da La tecnica della scuola del 22 marzo 2013 - Pagina stampabile - Stampa - Gilda FC


da La tecnica della scuola del 22 marzo 2013

Data 23/3/2013 0:14:24 | Argomento: Stampa

Un anno in meno di scuola, Profumo avvia la sperimentazione

di A.G.

L’annuncio ai sindacati assieme alla notizia dell’avvio dei Tfa. Tre i tentativi da percorrere per terminare il percorso di studi a 18 anni anziché 19: avvio anticipato della primaria a 5 anni, cancellazione della IV o V primaria, cancellazione della I o II media-inferiore. No unanime dai sindacati. Per lo Snals-Confsal non c’è alcuna base progettuale pedagogico-didattica. Dura l’Anief: il Ministro dimissionario vuole solo a cancellare altri 50mila posti di lavoro dopo i 200mila degli ultimi sei anni.

La conclusione positiva, seppure con qualche coda di polemiche, della complessa approvazione dei Tfa speciali, ha posto in secondo piano un annuncio fatto dal Miur ai sindacati nella stessa giornata: quello riguardante l’avvio di una sperimentazione in alcuni istituti, che porterebbe i ragazzi a terminare il ciclo scolastico a 18 anni anziché in corrispondenza dei canonici 19. Una decisione dovuta alla necessità di equiparare la durata dei percorsi di studio italiani con quella dei percorsi europei (per dovere di cronaca solo una parte) che ne prevedono il termine a 18 anni.
Profumo ha spiegato ai rappresentanti dei lavoratori che sostanzialmente le strade da sperimentare (probabilmente già dal prossimo anno) saranno tre: “Anticipo di un anno del percorso di studio al 5° anno di età del bambino; riduzione di un anno tra il 4^ e 5^ anno della scuola elementare o della riduzione tra il 1° e il 2° anno della scuola secondaria di 1^ grado; riduzione di un anno della scuola secondaria di II grado”, spiegano dallo Snals.
Tutte le organizzazioni presenti hanno espresso il loro disappunto per la decisione del Ministro.




Questa notizia proviene da Gilda FC
http://lnx.gildafc.eu

L'indirizzo di questa notizia :
http://lnx.gildafc.eu/modules/news/article.php?storyid=4534