLA LORO SEDI
- ALL’ALBO

OGGETTO: Restituzione posti e ore di SCUOLA PRIMARIA non assegnati per esaurimento GAE provinciali - A.S. 2015/16.

In base alla normativa vigente, si restituiscono, per le successive operazioni di competenza delle SS.LL, i posti sotto indicati e non assegnati a causa di esaurimento delle GAE provinciali, tutti i posti sono fino al 30.06.2016:

SCUOLA COMUNE PRIMARIA
FORLI’ 4 1 posto
CESENA 2 1 posto
CESENATICO 1 1 posto

Posti di organico di potenziamento rimasti vacanti dopo l’assegnazione della sede ai docenti nominati per la FASE “C” – la durata della supplenza si intende fino al termine delle attività didattiche (30.06.2016):

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3083 bytes | Commenti?
Riforme : da GildaTV del 19 settembre 2014
Inviato da admin_CUSMA il 21/9/2014 0:10:00 (264 letture)

Open in new window
Mila Spicola

Chi sono i bravi docenti che servono alla scuola?

Ne parliamo con Mila Spicola, delegata alla scuola PD Sicilia.

http://www.youtube.com/watch?v=UQBtFJD2cxI&feature=youtu.be

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Riforme : Quadri orario relativi alle classi dalla I alla IV delle superiori
Inviato da admin_CUSMA il 5/2/2013 0:10:00 (549 letture)

Open in new window
4 febbraio 2013

Ecco i quadri orari relativi alle classi dalle I alle IV delle Superiori per il prossimo anno scolastico e le opzioni per l'Istruzione Tecnica e Professionale.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Riforme : USP di Forlì-Cesena 18.02.2011
Inviato da admin_CUSMA il 18/2/2011 15:50:00 (1184 letture)

USP di Forlì-Cesena - 18.02.2011

New......
Organizzazione rete scolastica istituti scolastici di II grado programmazione offerta formativa ed educativa - a.s. 2011/2012

Prot. n. 942
Forlì, 17.2.2011

A TUTTE LE AUTORITA’ SCOLASTICHE
DELLA PROVINCIA LORO SEDI
ALLE OO.SS. LORO SEDI
ALL’ALBO SEDE

OGGETTO: Programmazione territoriale offerta formativa ed educativa e organizzazione rete scolastica Istituti di II grado - a.s. 2011/12.

A seguito del decreto emanato dall’U.S.R. per l’Emilia-Romagna relativo alla programmazione territoriale dell’offerta formativa ed educativa e organizzazione della rete scolastica per l'a.s. 2011/12 questo Ufficio ha proceduto alle rettifiche dell’anagrafe scolastica delle scuole secondarie di II grado coinvolte nel piano regionale di cui al succitato decreto.
Si comunicano, di seguito, le variazioni apportate all’anagrafe scuole di questa Provincia:

ISTITUTO D’ARTE FORLI’ APERTURA sezione associata a CESENA del Liceo Artistico
(Liceo Artistico) di Forlì FOSD020018


IST.PROF.SERV.SOC. SOPPRESSIONE indirizzo produzioni industriali e artigianali “Melozzo” FORLI’ articolazione Industria ATTIVAZIONE articolazione arti ausiliarie delle professioni sanitarie ODONTOTECNICO.

IST.TEC.AT.SOC. SOPPRESSIONE liceo linguistico.
“Saffi” FORLI’


Circa l’attivazione del Liceo Musicale aggregato al Liceo Artistico di Forlì, ancorchè richiesto, si è tuttora in attesa del D.M. di istituzione.

IL DIRETTORE COORDINATORE
F.to R. Alessandrini

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Riforme : Pubblicati in Gazzetta i regolamenti di riforma delle superiori
Inviato da admin_CUSMA il 16/6/2010 10:46:16 (824 letture)

Pubblicati in Gazzetta i regolamenti di riforma delle superiori - 16.06.2010

Entrano in vigore dal 16 giugno e avranno graduale attuazione s ettembre a cominciare dalle prime classi

Sulla Gazzetta Ufficiale di ieri, n. 137 del 15 giugno 2010, supplementi ordinari, sono stati pubblicati i tre regolamenti di attuazione della riforma delle superiori, che avevano ricevuto nelle settimane scorse (1° giugno) l'ok di registrazione da parte della Corte dei Conti.

I tre regolamenti, dopo una lunga procedura consultiva iniziata un anno fa, erano stati adottati definitvamente a febbraio 2010 dal Consiglio dei minsitri e poi emanati nel marzo scorso dal Capo dello Stato sotto forma di DPR. In Gazzetta i tre DPR sono ora sono anche identificati con numerazione progressiva.

Il Regolamento di riordino degli istituti professionali è contenuto nel DPR 15 marzo 2010, n. 87; il Regolamento di riordino degli istituti tecnici nel DPR 15 marzo 2010, n. 88, e quello di riordino dei lice è contenuto nel DPR 15 marzo 2010, n. 89.

I tre regolamenti di riforma della scuola secondaria superiore entrano in vigore da oggi 16 giugno e, come è noto, troveranno graduale attuazione a cominciare dalle prime classi del prossimo anno scolastico.

Con la pubblicazione di ieri sono complessivamente sette i regolamenti di riforma del sistema di istruzione varati in questi due anni di mandato del ministro Gelmini.

Per una strana coincidenza il numero del DPR relativo al regolamento dei licei è l'89, esattamente uguale a quello che un anno fa è stato emanato per il riordino del primo ciclo e delle scuole dell'infanzia.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
(1) 2 3 4 5 »

Cerca

Ricerca avanzata

Convenzioni Istituzioni
Convenzioni Istituzioni

Prossimi eventi
Nessun evento

Calendario
Mese PrecedenteSet 2018Mese Successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
Oggi

Videonews

Informazioni sul sito
Webmasters

admin_CUSMA

gioacolo

giustim


Iscrizione
Open in new window



Newsletter
Iscrivetevi sulla nostra
Newsletter !
La vostra e-mail :

Formato 

Iscrizione avanzata.

Galleria

Nuovi utenti
luismart 11/9/2018
syd73 24/3/2018
montemaggi 7/2/2018
GIULIOGRN 26/11/2017
dolcefranc 5/5/2017
mineanto 28/4/2017
frpche 25/4/2017
Albinoturc 15/3/2017
RenzettiB 14/11/2016
teruccia 22/10/2016

Visite

da Giugno 2009

 

Gilda-Unams  |  Sito nazionale