username: password:      forget password  register
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

Menù principale

Federazione Gilda - Unams (FGU) di Forlì-Cesena e Rimini
Open in new window

La sede è aperta martedì e giovedì dalle 16:00 alle 18:30 in Via Uberti 56/F a CESENA - Tel. 054726145
mail: gildafc@virgilio.it - PEC: fgu@pec.gildafc.eu
Graduatorie : da "LaTecnicadellaScuola.it"
Inviato da admin_CUSMA il 13/4/2021 19:50:00 (58 letture)

Open in new window




SCUOLA: Graduatoria interna per individuare eventuali docenti soprannumerari (entro il 28 aprile)

di redazione - 12/04/2021

Ogni istituzione scolastica sede di organico deve predisporre annualmente la graduatoria interna di istituto per tipologia di posto e nel caso di scuole medie di I e di II grado anche per ogni classe di concorso presente nell’organico della scuola. Le graduatorie sono di fondamentale importanza, in caso di contrazione nell’organico della scuola, servono per individuare i docenti in esubero che saranno dichiarati soprannumerari.

La predisposizione delle graduatorie interne di istituto è competenza esclusiva del Dirigente Scolastico che deve provvedere, entro i 15 giorni successivi al termine fissato dall’O.M. per la presentazione delle domande di mobilità, alla formazione e pubblicazione all’Albo dell’istituzione scolastica delle graduatorie comprendenti tutti gli insegnanti titolari nella scuola.

La mobilità 2021/22 prevede come tempistica per la presentazione delle domande dal 29 marzo 2021 al 13 aprile 2021, quindi il termine ultimo per la pubblicazione delle graduatorie interne di istituto è il mercoledì 28 aprile 2021 (entro i 15 giorni successivi alla chiusura delle domande di mobilità).

Nelle graduatorie interne di istituto devono essere inseriti tutti i docenti titolari nella scuola, anche se in servizio in altra istituzione scolastica (per utilizzi o assegnazioni provvisorie).

Saranno, quindi, in graduatoria

1. i docenti titolari in servizio nella scuola
2. i docenti titolari in servizio in altra istituzione scolastica per utilizzazione o assegnazione provvisoria
3. i docenti titolari in aspettativa, mandato politico o assenti per malattia.

Non devono essere inseriti, invece, nella graduatoria


segue in leggi tutto ...

1. i docenti in servizio nella scuola per utilizzazione o assegnazione provvisoria, quindi titolari in altra istituzione scolastica
2. i docenti in servizio nella scuola con contratto a tempo determinato.

Hanno inoltre diritto all’esclusione dalla graduatoria interna di istituto i docenti beneficiari delle precedenze previste nei punti I) – III) – IV) e VII) dell’art.13 comma 1 del CCNI, a meno che la contrazione di organico non sia tale da rendere strettamente necessario il loro coinvolgimento.

Per quanto riguarda la precedenza prevista al punto IV), l’esclusione dalla graduatoria interna si applica solo se si è titolari in una scuola ubicata nella stessa provincia del domicilio dell’assistito.

Se la scuola di titolarità è ubicata in un comune diverso da quello dell’assistito, l’esclusione dalla graduatoria interna si applica solo a condizione che sia stata presentata dal docente, per l’anno scolastico di riferimento, domanda volontaria di trasferimento.

Come si determina il punteggio spettante ad ogni docente in graduatoria interna

La posizione di ogni docente in graduatoria è determinata dal punteggio, che si valuta in base alla tabella di valutazione allegata al CCNI con le precisazioni concernenti il trasferimento d’ufficio.

Ogni elemento deve essere documentato dai docenti che possono produrre apposita dichiarazione personale ai sensi delle disposizioni contenute nel DPR n.455/2000 e successive modifiche e integrazioni.

Il Dirigente Scolastico deve predisporre le graduatorie tenendo presente che devono essere valutati soltanto i titoli in possesso dei docenti entro il termine previsto per la presentazione delle domande di trasferimento.

Qualora i docenti non abbiano provveduto a dichiarare o a documentare i titoli valutabili ai fini della formazione della graduatoria, il Dirigente Scolastico provvede d’ufficio all’attribuzione del punteggio spettante in base agli atti in suo possesso.

I docenti posizionati in coda nella graduatoria di istituto sono coloro con punteggio inferiore, se nella scuola non vi sono docenti neo-trasferiti o neo-immessi in ruolo che, nell’anno scolastico di arrivo nella scuola, devono essere collocati in coda a prescindere dal loro punteggio.
(art.19 comma 7 e art.21 comma 11 del vigente contratto sulla mobilità).

Ai fini della formulazione della graduatoria per l’individuazione dei docenti soprannumerari, le esigenze di famiglia sono da considerarsi come esigenze a non allontanarsi dalla scuola e dal comune di attuale titolarità e sono valutate nel modo seguente:
1-Ricongiungimento al coniuge: per il ricongiungimento al coniuge o, nel caso di docenti senza coniuge o separati giudizialmente o consensualmente con atto omologato dal tribunale, per ricongiungimento ai genitori o ai figli, sono attribuiti 6 punti. Il punteggio spetta anche nel caso dell’unione civile, ai sensi della legge n.76/2016.

Il punteggio è attribuito quando il familiare è residente nel comune di titolarità del docente.

Tale punteggio spetta anche nel caso in cui nel comune di ricongiungimento non vi siano istituzioni scolastiche richiedibili (cioè che non comprendano l’insegnamento del richiedente) e lo stesso risulti viciniore alla sede di titolarità e dunque il detto punteggio non potrà essere attribuito nel caso di non coincidenza fra scuola di titolarità e comune di residenza del congiunto cui ci si vuole ricongiungere

2- Figli: per ogni figlio di età inferiore ai 6 anni sono attribuiti 4 punti, mentre per ogni figlio di età superiore ai sei anni, ma che non abbia superato il diciottesimo anno di età ovvero per ogni figlio maggiorenne che risulti totalmente o permanentemente inabile a proficuo lavoro sono attribuiti 3 punti.
Il punteggio è attribuito sempre a condizione che l’età di riferimento sia compiuta entro il 31 dicembre dell’anno di riferimento per il trasferimento d’ufficio.

3-Per la cura e l’assistenza dei figli minorati fisici, psichici o sensoriali, tossicodipendenti, ovvero del coniuge o parte dell’unione civile o del genitore totalmente e permanentemente inabili al lavoro che possono essere assistiti soltanto nel comune richiesto è attribuito il punteggio di 6 punti.
Si badi che tale punteggio è attribuito solo quando il comune in cui può essere prestata l’assistenza coincide con il comune di titolarità del docente oppure è ad esso viciniore, qualora nel comune medesimo non vi siano sedi scolastiche richiedibili.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia -


Altri Articoli
17/5/2021 19:30:00 - da "www.msn.com"
17/5/2021 18:43:41 - da "LaTecnicadellaScuola.it"
17/5/2021 18:10:00 - da UST di Forlì-Cesena e Rimini sede di Forlì
14/5/2021 12:40:00 - da "TecnicadellaScuola.it"
14/5/2021 12:10:00 - Emilia Romagna - Organico scuola 2021/22
13/5/2021 15:50:00 - da GildaFC/RN
13/5/2021 15:40:00 - da "Corriere Romagna.it" ed Forlì-Cesena
12/5/2021 16:01:46 - da "LaTecnicadellaScuola.it"
12/5/2021 15:47:49 - da "LaTecnicadellaScuola.it"
11/5/2021 17:38:44 - da ItaliaOggi
11/5/2021 17:10:00 - da USR Emilia Romagna
11/5/2021 16:30:12 - da Gilda/FGU nazionale
10/5/2021 13:38:05 - da "LaTecnicadellaScuola.it"
7/5/2021 17:00:00 - da GildaFC/RN
7/5/2021 16:30:00 - da UST di Forlì-Cesena e Rimini sede di Forlì

I commenti sono di proprietà degli autori. Si declina ogni responsibilità sul loro contenuto.

Cerca

Ricerca avanzata

Informazioni sul sito
Webmasters

admin_CUSMA

gioacolo

giustim


Visite

da Giugno 2009

 

Gilda-Unams  |  Sito nazionale